un giorno da pecora

CORONAVIRUS, PIERO ANGELA: NON E' COME LA GUERRA QUANDO SI FACEVA LA FAME, AD ANZIANI DICO SCRIVETE LA VOSTRA STORIA; PERCHE' TANTI ITALIANI FUORI CASA? INDISCIPLINATI PER NATURA, TRASGRESSIONE E' UN PIACERE (VIDEO)


Il giornalista e conduttore a Un Giorno da Pecora Radio1: a casa leggo e suono il pianoforte, voglio fare un disco jazz

Che consiglio darei agli italiani chiusi in casa in questo momento? “Alle persone anziane, ma non solo, direi di approfittare di questo periodo per scrivere la storia della loro vita, di creare questo documento prezioso che poi resterà per sempre nella loro famiglia. Io sarei felice di avere oggi un diario o un racconto dei miei nonni o bisnonni: le radici sono sempre importanti”. Il suggerimento è di Piero Angela, uno dei più grandi divulgatori contemporanei, che oggi è intervenuto a Un Giorno da Pecora, la trasmissione di Rai Radio1 condotta da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro. Lei cosa sta facendo in questo periodo di isolamento forzato casalingo? “Sto rileggendo i miei libri perché dovrebbero uscire in una collana dopo l’estate, e dunque devo aggiornarli e farne una prefazione. E poi, avendo tempo libero, ho ripreso a suonare il pianoforte”. Piero Angela è stato un jazzista di qualità. “E ho intenzione di fare un disco, sia con me da solo al piano sia col jazzista Dino Piana, che faceva parte del gruppo con Basso e Valdambrini, tra le più famose formazioni jazz italiane al mondo”. Perché, a suo avviso, alcuni italiani fanno fatica a stare in casa durante questa emergenza? “Perché sono indisciplinati per natura, la trasgressione è quasi un piacere. Poi certamente tutti hanno le loro piccole e grandi esigenze”.  Le capita di fare videochiamate con suo figlio Alberto per sentirsi meno solo? “Si, lo sento, le videochiamate sono una grande risorsa, noi siamo una famiglia molto unita, abbiamo un ottimo rapporto”. C’è chi dice che l’emergenza Coronavirus sia una vera e propria guerra. Lei che ha vissuto il secondo conflitto mondiale cosa ne pensa? “E’ completamente diverso. Io la guerra l’ho vissuta, quando è finita avevo 17 anni. Ho vissuto tantissimi bombardamenti sulla popolazione civile – ha spiegato a Rai Radio1 Piero Angela – non si mangiava, ho fatto una fame terribile, si viveva da sfollati fuori dalla città.”

VIDEO / CLICCA QUI PER P. ANGELA A RAI RADIO1https://wetransfer.com/downloads/e9e7f37a35ca6e14db0f7c2838bb75d020200319150417/4cbd0bee93555d6e9c54ba7a4cf55cc620200319150419/69e38f

da Redazione Un giorno da pecora

CS_CORONAVIRUS, AL BANO CARRISI: ECCO IL MIO INNO ANTI-CORONAVIRUS; FLASHMOB DI OGGI CON ‘FELICITA’? BELLA IDEA, LA CANTO ANCHE IO (VIDEO)


Nel flashmob di oggi si canterà ‘Felicità? “Sono contento, è una bella idea. Magari proverò a cantarla anche io”. A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Al Bano Carrisi oggi ha accolto con piacere la notizia secondo cui il brano che reso celebre, insieme a Romina Power, possa esser quello che gli italiani canteranno dai balconi alle 18.00. Il cantautore di Cellino San Marco ha poi improvvisato, in diretta su Rai Radio1, dei versi contro il Coronavirus, dando vita ad un piccolo inno per superare l’emergenza Covid-19. Ecco i versi ideati da Al Bano: “So che lo avete capito già, bisogna stare a casa senza problemi, perché così quel maledetto virus uscirà dalle nostre vite, dalla nostra storia, da tutto ciò che noi vogliamo”.  

VIDEO / CLICCA QUI PER AL BANO A UN GIORNO DA PECORA: https://wetransfer.com/downloads/5cf424c78fdf7b9e8e279196682cb4f320200318145241/f5a9a5eddcc63b6a25d5801ba666b96420200318145241/8a0146

da Redazione Un giorno da pecora

CS_SANREMO, BOLDRINI: CONDUZIONE E DIREZIONE ARTISTICA DI COPPIA UOMO E DONNA AMADEUS CHIEDA SCUSA, NO A JUNIOR CALLY SUL PALCO (VIDEO)


Laura Boldrini a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, oggi ha dato il suo giudizio sulla vicende legate alle accuse di sessismo che stanno animando il Festival di Sanremo, facendo anche alcune proposte per il futuro. Lei è tra le promotrici della lettera indirizzata ad Amadeus in cui gli si chiede di scusarsi per le affermazioni sulle donne. “Con delle colleghe facciamo parte dell’intergruppo della Camera per i diritti delle donne. Le donne si dovrebbero mettere in una posizione di condivisione della conduzione e delle scelte artistiche: non mi piace l’idea che ci sia sempre un uomo e le donne che poi lo accompagnano solo sul palco”. Ma Amadeus è il conduttore, oltre che il direttore artistico. Secondo lei dovrebbero esserci anche delle donne nello stesso ruolo? “Si. E secondo me – ha aggiunto a Un Giorno da Pecora –  dovrebbe esserci anche una conduzione condivisa. Vorrei che il servizio pubblico promuovesse le donne che hanno fatto ‘un passo avanti’, non quelle che fanno un passo indietro”. E cosa ne pensa della vicenda che coinvolge il rapper Junior Cally? “Ha scritto dei testi agghiaccianti in passato e uno si porta dietro sempre la sua biografia. Come si fa a metter sul palco di Sanremo uno che ha scritto dei testi così misogini e violenti? E poi la ciliegina su tutto questo ce l’ha messa Salvini”. Per quale motivo? “Lui ha detto che a casa sua questo Junior Cally può fare quello che vuole, ma a Sanremo no. E che vuol dire questo? La maggior parte della violenza sulle donne accadono in famiglia, che messaggio manda un leader politico?” In realtà anche Salvini non vuole il rapper sul palco di Sanremo. “Uno che in passato si è contraddistinto per portare bambole gonfiabili in un comizio mi pare non sia credibile quando parla di rispetto delle donne. Anche qui le biografie contano”, ha detto Boldrini a Rai Radio1.
VIDEO / CLICCA QUI PER L. BOLDRINI A UN GIORNO DA PECORA RAI RADIO1:https://wetransfer.com/downloads/f4dcad6420ad6a45478f4e05157312e020200120150034/82d7315dd8e17903432a5bcb8867017a20200120150034/61da29

Redazione

CS_GUILLERMO MARIOTTO SCATENATO: CONTE MI ATTIZZA IL SUO CIUFFO, SOGNO NOTTE A P.CHIGI, SALVINI? MAGARI CON LA MASCHERA DA CONTE…DI MAIO? NO, TROPPO MIGNON (VIDEO)


G. MARIOTTO UGDP RADIO1.jpeg

Lo stile del premier Conte? A me ‘attizza’ proprio la sua pettinatura, mi attrae, mi stuzzica quel ciuffetto. Guillermo Mariotto, ospite di Un Giorno da Pecora, la trasmissione di Rai Radio1 condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, si è lasciato andare a qualche giudizio un po’ particolare sui leader politici contemporanei.

Giuseppe Conte quindi la attrae? “”.

Le piace fisicamente? “Diciamo che ‘se po’ fa’…”

Le piacerebbe passare una notte col Presidente del Consiglio? “Si. Magari a Palazzo Chigi, che figata sarebbe…”, ha detto Mariotto, che stasera sarà uno dei giurati de ‘Il Cantante Mascherato’, in onda su Rai1.

Che tipo di uomo le sembra Conte? “Interessante”.

E poi alla fine, da buon giudice, si farebbe dare un voto? “No. Glielo darei io….”

Passerebbe anche una notte con Matteo Salvini? “Mah, magari mascherati, chissà”.

Con quale maschera? “Quella di Conte”.

Da questo punto di vista come le pare Luigi Di Maio? “E’ troppo piccolino per me, nell’insieme lui è un po’ ‘mignon’”.

Parliamo di Nicola Zingaretti. “Simpatico, alto: un sorrisone, lo definirei così”.

E Matteo Renzi? “No Renzi proprio no”.

Perché? “Per l’accento, in intimità non mi piace. Preferisco il romagnolo”.

Lei però ci aveva detto di aver chiuso col sesso…”Col sesso ho smesso da circa un anno e mezzo, è stata una scelta assistita. Ogni tanto ci sono quei momenti in cui ‘arrancano i motori’ ma poi non si combina nulla, la cosa sfuma per diversi motivi. E io dico: bene, bene…”  

 
Da Redazione Un giorno da pecora

CS_LORY DEL SANTO: ZUCCHERO? GLI PRESENTAI CLAPTON E NON MI HA NEMMENO RINGRAZIATA,FORSE SONO TROPPO POCO IMPORTANTE PER LUI; IO INCINTA? MACCHE’, SONOSOLO OSSERVATRICE ORMAI (VIDEO)


L. DEL SANTO RADIO1 UGDP

“Sono stata io che ho fatto conoscere Eric Clapton a Zucchero. Ho visto che è persino volato a Londra per incontrarlo, Eric ha anche suonato in suo disco. Se Zucchero mi ha ringraziato per averglielo fatto conoscere? Non esattamente, lo ha conosciuto e poi ‘arrivederci e grazie’. Forse anche Zucchero è elevato e non si ricorda delle persone più in basso di lui…” A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Lory Del Santo, che ospite di Geppi Cucciari e Giorgio Lauro ha poi proseguito: “tra l’altro una volta a Zucchero avevo chiesto un piccolo favore…” Quale? “All’epoca ero fotografa per la rivista ‘Oggi’ e stavo andando nella sua casa di campagna per fargli due foto. Mentre guidavo mi ha fatto chiamare da qualcuno per dirmi che aveva cambiato idea. Io ero già a metà strada, e sono andata lo stesso. Le foto gliele ho fatte perché mi sono impuntata”… E’ vero che è incinta? “Macché, io ormai sono un’osservatrice, sono una che guarda e non giudica…” Come va col suo fidanzato? “Ormai ha 30 anni, si sta un po’ impigrendo”, ha concluso la Del Santo a Un Giorno da Pecora.

VIDEO / CLICCA QUI PER L. DEL SANTO A UN GIORNO DA PECORA: https://wetransfer.com/downloads/b3ce8f399cda47f561b6512536a3075520191216153057/5a721f8f10c6545d391d21f9f82d411d20191216153057/be4ac3

Da Redazione Un giorno da pecora

CS_IL PUGILE DANIELE SCARDINA: IO FIDANZATO LEOTTA? SEMPRE TENUTO COSA RISERVATA E CONTINUERO’ A FARLO (VIDEO)


leotta“Io fidanzato di Diletta Leotta? Preferisco non entrare in dettagli, i giornali dicono quello che vogliono. Non sono mai entrato in dettagli, ho sempre preferito tenere la cosa un po’ riservata e continuerò a farlo”. A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è il pugile Daniele ‘King Toretto’ Scardina, indicato come compagno di Diletta Leotta, che oggi è intervenuto nel corso della trasmissione condotta da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro. I media hanno scritto anche che lei quando combatte, sul ring, è felice di vedere la Leotta sugli spalti che la sostiene. “I giornali scrivono quello che vogliono, ripeto. La domanda è sempre stata questa: com’è vedere le persone che ami intorno al ring? E io ho sempre risposto che è bellissimo che mi tifano intorno al ring”.

VIDEO / CLICCA QUI PER D. SCARDINA A RAI RADIO1: https://wetransfer.com/downloads/7dec20a06e83fc371a9708f61911498a20191205153636/b05c775be095a51a3ea185594c48eada20191205153651/f9577e

Da Redazione un giorno da pecora

CS_CINEMA, GABRIELE MUCCINO: EMMA MARRONE ATTRICE NEL MIO NUOVO FILM, LEI HA STOFFA PER FARE RUOLI IMPORTANTI, PER FARE DAVVERO IL CINEMA, (VIDEO)


MUCCINO

Il regista ospite di Un Giorno da Pecora: se nel mio nuovo film ci sarà anche partito che ricorda M5S? Si chiama Movimento del Cambiamento e ha sei stelle invece che cinque 

A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, il regista Gabriele Muccino racconta il suo nuovo film, in uscita il prossimo febbraio, rivelando alcune novità come la presenza di Emma Marrone e di un ‘partito’ che, nella pellicola, evocherebbe il M5S.

Quando vedremo il suo nuovo lavoro? “Il mio film uscirà il 13 febbraio, si chiamerà ‘Gli anni più belli’. Il trailer uscirà il 3 dicembre”.

La colonna sonora avrà un autore d’eccezione: Claudio Baglioni. “Si, io volevo mettere due suoi brani nella colonna sonora e lui mi ha proposto di fare una canzone proprio per il film. Non potevo crederci”.

Che film sarà? “Il film più grande che ho fatto nella mia carriera italiana, perché abbraccia quarant’anni di storia. E’ complesso logisticamente e produttivamente, è una grande operazione evocativa, un grande gioco di specchi”.

Nel suo nuovo film ci sarà anche Emma Marrone. “L’ho inseguita perché pensavo che lei avesse un grande volto ed un grande talento ma ho deciso di farle comunque un provino di verifica. Lei si è presentata con tutta la sua grinta e mi ha convinto straordinariamente. Emma può fare davvero il cinema, e può fare dei ruoli più grandi di quello che ha interpretato per me”.

E’ vero che nel film c’è anche un partito che evoca il Movimento Cinquestelle? “Siete molto informati. Nel film si chiama ‘Movimento del Cambiamento’, e non ha cinque stelle ma sei”.

Uno come Matteo Renzi potrebbe essere il ‘regista’ della politica italiana? “Renzi senza il suo ego potrebbe esser un leader, ma il suo ego gli impedisce il gioco di squadra”.

Quindi meglio come attore protagonista che come regista. “Si, mi sembra una buona soluzione”.

E’ vero che in passato avrebbe voluto Fiorello in un suo film ma lui ha detto no? “No, è una fake news”.

Ci sono, comunque, attori che le hanno detto no ad una sua proposta? “Si, qualcuno che non ti considera all’altezza c’è sempre. Ad esempio quando Giovanna Mezzogiorno non volle fare il seguito de ‘l’Ultimo Bacio’. Ci rimasi molto male, tra l’altro lo comunicò via Ansa. Anche la modalità…”

VIDEO / CLICCA QUI PER G. MUCCINO A UN GIORNO DA PECORA RAI RADIO1: https://www.sendgb.com/v9UYuoEkrQh&p=57rbESYoea0F9vj

da Redazione Un giorno da pecora

CS_SANREMO, AL BANO: AMADEUS MI VUOLE AL FESTIVAL CON ROMINA, DOMANI LO INCONTRO; NON SONO PIU’ NELLA BLACK LIST UCRAINA (video)


Al Bano verso Sanremo 2020: 'Da solo o con Romina Power'

Se andrò a Sanremo? Non ho ancora deciso, domani ho un appuntamento con Amadeus per vedere di che si tratta, io non vorrei più andare in gara, mi piacerebbe fare l’ospite d’onore, o da solo o con Romina…Ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, oggi Al Bano Carrisi ha spiegato così la sua possibile partecipazione al prossimo Festival di Sanremo.

L’idea per la partecipazione al Festival è partita da lei? “Mi hanno chiamato, e mi fa molto piacere che lo abbiano fatto”.

E’ stato contattato solo lei o anche la sua storica partner Romina? “Onestamente hanno chiamato Al Bano e Romina Power. Io vado ‘in rappresentanza’ e poi riferirò a Romina di che si tratta”.

Sarebbe straordinario rivedervi insieme sul palco dell’Ariston. “Io avevo proposto Al Bano, con Romina Power e Loredana Lecciso. Ma la three voices non è contemplata”, ha scherzato il cantante a Un Giorno da Pecora.

Lei avrebbe fatto una cosa del genere? “No, non ci starei neanche io. Ognuno fa il suo mestiere”.

Che tipo di rapporto ha con le sue due ex? “Tutte e due sono madri dei miei figli. E io rispetto questa realtà senza stare lì a creare un derby in casa, un Milan Inter. E grazie a Dio tutto funziona bene”.

E’ vero che aveva chiesto alla Lecciso di sposarla? “Quando le cose le hai fatte una volta basta. E’stato un piacevolissimo e sacrosanto errore, ed è stato anche un piacevolissimo e sacrosanto percorso di vita molto interessante”.

A Rai Radio1, poi, Al Bano ha rivelato di non esser più sulla ‘lista nera’ dell’Ucraina:”ieri mi hanno cancellato dalla black list Ucraina, me lo ha comunicato ieri l’ambasciatore: ora sono sulla lista bianca. E dopo nemmeno un’ora da questa notizia, sono iniziate ad arrivarmi da lì le prime richieste di concerti”.

VIDEO / CLICCA QUI PER AL BANO A RAI RADIO1: https://we.tl/t-zq4Y65bkrx

f.t.e Redazione@ungiornodapecora

C.S._MARCO CARTA: RICORSO PROCURA CONTRO MANCATA CONVALIDA ARRESTO? NON NE SO NIENTE; LE T-SHIRT? ERANO DA UOMO (VIDEO)


Risultati immagini per MARCO CARTA UN GIORNO DA PECORA

A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, il cantante Marco Carta ha raccontato la delicata vicenda del furto di magliette in un centro commerciale di Milano, che lo ha visto, suo malgrado, coinvolto.

Per quell’episodio lei è stato arrestato: “si, non sono finito in cella ma a tutti gli effetti, sulla carta, si”.

E’ vero che la procura di Milano avrebbe impugnato il ricorso contro la mancata convalida del suo arresto? “E’ uscita questa notizia ma al momento è un’inesattezza, a noi non è arrivata nessuna notifica, al momento ci risulta inesatta”.

Lei è tranquillo? “Ora certamente si, mentre non lo sono stato quando sono arrivate tutte quelle critiche”.

Ha paura del processo? “No no, sono tranquillo, sono assolutamente estraneo ai fatti. Non mi ci vedrei proprio in quella veste”.

Lei si era accorto di quello che stava facendo la sua amica, mentre rubava le tristemente famose magliette? “Assolutamente no”.

Quelle t-shirt erano da donna o da uomo? “Non le ho viste, le ho solo intraviste, e poi ho saputo che erano da uomo”.

VIDEO / CLICCA QUI PER M. CARTA A UN GIORNO DA PECORA: https://wetransfer.com/downloads/88bfeccbc2ef82deb4932fdc46f361c720190627133316/b96a14d4498b45e8f49b8f5a3278164d20190627133316/0ee7ff

Da Redazione Un giorno da pecora

 

C.S._MARCO CARTA: RICORSO PROCURA CONTRO MANCATA CONVALIDA ARRESTO? NON NE SO NIENTE; LE T-SHIRT? ERANO DA UOMO (VIDEO)


Risultati immagini per MARCO CARTA UN GIORNO DA PECORA

A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, il cantante Marco Carta ha raccontato la delicata vicenda del furto di magliette in un centro commerciale di Milano, che lo ha visto, suo malgrado, coinvolto.

Per quell’episodio lei è stato arrestato: “si, non sono finito in cella ma a tutti gli effetti, sulla carta, si”.

E’ vero che la procura di Milano avrebbe impugnato il ricorso contro la mancata convalida del suo arresto? “E’ uscita questa notizia ma al momento è un’inesattezza, a noi non è arrivata nessuna notifica, al momento ci risulta inesatta”.

Lei è tranquillo? “Ora certamente si, mentre non lo sono stato quando sono arrivate tutte quelle critiche”.

Ha paura del processo? “No no, sono tranquillo, sono assolutamente estraneo ai fatti. Non mi ci vedrei proprio in quella veste”.

Lei si era accorto di quello che stava facendo la sua amica, mentre rubava le tristemente famose magliette? “Assolutamente no”.

Quelle t-shirt erano da donna o da uomo? “Non le ho viste, le ho solo intraviste, e poi ho saputo che erano da uomo”. 

VIDEO / CLICCA QUI PER M. CARTA A UN GIORNO DA PECORA: https://wetransfer.com/downloads/88bfeccbc2ef82deb4932fdc46f361c720190627133316/b96a14d4498b45e8f49b8f5a3278164d20190627133316/0ee7ff

Da Redazione Un giorno da pecora