telelvisione

CS_#RAI1 24_FEB_2020, 21:25 L’Amica geniale 2 -Il tradimento


(none)

Dopo lo straordinario successo delle prime due puntata, nuovo appuntamento con la serie “L’Amica geniale 2”, lunedì 24 febbraio alle 21.25 su Rai1, con Margherita Mazzucco e Gaia Girace. Nel primo episodio dal titolo  Il tradimento, destabilizzata dai suoi stessi sentimenti, Pinuccia decide di andar via da lschia per riprendere il suo posto accanto a Rino, mentre Lila sceglie di abbandonarsi al turbine di emozioni fino ad allora sconosciute. Elena intanto, sopraffatta dal carisma di Lila ed indifferente alla corte di Bruno, si trova a custodire un segreto ben più grande e oscuro di quello della sua amica…
A seguire l’episodio intitolato La rabbia, in cui dopo l’estate a Ischia, qualcosa è cambiato. Elena e Lila non si sono più viste da allora, ma quando Elena viene a sapere che l’amica ha lasciato la salumeria per andare a lavorare al negozio di scarpe in centro, decide di andate a salutarla ma la trova ancora invischiata nella sua storia con Nino. La scoperta la disgusta al punto da voler scappare da lei e dal rione stesso, cosa che finalmente riesce a fare quando, superato brillantemente l’esame di maturità, vince una borsa di studio per frequentare l’università a Pisa.

Redazione

19/02/2019 – 21:20 #Rai2 IL COLLEGIO Iniziano i guai per la classe del 1968


Sorprese e guai nella classe de “Il Collegio”, in onda oggi, martedì 19 febbraio, alle 21.20 su Rai2 con la seconda puntata, dopo l’exploit di ascolti dell’esordio della terza edizione che ha attratto 1,6 milioni di spettatori con uno share medio del 6,7 e uno share complessivo del 30,8 nella fascia di età 8-14, e fatto registrare oltre 82.000 interazioni nel corso della serata, raggiungendo la prima posizione nelle tendenze su Twitter in Italia.
Quest’anno l’inedito esperimento televisivo e sociale, realizzato in collaborazione con Magnolia (Banijay Group), catapulta un gruppo di ragazzi tra i 14 e i 17 anni nel 1968. Un anno speciale, particolarmente significativo e ricco di cambiamenti: nelle piazze il mondo dei giovani è in subbuglio per rivoluzionare la scuola e la società.
Nella prima puntata i ragazzi, che hanno superato non senza difficoltà il test di ingresso in Educazione Civica, hanno dovuto consegnare i cellulari e tutti i dispositivi elettronici, sono passati attraverso il taglio dei capelli, e hanno cominciato a fare i conti con la ferrea disciplina del collegio. I primi diverbi tra gli studenti e l’intenso via vai davanti all’ufficio dell’inflessibile preside Paolo Bosisio hanno già fatto presagire le criticità della classe di quest’anno.
La seconda settimana si apre con alcune sorprese: un ex studente torna per un discorso di incoraggiamento e il Preside annuncia un’escursione sul lago per alcune lezioni en plein air. Nel frattempo, però, bisogna sopravvivere alle lezioni in classe e agli inevitabili provvedimenti disciplinari.
Durante la gita, gli elementi più artistici concepiscono un piccolo diversivo estremamente liberatorio, che però li metterà nei guai: al rientro il Preside è spiacevolmente sorpreso e promette provvedimenti, ma rimanda la punizione di qualche ora perché una grossa novità attende gli studenti.
I ragazzi tornano a litigare, ad innamorarsi, a parlare di pacifismo e di sogni, in mezzo all’algebra e alle poesie di Leopardi: gli alunni si aprono, alcuni troppo, mentre altri cedono alle emozioni. In quanti supereranno questi giorni così intensi, senza soccombere alla nostalgia di casa e senza commettere imprudenze che potrebbero costare l’espulsione?
A fare da voce narrante del programma ancora una volta il conduttore Giancarlo Magalli, che racconterà la vita degli studenti all’interno del collegio e la loro esperienza educativa di formazione e di relazioni, molto diversa e lontana dalla loro realtà quotidiana. Al termine del percorso gli alunni saranno chiamati a sostenere l’esame per l’ottenimento della licenza media di fronte alla commissione costituita dai loro insegnanti.
Ad accompagnarli e guidarli in questa esperienza, oltre al preside, 7 professori e due sorveglianti, che dovranno far rispettare le ferree regole comportamentali e disciplinari di quell’epoca. La disciplina, infatti, rappresenta il punto focale del programma e un importante scarto tra il sistema educativo e scolastico attuale e quello degli anni ’60.

Quest’anno inoltre, nel tentativo di arginare la voglia di rivoluzione che nel ‘68 ha agitato i giovani, il collegio è diventato ancora più severo. Come raccoglieranno e reinterpreteranno lo spirito del ‘68 gli adolescenti del 2018, cresciuti con più tecnologia che ideologia? Riusciranno le idee di rivolta che hanno cambiato il mondo a varcare le mura del severo Convitto di Celana?

Redazione

29/11/2018 – 21:25 #RAI1: “L’ALLIEVA 2” Omega come omicidio


Nuovo doppio appuntamento con la fiction “L’allieva 2″, in onda su Rai1 giovedì 29 novembre alle 21.25 e interpretata da Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale. Nel primo episodio dal titolo Omega come omicidio, Claudio annuncia ad Alice che probabilmente diventrà direttore dell’Istituto e dice alla ragazza di voler conoscere i suoi genitori, per ufficializzare il loro amore. L’atmosfera romantica viene bruscamente interrotta dal tragico ferimento del vicequestore Calligaris davanti l’ingresso dell’istituto.
Le indagini allontaneranno progressivamente Claudio e Alice: troppo diversi i loro modi di reagire alle emozioni, al dolore e alle avversità.
Nel secondo episodio intitolato Corsa cieca, un allenatore podistico viene ritrovato cadavere ai bordi di una pista. Si tratta di un’indagine complicata, con un’unica testimone ipovedente. Alice, nel frattempo, deve riflettere sui suoi sentimenti verso Arthur che le rivela di voler tornare a vivere a Roma pur dì starle vicino.
Redazione

21/09/2018 – 21:25 #RAI1: TALE E QUALE SHOW Quarto giudice Mara Venier


Dopo l’esordio boom della prima puntata, ritorna venerdì 21 settembre  in diretta dalle 21.25 il secondo appuntamento di “Tale e Quale Show”, il grande varietà di Rai1 condotto da Carlo Conti. Quarto giudice nella puntata di domani sarà Mara Venier: la conduttrice, tornata su Rai1 con Domenica In, affiancherà la giuria composta da Loretta Goggi, Giorgio Panariello e Vincenzo Salemme.
Lo scorso venerdì sul palco del teatro 5 degli studi “Fabrizio Frizzi” di Roma, i 12 protagonisti di Tale e Quale hanno sciolto il ghiaccio entrando perfettamente nei panni di star nazionali e internazionali, interpretando – esclusivamente dal vivo – brani che hanno fatto la storia della musica. Vincitrice di puntata, Vladimir Luxuria, che ha interpretato Ghali con “Cara Italia”. Una vittoria che le permette di essere in testa alla classifica provvisoria, precedendo al momento Alessandra Drusian (Debbie Harry dei Blondie) e Antonio Mezzancella (Ermal Meta).
Ma “Tale e Quale Show” è appena all’inizio e la seconda puntata potrebbe già “regalare” grandi ribaltoni.
Riusciranno i 12 del cast a conquistare la giuria? Ecco in quali big dovranno cimentarsi: Andrea Agresti porterà l’allegria di Afric Simone, Roberta Bonanno ricorderà il mito di Aretha Franklin, Matilde Brandi vestirà i panni di Sylvie Vartan, Massimo Di Cataldo onorerà Franco Califano, Alessandra Drusian si metterà alla prova con Anna Oxa, Antonella Elia si trasformerà in Cristiano Malgioglio, Mario Ermito interpreterà Tommaso Paradiso dei The Giornalisti, Vladimir Luxuria proverà a conquistare di nuovo il podio con Grace Jones, Antonio Mezzancella avrà le sembianze di Nek, Guendalina Tavassi si scatenerà con Jennifer Lopez, Raimondo Todaro si metterà alla prova con Michael Bublé, Giovanni Vernia sarà infine Jovanotti.
Fondamentali, come sempre, i reparti trucco e parrucco e costumi che vedono impegnati quotidianamente grandi professionisti del settore. Senza dimenticare le coreografie che accompagnano le varie esibizioni nel corso del programma e i “vocal coach” Maria Grazia Fontana, Dada Loi, Matteo Becucci e la “actor coach” Emanuela Aureli.
La classifica provvisoria dopo la prima puntata è la seguente: Vladimir Luxuria, Alessandra Drusian, Antonio Mezzancella, Massimo Di Cataldo, Roberta Bonanno, Mario Ermito e Giovanni Vernia, Matilde Brandi e Guendalina Tavassi, Raimondo Todaro, Andrea Agresti, Antonella Elia.
 “Tale e Quale Show” è su Facebook e Twitter con l’hashtag #taleequaleshow. Il sito ufficiale è http://www.taleequaleshow.rai.it
Redazione

#Amici14: con Owen Wilson, Il Volo, Fedez, Dear Jack e Marco Mengoni …Maria ha già vinto!


foto_amici-14

Amici di Maria De Filippi, 14ma edizione – il serale: La terza puntata si è conclusa con la eliminazione di Paola della squadra blu e di Elisa il direttore artistico in lacrime. Ecco le anticipazioni sugli ospiti della quarta puntata di oggi,  sabato 2 maggio su Canale 5. Iniziamo con l’ospite internazionale che andrà ad aggiungersi alla giuria “stabile” composta da Sabrina Ferilli, Francesco Renga e Loredana Bertè, l’attore hollywoodiano Owen Wilson, attualmente impegnato nelle riprese del film “Zoolander2” , mentre, per quanto riguarda gli ospiti musicali, Maria De Filippi sa decisamente dove andare a pescare e infatti, oltre Il Volo, vincitori della 65ma edizione del festival di Sanremo che a breve voleranno a Vienna per “portare” in Italia l’Eurovision Song Contest 2015 e che vedremo impegnati in un duetto con Briga, punta di diamante della squadra bianca capitanata da Emma,  a Valentina, sempre  della squadra bianca, l’onore di duettare col rapper, produttore e discografico, del momento Fedez reduce del successo del Pop-Hoolista tour e giudice di XFactor;  il cantautore Luca della squadra blu duetterà invece con i Dear Jack, vincitori morali della scorsa edizione di Amici che hanno riempito i palazzetti di tutta Italia e conquistato le vette della classifica. Per finire e “ciliegina” sulla torta,  Marco Mengoni, multiplatinato che ha conquistato le classifiche col suo Parole in circolo, che si esibirà un duetto con The Kolors la band rivelazione di Amici14 e punta di diamante della squadra blu che godono di un consenso unanime nel piacere al pubblico, ai giudici e agli addetti ai lavori.

Insomma con un cast del genere Maria non ha proprio rivali!

RIVELAZIONI “CHOC” VIP: DA LE INTERVISTE-CONFESSIONE DI LUCA BARBARESCHI, MICHELLE HUNZIKER AL VENTILATO  “COMING OUT” DI VALERIO SCANU …


Spifferare “di tutto, di più” di sé e delle proprie (soprattutto traumatizzanti) vicissitudini personali, mettendosi pubblicamente a nudo senza riserve, fino al punto di sconcertare persino contrariare l’ascoltatore televisivo sta sempre di più prendendo piede, fra i personaggi dello spettacolo, ci sono esempi molto emblematici a riguardo.

Luca_BarbareschiSabato 28 febbraio 2015, nel salotto pomeridiano di “Verissimo” (Canale5), uno degli intervistati di turno è Luca Barbareschi, la conduttrice Silvia Toffanin gli pone le domande quasi in sordina, sottovoce e dal suo tono si capisce che non si parlerà della partecipazione di pochi mesi fa del regista-attore a “Tale e quale show”, lui però mantiene l’atteggiamento baldanzoso e “leggero” di sempre anche nel rivelare particolari sconvolgenti della sua infanzia “In collegio un sacerdote ha abusato di me per due anni” e aggiungendo “Essendo un personaggio pubblico devo spiegare alle persone che mi guardano che si può guarire”, certo, è pressoché istintivo provare solidarietà per lui, ma si può anche non essere pienamente d’accordo sul “ruolo” che si è voluto attribuire, come si dirà.

michelleComportamento analogo quello di Michelle Hunziker, il cui presenzialismo, in misura persino maggiore sui rotocalchi “da parrucchiere” che in televisione, è addirittura da sfinimento, sui quali, anziché far riferimento alla sua carriera artistica (che cosa fa, poi?”speaker” di tg satirici e “ospite d’onore” in qualche nostro programma o presentatrice di giochini a base di scommesse in un’ emittente tv tedesca), non perde occasione per ripetere di essere stata “vittima” di una setta religiosa dal sedicente nome di battaglia di “Guerrieri della luce”, che l’ha plagiata, rischiando di allontanarla per sempre dalla famiglia e in tempi successivi di essere stata perseguitata a lungo da uno “stalker” (ma capitano tutte a lei?), episodio che l’ha spinta a diventare attivista della Onlus “Doppia difesa”, mettendoci la faccia, come ha detto, per promuovere iniziative a favore di donne fatte oggetto di discriminazioni, violenze e vessazioni. Non è fuori luogo porsi qualche interrogativo: il presunto “impegno sociale” del Vip sarà intimamente sentito? La sua testimonianza, come sostiene Barbareschi, può davvero essere utile alla gente, creando “sensibilizzazione” verso problematiche scottanti, oltre ad aprire spiragli risolutivi? Belle parole, nobili intenzioni, ma chissà perché così poco convincenti, non sembra infatti molto indicato esporre i propri drammi in “talk show” o su giornaletti la cui materia prima sono le nozze fra veline e calciatori, le liti fra Tina Cipollari e i “tronisti”, gli intrecci amorosi sempre più ingarbugliati del “Segreto” o l’attualissimo triangolo Carrisi-Power-Lecciso, contesti dove si appare essenzialmente per mettersi in vetrina, il rischio è la perdita di credibilità. Senz’altro preferibile che la trattazione di argomenti delicati come la “pedofilia” e lo “stalking” sia affidata, piuttosto, in trasmissioni di approfondimento e inchiesta a carattere giornalistico, ad addetti ai lavori autorevoli, ossia medici, psicoterapeuti, avvocati, inquirenti, con la presenza in studio di chi ha subito sulla sua pelle sopraffazioni e molestie di ogni tipo, la gente comune, la cui voce, purtroppo, rimane spesso inascoltata e i crimini commessi ai suoi danni non raramente impuniti. Per una Hunziker che ha fatto condannare il maniaco che non le dava tregua, la quale, con i mezzi economici di cui dispone, può permettersi, se necessario, guardie del corpo e investigatori privati e con le conoscenze “eccellenti” che si suppone abbia, non deve aver incontrato particolari ostacoli per ottenere giustizia, si contano, per contro, decine di casi simili a quello di Antonietta Multari, che dopo aver inutilmente sporto denuncia più volte contro l’uomo che si accaniva su di lei con pesanti minacce, intimidazioni e percosse,  rimasto inspiegabilmente a piede libero, è stata da lui, barbaramente uccisa per strada; morale? Se è vero che “anche i ricchi piangono” (davanti alle telecamere), i poveri disgraziati (a cui nessuno dà retta), dal canto loro, non hanno più lacrime da versare.

valpiangePer concludere, da settimane, sul Web, tiene banco la notizia di un’annunciata prossima “rivelazione” di Valerio Scanu sulla sua, finora solamente ventilata da fonti tutte da verificare, omosessualità, niente di nuovo, visto che è da anni che, anche esercitando pressioni sull’interessato, nonché sulla sua famiglia, si vorrebbe “estorcergli” un’ammissione, tuttavia stavolta lo spunto è partito da Vladimir Luxuria, che con parole “sibilline” ha anticipato che un naufrago (senza specificare chi) dell’”Isola dei famosi” avrebbe fatto “coming out”. Ad oggi non è dato sapere se questa persona sia proprio il 24enne cantante, e ad ogni modo ci sarebbe da augurarsi che qualsiasi “confessione” a beneficio di telecamere e microfoni di un Paese “bigotto” come il nostro e privo di tutele in favore dei tanti “gay” non avvenga, così da scongiurare  un impatto mediatico tale da scatenare una vera “onda d’urto” che lo travolgerebbe.  Giornali e “blog”, poi, non aspetterebbero altro che di “sbattere il mostro in prima pagina” come si conviene a chi come lui, almeno fino al momento, non gode di particolari protezione ai piani alti dello “star system” musicale che forse non aspetta altro per rigirare una “rivelazione” fatta ingenuamente a fin di bene, a suo esclusivo discapito.  E’ proprio così indispensabile che chi gode di notorietà non possa serbare per sé degli “scomparti” segreti? Il principe Calaf, in “Turandot” cantava “Il mio mistero è chiuso in me ” … e tale dovrebbe rimanere, ne facciano tesoro i più e soprattutto Valerio Scanu.

[Articolo by Fede]

Esordio boom per l’Isola dei famosi: leader in tv, sui social e sul web


al

Boom di ascolti per la prima vera puntata de “L’Isola dei famosi” che ha totalizzato oltre 5.500.000 telespettatori con una share del 26.87% sul target commerciale (38.61% sul pubblico 15-24 anni). Con oltre 200.000 tweet l’#isola si è confermata anche l’argomento più twittato della serata, occupando 10 Trending Topics su 10. Giancarlo Scheri entusiasta: “Strepitoso risultato per la prima puntata de “L’’sola dei famosi” di Canale 5 . Numeri record su tutte le piattaforme: televisione, social e web. Il programma ha avuto una share del 26.87%, che sale al 29.19% sul target pregiato dei 15/64 anni, oltre 5 milioni e 500 mila telespettatori, con punte di quasi 8 milioni e di oltre il 42% di share.
E ancora, oltre 200.000 mila tweet nel corso della serata e 1.000.000 di pagine viste sull’app Mediaset Connect, che offriva contenuti inediti. Numeri davvero incredibili.
Isola dei Famosi”: un impianto produttivo d’avanguardia e tanto divertimento. E siamo solo all’inizio. L’attesa era grande per un’edizione più che mai aperta ai social, alla multimedialità, all’interattività  con il pubblico.
Alessia Marcuzzi è stata una meravigliosa padrona di casa. Mara Venier e Alfonso Signorini due compagni di viaggio strepitosi e arguti, Alvin un inviato attento e ironico. Grazie e complimenti a tutti, alla poderosa macchina produttiva e artistica di Mediaset e Magnolia, alla regia di un grande Roberto Cenci. L’appuntamento è per  lunedì prossimo per la seconda puntata”.

L’“Isola dei famosi” ha avuto un grandissimo seguito anche tra i giovanissimi: 38.61% di share sul pubblico 15-24 anni, 31.02% sul pubblico 25-34 anni.

Su Twitter, sono stati oltre 200.000 i tweet registrati nel corso della diretta, di cui 147.000 con hashtag ufficiale #Isola. Il reality di Canale 5 ha dominato per tutta la sera la Top Ten di Twitter, occupando più volte 10 posizioni su 10 dei Trending Topic.
Oltre all’hashtag ufficiale, tra i TT, si sono classificati anche molti altri temi riguardanti il programma. Le location (#PlayaBonita, #PlayaDesnuda, #isoladeifamosi, #isolasocialclub), i protagonisti del programma (#Charlotte, #Scanu, #Rocco, #Cecilia, #Rachida, #Spaak, #Signorini, #Marcuzzi, #Diaco, #Brice, #Birs, #LeDonatella, #Alvin, #Andrea,  #Montovoli, #Adamo, #AlexBelli, #MelissaP, #Fanny, #Palapa, #Bris, #Brice, #ForzaRocco), ma anche l’esortazione finale di Alessia Marcuzzi: #Dajetodo

La mattina dopo la diretta 9 posizioni su 10 dei TT erano ancora occupate dall'”Isola dei famosi”.

I 5 Seconds of Summer e i Clean Bandit ospiti alla finale di The Voice of Italy


Noemi, J-Ax, Raffaela Carrà e Piero Pelù (foto: ANSA )

La boyband australiana,  I 5 Seconds of Summer, parteciperanno alla serata finale di The Voice, in onda giovedì 5 giugno su Rai2 ore 21,10 . L’hashtag lanciato dalla band che annunciava la loro presenza al talent show(#tvoi5SOS)in soli 45 minuti i è ritrovato al primo posto di Twitter nel mondo. Da qualche giorno è uscito il nuovo singolo della band, “Don’t stop”, preludio dell’album previsto per fine giugno. Ospite ancheil gruppo musicale britannico di musica elettronica Clean Bandit che canteranno il brano Rather Be.Finale attesissima che incuriosisce nel risultato non così scontato come potrebbe sembrare. Ricordiamo i 4 finalisti Tommaso Pini (Firenze) del team Carrà, Giorgia Pino (Casarano – Lecce) del team Noemi, Suor Cristina Scuccia (Comiso – Ragusa) del team J-AX e Giacomo Voli (Correggio – Reggio Emilia) del team Pelù. I brani della finale di The Voice saranno disponibili in esclusiva streaming su Cubomusica.it, la piattaforma dedicata alla musica digitale di Telecom Italia con cui il programma ha una partnership per l’ascolto delle esibizioni dei concorrenti. In rete ha lasciato il pubblico interdetto l’esclusione   di Daria Biancardi la settimana scorsa del Team di Pelù che si è scontrata con Giacomo Voli. Potenza vocale contro Esperienza e tecnica. A spuntarla alla fine è stato Giacomo Voli premiato da Pelù con 55 punti contro i 45 assegnati a Daria. Anche il pubblico al televoto alla fine però ha  premiato Voli ed è  lui il finalista che si contenderà la vittoria con gli altri tre ma presumiamo soprattutto con Suor Cristina, pezzo forte del talent per popolarità. In rete tuttavia più di “qualcuno” avrebbe da dire sulle strategie di gioco e scelte dei giudici che alla luce dei fatti si stanno allineando sempre più a quelle di altri format analoghi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: