social network

Ermal Meta e il vero motivo per cui non ha fatto le foto con i fan


Ermal Meta: lo sfogo sulla stampa: ‪"lo capisco, alcune cose fanno click e altre no. C’est la vie!‬"

Ermal Meta   attualmente sta girando tutta l’Italia  col suo ultimo tour che si sta rivelando di grande successo, tuttavia, qualche giorno fa, alcuni fan hanno lamentato il fatto che, dopo i concerti, Meta non si sia fermato per le le foto di ritocondi  sollevando una polemica che è rimbalzata sul web.

Meta che notoriamente non le manda  a dire, ha risposto alle accuse  dalla sua pagina Facebook:

“Vorrei dire con grande serenità a tutti i delusi dell’ultima ora che non si va ai concerti per poi esibire un trofeo fotografico sul proprio social, ma per vivere un’esperienza”   “Mettete giù sti telefoni e godetevi le esperienze. Un abbraccio a tutti, con affetto. Ermal”. 

Tuttavia  la polemica non si è placata dividendo i fan tra chi condivide l’opinione del cantautore e chi invece continua a pensarla diversamente, ragion per cui Meta è ritornato sull’argomento con un altro post su Twitter  spiegando, questa volta, il vero motivo del suo comportamento di quella sera dopo il concerto:

“Ho visto molti articoli sul fatto che non ho fatto due foto dopo un concerto, ma nessun articolo sul fatto che lo stesso concerto lo avessi terminato con 38 di febbre, un ginocchio malmesso e cali di pressione .

Non solo, nello stesso tweet Ermal Meta replica anche ai presunti flirt di cui si è parlato in questi giorni:

 “Ho visto più articoli sui miei presunti flirt e vita privata che, per esempio, sulla donazione dei proventi dei diritti d’autore di Non mi avete fatto niente ad Emergency . Lo capisco, alcune cose fanno click e altre no. C’est la vie!‬concludendo poi:   “Un ringraziamento sincero alla mia gente. Voi sapete chi siete e sapete il perché”  .

Queste le prossime date del tour:

12/08 – San Giovanni Di Sinis – Cabras (Or) – Anfiteatro Di Tharros
13/08 – Sant’ Antioco (Ca) – Arena Fenicia
16/08 – Torrenova (Me) – Campo Sportivo
17/08 – Taormina (Me) – Teatro Antico
19/08 – Rossano Calabro (Cs) – Anfiteatro M. De Rosis
22/08 – Alassio (Sv) – Riviera Music Festival / Porto Luca Ferrari
23/08 – Oliena (Nu) – Arena Corrasi
25/08 – Chieti – Anfiteatro La Civitella
26/08 – San Benedetto Del Tronto (Ap) – Porto Turistico
29/08 – Treviso – Home Festival
31/08 – La Spezia – Parco Allende
01/09 – Langhirano (Pr) – Piazzale Celso Melli
03/09 – Carmagnola (To) – Piazza Italia
04/09 – Bologna – Festa Dell’unità / Viale Della Fiera
07/09 – Brescia – Piazza Duomo
28/09 – San Vito Lo Capo (Tp) – Cous Cous Festival
04/10 – Lugano (Ch) – Palazzo Dei Congressi

Redazione

Grande successo di Ermal Meta in concerto al Forum di Assago e grandi ospiti sul palco: Elisa, Fabrizio Moro, Jarabe De Pablo e Venditti.


ermal meta-2

Grande successo per il concerto di  Ermal Meta  ieri 28 aprile al Mediolanum Forum di Assago sold out per l’occasione. Il cantante italo-albanese  ha ospitato sul suo palco pieno di luci e colori  artisti del calibro di Elisa Toffoli, Fabrizio Moro, Jarabe de Pablo e Antonello Venditti   con cui ha dato vita a dei duetti che hanno trovato negli applausi del pubblico la risposta entusiasmante e calorosa. Con lui anche la La Fame di Camilla gruppo con il quale l’artista ha iniziato la sua avventura da cantante. I tantissimi fan del cantante si sono scatenati sui social postando foto, video e commenti a riprova che Ermal rappresenti ormai nel mondo musicale e  cantautorale una delle realtà più valide e consolidate.

Questa la scaletta del concerto: Non Abbiamo Armi, Gravità con me, Ragazza Paradiso, Le luci di Roma, Caro Antonello, Che fantastica storia è la vita (con Antonello Venditti), Il vento della vita, Amore alcolico, 9 primavere, Voodoo Love, Volevo dirti, Molto bene, molto male, Vietato morire , Storia di una favola (La Fame di Camilla), Niente che ti assomigli (La Fame di Camilla) Come il sole a mezzanotte (La Fame di Camilla), Piccole cose (che sai ignorare) (La Fame di Camilla), Non mi avete fatto niente (con Fabrizio Moro), Quello che ci resta, Dall’alba al tramonto, Io mi innamoro ancora, Piccola anima, Mi salvi chi può. BIS New York, Odio le favole, Straordinario, A parte te.

E questi i ringraziamenti dell’artista lasciati sul suo profilo social per ringraziare tutti i presenti: “È stata la serata più bella della mia vita. Grazie di cuore ad ognuno di voi. Non lo dimenticherò“.   Lo scatto, condiviso solo nel primo pomeriggio di oggi, ha già conquistato oltre 10 mila like,   numerose condivisioni e commenti dei fan.

Redazione

Conchita Wurst: “Sono sieropositivo” e rivela: “Il mio ex voleva diffondere notizia”


Conchita Wurst: "Sono sieropositivo"

Conchita Wurst è sieropositiva da “molti anni”. L’artista austriaca che vinse nel 2014 l’Eurovision song contest a Copenaghen con Rise like a Phoenix,  ha reso pubblica oggi la sua malattia su Instagram, dopo essere stata minacciata da un ex compagno di rivelare l’informazione:  . “Oggi è arrivato il giorno in cui liberarmi per il resto della mia vita da una spada di Damocle: sono sieropositivo da molti anni. Questo, per la dimensione pubblica, in realtà è irrilevante, ma un ex ragazzo mi minaccia di rivelare pubblicamente queste informazioni, e io non darò a nessuno in futuro il diritto di intimidirmi e di influenzare in questo modo la mia vita”, ha scritto la drag queen di Gmund.

 L’artista racconta anche di essere da tempo in cura: «Da quando ho ricevuto la diagnosi, sono sotto trattamento medico, e da molti anni, senza interruzione, sotto il limite di rilevabilità, tanto da non essere in grado di trasmettere il virus. Non volevo rendere pubblica questa informazione per diverse ragioni, voglio citarne solo un paio qui: la più importante era la mia famiglia, che sapeva e mi ha supportato incondizionatamente dal primo giorno. A loro avrei risparmiato volentieri l’attenzione di avere un figlio, nipote e fratello con l’Hiv. Allo stesso modo, i miei amici ne sono a conoscenza da un po’ di tempo e stanno trattando la cosa con un’imparzialità che auguro a tutti coloro i quali si ritrovino nella mia situazione. In secondo luogo, è un’informazione che credo sia rilevante principalmente per quelle persone con le quali un contatto sessuale possa diventare un’opzione. Fare coming out è meglio che ricevere outing da terzi. Spero di incrementare il coraggio e fare un altro passo contro lo stigma delle persone contagiate dall’Hiv, sia attraverso il loro comportamento che attraverso colpe che non appartengono loro. Ai miei fan: l’informazione riguardante il mio status di Hiv positivo può essere nuovo per voi – ma il mio stato non lo è! Sto bene, e sono più forte, più motivata e più libera che mai. Grazie per il vostro supporto!».

Redazione

Ghali: nuovo record con “Cara Italia” 4milioni di visualizzazioni in 24 ore.


Nuovo record segnato da Ghali  il rapper italiano di origini tunisine Ghali Amdouni, che ha 24 anni e il cui disco di debutto Album è uscito da pochi giorni.  Dopo le hit Happy days e Habibi   ecco che il video di Cara Italia uscito il 24 gennaio  racimola dopo 24 h dal lancio quasi 4,2 milioni di visualizzazioni. Il singolo nasce da un jingle per Vodafone e cantato ad Amici è già amatissimo per testo e musica. Lo stesso rapper per ringraziare i fan e scrive su  facebook è il pezzo con il debutto di maggior successo di sempre, la canzone con più views like e commenti di sempre, tutto grazie a Voi…, sono contento che vi piaccia,ci abbiamo messo l’anima!

 

Redazione

Ermal Meta a Morgan : “…Basta con queste cazzate, non sperperare il tuo immenso patrimonio musicale…


morgan ermal

Tra le polemiche che genera ogni anno il Festival di Sanremo, l’ultima in ordine di tempo è quella scoppiata sul social dallo “scontro tra Ermal Meta e Morgan caratterizzata da uno scambio di battute piuttosto vivaci

 Ermal Meta  prossimo partecipante al Festival di Sanremo 2018 in coppia con Fabrizio Moro col brano Non mi avete fatto niente, l’anno scorso  conquistò il terzo gradino del podio col toccante brano Vietato Morire registrando successivamente   un sold out dietro l’altro con una serie di concerti in giro per l’Italia e anche all’estero.

Morganartista eclettico, bizzarro, fuori dal coro, anarchico, naif, perfezionista e controverso,  ancora una volta escluso dalla kermesse canora, lunedì è stato ospite di Red Ronnie nella diretta del suo programma il Barone Rosso,  e nel dire la sua sul Festival e i suoi protagonisti, proprio sull’accoppiata  Moro-Meta, data come favorita nei pronostici,  si è così espresso: “Fabrizio Moro! Cioè il Sanremo di Baglioni lo vince Fabrizio Moro, che poi sta con Ermal Merdal. Cioè Meta, come Metadone“. 

E mentre nessuna reazione è stata “registrata” da  Fabrizio Moro che evidentemente ha preferito tacere, pronta è stata la replica di Ermal Meta: Caro anni fa in un’intervista dicesti “se non amo l’uomo, non amo l’artista”. Spero che tu sia orgoglioso dell’uomo che sei. Io di me lo sono anche se tu mi definisci Merdal o Metadone. Io però non capisco perché non sono esperto in nessuna delle due cose.

Morgan  risponde:

SELVAGGIA LUCARELLI ALLA DIREZIONE DI “ROLLING STONES ITALIA”


Dal prossimo Gennaio,  Selvaggia Lucarelli sarà alla guida di Rolling Stone Italia, in qualità di direttore. Questo il comunicato del prestigioso sito considerato la nuova bibbia della pop culture:

“Una firma autorevole, graffiante, profonda e con un sense of humour assolutamente particolare. Selvaggia Lucarelli, con 1.200.000 follower su Facebook, 800.000 su Twitter e 350.000 su Instagram è la donna più influente del web italiano, e forse anche la più temuta.

Dal prossimo gennaio sarà alla guida del mondo web di Rolling Stone Italia dove dirigerà tutti i contenuti: «Ho accettato con entusiasmo perché voglio svegliarmi tutte le mattine con una missione: rendere questo paese un po’ più rock» – dice Lucarelli – «Dirigere un sito che continui a occuparsi di musica ma si allarghi a politica, attualità e costume con un approccio rock e nuove firme con molta personalità. E perché in Italia, nel campo dell’editoria, non ci sono direttori donna (anche nell’online come in questo caso) se non nei femminili, come se alla fine le nostre principali competenze rimanessero moda e mascara. È ora di prendersi tutto, noi donne. Perfino la storia. E Rolling Stone è la storia!».

09/11/2017 – 23:00 #RAI4: KUDOS Cinema, tv, web series e youtuber, tra gli ospiti di Valerio Scanu, Giulia Arena e Diletta Parlangeli, i Manetti Bros


kudos

Cinema, televisione, web series e youtuber al centro della puntata di “Kudos” di giovedì 9 novembre, alle 23.00, su Rai4.  Ospiti di Valerio Scanu, Giulia Arena e Diletta Parlangeli saranno i Manetti Bros, all’anagrafe Antonio e Marco Manetti, una coppia di registi, sceneggiatori e produttori romani noti e attivi sulla scena nazionale da più di 15 anni, portabandiera del cinema italiano “di genere” all’estero.

Lo spazio musicale avrà come protagonista Arnaldo Santoro, in arte Ainè, eclettico cantautore e performer, unico rappresentante del contemporary R&B in Italia, il cui stile abbraccia sonorità nu-soul e hip hop.

In studio anche Jenny De Nucci, una delle più seguite Muser italiane, già protagonista della prima edizione del reality show “Il Collegio”, Daniele Selvitella, conduttore radio e tv, tra i primi creativi ad affermarsi in Italia su YouTube col nickname Daniele Doesn’t Matter, e Simone Trimarchi, giornalista, blogger ed ex campione italiano di videogiochi strategici che ci parlerà del fenomeno “Magic: The Gathering”.

Redazione

GASPARRI, PACE FATTA CON FEDEZ: AUGURI PER IL BIMBO CHE ASPETTA LA SUA COMPAGNA, CON LUI CHIUSO CONTENZIOSO LEGALE E RITIRATO CAUSA CIVILE


“Auguri a Fedez e Chiara Ferragni per il bambino che aspettano”. A parlare è Maurizio Gasparri, senatore di FI, che oggi a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, ha voluto esprimere il proprio auguro per il bimbo che aspettano le due star, dopo che, in passato, aveva avuto dei pesanti scontri via Twitter col rapper, sfociati addirittura in querele. Oggi a che punto sono quegli atti? “Abbiamo chiuso il contenzioso legale, facendo uno scambio di lettere con gli avvocati – ha detto a Un Giorno da Pecora – qualche mese fa. Abbiamo ritirato ciascuno la causa civile che avevamo promosso”.

da Redazione@1giornodapecora

LEONARDO PIERACCIONI sul tema dell’educazione dei figli: “…risdoganiamo il vecchio e caro “calcio nel culo” non ha mai fatto male a nessuno..


PieraccioniINT.jpg

In una “epoca”in cui tutto è permesso e tutto è dovuto,  l’educazione e il rispetto sono diventati secondari e il ruolo di genitore si è indebolito perdendo forza, allora bisogna correre ai ripari, bisogna riequilibrare il rapporto genitori-figli, ripristinare le gerarchie familiari…Come? Per Leonardo Pieraccioni rispolverando l’uso dell’ormai desueto ma salutare “calcio nel culo! In sintesi, questo è quanto afferma l’attore e regista su Facebook affrontando il tema dell’educazione dei figli e portando ad esempio proprio episodi di vita familiare con sua figlia (Martina di 6 anni avuta con l’attrice Laura Torrisi ndr).

<<Signori! Siamo passati da “mio padre mi fulminava con uno sguardo” a “mio padre se dice di no lo fulmino”. I nostri amatissimi pargoli sin dalla tenera età stanno prendendo dito, mano, braccio e cosce. Sono i cosiddetti scatenatissimi “nativi digitali” ma mi sa che son pure “nativi” più stronzi di un tempo! Imparano velocissimi il nostro limite di sopportazione e sanno che “alla quinta volta di fila che glielo chiedo piagnucolando” noi cediamo. Maleducati per la nostra mancanza di fiato. “Babbo – mi ha chiesto seria la mia – ma se io da oggi faccio tutto quello che mi dici, tu mi potresti pagare?”. La risposta doveva essere un tenero calcio nel culo alla Chinaglia e invece mi è pure scappato da ridere. Due giorni dopo si è lamentata perchè reo di averla portata nel “solito ristorante” due volte nella stessa settimana! Altra pedata nel culo mancata. Il risultato potrebbe essere che il passaggio da “simpatica bambina birichina” a “impertinente ragazzetta stronzetta” sia già scritto. Colleghi genitori, uniamoci! Se le nostre amorose e moderne spiegazioni sul vivere corretto sono accolte da pernacchie e risatine, risdoganiamo il vecchio e caro “calcio nel culo” dei nostri nonni; non ha mai fatto male a nessuno, anzi! Ritorniamo, in qualsiasi modo, a quei bambini educati e felici di ricevere un balocco e non a questi che ne chiedono uno al giorno per poi scordarselo nel punto esatto di dove lo hanno scartato. E soprattutto leviamoli davanti quel cazzo di Ipad che è solo un moderno “tavor elettronico” che mettiamo loro in mano per quando gli esauriti siamo noi. Uniamoci, facciamolo per loro. La mia non sta a tavola più delle sue cinque penne al pomodoro. Credetemi, gliel’ho detto in tutti i modi possibili che si rimane seduti finchè tutti non hanno finito. La sua risposta è stata sempre alzarsi e andare a giocare. Non ci arriva a parole perchè è nella natura ribelle di tutti i bambini fare così? Benissimo: useró il bonus di una terapeutica pedata nel culo, di quel tempo che fù. Un paio a semestre riorganizzeranno sicuramente quei ruoli persi in questo lascivo vivere moderno.>>

La risposta online non si è fatta attendere, il post di Pieraccioni ha  raccolto decine di migliaia di like e condivisioni!

Redazione

Albano lascia i social dopo le polemiche e gli insulti per una foto pubblicata con la Lecciso


Montecatini (PT), Al Bano Carrisi. 2013-04-03. © Massimo Sestini

Albano prende le distanze dai social e va in pausa di riflessione a tempo indeterminato a seguito degli insulti e delle critiche arrivate sui suoi profili dopo la pubblicazione di una foto in compagnia di Loredana Lecciso. Questa la sua nota:

“Carissimi Amici e “Nemici Heaters”, ho deciso di prendere una giusta pausa di riflessione chiudendo i miei profili facebook, instagram e twitter ! I motivi sono evidenziati dalle assurde ed inaccettabili reazioni quotidiane piene di odio, rozzezza e violenza nei miei confronti e dei miei cari”. Poi Al Bano aggiunge: “L’architetto Elena Spiga, persona a me cara da quasi 40 anni, ha seguito con amore, dignità e verità il mio profilo e in tutti questi anni tutto ciò che ha scritto è frutto della mia voglia di verità. Metterla in croce come hanno fatto i “nemici heaters” è una ingiustizia che sgomenta la mia mente e la mia esperienza di vita. La vostra è una “Democrazia” senza quelle basi di umanità e signorilità a cui attingere quotidianamente. Lo scrittore William Butler Yets ha scritto: Non previsto, per mancanza di coraggio intellettuale, che il mondo divenisse sempre più feroce. I migliori hanno perso la Fede, mentre i Peggiori ardono di passione rabbiosa!!!”. Poi parla delle sue vicende personali: “Dopo un infarto,una ischemia un’ edema alle corde vocali , già sconfitto ci mancava solo questa guerra inutile, disgustosa e vergognosa! Peccato ma da lassù il Buon Dio guarda e Provvede con i Suoi tempi!
Buone vacanza a tutti e rilassatevi se ce la fate!”. Infine la conclusione amara: “Ps Chiedo a tutti gli amministratori delle pagine che mi riguardano di rispettare questa pausa di riflessione non pubblicando più nulla”.

Redazione