Varie ed eventuali

articoli, attualità, curiosità, personaggi tv

Valerio Scanu sotto assedio dei fan a Roma


Per chi ancora si chiede che fine abbia fatto Valerio Scanu, incapace di darsi una risposta autonomamente…Eccolo Valerio Scanu, produttore di sé stesso a 23 anni, che ieri sera ha presentato alla Libreria  Notebook -Auditorium Parco della Musica a Roma il suo primo disco autoprodotto sotto etichetta discografica  NatyLoveYou, e, distribuito dalla Self. Il disco “Valerio Scanu live in Roma” che “racchiude” il suo Concerto di Natale del 17 dicembre scorso all’Auditorium, sta scalando la classifica  Itunes. Tantissimi i fan accorsi per incontrare il cantante che ha riservato loro una  “sorpresa” inaspettata:  l’apertura delle prevendite dei biglietti  del concerto di Natale edizione 2013 – Valerio Scanu It’s Christmas Day – sempre all’Auditorium Parco della Musica – Sala Sinopoli a Roma (15.12.3013).  Quindi, detto e fatto, quella che sembrava una mezza intenzione è diventata una realtà … Certo è che per questo giovane cantante, pieno di idee, iniziativa e talento, i sogni … non restano solo desideri! Valerio ripete quindi l’esperienza fortunata del concerto di Natale scorso, da cui è partito il suo rinnovamento artistico e umano e siamo sicuri che, adesso, sarà… un successo!

(cliccare sull’immagine per ingrandire)

Scanu

I Muse raddoppiano a Torino


muse

I Muse la super band inglese nata nel 1997  a Teignmouth nel Devon, Inghilterra, composta da: Matthew Bellamy (voce e chitarra), Chris Wolstenhome (basso) e Dominic Howard (batteria), e messasi in luce  grazie ad un sound  in bilico fra rock, elettronica, musica classica e metal  duro. Impegnata in tour negli stadi olimpici in Italia, raddoppiano l’appuntamento di Torino con l’aggiunta di una data.

Saranno a Torino – Stadio Olimpico il 28 giugno  e  Sabato il 29 giugno 2013. Nuove disponibilità di biglietti  invece per il concerto in programma a Roma, Stadio Olimpico, il 6 luglio!

Festival di Sanremo – prima serata.


Marco_Mengoni_marco_9_puntataEccoci  alla partenza della 63esima edizione del Festival di Sanremo, “edizione” Fabio Fazio. Nella serata odierna, tra gli ospiti,   il  comico  Maurizio Crozza  a cui pare sia stata data  assoluta carta bianca sui contenuti del suo intevento, un veterano del Festival, Toto Cutugno, l’omaggio dell’orchestra a Giuseppe Verdi nel bicentenario della nascita e il primo uomo ad aver superato la barriera del suono in caduta libera, Felix Baumgartner .

Ogni cantante Big sarà accompagnato sul palco e quindi presentato da un personaggio dello star system italiano. Ognuno canterà due brani di cui, soltanto uno arriverà alla finale di Sabato. L’eliminazione di una delle due canzoni in concorso verrà decisa dal voto del pubblico combinato con quello della giuria della stampa (entrambi i giudizi peseranno al 50%). Marco Mengoni darà il via ufficiale alla kermess canora e sarà presentato da Marco Alemanno,compagno di vita di Lucio Dalla.  Seguiranno in ordine di uscita:

Raphael Gualazzi – presenter: Ilaria D’Amico
Daniele Silvestri – presenter: Valeria Bilello
Simona Molinari & Peter Cincotti – presenter: Flavia Pennetta
Marta sui tubi – presenter: Benedetta e Cristina Parodi
Maria Nazionale – presenter: Vincenzo Montella
Chiara Galiazzo – presenter: Stefano Tempesti.

Marco Mengoni dal prossimo mese fa ritorno sul mercato con il suo nuovo album all’interno del quale ci saranno anche i due brani che presenterà stasera sul palco dell’Ariston: “L’Essenziale” scritto da Casalino e “Bellissimo” composto da Gianna Nannini e Pacifico.

WIKIPEDIA …ma quanto è attendibile?


Wikipedia è una free enciclopedia fatta dagli utenti. Quindi chiunque adottando gli accorgimenti  di inserimento “dati” puo’ accedervi. Animata da buoni propositi penso quindi di inserire i due premi, di cui ho trattato anche nel blog “Personalità Europea 2012″ e la “Caramella Buona“, nella sezione “premi e riconoscimenti”  della pagina di Valerio Scanu. Lo faccio e in meno che non si dica mi accorgo che vengono “eliminati”. Mi premuro di capire il perché e scopro che ad operare la “cancellazione” è un  “utente” “autorizzato”  dichiaratamente “fan” di Alessandra Amoroso” (ma guarda che coincidenza…)

Stralcio della sua scheda:

“Salve sono …. Mi chiamo, in realtà, …, classe 19…

Su wiki mi occuperò essenzialmente di voci che trattano di musica, non c’è un genere fra tutti che preferisco ascolto un po’ di tutto, ma non sono una patita di niente.

In assoluto la mia cantante preferita è Alessandra Amoroso (pugliese come me, naturalmente la stimo per come canta non perchè è pugliese), non per niente tra la pagine degli osservati speciali c’è la sua pagina, la sua discografia e le sue pubblicazioni.

Elenco miei osservati speciali:

Alessandra Amoroso.

A nulla servono le mie richieste di chiarimento. Tuttavia altri utenti, sostenitori  di Valerio Scanu (ma anche no) fanno il rilievo nell’area “Discussioni” di Wikipedia. il risultato, purtroppo, è il medesimo. La fan dell’Amoroso sembra essere una barriera insormontabile, tenuto conto che, come afferma, è stata riconosciuta “fonte attendibile” da altri utenti, STRANAMENTE  tutti simpatizzanti della cantante salentina. Sembra che, per l’utente autorizzato e fan dell’Amoroso, i due premi non siano un “dato enciclopedico” ma, condividendo il parere di un altro “utente autorizzato” (e sempre simpatizzante dell’Amoroso), mera promozione. Ma quale dato si può allora definire “enciclopedico”? Dal punto di vista etimologico, il significato è “opera che tende ad includere informazioni di vario genere”. La fanzina, infatti, è stata oltremodo veloce  ad inserire nella pagina dell’Amoroso, curata con attenzione certosina, l’ospitata di cinque minuti dell’Amoroso sul palco di Antonacci, ritenendolo  un dato enciclopedico. Ma come spiega “la fanzina ‘utente autorizzato” la presenza, nella pagina della Marrone, della notizia (messa da lei stessa e tolta solo due giorni fa) delle magliette che la Marrone crea in   collaborazione con un’amica, e che venivano addirittura commercializzate su Wikipedia, con tanto di prezziario? Quest’ultima notizia non è passata inosservata ad altri utenti e, forse per evitare problemi, è stata alla fine cancellata. Questo risultato, tuttavia, è ben poca cosa, tenuto conto che invece i premi ricevuti da Scanu continuano a non comparire, come pure il suo concerto-evento di Natale.  Insomma, la fanzina amorosina supportata da altri come lei, è un’ostacolo insormontabile nella sua ostinazione, pare incrollabile, a sostenere che :  I premi di Scanu e il suo concerto di Natale, non sono dati enciclopedici e non passano!

Ma io, non demordo e chiedo pubblicamente spiegazioni, come può un concerto che ha la particolarità, fra l’altro, di essere il primo autofinanziato ed organizzato da un ex talent, e che riempie un teatro prestigioso come l’Auditorium Parco della Musica, non essere inserito nella pagina di un  cantante ad integrazione del suo  curriculum, ed invece una semplice ospitata di cinque minuti e forse nemmeno dell’Amoroso al concerto di Antonacci sì?!? E come possono due premi, uno come “Personalità europea 2012″ ricevuti  da Valerio Scanu, uno  in Campidoglio, davanti ad alte cariche dello Stato e del mondo dello spettacolo e della cultura, ed un altro ricevuto da una Onlus che opera a livello internazionale come “La Caramella Buona“, entrambi ottenuti per meriti artistici, essere meno rappresentativi delle magliette di Emma?!? o dell’ospitata dell’Amoroso? E’ giusto dare tutto questo potere discrezionale agli utenti  seppure “autorizzati” soprattutto se fan dichiarati  di altri cantanti?    La regole di Wikipedia in fondo possono benissimo essere “ aggirate” , basta che un gruppo di utenti  fan di un qualsiasi cantante, si iscriva in massa su Wikipedia e si gestisca il consenso necessario per diventare fonte “credibile” o “attendibile” e il gioco è fatto! Insomma siamo sempre alle solite, Wikipedia?…Controllata pure quella forse da fan “fascinosamente” autorizzati ?

Tour Live Acustico di Valerio Scanu ormai alla partenza!


Affrettatevi! Il 25 febbraio  è ormai prossimo e manca poco alla partenza del   Tour live Acustico di   Valerio Scanu dal Teatro Elfo Puccini  di Milano – Sala Shakespeare (ore 21,00) . Una grande festa in  una cornice scenografica volutamente minimalista, in cui la  voce di Valerio sarà protagonista assoluta. Interpretazioni rivisitate e arrangiamenti inediti caratterizzeranno questo tour teatrale che il cantante porterà in giro per l’Italia.  Seguiranno Locarno il 7 aprile PalaexpoFEVI, e poi  Roma e Napoli, per adesso. Inutile, non ci sono chiacchere che tengano, battute più o meno discutibili, Valerio Scanu è una realtà del panorama musicale  italiano ormai riconosciuta. Qualcuno potrà anche storcere  il naso,  ma   dovrà arrendersi davanti all’evidenza,  Valerio è stato scelto dal  ” pubblico” amante delle belle voci, che pensa che un buon interprete  deve, soprattutto,   saper cantare  , pertanto  a nulla valgono i tentativi  “grossolani” di minarne  l’immagine e  il percorso, tutto in crescita.  Studio, sacrificio,  dedizione e tanta determinazione  sono gli ingredienti con i quali Valerio porta avanti la sua passione per la musica ,  lealtà, onestà e trasparenza  sono i suoi principi  che lo contraddistinguono e lo rendono “diverso”  dalla “massa”  fagocitata dal “sistema” mediatico-televisivo. Non  sgomita,  non denigra e non  offende  nessuno, attento a dare   rispetto a  chi ,con  lui,  condivide la passione per la musica. Una cortesia che spesso non gli viene ricambiata.

Intervista a Valerio Scanu


Sono abbastanza rare le interviste fatte a Valerio Scanu, cantante, di contenuto musicale piuttosto che di becero gossip costruite su foto private estrapolate da pagine facebook o da twitter, e messe in circolo da blogger e blog faziosi e particolarmente accaniti nei suoi confronti nell’intento di sminuirne, sia l’importanza artistica, sia il successo. Perciò è con molto piacere che riporto questa intervista tratta da una pagina di un giornale locale di La Maddalena “Lo Scoglio” a firma di Marco Poggi. Valerio racconta del suo percorso fino ad oggi e dei suoi intenti sui programmi futuri.
lo scoglio_n

Prossimi Appuntamenti:
25 FEBBRAIO 2013- MILANO
Live Acustico @Teatro Elfo Puccini – Sala Shakespeare – Ore 21.00
BIGLIETTI: Posto Unico – Prezzo Euro 38,50

INFO BIGLIETTI: http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg%5Bevento%5D&id_evento=1036105
EVENTO: https://www.facebook.com/events/330799873691606/
Numeri telefonici:
– Biglietteria teatro: 02.00.66.06.06
– Call center vivaticket: 899.666.805
– Call center: 89.24.24
PULLMAN DA ROMA

7 APRILE 2013 – Live Acustico @PALAEXPO Fevi – Ore 16.30
Valerio si ripropone al pubblico d’oltralpe in occasione del “Fevi Music Nights 2013”
BIGLIETTI: 38 CFH + 4 CFH per SPESE DI SPEDIZIONE (€ 32 + € 3,50)
PREVENDITE ONLINE CLICCA QUI
EVENTO UFFICIALE
PULLMAN DA MILANO

Tour live Acustico Valerio Scanu – data zero a Milano – Sorpresa per i fans.


live acustico
Con un messaggio “notturno” Valerio Scanu informa che, in occasione della prima data del TourLiveAcustico, a Milano il 25 febbraio, prima del concerto, incontrerà fans e giornalisti per raccontarsi e raccontare la nuova avventura.
Un’avventura che lo porterà in giro per l’Italia quest’estate e che dopo Milano farà tappa a Roma, Locarno (il 7 aprile) e Napoli.
Entusiasti i fans per un Tour che si preannuncia ricco di novità e soprese.
INFO BIGLIETTI: http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg%5Bevento%5D&id_evento=1036105
EVENTO: https://www.facebook.com/events/330799873691606/
Numeri telefonici:
– Biglietteria teatro: 02.00.66.06.06
– Call center vivaticket: 899.666.805
– Call center: 89.24.24

Il ritorno di Marco Carta.


marco_carta_foto_maglia_rossaMarco Carta il 9 febbraio sarà ospite di Carlo Conti nella sua trasmissione “I migliori anni”. Marco riprende la sua attività dopo un periodo di riposo forzato a causa di una “peritonite” che l’ha costretto a rimandare alcuni concerti e il cui decorso si è rivelato più lungo del previsto. Come ha raccontato lui stesso a Tgcom24 : “Adesso sto meglio e quando sono stato poco bene ero dispiaciuto anche per alcune mie fan perché per i concerti di Milano e Roma, che poi sono saltati purtroppo, avevano anche prenotato l’aereo e con i tempi che corrono è un grande dispendio economico. Mi sono scusato con loro ma ora sono tornato“
Il 14 maggio sarà in concerto a Milano, mentre il 17 sempre di maggio si esibirà a Roma e per questi due concerti Marco Carta assicura che ci sarà una “sorpresa assolutamente inedita” di cui per adesso non vuole rivelare niente.
E’ in uscita il 29 gennaio un box che raccoglie tutti i suoi cinque dischi, scelta dettata dal fatto che, presumibilmente, i primi dischi non si trovino più nei negozi ma solo in digitale, il box comprenderà quindi i suoi dischi precedenti come:“Ti rincontrerò”, “Marco Carta in concerto”, “La Forza Mia” e “Il cuore muove” , questo lavoro discografico è anche l’ ultimo impegno con la casa discografica Warner, ma il cantante è fiducioso e spera in un rinnovo del contratto e siamo certi che le sue aspettative saranno soddisfatte, Marco Carta, come Valerio Scanu, è riuscito a entrare nel cuore della gente e a varcare i confini della sua Isola, arrivando oltre il mare, anche lui, come Valerio Scanu un vanto per la Sardegna e non solo. Due voci diverse, due caratteri diversi ma entrambi orgogliosamente Sardi.

Ornella Vanoni imbufalita contro i talent ma la colpa è dei soliti “noti”.


ornella vanoniIl Festival su Sanremo di quest’anno pare caratterizzato da forti malumori che mettono Fabio Fazio nell’occhio del ciclone per le sue scelte. Nei salotti televisivi si è soliti assistere ad una Anna Oxa che urla il suo dissenso per l’eccessiva considerazione che il Festival ha riservato e riserva ai cantanti provenienti dai talent e lamenta la scarsa considerazione verso chi, invece, nel tempo, ha fatto la storia della musica italiana e l’ha diffusa nel mondo. Ora anche una icona, al pari di Mina, come Ornella Vanoni, insorge e si scaglia contro i realityshow lamentando la mancanza di rispetto che il mondo musicale le sta riservando e sulla presenza di Chiara Galiazzo vincitrice di XFactor tra i big confessa a “Il Gazzettino di Padova”:
“La Galiazzo? Ero in vacanza. È inaudito, però, vederla subito concorrere alla vittoria nel girone Big. Per me è un grosso errore darle questa possibilità. La musica in Italia sta andando a rotoli a causa dei talent: solo da noi chi vince Amici riceve più soldi rispetto a chi invece si esibisce da tantissimo tempo. Non mi rispettano più. Sono felici di sentirmi cantare solo all’estero”.
In effetti la Galiazzo tra i “Big” appare esagerato, seppure talentuosa per vocalità, valutarla “degna” solo per aver vinto uno dei tanti talent, la fa apprire “privilegiata” provocando ovvie contestazioni, soprattutto se poi un cantautore come Il Cile gareggia invece fra i “Giovani” nonostante abbia già riscontrato un certo successo e abbia scalato le classifiche col suo disco d’esordio “Siamo morti a ventanni”, molto apprezzato dalla critica.
Tuttavia il “rinnovamento” generazionale è d’obbligo anche in campo musicale, ma le due categorie potrebbero tranquillamente convivere se, una generazione “improvvisata” di produttori discografici dei nostri giorni, musicalmente “analfabeta”, ma che nel panorama musicale attuale dall’ encefalogramma da coma profondo, non avesse preso “piede” e non avesse stravolto a suo piacimento il concetto di “musica” e di “cantante” per imporre modelli di largo consumo studiati a tavolino, sopravvalutati per proprio tornaconto e imposti al pubblico con pubblicità e presenzialismo televisivo senza precedenti,come nel caso dell’Amoroso e della Marrone, emblematico esempio di sovraesposizione televisiva, con la certezza di far presa sul pubblico. Infatti, sarà colpa dell’avidità di questi personaggi senza scrupoli che ricoprono ruoli importanti e che occupano posizioni strategiche e di potere nel panorama mediatico-televisivo-editoriale se la musica, oggi, va a rotoli, ma il pubblico non è scevro da responsabilità visti i dati audience che alimentano la “cloaca” televisiva che quella generazione “improvvisata” di produttori discografici, propone e impone con strategie di programmazione studiate pure quelle e in accordo con i maggiori competitor televisivi per garantirsi lo share!

Avanti un altro…Cantautori di successo a raccolta per il disco dell’Amoroso!


Maria De Filippi ce la sta mettendo tutta pur di costruire un “pedigree” di razza alla sua “preferita”, l’Amoroso, chiamando a raccolta i cantautori di maggior successo del panorama italiano. Così, dopo Tiziano Ferro potrebbe essere la volta di Biagio Antonacci. Nella tappa del 22 gennaio Alessandra Amoroso,come riporta “il fido “ Andrea Conti di TgCom24 con puntuale tempestività, riservata “solo” a “pochi intimi” di Maria, è stata ospite, insieme ai Club Dogo, di Biagio Antonacci in chiusura del suo lungo tour “Insieme-Finire” al Mediolanum Forum di Assago (MI). Ma sia Antonacci che i Club Dogo sembrano essere stati semplici “figuranti” per il giornalista “di corte” rimasto invece “abbagliato” dalla cantante salentina a partire dal look: si è presentata in gran forma sul palco con capelli raccolti, stretta in un elegante tubino nero e con tacchi vertiginosi,
Elegante e un po’ emozionata, la cantante ha intonato uno dei brani storici di Gino Paoli accompagnata da un chitarrista d’eccezione: Biagio Antonacci. Interpretazione intensa con una voce ancora più black per la Amoroso,come lei stessa ha spiegato poi dietro le quinte, dopo aver cantato.
e riporta le parole dell’Amoroso : “E’ il frutto delle lezioni di canto prese in America” (ndr c’è stata per le vacanze estive) poi sostiene Conti “piano piano la voce si è adagiata su una strada soul divenendo ancora più morbida.” e, quasi preannuncia il fido Conti : Non si sa ancora se questo speciale duetto porterà con se anche un omaggio di Biagio per il prossimo album di Alessandra. E chissà? Il Biagio sembra disponibile visto come la pensa: “L’Amoroso? Voce rara, carisma incredibile, grande simpatia e tanta umiltà. Il futuro della musica italiana., avrebbe detto ad un intervista rilasciata ad una radio locale (pugliese magari).
Il giornalista, preso poi dalla foga di trovare “cose belle da scrivere” su cotanto esempio di Eleganza in pieno stile “De Filippi”, tubino nero e tacchi a spillo”, Emozione e ovviamente, Umiltà, va a pescare (ahimè) un twitt di ringraziamento del “futuro della musica italiana” e rivolto al suo “amico” (lo dice Conti) Antonacci da cui emergono l’innata originalità e grande maturità di pensiero della cantante salentina:
“Troppo troppo bello e Biagio troppo unico!!! Grazie ancora… Dolce notte io festeggio…”
Inutile dire che gli articoli si sprecano in rete su questa ospitata ed ecco dimostrato come si possa, con i giornalisti “Amici”, far diventare un evento una semplice quanto banale ospitata e far cadere nel nulla, invece, un concerto-evento di chi cammina con le sue gambe, se lo finanzia e soprattutto non va a traino di nessuno pur affermarsi.
Maria chiama e i giornalisti e blogger associati e i conduttori e gli speakers radiofonici rispondono…Avanti un altro…servono “brani” firmati per l’Amoroso… il “riscontro” è assicurato, trasmissioni, ospitate, diritti d’autore, incentivo sulle vendite, visibilità mediatica e televisiva e tanto di più, la Fascino garantisce.