U2

CS_Parola di Bono: è in arrivo il nuovo album ”Songs Of Ascent”!


Durante un’intervista per il podcast Cry Power, ideato da Hozier, dove Bono ha raccontato i suoi anni di attivismo, la sua famiglia, i piani della band e gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, il leader degli U2 ha rivelato che la band tornerà in studio per il nuovo album, “Songs Of Ascent”. “Non so se lo finiremo presto o se ci vorrà un’eternità”. Il leader degli U2 confessa che l’album avrà sonorità molto più rock rispetto all’ultimo, “Songs Of Experience” pubblicato due anni fa: “Ci piace l’idea di fare un semplice album rock & roll. Abbiamo raggiunto questa consapevolezza durante l’ultimo tour; ci sono stati momenti sul palco dove abbiamo suonato alcune cose potenti e mi piacerebbe trovare canzoni che potrebbero contenere quel fuoco lì”. Il disco probabilmente non arriverà prima della fine del 2020, ma nel mentre la band sarà impegnata in una leg del “The Joshua Tree Tour” che farà tappa in Nuova Zelanda, Australia, Giappone, Singapore, Seoul, Manila e Mumbai. L’ultimo concerto degli U2 risale all’ottobre 2018, al Mediolanum Forum di Assago. (Radiobruno.it)

Redazione

C.S._U2_In arrivo ”Europa EP”, in uscita il 13 aprile per il Record Store Day, con 3 nuove tracce


 

Gli U2 sono pronti a tornare con un nuovo Ep. Il lavoro, dal titolo “Europa EP”, conterrà tre nuove tracce uscirà il 13 aprile, in occasione dell’ormai tradizionale Record Store Day, dedicato ai negozi di musica indipendenti. “Europa Ep” sarà un 12 pollici in vinile. Sul lato A un mix di materiale inedito dal recente eXPERIENCE + iNNOCENCE tour: un mash up di “Love Is All We Have Left”, dell’album ”Songs Of Experience”, e del classico del 1993 “Zooropa” con il discorso finale di Chaplin da “Il Grande Dittatore” (utilizzato dalla band come introduzione ai concerti tenuti in Europa tra gli scorsi mesi), più una performance di ”New Year’s Day”, registrata dal vivo a Dublino il 5 novembre dell’anno scorso. Il lato B è composto da due remix: quello di St. Francis Hotel di ”New Year’s Day” e quello di Jon Pleased Wimmin di ”Love Is All We Have Left”. La cover è un omaggio ispirato a Chaplin (di cui il 16 aprile cade il 130° anno dalla nascita) dell’opera a tema europeo dell’album degli U2 del 1993 ”Zooropa”. (Ansa)

Bono il cantante degli U2 in vacanza in Sardegna


bono-con-le-fan-a-buggerru

Non credevano ai propri occhi gli abitanti di Buggerru, piccolo paese sulle coste del Sulcis (Sardegna), quando  questo  pomeriggio  da un ristorante è uscito Bono Vox con la moglie e alcuni amici. Il leader degli U2 è da qualche giorno in vacanza in Sardegna, approfittando di una breve pausa del tour europeo che vedrà la band irlandese di nuovo sul palco sabato 29 a Copenaghen (in Italia arriveranno ad ottobre per quattro date a Milano).

Dopo essere stato ospite al Forte Village di Santa Margherita di Pula, a 40 km da Cagliari (nel lussuoso resort risulta una suite registrata a nome di Davide Evans, The Edge, chitarrista degli U2 ndrBono  è stato visto in barca a Masua, nota località turistica della costa sud occidentale sarda, a pochi passi da Buggerru, il paese scelto per il pranzo.  Nel pomeriggio, prima di salire sul minivan che lo ha riportato in porto, Bono si è intrattenuto con alcuni fan per alcune foto e qualche battuta [f.te Ansa Sardegna].

Redazione

#MUSICA: BONO PERDE LA VOCE gli U2 interrompono un concerto a Berlino


Gli U2 hanno cancellato sabato sera il concerto alla Mercedes-Benz Arena di Berlino, il secondo in programma nella capitale tedesca, perché Bono aveva perso la voce. Il concerto è iniziato ma è stato interrotto dopo alcune canzoni. Bono è apparso da subito in difficoltà: aveva interpretato ‘Beautiful Day‘, una dei suoi temi più famosi, con un filo di voce; e al termine ha abbandonato il palco, per una pausa, come l’hanno definita all’inizio. Ma dopo un po’, è stato annunciato che il concerto non sarebbe continuato: gli ospiti potranno tenere i biglietti per un concerto sostitutivo.

Alla sua apparizione il giorno prima a Berlino per l’inizio del tour europeo degli U2, Bono aveva criticato aspramente le manifestazioni dell’ultra-destra a Chemnitz. “Queste persone non appartengono all’Europa e questo paese”, aveva gridato il frontman 58enne.

[fonte AGI]

Redazione

BONO VOX DEGLI U2 AI MICROFONI DI RtL 102.5 dice la sua sui migranti “… sono una rockstar ricca e viziata e non voglio pontificare sulle difficoltà che stanno affrontando l’Europa e l’Italia” – Salvini risponde: “Ce ne fossero come lui anche in Italia! …


Bono Voxleader degli U2  in un’intervista telefonica in diretta con Rtl 102.5 ha risposto   alle domande dei due conduttori Luca Dondoni e La Zac (Alessandra Zacchino). Bono ha parlato anche dell’ultimo album e dell’Experience + Innocence Tour,che porterà la band anche in Italia a ottobre con 4 date a Milano, e dell’app per la realtà aumentata che permette al pubblico “di godersi il concerto come un’esperienza più intima”.

Ma non solo, nel corso dell’intervista ha voluto dire la sua su una delle questioni più discusse al momento: quella dei migranti.

Credo nell’Italia, negli italiani, nel loro spirito di compassione e umanità nei confronti dei migranti. Sono certo che troveremo come europei una soluzione, dobbiamo farlo e lo faremo. Paesi come l’Italia e la Spagna non possono essere lasciati soli. Secondo la rockstar, che è stato in Italia a luglio, “bisogna stare attenti a chi vuole alimentare la paura e la rabbia verso queste persone. È come gridare al fuoco in un cinema affollato e non sapere dove sono le uscite di sicurezza, il palazzo potrebbe anche non essere invaso da un incendio e la gente morire lo stesso nella ressa”.

Ha spiegato ancora 

“Quello dei migranti è un tema complicato – noi irlandesi e voi italiani capiamo cosa vuol dire essere migranti economici, ci sono milioni di nostri connazionali nel mondo, ma è diverso dall’essere un rifugiato. Mi sento vicino all’Italia perché voi siete sulla ‘linea di fronte’. Ma dobbiamo stare attenti a non demonizzare le persone che non ci sono familiari, che sembrano e parlano in modo diverso dal nostro”. Bono ha anche accennato all’aver visto nel recente viaggio negli Usa “i bambini portati via dai genitori e messi in delle gabbie al confine tra Usa e Messico. E’ una cosa che fa abbassare la testa per la vergogna alla Statua della Libertà. È impensabile ma anche in Europa stanno crescendo razzismo e crimini d’odio verso i migranti. Tutto questo non fa parte di ciò che siamo”.

Questo “è un argomento molto personale per me, anche se non è facile da affrontare, perché sono una rockstar ricca e viziata e non voglio pontificare sulle difficoltà che stanno affrontando l’Europa e l’Italia”. Bono dice ancora “che noi irlandesi abbiamo molto in comune con l’Italia. Nel mio Paese conosciamo bene le conseguenze del demonizzarsi a vicenda, capiamo che è un momento difficile”. 

In serata è arrivata la risposta del ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ha detto di aver seguito con attenzione e apprezzato l’intervista al cantante:

Ce ne fossero come lui anche in Italia! Da noi, siamo purtroppo abituati a milionari che danno lezioni di morale, ma che poi non fanno nulla, non spendono, non offrono nulla e non garantiscono nulla. Non faccio nomi e cognomi, ma sono sicuro che ci ascolta abbia un’idea di qualche radical chic, benpensante, cantante, attore, conduttore Tv con il conto corrente pieno, che dà lezioni agli altri, ma non muove un dito di suo”.

U2 Bono e compagni sono stati assolti: la loro ”The Fly” non è un plagio


Gli U2 non hanno copiato il chitarrista Paul Rose, che aveva fatto causa alla band di Bono Vox & compagni per plagio con una richiesta di risarcimento di cinque milioni di euro. Il tribunale di New York ha dato torto a Rose, come riportato da Billboard: “The Fly“, canzone contenuta nell’album “Achtung Baby” (che risale ai primi anni Novanta) non può essere considerata il plagio di “Nae Slappin” di Paul Rose. Secondo la causa intentata da Rose, 13 secondi di “Nae Slappin” somigliavano troppo a 12 secondi di “The Fly”. In particolare, ci sarebbero state, secondo Rose e i suoi avvocati, troppe affinità sospette tra la linea di chitarra, l’uso del tamburello e le percussioni delle due canzoni. Il tribunale di New York però non ha ritenuto sufficiente la somiglianza tra questi due frammenti delle due canzoni, che ammontano ad appena il 6% del totale. Insomma, un’intera canzone non può essere considerata un plagio per così poco. Sui 26 anni di ritardo con i quali Rose aveva deciso, esattamente un anno fa, di far valere i suoi presunti diritti, il suo avvocato l’ha giustificata in questo modo: “All’epoca del presunto furto il mio cliente era appena agli inizi, e non voleva che una denuncia rovinasse la sua carriera”. Era il 1989 e in quell’anno, dopo aver firmato un contratto con la Island Records, il cantautore aveva recapitato una demo ai dirigenti della casa discografica. Tutto avveniva mentre la band di Dublino era in cerca di un nuovo sound. Ma ora il caso è definitivamente chiuso.[Musicmap]

Redazione

 U2: Il nuovo singolo ”You’re the best thing about me” stabilisce il record 2017 per le radio italiane


Da 5 settimane “You’re the best thing about me”, il nuovo singolo degli U2, è certificato da Earone come il brano più programmato dalle radio italiane, segnando così il record del 2017 come numero di settimane consecutive al #1 posto della classifica radiofonica. Il singolo sarà contenuto nel nuovo album “Songs of Experience”, atteso tre anni dopo l’ultimo lavoro della band capitanata da Bono Vox “Songs of innocence” (certificato Doppio Platino in Italia). I due titoli prendono ispirazione dalla collezione di poesie “Songs of William Blake”. Mentre l’album precedente voleva rappresentare le influenze e le esperienze vissute dalla rock band irlandese alla fine degli anni ’70 e inizio anni ’80; il nuovo disco sarà, invece, una collezione di brani in forma di lettere intime dedicate alle persone e ai luoghi vicine al cuore di Bono Vox, The Edge, Larry Mullen Jr. e Adam Clayton. (Ansa)

U2: Il tour mondiale farà tappa a Roma il 15 luglio 2017 – Biglietti in vendita a partire dal 16 gennaio. GUARDA VIDEO


U2 in concert

E’ ufficile gli U2 tornano in Italia per festeggiare i 30 anni di “The Joshua Tree” unica tappa prevista a Roma allo stadio Olimpico, il prossimo 15 luglio (la data è apparsa sul sito della band ndr).Per l’occasione Bono e compagni suoneranno l’album per intero. Il “U2: the Joshua tree 2017” prenderà il via il 12 maggio da Vancouver. In Europa ad aprire i concerti degli U2, a sorpresa ci sarà Noel Gallagher con i suoi High Flying Birds: «Sarà un piacere e un onore dare il mio contributo a quello che tuttora è il più grande spettacolo al mondo», ha commentato l’ex leader degli Oasis. Negli Stati Uniti invece gli U2 avranno il supporto di Mumford & Sons, the Lumineers e One Republic.

I biglietti per U2: The Joshua Tree Tour 2017 saranno in vendita da lunedì 16 gennaio in Irlanda, Regno Unito ed Europa (U) (dalle 10:00 per l’Italia), e da martedì 17 gennaio in Canada e Stati Uniti. Come sempre, gli iscritti al Fan Club ufficiale degli U2 potranno accedere ad una prevendita esclusiva su U2.com da mercoledì 11 gennaio ore 9:00 a venerdì 13 gennaio ore 17:00 (ora locale).

Bono degli U2: “Forse non potrò più suonare la chitarra”.


bono1.preview

Un passeggiata autunnale in bicicletta a Central Park  è costata molto cara a Bono Vox. Una frattura al braccio che a seguito di un intervento chirurgico non ha ripreso la sua funzionalità appieno. Con queste parole il il frontman degli U2  ha dato l’annuncio sul web  ai suoi fan: “Vi scrivo e non mi è ancora chiaro se potrò suonare di nuovo la chitarra”. Anche se dice con un tocco di autoironia: “La band mi ha ricordato che né loro né la civiltà occidentale dipendono da questo”.

Il cantante ammette comunque di sentire già la nostalgia: “Mi mancherà molto non poter più mettere le dita sulle corde delle mie chitarre. Anche solo per piacere” e ricorda che per lui è sempre stata fonte di ispirazione: “Con la chitarra io scrivo le canzoni per il gruppo

Musica “Live” – Concerti 2015: da U2 ad AC/DC e tra gli italiani da Tiziano Ferro a Eros Ramazzotti


  download (2)download (3)Il 2015 prevede per la musica live un calendario già ricco di eventi, tra cui alcuni grandi ritorni,  vediamoli insieme:

L’anno che sta per iniziare sembra promettere bene almeno per quanto riguarda la musica live. Si va dal ritorno degli U2 e di Jovanotti ai concerti di Tiziano Ferro e Marco Mengoni, passando per Katy Perry, Spandau Ballet, Kiss, Ac/Dc e tanto altro ancora.

Tra i ritorni più attesi c’è senza dubbio quello di U2 che torneranno in Italia per due sole date, il 4 e 5 settembre al Pala Alpitour di Torino. Sold out dopo 15 minuti dall’apertura delle prevendite.

Tra i primi big stranieri ad aprire l’anno nuovo in musica, il 21 febbraio a Milano  c’è  Katy Perry  che fa tappa in Italia con il Prismatic World Tour. A marzo, invece, dopo la reunion del 2009-2010, sarà la volta degli Spandau Ballet,  in Italia con ben 5 concerti (24/03/201521:00 Mediolanum Forum – Assago/26/03/2015 ore 21:00 PalaAlpitour – Torino/ 27/03/2015 ore 21:30 Palafabris – Padova/28/03/2015 ore 21:00 Mandela Forum – Firenze/30/03/2015 ore 21:00 Palalottomatica – Roma). Seguono  Sting e Paul Simon, che il 30 marzo saranno a Milano, con il loro On stage together, uno show che proporrà i brani più famosi di entrambi, in un mix di voci e sonorità.

Ariana Grande, la star italo americana più ascoltata su Spotify, porterà il suo ultimo disco My everything al Mediolanum Forum di Assago, il 25 maggio. Sempre il Forum ospiterà la prima delle 5 date di Mark Knopfler, che farà ascoltare dal vivo i brani dell’album Tracker, atteso per gennaio.

Per quanto riguarda i live all’aperto, invece, spiccano all’Arena di Verona i Kiss, l’11 giugno, con 40th anniversary tour e gli AC/DC, che il 9 luglio in un autodromo di Imola già esaurito, si esibiranno nel loro primo tour senza Malcom Young, che ha lasciato la band per motivi di salute. I Muse saranno all’Ippodromo delle Capannelle a Roma il 18 luglio, con un nuovo spettacolo a tutto rock. Robbie Williams, dopo la recente paternità, sta preparando il nuovo Let me entertain you Tour che farà tappa al Lucca Summer Festival il 23 luglio. E sempre a Lucca ci sarà anche Lenny Kravitz, che arriverà nella città toscana il 26 luglio per la prima delle tre date in Italia. In coda al nuovo anno il 30 ottobre  i Deep Purple, saranno in Italia con 4 date a Padova, Milano, Firenze e Roma, e il 21 novembre per i Simple Minds a Milano.

E per i più giovani Martina Stoessel, alias Violetta, con tutto il cast dell’omonima serie tv  di Disney Channel, dopo il successo di Violetta – Il Concerto,  tornerà in Europa e quindi anche in Italia nel 2015 con un nuovo tour il “Violetta Live” queste le date e gli orari: 28/01/2015 Torino – Pala Alpitour – ORE 16:00 e alle ore 20:00/30/01/2015  Assago (Mi) – Mediolanum Forum – ORE 16:00 e alle 20:30/31/01/2015  Assago (Mi) – Mediolanum Forum – ORE 16:00 e alle 20:30/01/02/2015  Casalecchio di Reno (Bologna) – Unipol Arena – ORE 16:00 e alle 20:30/03/02/2015 Firenze – Mandela Forum – ORE 16:00  e alle 20:30/04/02/2014 Firenze – Mandela Forum – ORE 17:00 /06/02/2015 Roma – Palalottomatica – ORE 16:00 e alle 20:30/07/02/2015 Roma – Palalottomatica – ORE 16:00 e alle 20:30/08/02/2015 Roma – Palalottomatica – ORE 16:00/11/09/2015  Verona – Arena Verona  ORE 21:00.

Brevi passaggi in Italia anche per la rivelazione 2013 Sam Smith (sei nomination ai Grammy Awards: sarà in concerto il 9 marzo a Milano), per Ed Sheeran (il 26 gennaio a Roma, il 27 a Milano), per Anastacia (il 12 gennaio a Firenze, il 15 a Padova), per i Maroon 5 (il 12 giugno ad Assago). Tappe italiane anche per Interpol (30 gennaio a Milano), Slipknot (3 febbraio a Milano), Enter Shikari (5 febbraio a Milano), Architects (21 febbraio a a Roncade), The Kooks (22 febbraio a Milano), The Script (28 marzo a Milano), Steel Panther (31 marzo a Milano), Sinead O’Connor (10 maggio a Roma), Counting Crows (3 luglio a Pistoia, 4 luglio a Roma), Nickelback (25 ottobre Roma, 27 Torino).

E fra gli ITALIANI? Vediamoli:

jvanotti-fotoromanzo-webA fare da capofila Jovanotti, che torna con Lorenzo negli Stadi, dopo il successo dell’estate 2013 e l’uscita del nuovo album prevista per febbraio: prima tappa il 20 giugno ad Ancona. Ma sono molti gli artisti che hanno annunciato il ritorno live. A partire da Ligabue, reduce dal successo negli stadi in estate, che riprende dal 13 marzo da Padova il Mondovisione tour, stavolta facendo tappa nei palazzetti. Sul palco torna anche Francesco De Gregori che dopo l’uscita del cofanetto Vivavoce, partirà da “casa sua”, Roma il 20 marzo.

Fedez  sarà al Mediolanum Forum di Assago in concerto il 22 marzo 2015, poi  altri appuntamenti col rapper  in alcuni dei Club piu’ importanti d’Italia. Tra questi, date a Roma, Napoli e Firenze: 27 MARZO – Roma, Atlantico Live/2 APRILE – Napoli, Casa della Musica/7 APRILE – Firenze, Obihall/14 APRILE Bologna, Estragon/17 APRILE – San Biagio di Callalta (TV), Supersonic Music Arena

Gianna Nannini  col suo Hitalia.Rocks Tour 2015 sarà il 4 maggio – FIRENZE – Mandela Forum/7 maggio – ROMA – Palalottomatica/10 maggio – ACIREALE (CT) – Palasport/12 maggio – NAPOLI  – Palapartenope/15 maggio – MILANO – Mediolanum Forum/17 maggio – TORINO – Pala Alpitour/20 maggio – CONEGLIANO (TV) – Zoppas Arena/21 maggio – PADOVA – Palafabris/23 maggio – BOLOGNA – Unipol Arena/24 maggio – MONTICHIARI (BS) – Palageorge.

Marco Mengoni in Mengonilive2015 sarà per il momento a: Milano, 7 maggio 2015, Mediolanum Forum/Torino, 10 maggio 2015, Pala Alpitour/Firenze, 12 maggio 2015, Mandela Forum/Roma, 14 maggio 2015, Palalottomatica/Napoli, 16 maggio 2015, Palapartenope/Bari, 19 maggio 2015, Palaflorio/Bologna, 21 maggio 2015, Paladozza/Conegliano, 23 maggio 2015, Zoppas Arena

Vasco Rossi sarà in Tour nel 2015 con numerosi Concerti negli Stadi più grandi d’Italiasi parte da Bari con due date il 07 e 08 Giugno 2015, Stadio San Nicola di Bari poi: 12 Giugno 2015, Stadio Franchi di Firenze/17 Giugno 2015, Stadio San Siro di Milano/18 Giugno 2015, Stadio San Siro di Milano/22 Giugno 2015, Stadio Dall’Ara di Bologna/23 Giugno 2015, Stadio Dall’Ara di Bologna/27 Giugno 2015, Stadio Olimpico di Torino/28 Giugno 2015, Stadio Olimpico di Torino NUOVA DATA/03 Luglio 2015, Stadio San Paolo di Napoli/08 Luglio 2015, Stadio San Filippo di Messina/12 Luglio 2015, Stadio Euganeo di Padova/13 Luglio 2015, Stadio Euganeo di Padova NUOVA DATA

Tiziano Ferro 20 giugno allo stadio Olimpico di Torino; poi a Firenze il 23 giugno allo stadio Artemio Franchi e Roma il 26 giugno allo stadio Olimpico. Il 1° luglio appuntamento allo stadio Dall’Ara di Bologna sabato 4 sarà la volta di San Siro (Milano). Il concerto, se non verranno aggiunte ulteriori date, si concluderà l’8 luglio allo stadio Bentegodi di Verona, ma Milano e Roma, potrebbero essere presto inserite nuove tappe.

download (1)Eros Ramazzotti. Eros World Tour 2015 – queste le date italiane12 settembre 2015 Rimini – 105 Stadium (Anteprima)/16 settembre 2015 Verona – Arena/18 settembre 2015 Verona /7 ottobre 2015 Milano – Mediolanumforum/9 ottobre 2015 Milano – Mediolanumforum/12 ottobre 2015 Firenze – Mandela Forum/14 ottobre 2015 Roma – Palalottomatica/16 ottobre 2015 Roma – Palalottomatica/20 ottobre 2015 Bologna – Unipol Arena/7 novembre 2015 Torino – Pala Alpitour – in aggiornamento…