TIK TOK

CS_In radio “IL BACIO DI KLIMT”, il singolo di EMANUELE ALOIA che sta spopolando sul web


#1 Viral 50 Italia su Spotify

#2 Top 100: Italia su Apple Music

#3 Top 50 – Italia su Spotify

#12 Classifica FIMI

#28 Viral 50 Globale su Spotify

OLTRE 900.000 ASCOLTATORI MENSILI

10 MILIONI DI STREAMING COMPLESSIVI

BRANO ITALIANO PIÙ UTILIZZATO SU TIKTOK CON OLTRE 177.000 VIDEO


EMANUELE ALOIA
IN RADIO IL SINGOLO
“IL BACIO DI KLIMT”
 
  
Online anche il videoclip del brano che ha superato1 milione e mezzo di visualizzazioni su YouTube
https://youtu.be/ZnL41hse2Ug


  
 Da venerdì 29 maggioin rotazione radiofonica “Il bacio di Klimt” (Sunflower/Artist First), il singolo del cantautore torinese EMANUELE ALOIA che sta spopolando sul web.

Il brano, già disponibile su tutti gli store digitali (https://emanuelealoia.lnk.to/IlBacioDiKlimt), ha raggiunto importanti risultati in termini di ascolti e classifiche: ha infatti totalizzato dieci milioni di streaming complessivi, raggiungendo su Spotify la vetta della classifica Top 50 Viral – Italia e classificandosi al #3 nella Top 50 – Italia e alla #28 della Viral 50 Globale, per un totale di oltre 900.000 ascoltatori mensili solo sulla piattaforma. Su Apple Music, invece, si è classificato 2° nella classifica Top 100: Italia. “Il bacio di Klimt” è, inoltre, il brano italiano più condiviso sulla piattaforma social del momento TikTok, con oltre 177.000 video realizzati sulle sue note. Inoltre, il singolo ha anche raggiunto la #12 della classifica FIMI dei singoli più venduti in Italia.

Il bacio di Klimt” è anche un video, girato a distanza nel corso dell’emergenza Covid-19, con il montaggio di Marco Mannini, che ha già superato 1 milione e mezzo di visualizzazioni. La protagonista del video, insieme ad Emanuele Aloia, è l’influencer Anna Ciati. Il videoclip è disponibile al seguente link: https://youtu.be/ZnL41hse2Ug.

Scritto e composto dallo stesso Emanuele Aloia, con la produzione di Steve Tarta, Il bacio di Klimt” è il racconto di un amore su un filo sottile che non riesce a stare in equilibrio ed è reso reale dall’accostamento all’arte e alla letteratura.

«”Il bacio di Klimt” affronta la tematica della solitudine: non sono dei casi le citazioni dei celebri ‘’Assenzio’’ di Edgar Degas e “I fiori del male’’ di Charles Baudelaire – spiega Emanuele Aloia – Il verso ‘’Per te giuro ho sceso forse un milione di scale’’ è un omaggio alla poesia di Eugenio Montale, “Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale”. Ho aggiunto quel “forse” perché l’amore di un ventenne non può essere l’amore che ha provato Montale per la moglie, è un riferimento sentito ad una delle più belle poesie italiane che però con quel dubbio rispetta la grandezza di quell’opera e di quell’amore così grande».

La peculiarità artistica di Emanuele Aloia è proprio quella di raccontare con semplicità i sentimenti dei giovani d’oggi, avvalendosi anche del bagaglio di conoscenze legate all’arte e alla letteratura, che sono le sue principali passioni, evocate appunto con frequenti citazioni e riferimenti nelle sue canzoni.

Classe 1998, torinese, diplomato al Liceo Linguistico, Emanuele Aloia suona e compone dall’età di 13 anni. Il suo primo singolo, pubblicato nel 2018, si intitola “Trasparente”. Seguono “Ricomincerai a ridere”, “Esisti solo tu”, “Oui oui”, “Abbronzatinstagram” fino ad arrivare a “Girasoli”, brano con cui nel 2019 raggiunge ottimi risultati sul web: oltre 9 milioni di streaming complessivi, quasi 5 milioni e mezzo di visualizzazioni su YouTube e oltre 20.000 video su TikTok.