serie tv

CS_Masantonio – Sezione scomparsi


Venerdì 16 luglio, in prima serata su Canale 5, nuovo appuntamento con la serie “Masantonio–Sezione scomparsi” che vede protagonista Alessandro Preziosi. Creata da Valerio Cilio e Gianluca Leoncini, la serie prodotto da Cattleya è diretta da Fabio Molo ed Enrico Rosati. Nel cast Davide Iacopini e Bebo Storti, a cui si aggiungono Claudia PandolfiDaniela CameraVirginia Campolucci e Andrea Di Casa.

Sinossi settimo episodio:
Riva (Davide Iacopini) vuole mostrare a sua figlia Martina il suo vecchio mito, l’ex calciatore della Sampdoria Garnera, tornato in città per ricevere un’onorificenza. Quando questi scompare nel nulla, il poliziotto si mette sulle sue tracce. Masantonio (Alessandro Preziosi) intanto è alle prese con la sparizione di Margherita, una vecchia amica di De Prà (Bebo Storti), affetta da Alzheimer. Stavolta per il nostro è più difficile utilizzare il suo metodo, a causa della malattia della donna. Mentre Riva è alle prese con un dolore difficile da affrontare, le indagini svelano un collegamento tra le due piste: Garnera, non nuovo al crimine, potrebbe essere un pericolo per la donna…

Sinossi ottavo episodio:
Masantonio, grazie al rapporto con la nipote, prende a cuore la scomparsa di Luca, un ragazzo problematico che sembrava essere cambiato grazie a Fatima, la sua fidanzata. La famiglia musulmana di lei, infatti, l’aveva pienamente accolto, offrendogli un lavoro e dandogli fiducia, tanto che lui aveva deciso di convertirsi alla loro religione. Ma non è tutto oro quello che luccica…
Mentre l’indagine evolve con l’aiuto di Tina, Masantonio è costretto ad affrontare le donne della sua vita: Valeria (Claudia Pandolfi) e Roberta. E stavolta nemmeno il discreto Riva riuscirà a rimanerne fuori…

Redazione
 

CS_Masantonio – Sezione scomparsi |su Canale 5, nuovo appuntamento con la serie che vede protagonista Alessandro Preziosi.


Venerdì 9 luglio, in prima serata su Canale 5, nuovo appuntamento con la serie “Masantonio–Sezione scomparsi” che vede protagonista Alessandro Preziosi. Creata da Valerio Cilio e Gianluca Leoncini, la serie prodotto da Cattleya è diretta da Fabio Molo ed Enrico Rosati. Nel cast Davide Iacopini e Bebo Storti, a cui si aggiungono Claudia PandolfiDaniela CameraVirginia Campolucci e Andrea Di Casa.

Sinossi quinto episodio:
Le indagini portano Masantonio (Alessandro Preziosi) e Riva (Davide Iacopini) in una vecchia casa di campagna, sulle tracce di un brillante fisico (Davide Mancini) con molti segreti da nascondere. L’uomo, negli ultimi anni, si è estraniato dal mondo per dedicarsi alla formulazione di un’equazione rivoluzionaria che potrebbe essere la causa della sua scomparsa. In lui c’è un maniacalità quasi ossessiva che a Riva ricorda fin troppo i modi di fare del collega, Masantonio…

Sinossi sesto episodio:
Alla ricerca di Don Giulio (Alberto Giusta), un prete scomparso nel nulla, Masantonio (Alessandro Preziosi) non può evitare di scontrarsi con un fantasma del suo passato, un’ombra che si è portato dietro per molto tempo e che questa indagine riporterà a galla. Ripercorrendo la vita del prete, Masantonio e Riva (Davide Iacopini) presto si accorgono che qualcosa non torna: molti indizi fanno pensare che Don Giulio avesse una vera e propria doppia vita. Ma cosa nascondeva, di preciso? E adesso che fine ha fatto? Masantonio questa volta non avrà vita facile, anche perché lui per primo si renderà conto che c’è qualcosa che deve fare. Qualcosa che ha rimandato troppo a lungo.

Redazione

CS_”La vita promessa” è su Rai1 Protagonista Luisa Ranieri


(none)

Rai1 ripropone, da lunedì 5 luglio alle 21.25, la serie tv “La vita promessa”.
Luisa Ranieri è Carmela, una siciliana bella e risoluta, ma anche e soprattutto moglie innamorata e madre protettiva. Vittima delle attenzioni indesiderate e ossessive di un uomo influente e senza scrupoli, Carmela decide di affrontare un lungo viaggio per scappare dal suo aguzzino e proteggere la sua famiglia. 
Decisa a trovare una nuova terra da amare e dove ricominciare, lascia la Sicilia per imbarcarsi in un’avventura che la porterà oltreoceano, in un’America, quella degli anni Venti, dominata dal Proibizionismo e schiacciata dalla crisi economica.
È la storia di una famiglia italiana in cerca di riscatto e della vita promessa, tra sogni e inevitabili disillusioni.
“La vita promessa” è una produzione Rai Fiction-Picomedia, per la regia di Ricky Tognazzi. Soggetto e sceneggiatura di Laura Toscano e Franco Marotta, con la revisione di Simona Izzo. Con Thomas Trabacchi, Francesco Arca, Miriam Dalmazio, Cristiano Caccamo, Emilio Fallarino, Giuseppe Spata, Vittorio Magazzu’, Francesca Di Maggio, Primo Reggiani e con Lina Sastri.

CS_Masantonio – Sezione scomparsi


Domenica sera, in prima serata su Canale 5, nuovo appuntamento con la serie “Masantonio–Sezione scomparsi” che vede protagonista Alessandro Preziosi.
Creata da Valerio Cilio e Gianluca Leoncini, la serie prodotto da Cattleya è diretta da Fabio Molo ed Enrico Rosati. Nel cast Davide Iacopini e Bebo Storti, a cui si aggiungono Claudia PandolfiDaniela CameraVirginia Campolucci e Andrea Di Casa.

Sinossi terzo episodio:
Mentre indaga sulla scomparsa di Thiago (Prince Steven Urina), un bambino di origini peruviane, Masantonio (Alessandro Preziosi) è costretto a riflettere su alcuni aspetti della sua infanzia e sui perché delle scelte che ha fatto. Questa volta, per immedesimarsi con lo scomparso, l’uomo dovrà guardarsi dentro e trovare il coraggio di affrontare, poco a poco, i fantasmi del suo passato. A cominciare da Tina (Virginia Campolucci), la quindicenne che ha iniziato a pedinarlo…


Sinossi quarto episodio:
In cosa consiste il metodo d’indagine di Masantonio (Alessandro Preziosi)? Per Sandro Riva (Davide Iacopini), questo è il rompicapo più complesso. Un nuovo caso sembra offrire la possibilità di scavare nel passato di Masantonio e squarciare il velo di mistero che lo avvolge. Una donna Alberta Comini (Anna Della Rosa) è scomparsa abbandonando la figlia di pochi mesi ma ogni pista plausibile sembra finire in un buco nell’acqua. Mentre la verità emerge faticosamente, Riva inizia a conquistare a piccoli passi la fiducia di Masantonio.

Redazione

CS_Nuovo appuntamento su Canale5 con «Grand Hotel – Intrighi e passioni


Mercoledì 23 giugno, in prima serata su Canale 5, nuovo appuntamento con “Grand Hotel – Intrighi e passioni“, period-drama ambientato in un hotel deluxe di inizio secolo, dove la storia unisce commedia a mistero.

Acclamata dal pubblico e dalla critica, la serie ha ottenuto un grande successo internazionale, attraversando i confini spagnoli con vari adattamenti e riproposizioni in oltre 30 paesi e, tra questi, Francia, Iran, Turchia, Uruguay e Regno Unito.
Prodotto dalla spagnola Bambú Producciones, il titolo ha all’attivo tre stagioni e vanta un cast di primo piano: Pedro Alonso (il mitico Berlino de La casa di carta), Megan Montaner (la più amata ne Il segreto), Yon González (Il sospetto, El internado, Le ragazze del centralino), Marta Hazas (Cuore ribelle, El internado, Velvet).
Consulente storico della serie, Juan José Luna, attuale capo curatore del Museo del Prado, che ha redatto un dossier con gli eventi storici e culturali rilevanti di quegli anni, per garantire un racconto quanto più fedele ai temi della Belle Époque. 

Relazioni complicate, amori, bugie, segreti e tradimenti sono gli ingredienti principali della storia, che porta lo spettatore in un’epoca di eleganza e nobiltà, all’interno del magnifico Grand Hotel, lo storico e iconico Palacio de la Magdalena, a Santander – per la prima volta utilizzato come location di riprese – e nelle seducenti cornici di boschi e spiagge che ne circondano gli spazi.

Ambientato nel 1905, «Grand Hotel – Intrighi e passioni» racconta la vicenda del giovane di umili origini, Julio Olmedo. Raggiunto il Grand Hotel per fare visita alla sorella Cristina, che vi lavora come responsabile del piano, Julio scopre che da oltre un mese nessuno ne sa più nulla. Rimasto come cameriere, Julio, mentre indaga sulla scomparsa della sorella, s’innamora di Alicia. È una delle figlie di Doña Teresa, la proprietaria dell’Hotel. Insieme, i due scopriranno segreti gelosamente custoditi tra le mura dell’idilliaco edificio, che…

Redazione

CS_Al via la nuova serie dell’estate di Canale 5 «Grand Hotel – Intrighi e passioni»


Mercoledì 9 giugno, in prima serata, debutta una delle nuove serie dell’estate di Canale 5«Grand Hotel – Intrighi e passioni», period-drama ambientato in un hotel deluxe di inizio secolo, dove la storia unisce commedia a mistero.

Acclamata dal pubblico e dalla critica, la serie ha ottenuto un grande successo internazionale, attraversando i confini spagnoli con vari adattamenti e riproposizioni in oltre 30 paesi e, tra questi, Francia, Iran, Turchia, Uruguay e Regno Unito.
Prodotto dalla spagnola Bambú Producciones, il titolo ha all’attivo tre stagioni e vanta un cast di primo piano: Pedro Alonso (il mitico Berlino de La casa di carta), Megan Montaner (la più amata ne Il segreto), Yon González (Il sospetto, El internado, Le ragazze del centralino), Marta Hazas (Cuore ribelle, El internado, Velvet).
Consulente storico della serie, Juan José Luna, attuale capo curatore del Museo del Prado, che ha redatto un dossier con gli eventi storici e culturali rilevanti di quegli anni, per garantire un racconto quanto più fedele ai temi della Belle Époque. 

Relazioni complicate, amori, bugie, segreti e tradimenti sono gli ingredienti principali della storia, che porta lo spettatore in un’epoca di eleganza e nobiltà, all’interno del magnifico Grand Hotel, lo storico e iconico Palacio de la Magdalena, a Santander – per la prima volta utilizzato come location di riprese – e nelle seducenti cornici di boschi e spiagge che ne circondano gli spazi.

Ambientato nel 1905, «Grand Hotel – Intrighi e passioni» racconta la vicenda del giovane di umili origini, Julio Olmedo. Raggiunto il Grand Hotel per fare visita alla sorella Cristina, che vi lavora come responsabile del piano, Julio scopre che da oltre un mese nessuno ne sa più nulla. Rimasto come cameriere, Julio, mentre indaga sulla scomparsa della sorella, s’innamora di Alicia. È una delle figlie di Doña Teresa, la proprietaria dell’Hotel. Insieme, i due scopriranno segreti gelosamente custoditi tra le mura dell’idilliaco edificio, che…

Redazione

CS_Al via la terza stagione di “New Amsterdam”


Martedì 1° giugno, in prima serata, su Canale 5, arriva l’attesissima III stagione di “New Amsterdam”, il medical drama con protagonisti, il medico Max Goodwin, interpretato da Ryan Eggold, il Bellevue Hospital di New York, e il Corona Virus.

Grazie alla fervida mente dello showrunner David Schulner, l’ultimo episodio della seconda stagione – Pandemic – mai andato in onda a causa della crisi sanitaria mondiale, aveva incredibilmente profetizzato quanto stava per accadere.

La storia riprende, quindi, a un anno dall’esplosione della pandemia.
A New York, Max e la sua squadra tentano di restare fedeli all’ottimismo che li ha sempre contraddistinti. La drammatica circostanza, però, ha fatto affiorare ancora di più le enormi disuguaglianze nel sistema sanitario americano. Max non intende più limitarsi a correggere un sistema in rovina. Ora intende demolirlo per costruirne uno più efficace.

Le storie di “New Amsterdam” – ispirate a vicende reali – sono tratte dai racconti del Bellevue Hospital di New York, il più antico ospedale pubblico d’America, e dal volume Twelve Patients: Life and Death at Bellevue Hospital, scritto dall’ex direttore sanitario Eric Manheimer, coinvolto nella realizzazione della serie come autore e produttore.
Proprio per questo, il titolo si caratterizza come serie di denuncia. Clinici, paramedici e personale amministrativo hanno infatti un’unica missione: prestare aiuto a chi ne ha bisogno, gratuitamente.

Redazione

CS_Su Rai1 dal 3 maggio “Chiamami ancora amore”|Tre prime serate con Greta Scarano, Simone Liberati e Claudia Pandolfi


(none)

Una storia che racconta la discesa agli inferi di una coppia che, dopo anni di passione, rispetto e amore, si ritrova alla resa dei conti con un matrimonio che non funziona più.  
Due mondi così diversi che un tempo apparivano complementari, divengono giorno dopo giorno, anno dopo anno, sempre più distanti fino a diventare decisamente incompatibili.  Ma come può un grande amore trasformarsi in un sentimento che rasenta l’odio e il disprezzo? E come gestire tutta l’acredine sgorgata nel rapporto con i figli, spettatori inconsapevoli della disgregazione famigliare come degli affetti fondanti per la crescita di ognuno? 
Chiamami ancora amore è una produzione Indigo Film in collaborazione con Rai Fiction, in associazione con About Premium Content, con Greta Scarano, Simone Liberati e con la partecipazione di Claudia Pandolfi, per la regia di Gianluca Maria Tavarelli. Una serie in tre prime serate, creata da Giacomo Bendotti, in prima visione su Rai1 da lunedì 3 maggio. 
Un viaggio nel “mistero” dei sentimenti e nelle difficoltà di una coppia che scoppia. Dinamiche genitoriali distorte dalle incomprensioni e dalle cieche rappresaglie di chi non è riuscito a mantenere viva la fiamma della comprensione e del rispetto reciproco. La trasformazione di  quello che era un grande amore in una guerra famigliare fatta di ripicche e fendenti al cuore.  

Redazione

Cominciano “Le indagini di Lolita Lobosco” Con Luisa Ranieri da domenica 21 febbraio su Rai1


(none)

Quattro prime serate su Rai1 con Luisa Ranieri nei panni del vicequestore protagonista della nuova serie giallo-rosa “Le indagini di Lolita Lobosco”, firmata dal regista Luca Miniero e liberamente tratta dai romanzi di Gabriella Genisi (editi da Sonzogno e Marsilio Editori). Una produzione Bibi Film Tv e Zocotoco in collaborazione con Rai Fiction, prodotta da Angelo Barbagallo e Luca Zingaretti, in onda in prima visione da domenica 21 febbraio.
Intuito, determinazione, coraggio, ma anche fascino, femminilità e una sana malizia. Single e poliziotta di razza, Lolita dopo alcuni anni trascorsi al Nord è tornata a Bari, la sua città natale. Con l’incarico di vicequestore viene messa a capo di una squadra di soli uomini, una sfida che la vedrà impegnata non solo nel gestire indagini complesse e omicidi, ma anche i tanti pregiudizi e stereotipi sul lavoro e nella vita privata. Firmano soggetto di puntata e sceneggiatura Massimo Gaudioso, Daniela Gambaro e Massimo Reale.

Redazione

Su Rai1 “Che Dio ci aiuti 6” Con Elena Sofia Ricci, Valeria Fabrizi, Francesca Chillemi e Gianmarco Saurino.


(none)

Nuovo appuntamento con la sesta stagione di “Che Dio ci aiuti”, la serie ambientata nel convento più simpatico della tv, una produzione Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction, per la regia di Francesco Vicario, giovedì 11 febbraio alle 21.25 su Rai1. Nel cast Elena Sofia Ricci, Valeria Fabrizi, Francesca Chillemi e Gianmarco Saurino.
Nel primo episodio Suor Angela e suo padre Primo cercano di rintracciare Vanessa: prima di raccontare tutto a Erasmo vogliono essere sicuri. Ma anche Erasmo si avvicina sempre più alla verità sulle sue origini. Azzurra, intanto, cerca in tutti i modi di far avvicinare Penny a Monica, che però è distratta dalla sua relazione con Emiliano. Nico organizza una cena a quattro con Ginevra, Monica ed Emiliano che potrebbe portare a grandi sorprese.
Nel secondo, invece, scoperta la verità sul suo passato, Suor Angela cerca di riconciliarsi con Erasmo che però non sembra ancora pronto a perdonarla. Ginevra si allontana dal convento per fare chiarezza sui propri sentimenti, mentre Nico ed Erasmo si trovano costretti ad una difficile convivenza. Anche Monica intanto deve capire cosa vuole davvero dalla sua relazione con Emiliano. 

Redazione