film

#RAI1: RUSH In ricordo del grande Niki Lauda scomparso ieri


(none)

Questa sera, martedì 21 maggio, Rai1 trasmetterà alle 21,25 il film “Rush” di Ron Howard (in sostituzione del film previsto “La nostra terra”) in ricordo del campione di Formula Uno, Niki Lauda.

Il film narra la rivalità tra il pilota austriaco Niki Lauda e l’inglese James Hunt, incontrato per la prima volta sui circuiti di Formula 3 nel 1970.

Da subito emerge il diverso approccio che i due futuri campioni hanno nei confronti della loro disciplina sportiva. Niki Lauda, interpretato da Daniel Brühl, è un ragazzo non particolarmente simpatico, metodico, razionale, capace di individuare anche i più piccoli difetti della vettura che guida. Per partecipare alla gara, ha dovuto chiedere un prestito, perché il padre si rifiuta di sovvenzionare una professione che ritiene inappropriata alle tradizioni di famiglia.

James Hunt, interpretato da Chris Hemsworth, è invece un playboy che adora mettersi in mostra e si gode la vita senza mai pensare al domani. È il pupillo della Hesketh Racing, la squadra messa su dall’aristocratico inglese Lord Alexander Hesketh.

Sono queste le premesse di una stagione incredibile della Formula Uno, fatta di drammi e miracolose riprese, che si concluderà con il Campionato Mondiale del 1976 in Giappone sul circuito del Fuji. Dopo l’incidente sul pericolosissimo circuito di Nurburgring in Germania, che gli ha lasciato gravi danni fisici e il volto sfigurato, Lauda torna a sedersi sulla monoposto per gareggiare nonostante la pioggia torrenziale.

Redazione

#RAI2 “Avengers: Age of Ultron” Il team dei supereroi della Marvel deve salvare il mondo


(none)

Venerdì 3 maggio alle 21.20 Rai2 trasmette il film “Avengers: Age of Ultron“. Lo S.H.I.E.L.D. è stato smantellato e i Vendicatori sono usciti allo scoperto. Dopo aver oltrepassato il portale dei Chitauri e aver intravisto cosa c’è fuori, Tony Stark ha riesumato il progetto di Ultron, un’intelligenza artificiale a protezione del mondo. È l’armatura che ha tolto a se stesso e con cui vorrebbe schermare il pianeta. Ma Ultron ha un’idea propria di cosa significhi ottenere la pace ed è un’idea che prevede innanzitutto la distruzione degli Avengers. Provata dalle manipolazioni che Wanda ha operato sulle loro menti, portando allo stato cosciente paure, traumi e sensi di colpa di tutti, la squadra comunque si unisce per fermare il nemico e recuperare la gemma dell’infinito…

Redazione

C.S.#RAI3 “In guerra per amore” Una serata in compagnia di Pif e Miriam Leone


(none)

Venerdì 26 aprile alle 21.20 Rai3 trasmette il film “In guerra per amore” con Pif e Miriam Leone. New York 1943. Mentre il mondo è nel pieno della seconda guerra mondiale, Arturo vive la sua travagliata storia d’amore con Flora. I due si amano, ma lei è promessa sposa al figlio di un importante boss. Per convolare a nozze, il nostro protagonista deve ottenere il sì del padre della sua amata che vive in un paesino siciliano. Arturo, giovane e squattrinato, ha un solo modo per raggiungere l’isola: arruolarsi nell’esercito americano che si prepara per lo sbarco in Sicilia: l’evento che cambierà per sempre la storia della Sicilia, dell’Italia e della Mafia.

Redazione

12_APR_2019 #RAI3 “LA MAFIA UCCIDE SOLO D’ESTATE”: La mafia raccontata con gli occhi di un bambino


(none)
Venerdì 12 aprile alle 21.20 Rai3 trasmette il film di Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, “La mafia uccide solo d’estate” con Cristiana Capotondi.
La pellicola racconta lo sviluppo del fenomeno mafioso a Palermo e non solo. Il terrore seminato da Cosa nostra dagli anni Settanta fino agli anni Novanta, visto dagli occhi di un bambino poi diventato adulto. Lo stesso Pif recita e dirige la pellicola, riversandoci dentro quell’ironia glaciale e allo stesso tempo malinconica che caratterizzava già i suoi lavori televisivi. Gli eroi di quella stagione, il magistrato Rocco Chinnici, il poliziotto Boris Giuliano, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, e i cattivi, i mafiosi, sono raccontati attraverso la prospettiva delle persone e dei cittadini di Palermo.
Redazione

22 MAR 2019, 21:20 #RAI 3 “Veloce come il vento” La passione per i motori di uno straordinario Stefano Accorsi


(none)

Corse automobilistiche, accenti emiliani e conflitti familiari che trovano una risoluzione atraverso la passione di famiglia: sono solo alcuni degli ingredienti che compongono il film, liberamente ispirato alla vicenda personale del pilota di rally Carlo Capone, “Veloce come il vento“, in onda venerdì 22 marzo alle 21.20 su Rai3.
La passione per i motori scorre da sempre nelle vene di Giulia De Martino. Viene da una famiglia che da generazioni sforna campioni di corse automobilistiche. Anche lei è un pilota, un talento eccezionale che a soli diciassette anni partecipa al Campionato GT, sotto la guida del padre Mario. Ma un giorno tutto cambia e Giulia si trova a dover affrontare da sola la pista e la vita. A complicare la situazione il ritorno inaspettato del fratello Loris, ex pilota ormai totalmente inaffidabile, ma dotato di uno straordinario sesto senso per la guida. Saranno obbligati a lavorare insieme, in un susseguirsi di adrenalina ed emozioni che gli farà scoprire quanto sia difficile e importante provare ad essere una famiglia.

Redazione

06 MAR 2019, 23:35 #RAI2 “Mine Vaganti” Un supercast tutto italiano per il film di Ferzan Ozpetek in seconda serata


(none)

Rai2 ripropone mercoledì 6 marzo alle 23.35 il film di Ferzan Ozpetek “Mine vaganti” con Riccardo Scamarcio, Nicole Grimaudo, Alessandro Preziosi, Lunetta Savino, Ennio Fantastichini, Elena Sofia Ricci e Ilaria Occhini.  Stefania e Vincenzo aspettano con ansia il ritorno del figlio Tommaso. Anche zia Luciana, la nonna, sua sorella Elena e Alba, l’amica di sempre, non vedono l’ora di rivederlo. E tutti coltivano in segreto la speranza che Tommaso accetti di affiancare suo fratello Antonio nella gestione del pastificio di famiglia. Nessuno, però, ha fatto i conti con il destino e anche per questo Tommaso si troverà a rimanere a casa dei suoi genitori più a lungo di quanto aveva previsto.

Redazione

05/02/2019 – 21:20 #RAI2: PERICLE IL NERO In prima visione un film drammatico con Riccardo Scamarcio


Martedì 5 febbraio alle Rai2 trasmette in prima tv il film di Stefano Mordini “Pericle il nero” con Riccardo Scamarcio.

Pericle Scalzone, detto Il nero, fa il “lavoro sporco” per conto di Don Luigi, spietato boss camorrista emigrato in Belgio. Durante una spedizione punitiva per conto del boss, Pericle commette un grave errore. Scatta la sua condanna a morte. In una rocambolesca fuga che lo porterà fino in Francia, Pericle incontra Anastasia, che lo accoglie senza giudicarlo e gli mostra la possibilità di una nuova esistenza. Ma Pericle non può sfuggire a un passato ingombrante e pieno di interrogativi…
Redazione

24/01/2019 – 21:20 #RAI3: “LA VERITA’ NEGATA” Per il “Giorno della Memoria”, il film ispirato alla storia vera di Deborah Lipstadt


In conclusione del ciclo di film in prima visione che Rai3 ha programmato nella prima serata del giovedì, e nell’ambito delle iniziative per il Giorno della Memoria, domani, giovedì 24 gennaio, andrà in onda, alle 21.20, il film “La verità negata”, ispirato al libro di Deborah Lipstadt “Denial: Holocaust History on Trial”.

Rachel Weisz interpreta la Lipstadt, accademica americana ebrea, che nel 1996 subì una causa per diffamazione, insieme alla sua casa editrice, la Penguin Books, da parte del saggista britannico negazionista, ed esperto di Adolf Hitler, David Irving, interpretato da Timothy Spall. Ne seguì una lunga istruttoria che culminò nel 2000 in un processo, a Londra, durato 4 mesi e al quale presero parte i migliori avvocati del Regno Unito a difesa della donna, tra cui l’avvocato Richard Rampton, interpretato nel film da Tom Wilkinson, mentre Irving decise di rappresentarsi da solo.
Sceneggiato dal grande drammaturgo inglese David Hare, il film di Mick Jackson non è solo un film sull’Olocausto, ma anche un potente atto di accusa filosofico e storico sui tentativi di rimozione forzata dell’evidenza, della Verità e sull’obbligo morale di difendersi in tutti i modi, anche in ambito legale, per il riconoscimento di una tragedia universale.

Redazione

27/01/2019 – 17:55 #RAI GULP: LA STELLA DI ANDRA E TATI Il primo cartone animato sulla Shoah, in onda in occasione della giornata della memoria


In occasione delle celebrazioni della Giornata della Memoria, domenica 27 gennaio alle ore 17,55 e 22,40, andrà in onda su Rai Gulp lo special in animazione “La stella di Andra e Tati” che racconta la storia vera di due bambine italiane, le sorelle Andra e Tatiana Bucci, sopravvissute al campo di sterminio di Auschwitz.

Primo film a cartoni animati rivolto ai ragazzi che racconta la Shoah, “La stella di Andra e Tati” sarà trasmesso, sempre su Rai Gulp, anche venerdì 25 e lunedì 28 gennaio alle ore 9, per consentire agli studenti di vedere il film durante l’orario scolastico, nell’ambito delle attività formative legate alla Giornata della Memoria.

Un film di 26 minuti, diretto da Rosalba Vitellaro e Alessandro Belli con i disegni di Annalisa Corsi, prodotto da Rai Ragazzi e Larcadarte, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con le voci di Laura Morante – la madre delle bimbe – e Leo Gullotta – il padre – mentre Loretta Goggi (Andra) narra la storia che si intreccia con il racconto ambientato ai giorni nostri di alcuni ragazzi in visita ad Auschwitz con la loro insegnante.

Le piccole Andra e Tati Bucci, ebree italiane di Fiume, avevano 6 e 4 anni quando il 29 marzo 1944 vennero deportate ad Auschwitz insieme a madre, nonna, zia e cuginetto. Un viaggio lungo quasi mille chilometri in treno, a bordo del convoglio numero 25T. Arrivarono ad Auschwitz il 4 aprile. Andra e Tati furono liberate il 27 gennaio 1945, quando le truppe dell’Armata Rossa, nella loro avanzata, aprirono i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. Il 27 gennaio è diventato, dal 2001 in Italia e dal 2005 in tutto il mondo, il giorno della memoria della Shoah. Le sorelline, che si ricongiunsero ai genitori solo nel dicembre del ’46, sono tra i 50 bambini sopravvissuti ai circa 200mila deportati nei campi di sterminio.

 

Golden Globes 2019, i vincitori sono Bohemian Rhapsody e Malek


malekAlla 76ma edizione del Golden Globes il film sulla storia di Freddie Mercury batte il favorito A star is born. Glenn Close soffia lo scettro a Lady Gaga. Tre premi a Green Book, due a Roma di Cuaron.

Rami Malek protagonista di Bohemian Rhapsody, nei panni di Freddie Mercury,  vince il premio come miglior attore drammatico.  Bohemian Rhapsody ha battuto il favorito A star is born, dato per vincitore sicuro sino a poche ore prima, nella categoria miglior film drammatico. E pochi attimi prima la protagonista di A star is born, Lady Gaga, favorita al premio per la migliore attrice drammatica, si è vista soffiare il Globo d’Oro da Glenn Close, per The Wife

Due premi per l’acclamato Roma di Alfonso Cuaron: miglior film straniero e miglior regia. Il racconto della ascesa politica di Dick Cheney, Vice di Adam McKay, vince meno di quanto ci si aspettava. Christian Bale, il cui trasformismo lo ha plasmato nei panni del 46mo vicepresidente degli Stati Uniti, però fa centro. Migliore attrice brillante Olivia Colman per la per La Favorita, mentre Lady Gaga si deve accontentare del premio alla migliore canzone, Shallow, che fa parte della colonna sonora di A Star is Born. Il premio per l’intera colonna sonora però è andato a Justin Hurwitz per il racconto della vita del primo uomo sulla Luna, Neil Armstrong, in First Man.

Green Book, che racconta il viaggio di un famoso musicista nero, Don Shirley, e del suo autista italoamericano negli Stati Uniti del Sud, profondamente razzisti, degli anni Sessanta, è il film che vince più premi: miglior film comedy o musical, miglior attore non protagonista, Mahershala Ali, e migliore sceneggiatura.

Redazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: