TV

#RAI3: “A raccontare comincia tu” Protagonista della puntata Maria De Filippi


(none)

Il quarto appuntamento con Raffaella Carrà e il suo “A Raccontare Comincia Tu”, in onda giovedì 25 aprile, alle 21.20 su Rai 3, porta in scena l’incontro con una vera e propria mattatrice del piccolo schermo: Maria De Filippi. 
Conduttrice, autrice e produttrice: Queen Mary – come spesso viene definita la De Filippi – ospiterà Raffaella nel suo studio romano, la “cabina di regia” dove hanno preso vita i suoi successi, i suoi progetti e il suo modo così personale di fare televisione.
I sentimenti in tutte le loro declinazioni e il racconto, come fulcro intorno al quale si svolge la storia di grandi personaggi e gente comune, sono la “firma” inconfondibile che ha portato al successo questa donna tenace, esigente e rigorosa, eppure così profondamente umana. E proprio dal racconto partirà come sempre l’affascinante viaggio tra pubblico e privato di Raffaella, dai primi passi di Maria nel fantastico mondo della tv all’incontro con Maurizio Costanzo nell’89, per arrivare alla sua “prova” più importante: la consacrazione finale sul grande palco di Sanremo. Ispirato al format spagnolo Mi Casa Es La Tuya, e prodotto da Rai3 in collaborazione con Ballandi Arts, A raccontare comincia tu è un programma di Raffaella Carrà, Sergio Iapino, Mario Paloschi. Scritto da Raffaella Carrà, Sergio Iapino, Giovanni Benincasa, Susanna Blättler, Dimitri Cocciuti, Salvo Guercio, Caterina Manganella. Produttore esecutivo Ballandi Arts Luca Catalano. Produttore esecutivo Rai 3 Adriana Sodano. Prodotto da Claudio Montefusco. Regia di Sergio Iapino, Luca Granato. Direzione artistica Sergio Iapino.

Redazione

 

22APR_21.20 SU #RAI3 “In arte Mina” Pino Strabioli conduce una serata speciale dedicata alla regina della canzone italiana


(none)
A poco più di 40 anni dal suo ultimo concerto alla Bussola di Marina di Pietrasanta, dove tutto era cominciato, Rai 3 dedica lunedì 22 aprile alle 21.20 una serata speciale dal titolo “In arte Mina“, con la conduzione di Pino Strabioli, alla regina indiscussa della canzone italiana. E’ la fine di agosto del 1978. Da quel giorno Anna Maria Mazzini (Mina) sceglie di eclissarsi, di non apparire più in pubblico, di sparire dalle cronache dopo aver dominato la scena e il cuore degli italiani per 20 anni. E, smaterializzandosi con un coup de théâtre deliberato o inconsapevole, Mina si consegna al mito. Ancora una volta scandalosa nel suo rifiuto, ancora una volta protagonista indiscussa della scena. Sulle tracce della “voce più bella del mondo”, Pino Strabioli ripercorre i luoghi simbolo della vita e della carriera della grande artista, propone video e immagini inediti dell’ultima Mina, esplora il ricchissimo repertorio degli archivi Rai, incontra musicisti, attori, produttori discografici, personalità dello spettacolo, esperti di comunicazione, che hanno condiviso con lei, e talvolta continuano a condividere, parte del suo percorso artistico. Tra i protagonisti della serata Fiorello, Giorgia, Giuliano Sangiorgi.

25 MAR 2019, 23:10 #RAI3 “Prima dell’Alba” La notte di Salvo Sottile tra i riders di Milano e le attiviste del MIT di Bologna.


(none)
Lunedì 25 marzo alle 23.10 su Rai3 va in onda la seconda puntata di “Prima dell’Alba”, il programma on the road con Salvo Sottile che va alla scoperta dell’Italia notturna, di chi comincia a vivere quando gli altri vanno a dormire.
La puntata si apre a Milano, dove notte e giorno decine e decine di persone sfrecciano sulle loro bici per consegnare cibo a domicilio. Sono i cosiddetti riders, che con il loro lavoro, scarsamente pagato e tutelato e usurante, alimentano un business milionario in costante crescita. Salvo Sottile incontra Antonio, quarantenne disoccupato, costretto a pedalare 50 km al giorno e a controllare costantemente il cellulare per non perdere nemmeno una chiamata: perché se negli altri Stati europei la Gig economy è uno strumento che aiuta giovani e studenti a mantenersi, in Italia è spesso la prima fonte di reddito per chi non riesce a trovare un’alternativa.
Dai ritmi frenetici della nuova economia alla lentezza come stile di vita, il viaggio prosegue a Cherasco (CN) per incontrare Simone Sampò che nella sua azienda totalmente ecosostenibile alleva chiocciole per uso alimentare e per produrre bava di lumaca, dalle molteplici proprietà cosmetiche. Un progetto che richiede una dedizione totale e soprattutto uno studio meticoloso, che avviene per lo più di notte, quando il rumore della masticazione delle chiocciole risuona nella campagna.
Se c’è chi nel buio della notte lavora, altri lottano contro i propri demoni o per proteggere persone a rischio: a Milano Salvo Sottile entra in un centro di recupero per uomini violenti dove psicologi e criminologi offrono gratuitamente il loro supporto nella speranza di limitare il più possibile che avvengano nuovi crimini, mentre a Bologna incontra le attiviste del MIT, associazione che dal 1982 combatte per i diritti delle persone trans fornendo il proprio supporto anche di notte, pattugliando le strade per proteggere le sex worker trans e farle sentire meno sole. La puntata si chiude a Poggiardo nel leccese, dove alle prime luci dell’alba un’intera famiglia è già al lavoro in un’azienda agricola non convenzionale: è quella di Gianluca Carluccio, giovane imprenditore che coltiva la canapa per uso alimentare e per produrre cannabis light, a basso livello di THC e quindi oggi totalmente legale. A supportare Gianluca, anche Nonna Mimmi che, un tempo contadina nei campi di tabacco, oggi aiuta il nipote nella sua attività: un’impresa del futuro che attinge dal passato.
Redazione

02/02/2019 – 20:15 #RAI3: LE PAROLE DELLA SETTIMANA Gino Strada, Luca Argentero, Renzo Piano, Dori Ghezzi e l’ex premier Enrico Letta


le parole

Sarà Gino Strada, il fondatore di Emergency, il protagonista dell’intervista di apertura della sedicesima puntata de Le Parole della settimana, il programma condotto da Massimo Gramellini, in onda  sabato 2 febbraio alle 20.15 su Rai3.

Il programma alternerà storie di straordinaria vita quotidiana che contraddistinguono da sempre il lavoro di Massimo Gramellini, e ospiti che portano in dote le loro parole a commento dei fatti dell’attualità politica, economica e sociale del Paese.

La sedicesima puntata vedrà ospiti anche Luca Argentero protagonista del film Copperman, in cui interpreta un uomo che vede la realtà con gli occhi di un bambino, Dori Ghezzi, Salvo Sottile conduttore di Mi Manda Rai3, il critico d’arte Philippe Daverio.

Durante la puntata interverranno in collegamento anche l’archistar Renzo Piano e l’ex Presidente del Consiglio Enrico Letta.

Nel corso della serata spazio alla feroce comicità di Saverio Raimondo che, con l’inconfondibile stile della stand up comedy, racconterà i fatti della recente attualità attraverso la sua personalissima selezione degli “oggetti della settimana”.

Come di consueto in apertura e in chiusura di puntata la “Dedica” e la “Buonasera”, i due monologhi di Massimo Gramellini ispirati da fatti di cronaca.

Le Parole della Settimana è un programma di Massimo Gramellini, Laura Bolio, Ilenia Ferrari, Francesca Filiasi, Andrea Malaguti, Federico Taddia e Silvia Truzzi. La regia è di Cristian Biondani.

Redazione

24/01/2019 – 21:20 #RAI3: “LA VERITA’ NEGATA” Per il “Giorno della Memoria”, il film ispirato alla storia vera di Deborah Lipstadt


In conclusione del ciclo di film in prima visione che Rai3 ha programmato nella prima serata del giovedì, e nell’ambito delle iniziative per il Giorno della Memoria, domani, giovedì 24 gennaio, andrà in onda, alle 21.20, il film “La verità negata”, ispirato al libro di Deborah Lipstadt “Denial: Holocaust History on Trial”.

Rachel Weisz interpreta la Lipstadt, accademica americana ebrea, che nel 1996 subì una causa per diffamazione, insieme alla sua casa editrice, la Penguin Books, da parte del saggista britannico negazionista, ed esperto di Adolf Hitler, David Irving, interpretato da Timothy Spall. Ne seguì una lunga istruttoria che culminò nel 2000 in un processo, a Londra, durato 4 mesi e al quale presero parte i migliori avvocati del Regno Unito a difesa della donna, tra cui l’avvocato Richard Rampton, interpretato nel film da Tom Wilkinson, mentre Irving decise di rappresentarsi da solo.
Sceneggiato dal grande drammaturgo inglese David Hare, il film di Mick Jackson non è solo un film sull’Olocausto, ma anche un potente atto di accusa filosofico e storico sui tentativi di rimozione forzata dell’evidenza, della Verità e sull’obbligo morale di difendersi in tutti i modi, anche in ambito legale, per il riconoscimento di una tragedia universale.

Redazione

27/01/2019 – 17:55 #RAI GULP: LA STELLA DI ANDRA E TATI Il primo cartone animato sulla Shoah, in onda in occasione della giornata della memoria


In occasione delle celebrazioni della Giornata della Memoria, domenica 27 gennaio alle ore 17,55 e 22,40, andrà in onda su Rai Gulp lo special in animazione “La stella di Andra e Tati” che racconta la storia vera di due bambine italiane, le sorelle Andra e Tatiana Bucci, sopravvissute al campo di sterminio di Auschwitz.

Primo film a cartoni animati rivolto ai ragazzi che racconta la Shoah, “La stella di Andra e Tati” sarà trasmesso, sempre su Rai Gulp, anche venerdì 25 e lunedì 28 gennaio alle ore 9, per consentire agli studenti di vedere il film durante l’orario scolastico, nell’ambito delle attività formative legate alla Giornata della Memoria.

Un film di 26 minuti, diretto da Rosalba Vitellaro e Alessandro Belli con i disegni di Annalisa Corsi, prodotto da Rai Ragazzi e Larcadarte, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con le voci di Laura Morante – la madre delle bimbe – e Leo Gullotta – il padre – mentre Loretta Goggi (Andra) narra la storia che si intreccia con il racconto ambientato ai giorni nostri di alcuni ragazzi in visita ad Auschwitz con la loro insegnante.

Le piccole Andra e Tati Bucci, ebree italiane di Fiume, avevano 6 e 4 anni quando il 29 marzo 1944 vennero deportate ad Auschwitz insieme a madre, nonna, zia e cuginetto. Un viaggio lungo quasi mille chilometri in treno, a bordo del convoglio numero 25T. Arrivarono ad Auschwitz il 4 aprile. Andra e Tati furono liberate il 27 gennaio 1945, quando le truppe dell’Armata Rossa, nella loro avanzata, aprirono i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. Il 27 gennaio è diventato, dal 2001 in Italia e dal 2005 in tutto il mondo, il giorno della memoria della Shoah. Le sorelline, che si ricongiunsero ai genitori solo nel dicembre del ’46, sono tra i 50 bambini sopravvissuti ai circa 200mila deportati nei campi di sterminio.

 

A “#CR4 la Repubblica delle Donne” Fabrizio Corona e Carlo Verdone


Mercoledì 14 novembre, in prima serata su Retequattro, Piero Chiambretti presenta un nuovo appuntamento di “#CR4 – La Repubblica delle donne”.
Ospiti della puntata: Fabrizio Corona, protagonista in queste settimane di scontri, polemiche e scoop, e Carlo Verdone.Ad accompagnare il conduttore nel corso della serata Cristiano Malgioglio, Drusilla Foer e il Ministero della Repubblica delle donne composto da Iva Zanicchi, che nella sua rubrica “La posta del corno” leggerà e commenterà nuove lettere di chi ha subito un torto; da Alda D’Eusanio che, con “Alda e le storie tese”, intervisterà Francesca Cipriani, dalla scrittrice Barbara Alberti e dalle giornaliste Francesca Barra e Annalisa Chirico.
Anche Alfonso Signorini, titolare della sua rubrica dedicata a gossip e attualità parlerà degli scoop della settimana annunciati dal settimanale Chi. Inoltre, lo spazio “Come eravamo”, nel quale Chiambretti fa “rivivere” un personaggio che ha contribuito a rendere famosa Retequattro, avrà come protagonista Giorgio Mastrota, volto simbolo delle televendite.
Non mancheranno le esibizioni canore del trio soprano Appassionante e la raffinata voce internazionale di Simona Molinari.
Redazione

#IRAMA a #Verissimo spiega perchè non ha alzato subito la coppa di Amici durante la finale


irama a verissimoIrama, vincitore dell’ultima edizione di #Amici, è stato l’ospite gradito della prima puntata della nuova edizione di Verissimo, sabato 15 settembre. Intervistato da Silvia Toffanin, il cantante ha svelato tra le altre cose un aneddoto che nessuno conosceva fino ad oggi. L’artista ha rivelato di non aver alzato subito la coppa di Amici durante la finale e al momento della proclamazione del vincitore per rispetto della “rivale” e amica Carmen Ferreri, arrivata seconda. “Non l’ho alzata per rispetto di Carmen, del percorso che abbiamo intrapreso insieme. Non mi sembrava educato”, ha spiegato Irama alla Toffanin, che ha chiesto delucidazioni su questo gesto che non è di certo passato inosservato per la delicatezza dell’intento.

Redazione

12/09/2018 – 21:25 #RAI1: THE GOOD DOCTOR Il prezzo del sorriso


Nuovo appuntamento con un doppio episodio di “The Good Doctor”, in onda oggi su Rai1 mercoledì 12 settembre alle 21.25. La serie interpretata da Freddie Highmore, Nicholas Gonzalez, Antonia Thomas, Tamlyn Tornita, Richard Schiff, Hill Harper, Beau Garrett, Chuku Modu.vede nel primo, intitolato Il prezzo del sorriso, una giovane ragazza, affetta da sindrome di Mi5bius, che vuole sottoporsi ad un intervento di chirurgia elettiva per poter sorridere. Shaun è fermamente contrario.

Nell’altro dal titolo Veri amici, la notizia della malattia di Glassman fa compiere a Shaun un grave errore durante un ordinario intervento chirurgico.

Redazione

[COMUNICATO STAMPA] Domani su REAL TIME il best of della serata finale di FESTIVAL SHOW 2018


 

Domani su REAL TIME

il best of della serata finale di

FESTIVAL SHOW 2018

con BENJI & FEDE, CHIARA GALIAZZO, EMMA MUSCAT, IL VOLO, SHADE, THE KOLORS e THOMAS!

 

Domani, martedì 11 settembre, alle 20.10 andrà in onda su Real Time (canale 31 del gruppo Discovery Italia) il terzo appuntamento con Festival Show 2018, che conterrà il best of della serata finale tenutasi a Trieste!Per il terzo anno consecutivo, infatti, la kermesse ha rinnovato la partnership con Real Time, che ha seguito l’evento come media partner e ha confezionato tre speciali con il meglio delle 8 tappe estive.

La serata finale si è svolta sabato 1 settembre in Piazza Unità d’Italia: un grande successo, applaudito da migliaia di persone, per più di tre ore di show. Nella puntata trasmessa da Real Time, si vedranno le bellissime esibizioni di BENJI & FEDE, CHIARA GALIAZZO, EMMA MUSCAT, IL VOLO, SHADE, THE KOLORS e THOMAS, accompagnati dal corpo di ballo guidato da Etienne Jean Marie e dall’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana.

Si è conclusa così una grande estate di successi in tutte le 8 città che hanno ospitato la kermesse, presentata quest’anno da BIANCA GUACCERO con Paolo Baruzzo, coordinatore dell’evento prodotto da Radio Birikina e Radio Bella e Monella.

«Siamo felici che per il terzo anno una tv nazionale sempre attenta alla qualità come Real Time trasmetta il nostro festival! I primi due best of sono stati un successo, abbiamo ricevuto moltissimi complimenti di gente da tutta Italia e il terzo non sarà da meno con tanti big della musica sul palco, a testimoniare una grande finale per il nostro tour che per il primo anno si è svolta nella rinomata piazza di Trieste» raccontano gli organizzatori di Festival Show.

È già cominciata la richiesta delle città per aggiudicarsi una tappa dello show itinerante nel 2019, che prevede da anni un numero limitato di esclusivi appuntamenti ed è garanzia di successo!

Festival Show fa capo al patron del polo radiofonico di Castelfranco Veneto, Roberto Zanella. La direzione commerciale e artistica è di Mariano Sannito. Il coordinamento artistico di Stefano Favero. Direzione della fotografia Renato Neri. Regia televisiva Claudio Asquini. Addetti al controllo Pantere Security di Stanislao Somma.

Redazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: