ULISSE IL PIACERE DELLA SCOPERTA

CS_”Ulisse il piacere della scoperta” rende omaggio a Gigi Proietti


Su Rai1 con Alberto Angela una puntata dedicata a Cleopatra

(none)

Mercoledì 4 novembre in prima serata su Rai1 alle 21.25, “Ulisse il piacere della scoperta” renderà omaggio a Gigi Proietti, collaboratore tra i più assidui del programma.
Per ricordarlo degnamente, si rivedrà una delle puntate del 2018, nella quale Proietti dal Foro Romano recita magistralmente la shakespeariana orazione di Antonio in morte di Cesare. La puntata è dedicata a Cleopatra, una delle figure femminili più famose e affascinanti della storia.
Alberto Angela guiderà i telespettatori in un vero e proprio viaggio nel tempo alla scoperta del mondo all’epoca di Cleopatra descrivendo le tappe fondamentali della sua vita e quegli eventi che cambiarono per sempre il destino della storia contribuendo alla nascita del grande Impero Romano.
Partendo dal Colosseo, simbolo della civiltà romana, attraversando l’antico Egitto e l’antica Roma e facendo tappa al Museo Egizio di Torino, Alberto Angela ricostruirà la storia dell’ultima regina d’Egitto, una donna che ha avuto una vita straordinaria, segnata da intrighi di corte, cruenti battaglie e grandi storie d’amore, la cui leggenda è riuscita ad attraversare i secoli giungendo fino a noi.
Di notte, nell’atmosfera incantata del Foro, Gigi Proietti recita uno dei più celebri monologhi scritti da Shakespeare, la famosa orazione funebre con cui Antonio riuscì a conquistare il popolo romano, subito dopo la morte di Cesare. Con il suo innegabile fascino e la sua arte sapiente, Proietti riesce a far rivivere le ambiguità e le ambizioni che si nascondono nelle parole di Antonio, apparentemente piene di elogi e commozione.

CS_Ulisse, il piacere della scoperta Il mondo di Ben Hur


(none)

Sabato 26 ottobre, alle 21:25 su Rai1, va in onda la quinta puntata di “Ulisse, il piacere della scoperta”, dedicata al mondo di Ben Hur, il film colossal campione di incassi nel 1959, vincitore di ben 11 premi Oscar. Alberto Angela farà rivivere la storia del celebre auriga e la città di Roma del primo secolo dopo Cristo, accompagnando gli spettatori nei luoghi che hanno visto le vicende raccontate dal film, partendo dal luogo centrale delle competizioni delle quadrighe: il Circo Massimo, una struttura immensa, di cui oggi è visibile solo la grande spianata.
Ben Hur è un personaggio di fantasia, frutto della creatività di un romanziere americano. Alberto Angela racconterà, invece, un personaggio altrettanto famoso, realmente esistito: l’auriga Scorpo, un divo dell’arena molto amato, il più grande campione dell’epoca Flavia, ricordato più volte dal poeta Marziale.
Grazie a ricostruzioni grafiche e virtuali, si entrerà nella Roma di quegli anni. Chi era Scorpo e chi erano gli altri campioni dell’epoca famosi e strapagati? Come si preparavano? Come si svolgevano le gare? Oltre al Circo Massimo di Roma, molto raccontano i mosaici della villa del Casale di Piazza Armerina, in provincia di Enna.
Del film “Ben Hur” molti ricordano le scene sulle navi con gli schiavi incatenati ai remi. Dall’isola di Favignana, in Sicilia, Alberto Angela illustrerà i rostri delle navi della Prima Guerra Punica, combattuta dai cartaginesi contro i romani.
Altri luoghi delle riprese sono i Musei Capitolini, Palazzo Massimo e il Campidoglio, dove, sotto l’imponente statua di Marco Aurelio, si rivivranno i fasti dell’epoca d’oro dell’Impero romano.

Redazione