salvador sobral

MUSICA: SALVADOR SOBRAL vincitore dell’Eurofestival ora ha un “cuore nuovo”


Sobral-2

Salvador Sobral  il l 27enne cantante portoghese  che ha trionfato all’ultimo Eurovision Song Contest portando sul palco la sua “Amar pelos dois” e, come noto, affetto da una grave patologia cardiacaè stato sottoposto ad un trapianto cardiaco a Lisbona ed ora è in ospedale. Come riportano i media locali l’intervento è riuscito e, se in un primo momento le condizioni di salute del cantante hanno destato preoccupazioni,  nell’arco di paio di giorni l’artista portoghese ha reagito ed ora è stabile in ospedale. Il medico che ha eseguito l’intervento ha anche dichiarato che Sobral potrà tornare a una vita normale ma che nei prossimi mesi dovrà sottoporsi ad un lungo periodo di riabilitazione.

Redazione

 

Salvador Sobral, vincitore dellʼEurovision 2017 è in condizioni critiche, urge un trapianto di cuore.


L’ultimo bollettino medico definisce “preoccupante” lo stato di salute di Salvador Sobral, l’artista poertoghese  vincitore dell’Eurovision Song Contest 2017, ricoverato la settimana scorsa all’ospedale Santa Cruz en Carnaxide di Lisbona per gravi problemi al cuore. Urge un trapianto di cuore e ormai si parla di  una “corsa contro il tempo“. Come riporta TgCom24 le condizioni del cantante – collegato a una macchina che supporta l’attività degli organi vitali – inizialmente erano state definite “stabili”, grazie anche al costante monitoraggio del suo stato di salute. Verso il 23-24 settembre, tuttavia, è arrivato un significativo peggioramento. Per non affaticarlo, le visite di amici e parenti sono state ridotte al minimo. Significativo, in particolare, quanto da lui dichiarato durante un concerto a Estoril, in Portogallo, durato solo un’ora e mezza, in cui i fan avevano simbolicamente portato tanti palloncini a forma di cuore. “Spero che uno di questi mi possa servire“, aveva detto Sobral in quell’occasione.

Redazione

Eurovision Song Contest 2017: Chi è il vincitore Salvador Sobral?


Sobral-2
CHI E’ Salvador Sobral CHE HA VINTO l’Eurovision Song Contest con un brano completamente fuori dai canoni eurovisivi ? Nato a Lisbona nel 1989, schivo, refrattario al successo e ai media, a soli 10 anni ha debuttato in televisione nella versione portoghese di «Bravo bravissimo».
Ma Salvador Sobral ha esordito nel talent show Idolos, versione lusitana di Pop Idol (“Mi iscrisse la fidanzata di allora, andai ma non faceva per me, quello non è un programma di musica, ma di intrattenimento”). E’ a Barcellona, dove studia psicologia, che cominciare a fare musica seriamente. Ed è lì che la sua carriera riparte.
Tanti live, un album, due singoli, insieme allo studio delle lingue (ha vissuto per un periodo anche a New York e parla perfettamente anche portoghese, spagnolo, inglese e italiano). Fratello d’arte, sua sorella è Luisa Sobral, una delle più famose cantautrici jazz lusitane, con una carriera lunga e importante come le sue collaborazioni internazionali.
E’ lei che ha dato il “la” alla sua vittoria, accettando l’offerta della tv RTP per il nuovo format del Festival da Canção: invitare autori importanti a scrivere canzoni da offrire poi ad interpreti. E lei ha scelto il fratello perché “E’ la più bella voce che io conosca“  “Amar Pelos Dois”, la canzone presentata all’ESC in precedenza ha infatti conquistato proprio il primo posto al Festival de Cancao grazie al quale ha potuto accedere alla kermesse canora europea.

Insomma, dai club di musica jazz al palco più importante d’Europa. A Kiev Salvador è arrivato solo domenica scorsa, giorno del red carpet, con una speciale dispensa dell’EBU. Sobral soffre infatti di una patologia cardiaca mai bene specificata dalla tv portoghese e dal suo team, che hanno sempre preferito puntare sull’aspetto artistico del cantante. Solo dopo si è saputo che anche i suoi vestiti larghi hanno a che fare con questo problema ma secondo alcuni media la malattia di cui soffre è piuttosto grave, tanto che necessiterebbe di un trapianto di cuore.

Salvador non pensava di vincere è andato all’ESC per cantare: “ …Forse può suonare pregiudizievole, ma il pubblico mi ha sorpreso, perché ha appoggiato una canzone semplice ma armonicamente ricca. Oggi la gente preferisce ascoltare canzoni con voci più da giocolieri”.

Riuscirà Salvador Sobral a convivere col mondo dallo spettacolo da cui rifugge e a confrontarsi con la discografia europea impiantata sullo showbusiness  con un brano fuori dagli schemi del mainstream? Si vedrà…

Redazione