rock’n’roll

Cor Veleno: Antibemusic ristampa Rock’n’Roll


 

A un anno e mezzo dalla prematura scomparsa di Primo Brown e a quindici anni dalla prima pubblicazione, l’etichetta Antibemusic ristampa Rock’n’Roll dei Cor Veleno in formato doppio vinile 180 grammi e in tiratura limitata. Rock’n’Roll è il secondo album dei Cor Veleno uscito nel 2000 e ristampato nel 2002 con la tracklist lievemente modificata, la produzione esecutiva di Tommaso “Piotta” Zanello & Francesco “Squarta” Caligiuri per Robba Coatta Factory. Primo Brown, Grandi Numeri e Squarta in quegli anni avevano segnato un punto di non ritorno, lasciando ancora oggi tracce indelebili nella scena hip hop italiana. La storica label romana che -oltre Cor Veleno- ha lanciato artisti come Piotta, Turi e prodotto -tra gli altri- lavori di Dj Gruff, Tormento e Gli Inquilini a partire dal 20 settembre 2017 metterà a disposizione Rock’n’Roll in esclusiva sul sitohttp://www.antibemusic.it/album.asp?id=664, dove è già attivo il pre-order.

Redazione

MATTHEW LEE in concerto al Memo Restaurant di Milano per presentare il nuovo album “D’ALTRI TEMPI”


mat

MATTHEW LEE

IL FENOMENO ITALIANO DEL ROCK’N’ROLL

Venerdì 15 maggio in concerto

al Memo Restaurant di Milano

Venerdì 15 maggio, il cantante e performer MATTHEW LEE sarà in concerto al Memo Restaurant di Milano (Via Monte Ortigara 30 – inizio spettacolo: ore 22.00 – ingresso: 15 euro con consumazione inclusa) per presentare dal vivo i brani contenuti nel suo nuovo album D’ALTRI TEMPI(Carosello Records).

Il disco, disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e sulle piattaforme streaming, racchiude 12 tracce (6 in italiano e 6 in inglese), tutte legate da un inconfondibile ritmo rock’n’roll rivisitato in chiave moderna.

«”D’ALTRI TEMPI” è il mio primo “vero” lavoro discografico – racconta Matthew Lee – dove ho curato ogni canzone ed ogni dettaglio insieme ad alcuni dei più importanti produttori italiani ed internazionali. Registrato in tre paesi diversi (Italia, Inghilterra e Germania), è un disco in cui mi riconosco in pieno e dove faccio vedere tutti i lati della mia personalità: da quella rock’n’roll a quello più blues, fino al mio lato più romantico. Filo conduttore di tutto è il mio pianoforte che ho tenuto sempre al centro della scena in ogni brano.»

L’album è stato realizzato con l’intervento di autori e produttori sia italiani che internazionali e, in particolare, vede la collaborazione di Luca Chiaravalli, Claudio Guidetti, Mousse T e Chris Summerfield.

Questa la tracklist di “D’Altri Tempi”: “È Tempo D’altri Tempi”, “Non mi credere”, “Can i take a bite”, “Gratitudine”, “L’isola che non c’è”, “Pronto a partire”,“I’m in love”, “Così Celeste”, “Heartbreaker”, “Place that I call home”, “You’re my girl”, “Never Never Land”.

Prosegue il “Matthew Lee Rock’n’roll Tour 2015”, queste le prossime date confermate: il 17 maggio al “A tutta birra” di Telgate (Bergamo) e il 23 maggio alla “Busafest” di Vigonza (Padova).

Definito “The genius of rock’n’roll” dalla stampa internazionale, Matthew Lee è tra i principali protagonisti di uno dei trend internazionali di maggior appeal, il rilancio delle atmosfere anni 50.

«Per quanto mi riguarda essere d’altri tempi non significa rimanere ancorato al passato, ma semplicemente recuperare valori importanti, che forse stavamo rischiando di perdere, il tutto però rivisto in una chiave attuale, non “un’operazione nostalgia”, ma un qualcosa che spero possa essere percepito come una novità racconta Matthew Lee, che vanta un’importantissima gavetta in tutto il mondo.

 

MATTHEW LEE: Un incontro tra passato e futuro con un sapore internazionale…ED È SUBITO TEMPO D’ALTRI TEMPI


 

unnamed

Il performer e cantante MATTHEW LEE, definito “The genius of rock’n’roll” dalla stampa internazionale, è tra i principali protagonisti di uno dei trend internazionali di maggior appeal, il rilancio delle atmosfere anni 50. É TEMPO D’ALTRI TEMPI” “(esordio di Matthew Lee su Carosello Records) è infatti un brano fresco e coinvolgente che riporta immediatamente alle atmosfere rockabilly, rievocando i ritmi travolgenti di quegli anni, il tutto reso attualissimo grazie ad una produzione ricca di suoni e sonorità contemporanei. Disponibile in digital download e sulle piattaforme streaming, oltre che in una versione vinile, É TEMPO D’ALTRI TEMPI” precede la pubblicazione di un album, prevista nella tarda primavera del 2015.

 «Per quanto mi riguarda essere d’altri tempi non significa rimanere ancorato al passato, ma semplicemente recuperare valori importanti, che forse stavamo rischiando di perdere, il tutto però rivisto in una chiave attuale, non “un’operazione nostalgia”, ma un qualcosa che spero possa essere percepito come una novità racconta Matthew Lee, che vanta un’importantissima gavetta in tutto il mondo Credo che il brano “È tempo d’altri tempi” rispecchi perfettamente quello che vorrei riuscire a fare. Sono fermamente convinto che sia finalmente arrivato il “tempo d’altri tempi” poichè avverto nelle persone la voglia di musica, di spettacolo, di divertimento.» Nel video, diretto da Gregorio Adezati e ambientato nella suggestiva Piazza Castello a Torino, si compie un vero e proprio tuffo nel passato, tra amori romantici e balli sfrenati, una rappresentazione degli anni 50 in soli tre minuti.

http://www.vevo.com/watch/matthew-lee/E-tempo-daltri-tempi/ITB261400499

 

Sai per dove, il nuovo video de Le Mura tra rock’n’roll e noir per l’uscita dell’EP Ah!Ah!


Rock’n’roll, devozione e latitanza. Così si autodefinisce il trio romano Le Mura che ha da poco pubblicato il nuovo EP dal titolo Ah!Ah!, anticipato dai singoli “Sotto di 31” e “Sai per dove”. Entrambi i singoli sono accompagnati dai relativi videoclip firmati da Luna Gualano.

La band ha cominciato a farsi notare sulla scena romana esibendosi in numerosi club e pubblicando nel 2012 un EP dal titolo “Adoro Perdere Tempo“. L’anno successivo si affidano al produttore Emiliano Ra-b e, con la sua etichetta La Zona, pubblica il primo EP ufficiale Ah!Ah!  L’EP è edito e distribuito da La Grande Onda e Made in eTaly su tutti i digital store, in special price.

La musica de Le Mura viene definita un rock’n’roll malato che sposa la psichedelica emozionale, con una certa dose di sfumature darkish. Testi carichi di protesta esistenziale, plasmano un rituale evocativo tra follia e realtà. Tre musicisti che inseguono il piacere e l’intensità, tra il decadimento dell’Occidente e la demolizione di miti – dicono – che sono idee pigre. Se la voce di Andrea Imperi Purpura è profonda e cavernosa tanto da ricordare Nick Cave, le chitarre di Gabriele Proietti sono languide e seducenti come il canto di una sirena. La batteria di Bruno Mirabella rafforza con un ritmo incalzante tutto l’impianto sonoro intriso da delay e riverberi.

 )