XFactor

“Via” il nuovo singolo di Madh per incoraggiare chi la ascolta a vivere la propria vita come vuole


madh

Dopo “Madhitation” e un tour in tutta Italia conclusosi a dicembre 2015, Madh all’anagrafe Marco Cappai classe 1993, sardo di nascita, uno dei pochi proveniente da un talent ma che  il “talent” non è riuscito ad etichettare e a cui il panorama musicale ha subito riconosciuto il grado di “artista” dal sound internazionale, attribuendogli il dovuto rispetto,  a febbraio è uscito con un nuovo singolo dal titolo “Vai” estratto dall’album “Madhitation”. Un brano che riprende il tema di grande attualità come l’omofobia e ispirato da una realtà che”non vuole”  essere concepita dalle convenzioni sociali, chiusa nelle briglie del pregiudizio. Vai si ispira infatti ad una storia vera, quella di Tommaso “..un ragazzo gay che è costretto a vivere la sua sessualità nell’ombra sin dall’infanzia, finge di amare una ragazza per non deludere una madre egoista”

il brano è accompagnato da una clip, scrive  il cantante sui social:”Ho scritto ‪#‎VAI‬ per incoraggiare chi la ascolta a vivere la propria vita come vuole. La società spesso ce lo impedisce. Soddisfare le aspettative degli altri, non deluderli, diventa quasi fondamentale tanto da annullarci. Con alcuni amici abbiamo realizzato questo video per raccontare una storia attuale, la storia vera di un amico comune che ora vive un momento di difficoltà“.

Un video “difficile”. afferma il regista Alessio Russo : “Abbiamo voluto tutti fortemente realizzare questo video perché la storia affronta una tematica molto attuale e perché di recente abbiamo assistito ad un episodio simile che coinvolgeva un amico comune. Ho raccontato il trauma di Tommaso e la sua doppia vita da adulto, mantenendo lo stesso cinismo che certi episodi richiedono“.

Redazione

 

E’ AmbraMarie il nuovo volto di ROCK TV. A breve il singolo “Diversa”, che anticipa il nuovo album previsto per l’autunno.


ambramarie

Da marzo sarà AmbraMarie il nuovo volto di Rock TV per “Italians do it Better” (tutti i giorni alle 12.30, 18.30, 00.30), la trasmissione dell’unico media televisivo italiano dedicato alla musica rock e alternative, in onda 24 ore al giorno solo su SKY canale 718.

AmbraMarie, musicista e talentuosa cantante, già nota al grande pubblico per la sua apprezzata apparizione nella seconda edizione di X-Factor, cui era seguita la pubblicazione del primo album “3anni2mesi7giorni”, sarà la nuova padrona di casa che accoglierà gli artisti italiani che si alterneranno come ospiti negli studi di Rock TV, svelando, tra una chiacchiera e l’altra, aneddoti e curiosità sulla loro carriera.
La scelta di AmbraMarie come presentatrice di Italians Do It Better” conferma la filosofia che Rock TV ha abbracciato fin dalla sua nascita: “La TV degli Artisti”, un claim che caratterizza l’emittente TV che da sempre predilige affidare la conduzione dei propri programmi ad artisti della scena rock italiana (www.rocktv.it //www.facebook.com/rocktvitaly // twitter: @rocktvitaly).
Il ruolo di conduttrice non è di certo nuovo alla cantante: nel 2012, infatti, Ambra Marie era già stata scelta da DeejayTV per la conduzione del format “Rock DJ” all’interno del programma Occupy Deejay.

A breve, inoltre, Ambra Marie pubblicherà il singolo “Diversa, brano che anticipa il nuovo lavoro discografico previsto per l’autunno 2016.

Redazione

EX-TALENT “IN CARRIERA”: NOEMI, VALERIO SCANU, EMMA, THE KOLORS, ANNALISA, FRANCESCA MICHIELIN E ALTRI ANCORA


 

Sono in molti a chiedersi a chi, fra gli “ex-talent” transitati principalmente da due trasmissioni che ne hanno lanciato il maggior numero, “Amici” e “X-Factor”, poiché “The Voice of Italy” non ha dato i risultati sperati, potrebbero aprirsi davanti brillanti e longeve carriere, a dispetto delle nefaste previsioni di qualche “uccello del malaugurio” della stampa, non facciamo nomi; di seguito quelli che, al momento, appaiono i più promettenti:

Noemi: molto preparata musicalmente, avendo studiato pianoforte fin da bambina, voce incisiva e con qualche asprezza, con estensione grave da contralto, dal timbro che si riconosce subito all’ascolto, perché inevitabilmente lascia il segno, così ne ha parlato Vasco Rossi, che in passato ha anche scritto per lei “Ha un modo di cantare preciso e autorevole, divide le parole come se le buttasse via mentre te le infila dentro il cuore”, di casa a Sanremo, nel 2012 fu, a parere di molti, defraudata della vittoria da una canzone mediocre e populista come “Non è l’inferno”, preferita dal televoto a quel gioiello musicale e testuale di Fabrizio Moro, che, fra parentesi, le calzava a meraviglia, tanto da sembrare fatto apposta per lei, che era “Sono solo parole”, che, a distanza di anni, è ancora trasmesso in radio e che esordiva così “Avere l’impressione di restare sempre al punto di partenza, cercare un equilibrio che svanisce ogni volta che parliamo e fingersi felici di una vita che non è come vogliamo …” alzi la mano chi ha vissuto situazioni sentimentali non sempre lineari e non si ritrova almeno un po’ in queste parole.

Valerio Scanu: ex “enfant prodige”, avendo partecipato anche a “baby talent”, è una delle “ugole d’oro” attuali del canto, degno di collocarsi nel solco delle grandi voci italiane della tradizione melodica, tanto per buttare lì due nomi a caso, quella a cui appartengono Massimo Ranieri e Al Bano Carrisi (scusate se è poco!), ha trionfato appena 19enne a Sanremo 2010 con un brano piuttosto controverso, “Per tutte le volte che…”, che invece si regge su una melodia dolce e gradevole ed è anche impegnativo per la voce dell’esecutore quando deve innalzarsi a tonalità alte, tuttavia Scanu non è solo quello dell’ ”o famo strano” nei laghi e luoghi del trionfo sanremese, grazie ai “followers” schierati al suo fianco in ogni occasione da più di sette anni, nonostante i venti contrari che soffiavano, è stato capace di risorgere dalle sue ceneri come l’Araba Fenice e di dimostrare al mondo le sue qualità artistiche nel programma che più ne ha esaltato le doti, “Tale e quale show”, dove ha smentito, nelle straordinarie prove rese, chiunque, quando era agli esordi, avesse messo in dubbio la sua versatilità, infatti la galleria di personaggi da lui imitati che spazia da Luciano Pavarotti a Conchita Wurst, Pino Mango e tanti altri è da manuale. Ora i riflettori sono tutti puntati sulla sua partecipazione a Sanremo 2016 con un pezzo di Fabrizio Moro “Finalmente Piove” 

Emma Marrone: maniere rudi e dirette che le hanno valso il soprannome di “camionista”, pochi peli sulla lingua, atteggiamenti scomposti da “bad girl”, incarna comunque un “trash” che convince lo spettatore, inadatta al repertorio sdolcinato “bimbomink*esco” che le volevano inizialmente affibbiare, il “rock” potrebbe essere la sua carta vincente, sempre che a scrivere per lei si facciano avanti grandi firme come per esempio Gianna Nannini, comunque la ragazza di Aradeo finora ha dato il meglio di sé, a nostro avviso, in duetto con Kekko dei “Modà” prima a Sanremo 2011 con “Arriverà” (secondo posto) e poi nel singolo “Come in un film”, dove, assieme, in una singolare alchimia, sprigionano tutta la loro energia esplosiva sottolineata da chitarre elettriche con un ritmo mozzafiato e trascinante.

The Kolors: sono stati i protagonisti assoluti dell’estate 2015, scene di delirio collettivo in tutte le piazze d’Italia, superclassifiche, un motivo, “Everytime”, in inglese, utilizzato come sottofondo in una nota pubblicità, canticchiato dal mondo intero, hanno grandissime potenzialità, a cui concorre anche la conoscenza approfondita di generi musicali di marca anglosassone e statunitense, potrebbero continuare a fare faville, purchè non si lascino tentare dalla facile musica commerciale e soprattutto non siano replicanti degli artisti internazionali che hanno eletto a loro modelli. Fra qualche mese dovrebbero uscire con un nuovo album, così si ventila.

Annalisa: corroborata da studi di strumento e di canto di tutto rispetto, ha una voce limpida e capace di acuti non a rischio di tremolii o stonature, non è però capace di plasmarla e renderla più espressiva, apparendo piuttosto monocorde, purtroppo non sorretta da pezzi destinati a rimanere immortali, si pensi a “Scintille” (Sanremo 2013) con i versi, sconcertanti “Volano, volano i satelliti sulle formiche … tornano tornano le rondini dall’uragano e dietro un semaforo tu che adesso appari piano come una farfalla sopra la mia mano …”. Anche dal punto di vista dell’immagine rimane abbastanza freddina e poco empatica.

Francesca Michielin: per la prima volta in gara a Sanremo quest’anno, si è imposta soprattutto con i singoli “Distratto” e “L’amore esiste” e in coppia con Fedez nella “hit” “Magnifico”, ha una voce pulita, forse un po’ da “gattina”, in grado di interpretare dalla melodia “pop” al brano cantautorale alle “ballad pianistiche”, non disdegnando i suoni elettronici. Dovrebbe evitare gli “smielamenti”.

Lorenzo Fragola: già a Sanremo 2015 con il motivo “Siamo uguali”, ancora piuttosto acerbo come interpretazione, qualche critico, l’anno scorso, l’ha un po’ strapazzato per la presunta mancanza di personalità e il discusso “il cuore è il tuo bagaglio a mano”, vedremo cosa saprà fare nella nuova edizione del “festival”.

– I “Dear Jack” e Alessio Bernabei: divisi di fresco eppure uniti dall’unico destino sanremese che li vede nuovamente su quel palcoscenico, seppur indipendenti. Stuzzica verificare se fra la “band” e il nuovo “vocalist” Leiner Riflessi sarà idillio perenne senza perturbazioni e soprattutto se Bernabei senza più contorno e contando solo sulle sue forze merita veramente la promozione a solista.

E questo è quanto, facciamo ammenda per gli artisti che abbiamo dovuto escludere, magari ne tratteremo in seguito, per ora ci siamo limitati a quelli più sulla cresta dell’onda attualmente.

by Fede

Francesca Michielin in tour con ‘Nice to meet you’


francesca-michielin-album-e1442931771263

Appena sedicenne Francesca Michielin trionfava alla quinta edizione di XFactor con Distratto  il suo primo singolo, scritto per lei da Elisa e Roberto Casalino, con cui ha scalato le classifiche di vendita, ora, a distanza di quattro anni, dopo un paio di singoli di successo e due album di inediti, l’8 di gennaio ha debuttato a Roma con il suo primo tour  intitolato “Nice to meet you”. Nessuna orchestra e nemmeno una band ma qualcosa di intimo da non sembrare nemmeno un vero concerto, ma piuttosto un incontro fra amici e la scelta della cantautrice   di “fare da sola” come dice lei: “Buonasera a tutti e grazie per essere venuti qui stasera, questo tour si intitola ‘Nice to meet you’, ovvero ‘piacere di conoscervi’. Ho scelto questo titolo perché è il mio primo tour e sono molto emozionata perché sono da sola sul palco. In realtà, è come se tutti voi foste con me. Ma alla fine devo suonare e cantare io, quindi ci sta l’emozione (ride)

Disinvolta e padrona di sè sul palco Francesca Michielin ha regalato momenti  di malinconica seduta al pianoforte (“25 febbraio”, “Tutto questo vento”, “Un cuore in due”, “L’amore esiste”), e di vivacità diventando  più rock  con la sua chitarra acustica o con la loop station e la grancassa, strumento  con cui si è  accompagnata in una esibizione energica della cover”Be my husband” di Nina Simone.

Una scaletta di tredici canzoni, dieci tratte dal repertorio di Francesca e tre cover tra cui il brano “Distratto” (proposto metà in italiano e metà in inglese, lingua in cui fu originariamente composta da Elisa, con il titolo di “I wonder about you”),  “Sola” (il primo singolo estratto da quello che fu il suo primo album, “Riflessi di me” del 2012) e alcune delle canzoni contenute all’interno del suo  disco di inediti “di20“, uscito in ottobre, tra cui i singoli “Battito di ciglia”, “25 febbraio”, “L’amore esiste” e “Lontano” (eseguito accompagnandosi con il solo basso). A sorpresa poi nell’inedito “Nice to meet you” chiaramente ispirato al tour  e infatti la cantautrice afferma rivolta al pubblico: “‘Nice to meet you’ mi sembrava un titolo azzeccato per il mio primo tour. Ho cercato una canzone che si intitolasse proprio così, ma non c’era. Allora l’ho scritta io”.

Il mini tour si concluderà il 30 gennaio e  nei prossimi giorni farà tappa anche a Grottammare, Pordenone, Torino, Salerno e Brescia, poi la cantautrice sarà impegnata col Festival Sanremo, in gara tra i “big” della 66ma edizione con il brano “Nessun grado di separazione“, scritto da Federica Abbate e Cheope. Ma dopo l’esperienza sanremese Francesca ha promesso che tornerà ad esibirsi in concerto promuovendo così dal vivo la ristampa di “di20” magari integrato del brano “Nice to meet you”.

Redazione

 

FEDEZ: INSURREZIONE DEI “FANS” SUI “SOCIAL NETWORKS” DOPO LA DELUDENTE SERATA ALLA “CAPANNINA” DI VIAREGGIO (06/12/2015), MA LUI NON CI STA … 


fedez-e-mika

Più che una serata, una “serataccia” di quelle da cancellare e cercare di rimuovere dalla memoria il prima possibile, quella trascorsa da una folla di “fans” del “rapper” Fedez, che lo ha atteso con ansia per ore fuori dalla discoteca “Capannina” di Viareggio domenica 06 dicembre, prima che si aprissero le porte, corrispondendo 30/35 Euro a biglietto, con genitori che hanno dovuto spendere anche il doppio o triplo per accompagnare i ragazzini sotto ai 16 anni, per poi trovarsi in una sala la cui capienza era al massimo di 1500 persone, in un numero più che doppio, con gente che si è sentita male per la ressa ed è dovuta ricorrere alle cure dei paramedici, come se non bastasse, il cantante è arrivato con più di mezz’ora di ritardo (dopo l’una di notte), si è esibito in appena 5 pezzi del suo repertorio, qualcuno su “Facebook” ha precisato, in “playback” e poi se n’è andato scortato dai buttafuori, così si sarebbero svolti i fatti secondo il resoconto di molti sostenitori inferociti che hanno ritenuto di dover riversare in rete tutta la loro delusione e la rabbia per essersi sentiti, in un certo senso, presi in giro dal loro idolo.

Pressoché immediata la risposta del diretto interessato, che ha respinto le accuse “Quello di ieri sera era un dj-set, non un concerto. Sono mortificato, ma purtroppo la gestione e l’organizzazione del locale non dipendono da me … Spero non vi abbiano detto che quello di ieri era un concerto …”, ha invece rivolto parole di fuoco ai giornalisti, colpevoli, sostiene, di aver montato, come al solito, a dismisura l’intera faccenda, definendoli “giornalai”.

Basteranno due righe di giustificazione a placare l’ira dei “fans”?Probabilmente sì, Fedez non è nuovo a cavarsela in situazioni complicate …

Chissà che  il videoclip ufficiale di ‘Beautiful disaster’, il brano nato dalla collaborazione del rapper milanese con Mika e frutto di un’amicizia nata dietro il” banco”di XFactor, uscito venerdì 4 dicembre 2015  che ad oggi ha raggiunto oltre 1.300mila visualizzazioni non aiuti a rasserenare gli animi… Lo proponiamo…
https://www.youtube.com/watch?v=yH21-vb9jZQ

by Fede

SARA LORENI: annunciate le date del tour di presentazione di MENTHA


SARA LORENI

sara

Sara Loreni si prepara a partire per il tour di presentazione di MENTHA, il debut album. Ecco le prime tappe.

Partirà ufficialmente il 4 novembre dal FAQ di Grosseto il tour di presentazione di MENTHA, il debut album di Sara Loreni, uscito a settembre per Maciste Dischi e accompagnato dal singolo Dovresti Alzare il Volume (link: https://www.youtube.com/watch?v=KERyqeaGIxo).
Il tour toccherà alcune tra le principali città italiane e riprenderà nel 2016.

Ecco le prime date:

04/11 FAQ – Grosseto
05/11 Pink Rabbits, San Benedetto del Tronto (AP)
06/11 Depero, Rieti07/11 L3M, Montemarciano (AN)
07/11 L3M, Montemarciano (AN)
08/11 Veroamore, Crema
20/11 Premio Ciampi, Livorno
21/11 Teatro delle Sfide, Bientina (PI)
26/11 Cortile Cafè, Bologna
02/12 Blah Blah, Torino
03/12 Zac, Ivrea
07/12 Sonar, Siena – supporting Appino
11/12 Swamp, Massa
12/12 Galeò, Morrovalle (MC)
13/12 Le Mura, Roma
17/12 Arci Ohibò, Milano
19/12 Colombofili, Parma
20/12 Festival Sonoro della Letteratura, Reggio Emilia – Sonorizzazione con Paolo Nori
30/01 Ne Pas Couvrir Festival, Auditorium Comunale, Montevarchi (AR)
16/01 The Cage, Livorno
05/02 Circolone, Legnano (MI)

Link
Facebook: https://www.facebook.com/saraloreniofficial Website:http://www.saraloreni.itTwitter: @saraloreniInstagram: @saraloreni 

BIO
Dopo un percorso di anni che l’ha portata a vincere nel 2010 il Premio Ciampi e il Premio MEI e Regione Emilia Romagna “Musica libera. Libera la musica” – e dopo un primo lavoro, Loop Solo, Sara Loreni presenta nel settembre 2015 MENTHA (Maciste Dischi), il nuovo album, accompagnato dal video Dovresti alzare il volume.
Ciò che avvicina Sara, classe 1985 e di stanza a Parma, alla musica e alla composizione originale è l’esperienza musicale. In un’intervista ha scritto: “É interessata a fare musica? No, sono interessata a ciò che la musica fa di me”.
Nel 2015, Sara partecipa alla IX edizione di X Factor Italia, ma decide di abbandonare la trasmissione dopo essere stata ammessa agli Home Visit. Sara viene quindi intervistata dalle maggiori testate italiane: Vanity Fair, La Gazzetta dello Sport, MarieClaire, Skyuno, Radio Deejay, La Repubblica e La Repubblica Tv, Fanpage, Rockit e moltissimi altri.

 by Ponyo

X FACTOR: SECONDO LIVE – OSPITI XF JUSTIN BIEBER E FRANCESCA MICHIELIN


Giuria_xfactor_live1

Prosegue l’avvincente gara di X Factor con la seconda puntata live in diretta dalla X Factor Arena in onda giovedì 29 ottobre alle 21.10 su Sky Uno HD.

Tornano per la seconda volta sull’ambitissimo palco dell’X Factor Arena gli 11 concorrenti rimasti in gara dopo l’eliminazione di Massimiliano, appartenente alla categoria Over di Elio, primo giudice a restare con due soli talenti. E dopo i Duran Duran della scorsa settimana, ospiti speciali del secondo live all’X Factor Arena  la pop star mondiale e idolo di milioni di teenager Justin Bieber, la cui esibizione andrà in onda alle 21.10 in apertura di puntata.  Justin Bieber, presenterà l’album Purpose, in uscita il 13 novembre, con una performance sulle note di What do you mean. Anche se la sua esibizione pare che sarà registrata e non avverrà in diretta come è  invece consuetudine per il programma.

Altro ospite  la vincitrice della prima edizione di X Factor su Sky Francesca Michielin.

Dopo l’esibizione dei Duran Duran ospiti nel primo live stavolta vedremo sul palco la star pop mondiale Justin Bieber, che presenterà l’album Purpose, in uscita il 13 novembre, con una performance sulle note di What do you mean. Anche se la sua esibizione pare che sarà registrata e non avverrà in diretta come è  invece consuetudine per il programma.

Oltre alla 23enne popstar canadese si esibirà anche la vincitrice della prima edizione di X Factor su Sky Francesca Michielin  che presenterà il suo nuovo album “di20”.

Protagonista anche questo giovedì sarà il pubblico da casa, più che mai nella veste di 5° giudice, che, potrà salvare dal ballottaggio finale – e dall’eliminazione – due talenti.

Secondo appuntamento anche con Xtra Factor, il dopo show con Mara MaionchiAlessio Viola, che anche questo giovedì accoglierà tanti ospiti per commentare a caldo la gara appena terminata. Non mancheranno gli amatissimi Iron Mais e gli speciali contributi di Osho.

Francesca Michielin: “Musicalmente siamo diventati un po’ bulimici. Secondo me non bisogna sovraesporsi e avere l’ansia di farsi ascoltare”


francesca-michielin-album-e1442931771263

Francesca Michielin pubblica il suo secondo album di inediti a 3 anni di distanza da “Riflessi di me“, uscito dopo la vittoria a “X Factor“, a soli 16 anni. Oggi 23 ottobre è uscito  “di20“, un titolo emblematico, per indicare la sua età e la sua crescita umana e artistica.   “E’ un featuring con me stessa – dice a Tgcom24 – per fare conoscere a tutti la vera Francesca“.

“Le collaborazioni sono esperienze che ti fanno crescere, ma io in questo disco volevo raccontare altro – dice – Fedez è servito perché con Cigno Nero ho scritto il mio primo ritornello, musica e testo. E’ stato un modo per mettermi in gioco, che dopo mi ha gratificata”.

La Michielin  definisce questo progetto musicale, più “consapevole”. “Quando ho vinto il talent  è stato traumatico, perché a 16 anni, entrare in un mondo del genere ti stravolge la vita e devi accettarlo se vuoi andare avanti. Il mio problema era essere credibile. Sono andata in crisi, mi dicevo: ‘devi dire qualcosa di vero’ e non è stato semplice“. Anche per questo “di20” ha avuto una gestazione lunga: “I dischi si fanno con calma, ragionando e correggendo. Se non sai cosa vuoi dire non c’è bisogno di un album, è meglio starsene in silenzio”, dice con tanta schiettezza, a cuore aperto, come la lettera inserita nel disco, dove scrive “crescere non è solo paura di cambiare, è essere felici di diventare”.

Al nuovo album, seguirà un tour in primavera,

Da “X Factor” a “di20”, un percorso di vita e artistico in evoluzione,   esperienza che, la Michielin racconta nelle canzoni: “Nei miei testi c’è tutto. Deve esserci tutto, anche gli errori e quello che ho detestato di me. Credo che sia un album molto sincero. Non c’è una parola in cui io non creda”. C’è il manifesto “Divento“, che apre il disco, chiuso dall’autobiografica “25 febbraio” (giorno del compleanno della cantautrice), in cui “la me di oggi parla con quella che doveva ancora nascere”.

Battito di ciglia“, secondo singolo e hit dell’estate l’ha scritto insieme a Fortunato Zampaglione, che ha firmato anche gli altri due singoli “L’amore esiste” e “Lontano“: “Le sento mie, Fortunato ha astratto quello che non ero in grado di dire”. Nessuna soggezione nemmeno nei confronti di un mostro sacro come Michele Canova Iorfida (Jovanotti, Tiziano Ferro, Marco Mengoni), che ha prodotto l’album: “Mi ha lasciato molto spazio, ci siamo confrontati molto“, dice la Michielin, che lancia una stoccata a colleghi e discografia: “Musicalmente siamo diventati un po’ bulimici. Secondo me non bisogna sovraesporsi e avere l’ansia di farsi ascoltare“.

Spensieratezza, dubbi e insicurezze di una giovane donna sono condensate in “di20”. “A volte c’è bisogno di contraddirsi per arrivare all’obiettivo – spiega Francesca – La forza degli artisti è essere inquieti. Devi esserlo e non devi avere paura di esserlo. D’Annunzio diceva ‘Ama il tuo sogno seppur ti tormenta’, è un po’ la mia filosofia”.

CASSANDRA RAFFAELE: da oggi in radio e in digital download “CANE CHE ABBAIA MORDE”, Il singolo che anticipa “CHAGALL”, nuovo album in uscita il 30 ottobre


CANE CHE ABBAIA MORDE

Il brano anticipa l’uscita del nuovo album “CHAGALL

 cas

Da oggi, venerdì 9 ottobre,  in rotazione radiofonica e disponibile in digital download “Cane che abbaia morde”, il nuovo singolo della cantautrice siciliana CASSANDRA RAFFAELE. Il brano, scritto e composto dalla stessa Cassandra, anticipa il suo secondo progetto discografico,CHAGALL” (Leave Music/ distribuito da Sony Music), in uscita il 30 ottobre. L’album sarà disponibile da domani in preorder su iTunes.

Il singolo “Cane che abbaia morde” è un brano carico di energia, che sintetizza la sperimentazione e il lavoro di ricerca del suono messi in atto dalla cantautrice, grazie all’unione di suoni punk con l’elettronica e a un equilibrio tra il linguaggio analogico e quello digitale: «Chitarra acustica, andamento folk, cassa “dritta” – racconta Cassandra – Così parte il brano. Poi raddoppia all’improvviso ed entrano suoni dubstep distorti e chitarre power punk. Inizi a ballare senza accorgertene. Ma ascoltando il testo, scopri che è tutt’altro che scanzonato».

Il disco, prodotto e arrangiato da Cassandra, segna una svolta importante nella carriera della cantautrice e vanta importanti collaborazioni con alcuni dei nomi più noti della scena cantautorale italiana e internazionale tra cui Elio (di “Elio e le Storie Tese”),Brunori SAS e l’artista francese Nico & the Red Shoes.

cassandra raffaele

Questa la tracklist di “CHAGALL”: “Chagall”, “Cane che abbaia morde”, “La sirena e il marinaio” (feat. Brunori SAS), “Il filo” (feat. Nico & The Red Shoes), “Valentina”, “Meditazione” (feat. Elio – di Elio e le storie tese), “Chiedimi”, “A (t) tratti”, “Senza farsi male” e “I fiori di Battisti”.

Dotata di una musicalità innata, CASSANDRA RAFFAELE, polistrumentista raffinata, suona perfettamente la chitarra, l’ukulele, la batteria, il basso e le tastiere/synt. Autrice di tutte le sue canzoni, arrangiatrice e produttrice versatile ed eclettica, il suo background è un’esplosione di esperienze musicali. La sete di conoscenza e un personalissimo “street- mood” fanno di lei un’artista autodidatta dal temperamento istintivo, naïf e originale. Nel 2010 partecipa ad X Factor, scelta da Elio e le storie Tese. Il suo primo singolo Cipria e rossetto“, prodotto da Mara Maionchi e Alberto Salerno, riscuote un discreto successo radiofonico, tanto da essere consacrata come artista emergente più trasmessa dell’estate 2011 (RTL 102.5, Deejay, 105, 101, Radio Italia e moltissime altre). Il primo album “La valigia con le scarpe“(Leave Music/Universal) è stato accolto con grande successo di pubblico e critica, e candidato alla Targa Tenco 2014 per la sezione “Miglior Opera Prima”. Nel 2012 Cassandra ha vinto il premio della critica al Premio Bianca D’aponte ed è stata finalista del Premio Bindi e del Premio Fabrizio De Andrè 2013, mentre nel 2013 ha vinto Musicultura. È del 2014, invece, il premio Ninfa D’argento e del 2015 il Premio Musica e Cultura, in memoria di Peppino Impastato, per il video musicale del brano “I Muri“. Dopo un lungo tour di oltre 200 date in tutta Italia tra club, teatri, festival e aperture dei concerti di Elio e le Storie Tese, Alessandro Mannarino, Renzo Rubino, Zibba e Mario Venuti, Cassandra Raffaele torna con il suo secondo lavoro discografico, “Chagall” (Leave Music/Sony Music), in uscita a fine ottobre 2015.

Redazione

SARA LORENI: la performer passa la selezione ma lascia X FACTOR: “…mi sono resa conto che certi meccanismi non mi rappresentavano: per me la musica non è una competizione, è la mia vita…


sara

Milano, 2 ottobre 2015 – Dopo aver passato le audizioni, essere entrata nei Bootcamp, aver convinto la giuria ed essersi guadagnata l’accesso agli Home Visit, Sara Loreni abbandona X Factor.
Elio si toglie la parrucca: “Non mi posso togliere il cappello, mi tolgo la parrucca per te”. Fedez si mette le mani nei capelli. Mika la abbraccia “Sei la più elegante di questa competizione, hai già vinto”. “Tanto ce la farà lo stesso,” continua Elio. Una decisione che potrebbe cambiare la sua vita.
La giovane songwriter emiliana non sembra aver dubbi: lascerà il suo posto ad un altro concorrente.
X Factor è un sogno per migliaia di artisti ma, una volta arrivata alla meta, Sara ha sentito di non appartenere a quel mondo. “È stata una reazione istintiva, in quel momento mi sono resa conto che certi meccanismi non mi rappresentavano: per me la musica non è una competizione, è la mia vita. Esibirmi su quel palco affrontando quei professionisti e quel pubblico è stato davvero emozionante, ma non è la mia dimensione e certe cose le capisci solo se le vivi. Amo scrivere canzoni e fare concerti, sono felice di poter riprendere il mio percorso dove lo avevo lasciato, in ottobre inizierà il tour promozionale di Mentha, il mio nuovo disco.”
Sara se ne va, lascia il suo posto a Marco e torna a lavorare alla promozione del suo disco, anticipato dal singolo Dovresti alzare il volume (disponibile qui:https://www.youtube.com/watch?v=KERyqeaGIxo).

by Ponyo