roma

MUSICA: I THEGIORNALISTI, SHOW AL CIRCO MASSIMO DI ROMA IL 7 SETTEMBRE


Nel frattempo la band si prepara per la prossima tranche di concerti che partirà il 26 marzo da Jesolo e che prevede 15 tappe di cui 10 già sold out.

Redazione

CS_La Rua // live il 9 marzo all’Auditorium Parco della Musica di Roma


 

iCompany & Fondazione Musica per Roma

presentano

LA MUSICA ATTUALE
rassegna, marzo-aprile 2019


– TEATRO STUDIO BORGNA –
Roma

sabato 9 marzo 2019
La Rua
in apertura: LE ORE

BIGLIETTI: http://bit.ly/LaRuaLMA

iCompany e Fondazione Musica per Roma rinnovano l’appuntamento con “LA MUSICA ATTUALE“, la rassegna che porta alcuni tra i migliori artisti della nuova scena nazionale ad esibirsi nel tempio romano della musica, l’Auditorium Parco della Musica.

La Musica Attuale è ciò che ci sta suonando intorno in questo momento, è la musica che ispira e racconta il nostro presente e si muove verso un futuro possibile.

La Musica Attuale è la contemporaneità che guarda avanti, sperimenta e immagina nuovi scenari: una finestra spalancata su ciò che sta per succedere.

La Rua1

Il primo appuntamento vedrà sul palco i La Rua. Dal Pop al Nu-folk, dopo un 2017 ed un 2018 intensi, tra tour, duetti, colonne sonore per fiction tv e le numerose presenze sul palco del Primo Maggio Roma, conclusosi con la finale di Sanremo Giovani che li ha visti arrivare sul podio, la band è al lavoro su nuovi brani e pronta sia per il tour estero ad aprile che per quello in Italia nel corso della prossima estate.

In apertura LE ORE, duo che, dopo aver destato l’attenzione della rete, ha dato vita ad un ItPop sincero e potente, influenzato dagli anni ’90 e dell’indie rock oltremanica, mettendo in musica storie vere, vissute in prima persona o incrociate per un attimo in metro.

LA MUSICA ATTUALE
RASSEGNA 2019

IL PROGRAMMA COMPLETO

sabato 9 marzo 2019
La Rua
in apertura: LE ORE
BIGLIETTI: http://bit.ly/LaRuaLMA

 

martedì 26 marzo 2019
La Municipàl
in apertura: Portobello
BIGLIETTI: http://bit.ly/LaMunicipàlLMA

 

sabato 30 marzo 2019
TheAndré
in apertura: Esposito
BIGLIETTI: http://bit.ly/TheAndréLMA

 

venerdì 26 aprile 2019
Fast Animals and Slow Kids
+
La Rappresentante di Lista
Doppio showcase acustico
BIGLIETTI: http://bit.ly/FASK_LMA

Redazione

C.S._Luca Barbarossa e Neri Marcorè // Una Chitarra per Due all’Auditorium Pdm di Roma


Luca Barbarossa e Neri Marcorè

banner1chitarraX2-no-testi.png 

Una chitarra per Due

10 anni di amicizia, musica e progetti

10 maggio 2019

Auditorium Parco della Musica

Roma

 

Venerdì 10 maggio Luca Barbarossa torna all’Auditorium Parco della Musica di Roma per il terzo evento della sua “Carta Bianca”, mandato grazie al quale per tutto il 2019 potrà immaginare e realizzare alcuni degli eventi del grande polo musicale romano.

Sul palco della Sala Sinopoli andrà in scena Una Chitarra per Due, per questo evento unico sarà accompagnato da un amico di sempre; Neri Marcorè.

Luca e Neri si racconteranno in un’intervista suonata, la chitarra sarà il veicolo per raccontare le loro storie in musica, un piacevole viaggio attraverso vecchie e nuove canzoni del cantautore romano e non solo, e poi ancora aneddoti di vita conditi dall’ironia dell’attore marchigiano.

Non è la prima volta che i due si ritrovano insieme sullo stesso palco, esattamente 10 anni fa, nel 2009, partiva la fortunata tournèe teatrale di “Attenti a quei due”, spettacolo contenuto anche nell’ album live e nel dvd omonimi.

Barbarossa e Marcorè il 10 maggio festeggeranno 10 anni di amicizia, 10 anni di passioni comuni come la musica d’autore e il teatro canzone e 10 anni di progetti condivisi, tra cui l’ultimo Risorgimarche.

Redazione

 

 

C.S._PAOLO CEVOLI: dopo l’esperienza sul palco dell’Ariston, torna in teatro lo spettacolo “LA BIBBIA”. Il 22FEB_all’OBI HALL di FIRENZE e il 25 al TEATRO BRANCACCIO di ROMA


Paolo Cevoli_manifesto La Bibbia_b

 

 PAOLO CEVOLI

DOPO L’ESPERIENZA SUL PALCO DEL FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA DI SANREMO

E IL GRANDE SUCCESSO DI OLTRE 130 DATE IN TUTTA ITALIA

 A GRANDE RICHIESTA TORNA IN TEATRO LO SPETTACOLO

“LA BIBBIA”

 RACCONTATA NEL MODO DI PAOLO CEVOLI

“Una rilettura in chiave pop del Libro dei Libri, da tutti conosciuto ma forse non da tutti letto”

 il 22 FEBBRAIO all’“OBI HALL” di FIRENZE

il 25 FEBBRAIO al TEATRO BRANCACCIO di ROMA

 

I biglietti sono disponibili in prevendita

Dopo l’esperienza sanremese, Cevoli riprenderà gli appuntamenti in teatro con il suo spettacolo “LA BIBBIA – RACCONTATA NEL MODO DI PAOLO CEVOLI”, una rilettura in chiave pop del “Libro dei Libri, da tutti conosciuto ma forse non da tutti letto”. A fine mese sono previsti due appuntamenti speciali: il 22 febbraio all’Obi Hall di Firenze e il 25 febbraio al Teatro Brancaccio di Roma (prevendite disponibili sul sito di Ticketone: www.ticketone.it/la-bibbia).

 «La Bibbia sembra raccontare un mondo che si perde nella notte dei tempi – racconta Paolo Cevoli – ma per me non è così. Ho scelto di raccontare le storie della Bibbia perché parlano di me, di ognuno di noi. E forse è possibile immedesimarsi con i grandi personaggi di quelle vicende. Adamo, nell’Eden con Eva, che fa la figura del sempliciotto o del “patacca” come si dice in Romagna. Giobbe, il povero Giobbe, colpito da mille sfighe eppur deriso dalla moglie. Abramo che mi ricorda il mio nonno, il babbo del mio babbo. Un patriarca. Davide, piccolo e furbo, che si inventa un modo di ammazzare il cattivo gigante Golia. Nella Bibbia c’è tanto da scoprire. E anche tanto da ridere. Con l’ironia di Dio che quasi sembra un capocomico!»

 In questo spettacolo, con la regia di Daniele Sala, Paolo Cevoli vuole rileggere le storie contenute nella Bibbia come una grande rappresentazione teatrale dove Dio è il “capocomico” che si vuole far conoscere sul palcoscenico dell’universo;una sorta di “Primo Attore” che convoca come interpreti i grandi personaggi della Bibbia e li racconta attraverso un linguaggio ironico e diretto, accessibile a tutti.

Non solo teatro, ma anche musica…l’intero spettacolo infatti è accompagnato dai brani interpretati dalle cantanti Daniela Galli, Silvia Donati e Cristina Montanari.

A questo link è visibile il video promo dello spettacolo: https://youtu.be/KWmue5wk6Zw.

Queste tutte le altre date in programma dello spettacolo:

21 FEBBRAIO – Montemarciano (AN)

22 FEBBRAIO – Firenze

25 FEBBRAIO – Roma

08 MARZO – Jesolo (VE)

14 MARZO – Milano

09 APRILE – Cassano Magnago (VA)

10 APRILE – Cesano Maderno (MB)

11 APRILE – Cesano Boscone (MI)

I biglietti sono attualmente disponibili in prevendita presso i singoli teatri.

Redazione

C.S._Martina Attili: il 4 maggio parte il tour dall’Auditorium Parco della Musica di Roma. Poi Torino (9 maggio – Teatro Concordia) e Milano (13 maggio – Teatro dal Verme)|BIGLIETTI


MARTINA ATTILI

image003 (5)

Parte il “Cherofobia Tour”:

4 maggio – Auditorium Parco della Musica – Roma

9 maggio – Teatro Concordia – Torino

13 maggio – Teatro dal Verme – Milano

Il 4 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma, il 9 maggio al Teatro Concordia di Torino e il 13 maggio al Teatro dal Verme di Milano: sono queste le prime tre importanti date del “Cherofobia Tour” d iMartina Attili, 17enne romana che ha stregato tutti durante la scorsa edizione di X Factor con il suo talento espressivo e una personalità fatta di determinazione, sensibilità e inquietudine. Sul palco sarà accompagna da Margherita Fiore (piano e tastiere), Davide Gobello (chitarra), Matteo Carlini (basso) e Gian Marco ” Kicco” Careddu (batteria) e dal corpo di ballo di Patrizio Ratto (ballerino di Amici e del tour di Giorgia nel 2017).

Martina presenterà al pubblico i brani dell’Ep di debutto “Cherofobia”, progetto discografico che porta il nome del brano che già alle audizioni di X Factor 2018 generò una straordinaria standing ovation di pubblico e l’approvazione totale dei quattro giudici. Successo conclamato anche su YouTube dove il nome di Martina Attili è salito in vetta nelle tendenze e il video delle audizioni ha conquistato il podio dei video più popolari del 2018.  Oltre all’inedito “Cherofobia” (certificato disco d’oro), scritto dalla stessa Martina con la produzione di Manuel Agnelli ed Enrico Brun, l’Ep si compone delle 5 celebri cover presentate durante i live di X Factor. Prima dell’inizio dei concerti Simone Attili, produttore e ingegnere del suono laureato al SAE Institute di Londra, con importanti esperienze al fianco di Justin Berkmann, storico fondatore del Ministry of Sound e quella al Derbe Music festival in Passau (Germania), si esibirà in alcune con alcune sue produzioni musicali e non solo.

Martina Attili “ha prima imparato a cantare e poi a parlare, a ballare e poi a camminare”, racconta il padre. Cresciuta a pane, acqua e Renato Zero, Martina spiega che: “Sono salita su un palco a un anno (questo è quello che ho visto nei filmini) e semplicemente non sono più scesa. Per me la musica è un po’ come bere l’acqua: non ti chiedi se ti piace ma ne hai bisogno per restare in vita, bevi da sempre e lo fai tutti i giorni; alle volte vorresti non farlo, come quando stai male, ti sei appena lavato i denti o hai masticato una gomma alla menta, però lo fai senza pensarci due volte: facile come bere un bicchier d’acqua, no?” “No. Assolutamente no. – prosegue – “Infatti, i miei primi ostacoli con il canto sono iniziati a soli cinque anni. C’era il karaoke, quel dannato karaoke. Stavano cantando la mia canzone preferita (“L’isola che non c’è”) e io non potevo farlo perché non sapevo le parole e non sapevo leggere: ‘Quando sarai grande potrai partecipare anche tu’, mi dissero. Forse è stato questo episodio a farmi desiderare di mettermi in gioco nel campo della musica: cantare Edoardo Bennato a una festa”.

Martina così si tuffa nella musica: nel 2016 inizia a studiare con Fulvio Tomaino. A gennaio del 2017 vince “The Voice of The Sea”. A Giugno del 2017 vince il Premio Piero Calabrese con“Cherofobia” (il suo secondo inedito). Ha partecipato a “Fuori Classe” “principalmente perché sapevo che alle finali ci sarebbe stato Beppe Vessicchio”, racconta. Raggiunte le semifinali decide, insieme alla mia famiglia, di ritirarsi per intraprendere al meglio il percorso di AreaSanremo 2017 dove arrivai tra gli otto vincitori. Ad Aprile 2018 decide di partecipare alle selezioni di X-Factor 2018“e sapete tutti come è andata…”

I biglietti sono disponibili su TicketOne:

Per i biglietti Auditorium Parco della Musica – RomaCLICCA QUI. Per il Vip pack per RomaCLICCA QUI.

Per i biglietti Torino e MilanoCLICCA QUI

Prezzi per le tre date (Roma, Milano e Torino), incluso prevendita:

Vip pack € 60,00, comprende: posti migliori da primo prezzo;

possibilità di assistere alle prove e Meet and great con l’artista.

Primo prezzo: € 35,00 / Secondo prezzo: € 30,00 / Terzo prezzo: € 25,00

Redazione

C.S._Giorno della Memoria, al Palladium il 28 gennaio maratona dedicata a Primo Levi: tra gli ospiti Edoardo Albinati e Ilaria Cucchi


Giorno della Memoria:

al Teatro Palladium le celebrazioni proseguono lunedì 28 gennaio con una maratona dedicata alla lettura collettiva dell’opera di Primo Levi “Se questo è un uomo”

lunedì 28 gennaio 2019 

dalle ore 9 alle 17

Teatro Palladium- Piazza Bartolomeo Romano 8, Roma

ingresso gratuito

Al Teatro Palladium di Roma le celebrazioni per il Giorno della Memoria continuano lunedì 28 gennaio con “Dall’alba al tramonto”: una lettura collettiva, integrale e continuativa del libro Se questo è un uomo di Primo Levi. L’evento è organizzato dalla Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civilidall’Università degli studi di Roma Tre e dal Centro Culturale Primo Levi, con il patrocinio della Camera dei Deputati e del Municipio Roma VIII.

Dalle 9:00 alle 17.00 si alterneranno sul palco studenti, docenti, cittadini, esponenti della cultura e della società civile. Tra i partecipanti, oltre al Magnifico Rettore dell’Università degli Studi Roma Tre, prof. Luca Pietromarchi; lo scrittore Premio Strega Edoardo Albinati; il presidente emerito della Corte Costituzionale Giovanni Maria FlickIlaria CucchiAldo Zargani, testimone superstite dell’olocausto; l’attore Fausto Sciarappa; il Direttore Generale di Banca Etica Alessandro Messina e il musicista Garfo.

L’evento è gratuito e aperto al pubblico che, in qualsiasi momento della giornata, potrà recarsi al Teatro Palladium per ascoltare la lettura o partecipare in prima persona, inserendo il proprio nome nella scaletta dei contributi.

“La memoria è un bene prezioso da condividere, costruire e rinnovare insieme in ogni occasione. Per questo abbiamo deciso di organizzare una lettura continuata e integrale di Se questo è un uomo. L’esperienza che racconta Primo Levi in quest’opera, la sua esperienza, è una storia di tutti e di tutte le generazioni: dagli studenti ai professori, dai più giovani ai più anziani. Chiunque quel giorno voglia leggere una pagina dell’opera di Primo Levi lo potrà fare, dall’alba al tramonto, perché quella tragica storia non sia dimenticata” ha dichiarato Patrizio Gonnella, presidente della Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civili.

“Chiedersi perché è successo, porre le basi perché non accada più. Con la lettura integrale e continuativa di Se questo è un uomo di Primo Levi, l’Università Roma Tre intende dare il suo contributo per non dimenticare il passato, per non essere condannati a ripeterlo, sensibilizzando i più giovani. Una riflessione collettiva sul valore di quella testimonianza per contribuire a formare, insieme alle scuole, un sapere critico nelle nuove generazioni, dai bambini delle scuole elementari sino ai ragazzi dell’Università, uniti, insieme ai loro docenti, in un’insolita maratona di lettura” ha commentato il professore Marco Ruotolo, Prorettore con delega per i rapporti con scuole, società e istituzioni dell’Università Roma Tre.

“L’iniziativa Dall’alba al tramonto è stata realizzata per la prima volta dal Centro culturale Primo Levi a Genova nel 2012 proprio con la lettura del libro di Primo Levi Se questo è un uomo in occasione del Giorno della Memoria. L’idea è molto semplice, ma efficace. La lettura a voce alta in pubblico in un ambiente che aiuta la concentrazione aiuta a sentire il testo coinvolgendo il lettore e gli ascoltatori in una relazione. Gli ascoltatori che diventano via via lettori partecipano ad un’azione collettiva che assume forma liturgica. Un modo per ricordare non solo con la mente, ma anche con il cuore. Dall’Alba al tramonto si è tenuta oltre che a Genova a Pistoia per iniziativa del Comune. Siamo molto lieti, quest’anno, dell’invito che ci ha rivolto CILD e l’Università degli studi Roma Tre per una sua realizzazione nella città in cui è presente la più grande e antica Comunità ebraica italiana.

Siamo certi che sarà un’occasione importante e significativa anche per una prevista e grande partecipazione giovanile” ha dichiarato Piero Dello Strologo, presidente del Centro culturale Primo Levi di Genova.

Redazione

“La Musica Attuale” a Roma, Auditorium Parco della Musica.


    cid:image001.jpg@01D4AE59.1E23C4D0    Descrizione: Logo-Musica-per-Roma

iCompany & Fondazione Musica per Roma

presentano

LA MUSICA ATTUALE

rassegna, marzo-aprile 2019

Descrizione: auditorium1


– TEATRO STUDIO BORGNA –
Roma

con

La Rua | La Municipàl TheAndré
Fast Animals and Slow Kids + La Rappresentante di Lista

iCompany e Fondazione Musica per Roma rinnovano l’appuntamento con “LA MUSICA ATTUALE“, la rassegna che porta alcuni tra i migliori artisti della nuova scena nazionale ad esibirsi nel tempio romano della musica, l’Auditorium Parco della Musica.

La Musica Attuale è ciò che ci sta suonando intorno in questo momento, è la musica che ispira e racconta il nostro presente e si muove verso un futuro possibile.

La Musica Attuale è la contemporaneità che guarda avanti, sperimenta e immagina nuovi scenari: una finestra spalancata su ciò che sta per succedere.

LA MUSICA ATTUALE
RASSEGNA 2019

IL PROGRAMMA

sabato 9 marzo 2019
La Rua
in apertura: LE ORE
BIGLIETTI: http://bit.ly/LaRuaLMA

Dal Pop al Nu-folk con i La Rua. Dopo un 2017 ed un 2018 intensi, tra tour, duetti, colonne sonore per fiction tv e le numerose presenze sul palco del Primo Maggio Roma, conclusosi con la finale di Sanremo Giovani che li ha visti arrivare sul podio, la band è al lavoro su nuovi brani e pronta sia per il tour estero ad aprile che per quello in Italia nel corso della prossima estate.

giovedì 21 marzo 2019
La Municipàl
in apertura: Portobello
BIGLIETTI: http://bit.ly/LaMunicipàlLMA

Nuovi romantici e sperimentatori del pop d’autore, i fratelli Carmine e Isabella Tundo sono il cuore pulsante del progetto La Municipàl, band che ha esordito nel 2016 con Le nostre guerre perdute. Dopo una serie di nuovi singoli nel 2018, La Municipàl presenta all’Auditorium il suo secondo discoBellissimi difetti.

sabato 30 marzo 2019
TheAndré
in apertura: Esposito
BIGLIETTI: http://bit.ly/TheAndréLMA

Con più di 4 milioni di visualizzazioni su YouTube, The André è diventato un fenomeno del web musicale grazie alle cover d’autore in cui omaggia il grande Maestro immaginando come si sarebbe cimentato cantando i testi del filone trap.  Themagogia – Tradurre, tradire, trappare è il suo disco d’esordio.

venerdì 26 aprile 2019
Fast Animals and Slow Kids
+
La Rappresentante di Lista
BIGLIETTI: http://bit.ly/FASK_LMA

Doppio showcase acustico con Fast Animals and Slow Kids La Rappresentante di Lista.

“Siamo in 4, ci vogliamo bene”. Basterebbe questa definizione per descrivere quella che è sicuramente una delle live band italiane migliori del momento. Loro sono i Fast Animals and Slow Kids e vengono da Perugia, per un breve showcase rivisitato totalmente in chiave acustica.

Progetto che fonde scrittura, teatro e forma canzone, La Rappresentante di Lista è a oggi tra le nuove realtà più trasversali e interessanti del panorama musicale contemporaneo. L’energia che muove la ricerca della band prescinde dalla necessità di cristallizzare un genere e nella descrizione che gli stessi autori fanno della loro musica, definendola queer, è già presente questa continua trasformazione.

 

Redazione

[COMUNICATI STAMPA] #MUSICA: LP torna in Italia| a Roma e Milano i firmacopie per il nuovo album ‘Heart To Mouth’|


LP (ph. Darren Craig)

Credo che le canzoni valgano più di tante parole”: non è uno slogan, ma solo un pensiero di LP, alle spalle quattro album in studio, migliaia di concerti (uno dei più recenti, la sua entusiasmante partecipazione alla Notte della Taranta dello scorso agosto, ma anche i palchi internazionali del Coachella, Mad Cool e Outisde Lands), un successo che è cresciuto quanto più l’artista statunitense di origine italiana “ha lasciato fare” a se stessa, nell’ispirazione e nelle intenzioni delle canzoni. È stato così che i video di Lost On You, Muddy Waters, When We’re High sono arrivati a oltre 280 MLN di visualizzazioni in un anno e che l’album Lost On You è diventato disco di platino in Italia, Francia, Svizzera,  Russia, Polonia, Grecia e molti altri paesi.  Credenziali importanti, che però si potrebbero anche dimenticare ascoltando le note del nuovo singolo sinuoso e profondo, toccante e intenso come Recovery. Se anche non conoscessimo LP, rimarremmo in ogni caso colpiti dalle sfumature di un pezzo che risplende nell’oscurità, così come certi fiori luccicano nel fango.

Heart To Mouth (lavorato con il collaboratore e produttore di Lost On You Mike Del Rio -Eminem, X Ambasciatori, Skylar Gray- e l’autrice Nathaniel Campany) in uscita il 7 dicembre per XEnergy/Believe/Sony

 (https://www.amazon.it/dp/B07KBR3G7K/ref=cm_sw_r_cp_api_6Jv.BbTV51743),

raccoglie brani in cui dal cuore si arriva alla bocca, dal sentimento alle parole, dalla quiete alla tempesta, con un’attitudine schiettamente rock. L’artista sarà in Italia per i firmacopie:

Sabato 8 dicembre a Roma presso Discoteca Laziale

 e

Domenica  9 dicembre Milano presso Mondadori Megastore (Duomo).

 

Un felice cortocircuito di melodie e di ritmi accompagnati da un canto che tende la malinconia verso un punto di non ritorno (Dreamcatcher) o la frenesia verso timbri rocciosi e parecchio riconoscibili (When I Move Over You). Che infatti rimanga sugli sfumati (One Night In The Sun) o che acceleri sui ritmi (Girls Go Wild), LP è essenzialmente una voce, che risuona di traccia in traccia, che si muove ineluttabile (The Power) e ruggente (Special, una chiusa di partita parecchio rock’n’roll), concedendosi anche un pugno di gemme dichiaratamente pop (Shaken) e retroattive (House On Fire). Non c’è un solo genere per queste continue e riuscite divagazioni fra folk del nuovo Millennio (Hey Nice To Kow Ya) e pulsazioni corali (Die For Your Love) e solitarie (Dreamer), dove, più che struggersi, si affrontano con energia amore, sogno, abbandono. Heart To Mouth, nelle sue componenti, aggiunge alle hit del passato una terza dimensione, dove fragilità e forza convivono, si raccontano, e si aprono a un nuovo viaggio che si preannuncia una volta ancora, memorabile, col cuore e con le parole.

In occasione dell’uscita del nuovo album sabato 8 dicembre, alle ore 22, LP sarà in concerto in esclusiva su “Radio2 Live”, in una serata evento condotta da Carolina Di Domenico e Pier Ferrantini, aperta ad un numero limitato di persone e in diretta su Rai Radio2.

https://www.youtube.com/watch?v=OOmjvf0FICk

 

Redazione

[COMUNICATO STAMPA] #MUSICA: Luca Barbarossa // Roma è de Tutti … a Teatro – Tour


LUCA BARBAROSSA

Barbarossa-cop-fb.png 

 “ROMA È DE TUTTI

… A TEATRO”

13 OTTOBRE 2018 –TEATRO CILEA – NAPOLI

10 NOVEMBRE 2018 – TEATRO DELLA TOSSE- GENOVA

24 NOVEMBRE 2018 – TEATRO DELLE API –PORTO SANT’ELPIDIO (FM) 

EVENTO UNICO

21 – 22 – 23 DICEMBRE 2018 – AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA SALA PETRASSI – ROMA

 Dopo la grande festa del 29 giugno nella Cavea dell’Auditorium Pardo della Musica di RomaLuca Barbarossa torna a cantare Roma è de tutti, ancora una volta in teatro.

In una dimensione più intima e cantautorale i brani del disco che narrano storie di quartiere, nella lingua parlata per le strade e nelle case della Capitale, acquistano nuova vita trasformandosi in piccoli racconti che hanno al centro La Roma di Luca Barbarossa, vissuta e tramandata. Il viaggio di questo disco è partito musicalmente da Sanremo, dove Luca – con Passame er sale – ha portato la romanità sul palco dell’Ariston per la prima volta nelle 68 edizioni del Festival.

Roma è de tutti arriverà il 13 ottobre a Napoli al Teatro Cilea, il 10 novembre a Genova al Teatro della Tosse, il 24 novembre a Porto San’Elpidio al Teatro delle Api e si fermerà nella città in cui è nato, Roma, per un evento unico; tre serate all’Auditorium Parco della Musica nei giorni 21, 22 e 23 dicembre.

Ogni volta che sale su un palco, Luca porta con sé un intero mondo: dagli echi dei suoi esordi come musicista di strada a metà degli anni Settanta al successo popolare degli anni Ottanta e Novanta, dalle indubbie doti autorali (ha scritto canzoni per Mannoia, Pavarotti, Morandi e Turci) all’affabilità quando veste i panni dell’intrattenitore ironico, empatico e attento, elemento fondamentale in tante conduzioni (il Primo Maggio a Taranto e Roma e Il mondo a 45 giri su RAI3, ad es., ma soprattuttoRadio2 Social Club, programma che scrive e conduce dal 2010 sull’emittente Rai, duettando con i vari artisti ospiti – tra loro James Taylor, Negramaro, Laura Pausini e tanti altri).

LA DANZA “DEMOCRATICA” DI JEROME BEL IN PRIMA NAZIONALE IL 9 E 10 SETTEMBRE AL TEATRO ARGENTINA PER SHORT THEATRE 2018


Redazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: