rockshow

Ligabue in tour “MONDOVISIONE TOUR – PICCOLE CITTÀ 2014”


liga

Parte il 27 marzo da Correggio il “MONDOVISIONE TOUR – PICCOLE CITTÀ 2014” che dà il via ai concerti di Luciano Ligabue come comunicato dal rocker da facebook :

“Prima di approdare negli stadi, il Liga si esibirà in 11 palasport con capienza massima 2000 persone: lo spettacolo e l’atmosfera saranno, quindi, quelli dei suoi primissimi concerti, basati su una produzione potente ed essenziale e a strettissimo contatto col pubblico.

“MONDOVISIONE TOUR – STADI 2014” (qui date e info), invece, proporrà, a partire dal 30 maggio uno spettacolo caratterizzato da un palco fortemente innovativo in quello che si preannuncia un autentico Rock Show!

«Ho proprio voglia di portarlo in giro questo “Mondovisione” – afferma Luciano – Per cui comincio da qui, da Correggio – con un concerto nel palasport in cui ho cantato più di vent’anni fa – per poi suonare in altri piccoli palazzetti in altre piccole città. Per poi passare agli stadi. E poi andare in Europa e nel mondo. A presto».

“MONDOVISIONE TOUR – PICCOLE CITTÀ 2014”: LE DATE

27/03 Correggio (RE), Palasport Dorando Pietri

29/03 Fossano (CN), Palasport

31/03 Imola (BO), Palaruggi

02/04 Salsomaggiore Terme (PR), Palasport

04/04 Latisana (UD), Palasport

06/04 Riccione (RN), Playhall

08/04 San Benedetto del Tronto (AP), Palasport Bernardo Speca

10/04 Colle Val D’Elsa (SI), Palasport

12/04 Foligno (PG), Palasport Paternesi

14/04 Frosinone, Palafrosinone

16/04 Potenza, Pala Basento

INFO PREVENDITE

I biglietti per i concerti del “MONDOVISIONE TOUR – PICCOLE CITTÀ 2014” potranno essere acquistati (posto unico al prezzo di €43.50 + prevendita per un totale di €50.00) esclusivamente presso la biglietteria predisposta all’interno del truck “Liga-Village” che stazionerà nelle città che ospiteranno gli eventi, 3 giorni prima rispetto alla data del concerto stesso.

Per questa occasione, infatti, gli organizzatori e produttori Riservarossa e F&P Group hanno preferito non utilizzare i canali di vendita online, ma tornare, per una volta, ad effettuare la vendita direttamente sul posto, volendo raggiungere proprio il pubblico che solitamente resta fuori dal circuito dei concerti di questa portata.