TV

CS_RAI1 15_MAR_2020, 21:25 Bella da morire |Una nuova serie crime in quattro serate con Cristiana Capotondi


(none)

Un paese apparentemente tranquillo in riva al lago. Una giovane ragazza che scompare misteriosamente e un’altra che ritorna, proprio lì dove è nata dove non avrebbe mai pensato di ritornare. Le strade di Gioia e Eva si incroceranno per un attimo – prima che tutto accada – e da allora resteranno profondamente legate. Bella da morire è la nuova serie crime – quattro prime serate da domenica 15 marzo su Rai1 – che vuole contribuire a sollevare veli su un tema tristemente attuale come quello dei femminicidi, cercando di restituire la complessità, i retroscena e le sfumature di queste storie. Una produzione Cattleya in collaborazione con Rai Fiction, che vede alla regia Andrea Molaioli. Bella da morire è una storia di donne forti, emancipate, appassionate del loro lavoro e che cercheranno, insieme, di scoprire la verità e fare giustizia per Gioia e le altre donne a cui è stata tolta la voce e, talvolta, la vita. E queste donne sono Eva Cantini (Cristiana Capotondi), ispettrice di Polizia ferrea, spigolosa, con un passato ancora da elaborare, Giuditta Doria (Lucrezia Lante della Rovere), PM instancabile che ha sacrificato moltissimo sull’altare della sua professione, e infine, Anita Mancuso (Margherita Laterza), giovane e un po’ stramba genio della medicina legale, molto a suo agio con i cadaveri, decisamente meno con le persone reali. Le tre diventano ben presto una squadra e si ritrovano a condividere non solo ipotesi investigative, ma anche confidenze personali e lezioni di vita. A collaborare con loro ci sarà anche
Marco Corvi (Matteo Martari), poliziotto dai modi socievoli, talvolta un po’ irruenti, che prenderà molto a cuore il caso e sarà di grande aiuto per Eva. Ognuno di loro porterà il proprio vissuto nelle indagini e, all’avvicinarsi della verità, questo vissuto tornerà ad affiorare, scombinando equilibri familiari, facendo emergere insospettabili intrecci di segreti e relazioni malate.

Redazione

CS_ #RAI2 – Il Cacciatore 2 -Terra bruciata


(none)

Nuovo doppio appuntamento, mercoledì 26 febbraio alle 21.20 su Rai2, con la seconda stagione della serie “Il Cacciatore”, liberamente tratto dal libro Cacciatore di mafiosi di Alfonso Sabella con Francesco Montanari, Miriam Dalmazk, Francesco Foti ed Edoardo Pesce.
Nel primo episodio dal titolo Ventifebbraio, le maglie intorno a Giovanni Brusca si stringono definitivamente quando Saverio mette nel mirino il suo uomo più fidato, Giuseppe Monticciolo, detto Il Tedesco, il mafioso che ha costruito la prigione di Giambascio. I
nostri si mettono sulle sue tracce sperando che li porti al suo boss. Ma Saverio non è il solo a voler arrivare a Brusca: Bernardo Provenzano e Pietro Aglieri, si accordano per contattare Brusca e intimargli di interrompere la sua strategia di violenza. Giovanni si trova isolato ancora una volta, anche perché suo fratello Enzo ha cominciato ad affezionarsi molto ad una ragazza, Maria, la quale ignora la sua vera identità.
A seguire Terra bruciata, in cui Saverio, cercando di stanare Brusca, usa il pugno duro e tira le reti di anni di indagini e compie centinaia di arresti nel suo territorio. Poi lo sfida apertamente usando i mezzi di informazione come cassa di risonanza, senza preoccuparsi del fatto che, così facendo, mette a rischio non soltanto ta sua vita, ma anche quella dei suoi cari, dei suoi colleghi e della sua scorta. Alla furia di Saverio, Brusca risponde con altra violenza. È un animale feroce messo con le spalle al muro e
spera che un incontro con Provenzano e Pietro Aglieri possa toglierlo dallo scacco dei PM. Ma i due però, hanno altri piani per lui.
Redazione

CS_A “Quarto Grado” le confessioni del marito di Samira e le ombre su Anastasiya


Venerdì 21 febbraio alle ore 21.25, su Retequattro, torna l’appuntamento con “Quarto Grado”. In conduzione Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero. Il programma a cura di Siria Magri torna sul caso di Samira El Attar, scomparsa il 21 ottobre scorso a Stanghella, nel padovano. Il marito, Mohamed Barbri, indagato per omicidio e occultamento di cadavere, continua a professarsi innocente e dal carcere afferma che Samira è viva e che sarebbe fuggita. Intanto è stato rigettato il ricordo per la sua scarcerazione. Il Tribunale del riesame di Venezia, infatti, non ha accolto la tesi della difesa: il 43enne resta in carcere a Verona.  Al centro della puntata anche la vicenda di Luca Sacchi, il ragazzo freddato con un colpo di pistola alla testa la sera del 23 ottobre, a Roma. Il processo che dovrà delineare come si sono svolti i fatti, si apre il 31 marzo. La posizione maggiormente da chiarire resta quella di Anastasiya, la fidanzata di Luca. Emergono nuove ombre sul suo ruolo e sulla ricostruzione di quella notte. Gli inquirenti adesso stanno cercando di capire come lei e Giovanni Princi abbiano messo assieme i 70mila euro per acquistare la droga. Per le segnalazioni da parte dei telespettatori, sono sempre attivi il centralone e l’account di Facebook Messenger del programma.Inoltre, prosegue la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, fil rouge di questa edizione: gli spettatori possono inviare un selfie con l’emblematica “scarpa rossa” sugli account social di “Quarto Grado”.•FACEBOOK e MESSENGER: profilo Quarto Grado, https://www.facebook.com/quartogrado;• TWITTER: profilo @quartogrado, https://twitter.com/quartogrado, • ‘QUARTOGRADERS’: #quartogrado per commentare in diretta, dare opinioni efaredomande;•INSTAGRAM:profilo@quartogradotv https://www.instagram.com/quartogradotv; • MAIL: quartogrado@mediaset.it;• CENTRALONE: 02/30309010

Redazione

CS_ I sentimenti saranno il ‘cuore’ del undicesimo appuntamento con il “Grande Fratello Vip”


Venerdì 14 febbraio 2020, in prima serata su Canale 5, undicesimo appuntamento con “Grande Fratello Vip”, il reality prodotto da Endemol Shine Italy, condotto da Alfonso Signorini con Wanda Nara e Pupo nel ruolo di opinionisti. 

È San Valentino anche nella Casa di “Gf Vip”. I sentimenti saranno al centro della puntata… ma tutto quello che accadrà avrà un lieto fine? 

Lieto fine anche per Pago e Serena? A mettere in crisi la loro storia d’amore fu l’intesa che nacque tra la Enardu e Alessandro Graziani, ex tentatore di “Temptation Island Vip”, proprio la scorsa estate. Alfonso Signorini ha chiesto a Maria De Filippi di poter intervistare Alessandro Graziani durante una puntata di “Uomini e donne”. Ottenuto il consenso della conduttrice e dello stesso Graziani, si è svolto un serrato faccia a faccia nel quale il ragazzo ha raccontato dirompenti verità che saranno rivelate stasera a “Grande Fratello Vip”.

Non solo. “Scottanti “rivelazioni sulmarito di Adriana Volpe che con un colpo di scena entrerà nel loft di Cinecittà per augurare buon san Valentino alla moglie.

Festa degli innamorati all’insegna del romanticismo anche per Paola Di Benedetto: il suo Fede – cantante del duo Benji e Fede – le ha dedicato una canzone che la modella ascolterà per la prima volta in diretta. 

Infine, Barbara Alberti torna in studio per raccontare i motivi che l’hanno portata a ritirarsi.

Redazione

CS_A “Fuori dal Coro” il Coronavirus, i vitalizi e intervista a Paolo del Debbio


Martedì 11 febbraio, in prima serata su Retequattro, nuovo appuntamento con “Fuori dal Coro”, il programma di approfondimento condotto da Mario Giordano.

Al centro della puntata approfondimento sui temi di più stretta attualità, dagli ultimi aggiornamenti sull’epidemia di Coronavirus, che ha registrato finora 910 morti e oltre 40 mila casi di contagio nel mondo, con collegamenti in diretta dall’Istituto Spallanzani di Roma e dalla cittadella militare della Cecchignola – dove i 56 connazionali rimpatriati da Wuhan stanno trascorrendo la quarantena – passando per l’incidente sulla linea dell’alta velocità avvenuto la scorsa settimana nei pressi di Lodi, che ha causato la morte di due macchinisti, e un’inchiesta sul mondo dei trasporti e sulla sicurezza delle linee ferroviarie italiane.

Nel corso della trasmissione, si torna a parlare dei privilegi della Casta e del probabile ritorno dei vitalizi ai parlamentari che sembra verranno ripristinati da Palazzo Madama, con la votazione del prossimo 20 febbraio, per effetto dei ricorsi presentati dagli ex senatori colpiti dai tagli. A seguire, anche un’intervista a 360° con Paolo Del Debbio.

Infine, con Gabriella Carlucci Francesco Facchinetti, si analizzano le polemiche che hanno accompagnato il Festival di Sanremo.

CS_#RAI1 27_GEN_2020, 21:25 La guerra è finita Prosegue la fiction con Michele Riondino e Isabella Ragonese


(none)

Nuovo appuntamento con la fiction “La guerra è finita”, in onda su Rai1 lunedì 27 gennaio alle 21.25, con Michele Riondino ed Isabella Ragonese. Davide cerca di capire se Mattia fa parte di un gruppo che si è macchiato di svariati crimini contro la popolazione civile. Nel frattempo Miriam e Mattia sono sempre più vicini, come il giovane avvocato e Giulia, che Stefano invita ad andate con lui a un grande ballo in città per parlare direttamente con la marchesa Tetenzi, presentandola come sua fidanzata. Ma Giulia, consolando Davide che ha sempre meno speranze di ritrovare il figlio Daniele, si avvicina sempre di più a lui….

Redazione

CS_Ospiti a “La Pupa e il Secchione” Giorgio Mastrota, Michele Mirabella e Alessandra Mussolini


 
Dopo l’ottimo esordio della scorsa settimana, torna martedì 14 gennaio, in prima serata su Italia 1, “La Pupa e il Secchione e Viceversa”, versione completamente rinnovata del programma cult prodotto da EndemolShine Italy, condotto da Paolo Ruffini. A lui il compito di raccontare l’incontro-scontro tra i pianeti completamente opposti, che hanno come rappresentanti non solo pupe e secchioni, ma anche pupi e secchione. Al suo fianco, la pupa per antonomasia: Francesca Cipriani. Tra gli ospiti del secondo appuntamento: Giorgio Mastrota, Michele Mirabella e Alessandra Mussolini.

La puntata si aprirà con “Il Ripensamento”: ci saranno dei cambi nella composizione delle coppie in gioco che causeranno tensioni, litigi e anche qualche lacrima.
Tra le prove in programma: la “Prova Materassi”, in cui i concorrenti dovranno improvvisarsi venditori di materassi in una televendita e verranno giudicati da Giorgio Mastrota; la “Prova Anatomia”, che avrà come giudice Michele Mirabella; la “Prova Burlesque”, che vedrà pupe e pupi – con l’aiuto dell’attrice e ballerina Aurora Staltieri – impegnati a insegnare il burlesque a secchione e secchioni, protagonisti poi di un’esibizione in un circolo per anziani, giudici per l’occasione. Infine, la prova del “Bagno di cultura”, valutata da Alessandra Mussolini.

La Pupa e il Secchione e viceversa” è anche digital. Su Mediaset Play (sito, app, smart tv) sarà possibile seguire le puntate in diretta, rivederle insieme ai momenti più divertenti e fruire di una serie di contenuti esclusivi. Tra questi, i video-quiz con gli ospiti delle puntate e i concorrenti eliminati. Ci sarà, inoltre, il pre-show con Tommaso Zorzi e Giulia Salemi: realizzato in collaborazione con Studio71, sarà distribuito in streaming su Mediaset Play e i relativi canali Facebook e YouTube a partire dal secondo appuntamento dalle ore 20.50 fino all’inizio della puntata, in una sorta di “passaggio del testimone” dal web alla tv. L’hashtag ufficiale è #lapupaeilsecchione.

Redazione

CS_#RAI1 06_GEN_2020, 23:40 “Il Gran Varietà” Si ride con Paolo Villaggio nei panni di Fracchia


(none)
Lunedì 6 gennaio, in seconda serata su Rai1 alle 23.40, nuovo appuntamento con Il Gran Varietà, programma condotto da Maurizio Costanzo e Lisa Marzoli che celebra gli storici varietà Rai. Le quattro puntate sono dedicate ad Antonello Falqui. 
Questa sera si riderà con Paolo Villaggio nei panni di “Giandomenico Fracchia”, programma firmato dallo stesso Costanzo. Si rivedrà l’indimenticabile Quartetto Cetra nella parodia musicale di grandi opere letterarie in “Biblioteca di Studio Uno”. E, infine, due varietà firmati da Antonello Falqui: “Studio ‘80” con Christian De Sica e “Il Ribaltone”, con Loretta e Daniela Goggi.

Su #Italia1 arriva “Enjoy – Ridere fa bene”


Domenica 2 febbraio, in prima serata su Italia 1, arriva “Enjoy – Ridere fa bene”, il nuovo show comico condotto da Diana Del Bufalo, con la partecipazione straordinaria di Diego Abatantuono
 In studio due squadre di comici si sfideranno in una serie di prove in cui reciteranno, balleranno, canteranno, facendo ridere e divertire. L’obiettivo è quello di finanziare i progetti di solidarietà ideati e promossi da Mediafriends, la Onlus di Mediaset, Mondadori e Medusa. Oltre a vestire i panni della padrona di casa, Diana sarà protagonista, insieme ai due team, di esilaranti sketch, mettendosi in gioco con simpatia e autoironia.Musical, balletti, divertenti gag, cavalli di battaglia, interviste sui generis, parodie: i protagonisti si cimenteranno in molteplici prove e metteranno in scena differenti stili di comicità. Ogni sfida permetterà di aggiudicarsi un importo in denaro e il montepremi finale accumulato servirà per finanziare il progetto rappresentato. Da una parte, il team capitanato da Gigi e Ross, che si esibirà a favore del progetto “A Regola D’Arte” a Napoli. Dall’altra, quello guidato da i PanPers, che saranno testimonial del progetto “Insieme con la musica” per il sostegno  di un’orchestra giovanile a Milano. Le due squadre saranno formate rispettivamente da Vincenzo Albano, Herbert Ballerina, Francesco Cicchella, Toni D’Ursi e Barbara Foria. E Alberto Farina, Gianluca Impastato, Claudio Lauretta, Francesca Manzini e Marco Stabile. Due agguerritissimi capi ultras, Dino Abbrescia e Gianluca Scintilla Fubelli, tiferanno in ogni momento e in maniera incondizionata le imprese delle rispettive squadre e degli artisti in gara.  Unico giudice sarà il pubblico in studio che, con un telecomando, voterà le differenti performances esprimendo la propria preferenza. Alla sua guida Diego Abatantuono, che, pur non avendo diritto di voto, potrà influenzare con i suoi puntuali e pungenti commenti i giudizi dei presenti. Gli ospiti che si alterneranno nel corso dei quattro appuntamenti saranno Federica Nargi, Maddalena Corvaglia, Giulia Salemi ed Elettra Lamborghini.   “Enjoy – Ridere fa bene” è una produzione Colorado Film per RTI ideata da Maurizio Totti e Lucio Wilson. La regia è di Lele Biscussi.

Redazione

#RAI2 12_DIC_2019, 23:20 Romanzo di una strage Il film di Marco Tullio Giordana


(none)
La ricostruzione della strage di piazza Fontana, avvenuta a Milano il 12 dicembre 1969, e dei giorni confusi e tragici che ne conseguirono. La propone il film “Romanzo di una strage” di Marco Tullio Giordana in onda – nel giorno del cinquantesimo anniversario – oggi, 12 dicembre alle 19.10 su Rai Movie e alle 23.20 su Rai2. Subito dopo l’esplosione alla Banca Nazionale dell’agricoltura, che uccide 14 persone (salite a 17) e ne ferisce 88, le indagini della Questura, coordinate dal commissario Luigi Calabresi, sono orientate verso la pista anarchica. Fra i fermati c’è Giuseppe Pinelli, un anarchico non-violento che Calabresi stima e sa perfettamente estraneo alla strage. Viene arrestato Pietro Valpreda, un ballerino senza scritture, spesso in contrasto con Pinelli che viene trattenuto oltre i limiti di legge per avere la conferma della pericolosità di Valpreda. Dopo 3 giorni di digiuno e insonnia, Pinelli precipita la notte del 15 dicembre dalla finestra dell’ufficio di Calabresi. E il commissario finisce per essere indentificato come il diretto responsabile. A Treviso, intanto, i giudici Pietro Calogero e Giancarlo Stiz intanto scoprono una galassia di giovani neonazisti pronti a gesti clamorosi. Giovanni Ventura e Franco Freda vengono arrestati insieme ad altri complici mentre Calabresi continua a indagare sulla strage. Ora dubita della matrice anarchica e pensa piuttosto a legami col traffico internazionale d’armi. Segue la nuova pista fino al Carso dove, due giorni prima di essere assassinato, scopre un deposito clandestino d’armi in uso anche ai neonazisti. Il 17 maggio 1972 Calabresi è ucciso sotto casa. Nel cast Valerio Mastrandrea (Calabresi), Laura Chiatti (Gemma Calabresi) Pierfrancesco Favino (Pinelli), Michela Cescon (Licia Pinelli), Fabrizio Gifuni (Aldo Moro), Omero Antonutti (il Presidente Saragat). La sceneggiatura scritta da Marco Tullio Giordana, Sandro Petraglia e Stefano Rulli si basa sul libro inchiesta “Il segreto di piazza Fontana”  di Paolo Cucchiarelli. Il film ha ottenuto 16 candidature al David di Donatello vincendone 3.
Redazione