un giorno da pecora

SANREMO, MAGALLI: FRASI BAGLIONI SU MIGRANTI? FORSE CONFERENZA STAMPA SANREMO NON E’ MOMENTO GIUSTO PER DICHIARAZIONE POLITICA. IO NON LO FAREI (VIDEO)


g. magalli ugdp radio1

 

Il conduttore de ‘I Fatti Vostri’ a Un Giorno da Pecora: legittimo e doveroso avere opinioni per un presentatore ma necessaria delicatezza di esprimerle nei luoghi e nei momenti giusti; una volta il Comune mi propose di condurre Sanremo ma i discografici si opposero…

Un presentatore puo’ commentare l’attività politica?Un presentatore ha il diritto di avere delle opinioni come chiunque altro ma deve avere anche la delicatezza di esprimerle nei luoghi e nei momenti giusti. E forse la conferenza stampa del festival di Sanremo non è il momento giusto per una dichiarazione politica, io non lo farei, ecco. Però è legittimo, giusto e doveroso avere delle opinioni”. A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Giancarlo Magalli, che ha risposto così alla domanda dei conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro che gli chiedevano il suo parere riguardo le dichiarazioni di Claudio Baglioni sui migranti nel corso della presentazione di Sanremo 2019. Come mai, invece, lei non ha mai condotto Sanremo?Per fortuna non è mai successo, vado in pellegrinaggio ogni anno per ringraziare…Ma un anno me lo chiese il Comune di Sanremo, attraverso la Rai, che diede il suo ok. Furono i discografici che si opposero”.Per quale motivo? “Perché dissero che io facevo dell’ironia, mentre loro spendevano milioni per creare il look di un cantante e io con due battute, invece, lo avrei distrutto.Non a caso – ha proseguito Magalli a Un Giorno da Pecora – Baudo ha presentato Sanremo tredici volte e Corrado e Raimondo Vianello una sola volta:l’ironia a Sanremo non è voluta, il conduttore deve esser serio”. E le dispiace non aver mai calcato il palco dell’Ariston?Mica tanto. Sanremo se lo fai male se lo ricordano tutta la vita, se lo fai bene rientri nella normalità”. Lei ha condotto decine di programmi, qual è la trasmissione con cui le piacerebbe confrontarsi?Mi piacerebbe fare un quiz, perché mi diverto. Una cosa come ‘Reazione a Catena’, perché è divertente, si può scherzare e giocare coi concorrenti”.

 
Da Redazione un giorno da pecora

TV, MAGALLI: FREGNACCIA ‘I FATTI VOSTRI’ CANCELLATO DA FRECCERO, PROSSIMA EDIZIONE CONFERMATA; HO TROVATO L’AMORE, SONO FELICE, LEI PIU’ GIOVANE DI ME (video)


g. magalli ugdp radio1

“Se la prossima edizione de ‘I Fatti Vostri’ sarà l’ultima? No, Freccero l’ha già confermato per l’anno prossimo. La possibile chiusura? E’ una delle tante ‘fregnacce’ che girano, alimentate da certi siti, ma Freccero non ha mai detto che voleva chiudere ‘I Fatti Vostri’: ha detto che ci vuole un budget più alto di quello che ha Rai2 e che a Rai1 avrebbero i soldi per farlo”. A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Giancarlo Magalli si è detto tranquillo sul futuro del programma di Rai2 che conduce ormai da 11 edizioni. Quindi ‘I Fatti Vostri’ ci sarà anche l’anno prossimo.Si, pare di si. Freccero anzi ha detto che è un bel programma ottimamente condotto. Insomma, la sua frase era una boutade per dire ‘datemi più soldi’”. Lei aveva detto che era arrivato al suo tetto-budget per i compensi. “Si c’è da vedere la storia del tetto dei compensi, ma il programma ci sarà e se sistemiamo questa cosa…E’ contento dell’arrivo di Freccero alla direzione della rete dove lei lavora da anni?Freccero è un amico, lo conosco da anni, è uno che stimo”. Fatto sta, che per queste ‘voci’ la trasmissione ‘Striscia la Notizia’ le ha consegnato il ‘Tapiro d’Oro’, il quinto della sua carriera da ‘attapirato’…”Si, ma io in realtà io non ero affatto ‘attapirato’, sapevo benissimo come stavano le cose, e mi sono divertito a riceverlo. Durante la consegna – ha spiegato Magalli a Rai Radio1 – Staffelli ha cercato simpaticamente di tirarmi dentro ad una polemica con Insinna su l’Eredità. E io per non entrarci ho risposto ‘non so di chi stai parlando, sono tutti simpaticissimi‘. Ecco, questa frase poi è stata trasformata in ‘battuta al veleno di Magalli: non so chi sia Insinna’…Giancarlo Magalli oggi è single o ha trovato l’amore?Ho trovato l’amore, non sono più più single, sono felice, ci siamo trovati a ‘metà strada’, proprio in zona Cesarini…Lei fa parte del mondo dello spettacolo?No”. Avete passato il Capodanno insieme?No, il pre capodanno”. E’ una sua coetanea?Ma coetanea di che, è più giovane di me. Non si dice di quanto. Diciamo che Berlusconi mi batte”. Non penserà anche lei, come lo scrittore francese Yann Moix, che le donne di 50 anni non siano più affascinanti…No, anzi, per me le donne di 50 anni sono desiderabilissime e appetitose”. Lei quanti anni ha?71”. Ha mai pensato a quanti anni di vita le piacerebbe arrivare?Penso che ad 80 anni sarebbe un buon traguardo”, ha concluso Magalli a Radio1 Un Giorno da Pecora.

VIDEO / CLICCA QUI PER G. MAGALLI A ‘UN GIORNO DA PECORA’https://wetransfer.com/downloads/866e9c36c84b48fad659035fb1975d6520190111121133/0cbe81f5376463857f7eca2cd7ca7a8f20190111121133/7e8bbf

Redazione

[C.S.] SANREMO, PEPPINO DI CAPRI: PAROLE BAGLIONI SU MIGRANTI? SONO PIU’ D’ACCORDO CON SALVINI, LASCIAMO LAVORARE GOVERNO; MIO PREMIO ALLA CARRIERA? AVREI PREFERITO MI CHIAMASSE BAGLIONI MA SONO CONTENTO (VIDEO)


 
La proposta per un mio premio alla carriera a Sanremo? Non sapevo che il riconoscimento spettasse al Comune, avrei preferito che mi chiamasse Baglioni. Ma mi fa piacere la petizione, speriamo si vada fino in fondo. Certo, Baglioni che ti chiama e ti dice ‘sai mi farebbe piacere che…” A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, così Peppino Di Capri, per cui nei giorni scorsi il giornalista Francesco Troncarelli ha lanciato la proposta di un premio alla carriera da assegnare nel corso della prossima edizione del Festival. “Ho letto pure io, sono contento. Avrei fatto magari io la proposta, il fatto che arrivi da una terza persona… mi sembra quasi di approfittarne”. La ‘petizione’ a suo favore ha raccolto tante adesioni importanti. “Mi fa un immenso piacere sapere che tanti colleghi hanno aderito”. Lo scorso anno il premio è stato assegnato a Milva. “Quando lo scorso anno a Sanremo premiarono Milva, pensai: ‘vuoi vedere che l’anno prossimo chiamano me?’ Le sarebbe piaciuto anche far parte degli artisti in gara?No, a quest’età meglio lasciar perdere”. Ieri Baglioni ha parlato anche della situazione dei migranti della Sea Watch, suscitando l’immediata risposta del Ministro Salvini. Lei con quale delle due posizioni è d’accordo?Forse più con Salvini – ha detto il cantante a Un Giorno da Pecora -, bisogna accogliere quelli giusti. Diciamo che sto un po’ con l’uno e  un po’ con l’altro. Non sono razzista, ben vengano tutti ma bisogna darsi una regolata”. Le piace quindi la posizione di Salvini. “La condivido abbastanza, fa parte di un’inquadratura generale della situazione”. Insomma – hanno azzardato i conduttori Lauro e Cucciari – parafrasando un suo celebre pezzo, si potrebbe dire ‘Champagne, per brindare al governo’…”Madonna, veramente, fateli fare un po’, poi vediamo che succede”.

Da Redazione un giorno da pecora

ANNA FALCHI: A 10 ANNI HO VISTO GLI UFO, SCESERO NEL CAMPO DI FRONTE CASA E LASCIARONO I SEGNI SUL TERRENO (VIDEO)


A. FALCHI UGDP RADIO1

A 10 anni ho ‘incontrato’ gli Ufo, per due anni di seguito, me lo ricordo bene. Ero a Reggio Emilia, durante il periodo di Natale “. A parlare è Anna Falchi, che a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, ha raccontato questo incredibile incontro avvenuto quando era solo una bambina. Quelle due volte vide anche degli extraterrestri? “No. Nell’immaginario quando si pensa agli ufo si immaginano dei dischi volanti guidati da extraterrestri ma potrebbero anche essere dei mezzi di trasporto provati dalla Nasa, ad esempio”. Cosa ricorda di quegli ‘incontri’?Una volta li abbiamo visti volare. C’era un po’ di foschia ma ricordo di aver visto proprio dei dischi volanti. L’anno dopo il disco volante scese nel campo di fronte a casa nostra”. Un ufo nel giardino di casa, insomma.Scese proprio il disco volante coi quattro piedini. Aveva una luce rossa intorno ed emetteva un suono molto importante, tipo una sirena”. E lei cosa fece?Era l’alba ed io e mia madre fummo svegliate da questo rumore. Li per lì ci nascondemmo – ha proseguito la Falchipoi però il giorno dopo uscimmo a controllare nel campo e trovammo quei famosi ‘segni’ sul campo”. Cosa le ha lasciato questo incontro? “Mi ha aperto molto la mente. Non possiamo pensare che la vita esista solo sulla terra, secondo me c’è un altro sistema solare”, ha concluso la Falchi a Un Giorno da Pecora.

VIDEO / CLICCA QUI PER ANNA FALCHI A RADIO1: https://wetransfer.com/downloads/1e970a438fbbdb16cb0abb177a72c1b920181207115402/90fd966d30b06c297c7cfbfcdff86b8220181207115402/567e77

Da Redazione Un giorno da pecora

GOVERNO, FRANCA LEOSINI A RADIO1: LEGA-M5S? NON E’ ‘STORIA MALEDETTA’ MA DESTINATA A DURARE PERCHE’ NON C’E’ OPPOSIZIONE


La giornalista a Un Giorno da Pecora: foto Isoardi-Salvini? Molto strutturata e non in linea con chi avrebbe avuto ‘ardori lombari’

F. LEOSINI UGDP RADIO1

Se quella tra Lega e M5S è una Storia Maledetta? No, è una storia che continuerà, durerà anche perché non c’è alternativa, non c’è praticamente opposizione…” Lo dice, ospite di Un Giorno da Pecora Rai Radio1, Franca Leosini, celebre conduttrice di ‘Storie Maledette’, in onda su Rai3.

Leosini, lei è di destra o di sinistra? “Sono una libera pensatrice”.

Per chi ha votato alle ultime elezioni? “Sono due volte che non voto, una delle due perché lavoravo”.

Chi intervisterebbe tra Berlusconi e Renzi, che secondo alcuni hanno fatto ‘del male’ al Paese?Sono due persone simpatiche”.

Si è fatta un’idea se le persone che lei intervista a ‘Storie Maledette’ sono più di destra o di sinistra?Io in generale – ha detto la Leosini a Un Giorno da Pecora -, li vedo più di sinistra, anche se non glielo chiedo di solito. Parlandoci però avverto che sono più di sinistra, anche perché la destra è vissuta, specie da chi sta all’interno di strutture penitenziarie, come un partito con convincimenti più rigorosi”.

I suoi interlocutori, invece, sono meno rigorosi?No ma indubbiamente da chi vive in carcere la destra è vissuta come un pensiero politico più rigoroso e restrittivo”.

Che effetto le ha fatto la celebre foto Isoardi-Salvini a letto?E’ una foto fatta molto bene e strutturata: lui che dorme, lei sveglia e truccata. E’ uno scatto non completamente in linea con una situazione che avrebbero avuto ‘ardori lombari’”.

La conduttrice ha fatto bene a pubblicare quella foto?Non mi permetto di giudicare: se lo ha fatto, ha ritenuto giusto farlo. E’ una bellissima ragazza”.

E Salvini è un bel ragazzo? “Anche lui non è malaccio. Mi pare dispiaciuto da questa situazione”.

Chi vorrebbe intervistare dei due?Lui“, ha concluso la Leosini a Rai Radio1

Da Redazione un giorno da pecora

SALVINI-ISOARDI, GIO EVAN: SONO STATO POETA LORO AMORE, MAI VOTATO E MAI VOTERO’ PER SALVINI, ATTACCO SUI SOCIAL PER LA FRASE DELLA ISOARDI (VIDEO)


Risultati immagini per Gio  evans

Non ho votato per Matteo Salvini e non lo voterò mai, alle ultime elezioni ho votato Potere al Popolo”. La dichiarazione, ai microfoni di Un Giorno da Pecora Rai Radio1, è di Gio Evan, l’artista e poeta da cui oggi Elisa Isoardi ha tratto le parole per il post in cui annuncia la fine della relazione col leader leghista.

Lei è stato il poeta dell’amore Isoardi-Salvini…Si, e ora anche di questo momento malinconico”.

Si ricorda a memoria la frase usata in questo post delicato dalla Isoardi?No, ricordatemela voi…”, ha ammesso l’artista a Rai Radio1.

Cosa pensa della scelta della conduttrice di usare un suo testo per comunicare un fatto così intimo?A me piace scrivere poesie per unire più che per dividere. D’altra parte però la poesia serve anche a questo: si mettono a disposizione parole per chi non riesce a trovarle, siamo testimoni del quotidiano”.

E’ dispiaciuto di esser stato citato per una frase di separazione? “No, io non mi sento proprietario delle miei poesie”.

La Isoardi cita spesso le sue parole.Si, mi cita così tanto che siamo quasi diventati amici”.

Siete amici? “Non ci siamo mai visti, mi ha scritto, ci siamo scambiati i numeri e mi ha chiamato una volta per chiedermi quando avrei fatto uno spettacolo”.

E’ vero che dopo il post della Isoardi lei sta subendo moltissime critiche sui social?Mi sento molto ferito oggi, mi stanno seppelendo. Chi sostiene me e non la politica di Salvini mi dice ‘poveretto, ti usano’, mentre gli haters dicono ‘giusto con una poesia di Gio Evan’ poteva finire una relazione così…”

VIDEO / CLICCA QUI PER GIO EVAN A RAI RADIO1: https://wetransfer.com/downloads/438aef49b8dd42c975c1b0ffe05d1fd320181105150519/85598d35badc879b328b14b62980221e20181105150519/0850d6

 da Redazione Un giorno da pecora

#TV, MENGACCI: NON SONO L’ANTI ISOARDI, DESTINI MIEI E DI SALVINI SI INCROCIANO, LUI ERA UNO YUPPIE COI CAPELLI LUNGHI..


 
 
Io l’anti Isoardi perché condurrà un programma che va in onda in contemporanea con la Prova del Cuoco? Assolutamente no, non posso competere con una corazzata come Rai1 col mio modesto programma su Rete4, sarei un folle”.
A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Davide Mengacci, attualmente in tv dalle 11.30 alle 13 con Ricette all’Italiana, programma condiviso con Anna Moroni, storico volto de La Prova del Cuoco.
La sua strada e quella di Matteo Salvini si incrociano di nuovo: lo tenne a battesimo nel lontano 1993, quando l’attuale vicepremier fece il concorrente al suo Pranzo è Servito, e oggi torna in tv nel programma che ‘sfida’ la sua compagna Elisa Isoardi.E’ del tutto casuale ma in 33 anni di lavoro mi è capitato spesso di incontrare personaggi che poi ho rivisto nel corso degli anni”. Com’era il Salvin giovanissimo?Un ragazzotto di belle speranze, sembrava uno yuppie coi capelli lunghi”.
Da Redazione@ungiornodapecora

EMMA BONINO CANTA GIORGIO GABER IN DIRETTA SU RADIO1 UN GIORNO DA PECORA (video)


La senatrice ospite di Lauro e Cucciari: da piccola ballavo, ho vinto anche un frigo in una gara; odio lo shopping ma amo le borse di Fendi, perché hanno molte tasche

Emma Bonino, inedita performance canora a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1. La senatrice di + Europa e storico volto dei Radicali, ospite di Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, oggi si è lasciata andare in una lunga chiacchierata, dove ha confessato anche la sua passione per Gaber, per il ballo, quando era giovane, e per le borse femminili. “Ho sempre amato Giorgio Gaber, specialmente pezzi come ‘Un’Idea’”, ha spiegato la Bonino, che poi ha canticchiato il celebre pezzo gaberiano, seguito da un altro classico del cantautore, ‘Chiedo scusa se parlo di Maria’. Senatrice – hanno poi proseguito i conduttori a Rai Radio1 – lei è tra le politiche più amate in circolazione. “E’ vero, ed è stato sempre così: so di essere molto amata e stimata ma i miei risultati elettorali sono sempre deludenti. Per strada, quando mi fermano, mi dicono ‘ce ne fossero di più come lei’, ma poi questi apprezzamenti non si sono mai trasformati in forza elettorale e politica”. E’ vero che Sandro Pertini la chiamava il Gianburrasca della Camera?Si, le sue parole erano un’affettuosità. Forse perché ai tempi nel 1976, mi presentavo alla Camera con gli zoccoli olandesi rossi, i jeans e una bella camicia stirata. Pensavo di aver dato il massimo di me…e poi credo anche per il mio linguaggio nuovo e più comprensibile”. Ha definito il suo abbigliamento ‘casual’ ...”si, perché non amo molto lo shopping. Quando entro in un negozio e vedo tutti quei pantaloni, ad esempio, mi sento persa…” Però è una grande amica di Anna Fendi…”Ma non sono una buona allieva – ha scherzato la Bonino a Un Giorno da Pecora -, mi piacciono molto le borse, specie quelle Fendi, che hanno molte tasche”. All’inizio ci ha spiegato la sua passione per Gaber: è vero che amava anche ballare?Si, mio padre era un ballerino, amava valzer, polka, mazurka e un po’ di jive, mentre mia madre non era molto portata. Così appena sono stata ‘presentabile’ ho iniziato a ballare con lui nelle gare nei paesi. Una volta vincemmo anche un frigorifero portatile”.  

[COMUNICATI] TV, GLI ARDITI ACCOSTAMENTI DI LICIA COLO’: CONTE? MI FA VENIRE IN MENTE UN PASTORE TEDESCO, SALVINI UN TORO, DI MAIO UNA VOLPE. (VIDEO)


 L.COLO' RADIO1 UGDP (1)

Quale animale mi fa venire in mente Salvini? Uno che prende le cose con forza, diciamo un toro”. Licia Colò, tra i volti tv più noti per quanto riguarda i programmi dedicati alla natura, ha risposto così alle domande dei conduttori di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, che le chiedevano degli accostamenti tra il mondo animale, da lei studiato a fondo, e quello della politica. Chi le fa venire in mente, invece, Luigi Di Maio? “Uno più furbillo: una volpe”. E il premier Giuseppe Conte?Un cane”. Un cane?Si, ed è una cosa bellissima per me. Un pastore tedesco”. Ma come mai? “Perché –  ha detto a Rai Radio1 -, mi sembra uno credibile, equilibrato e serio”. Chi le fa venire in mente Matteo Renzi?Fatemi un’altra domanda…Non le piace Renzi?No, non mi è mai piaciuto, non mi ha mai ricevuta quando gli ho chiesto un incontro per parlargli di ambiente. Glielo ho chiesto prima e dopo la sua elezione: non mi ha nemmeno mai risposto”.

 
VIDEO / CLICCA QUI PER L. COLO’ A RADIO1 UN GIORNO DA PECORA: https://www.filemail.com/t/Emb9iP4S
Da Redazione@ungiornodapecora

[COMUNICATO STAMPA] TV, IACCHETTI SU FELTRI: NON HA SENSO UMORISMO, A VITTORIO DICO ‘SU, RIDI DAI’


Risultati immagini per iacchetti

Vittorio Feltri non ha un gran senso dell’umorismo, io lo conosco da quando lo battevo alle corse dei cavalli, al trotto, in alcune gare tra vip”. Enzo Iacchetti, da stasera di nuovo alla guida di ‘Striscia la Notizia’, ha commentato così a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, le parole di Feltri nei confronti del suo programma e, più in generale, di Mediaset. “Mi sono spiaciute queste sue parole contro Striscia, abbiamo fatto quel tipo di satira che non fa male”, ha proseguito Iacchetti riferendosi al servizio che Striscia ha dedicato ad alcune dichiarazioni del direttore di Libero. Vuole fare un appello a Feltri per riportare la ‘pace’ tra il giornalista e Striscia?Si, gli dico: Vittorio su, ridi, dai. A noi lui fa ridere, le cose che dice sono veramente comiche”.  

da Redazione@ungiornodapecora

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: