CS_”DallArenaLucio”: una grande festa-omaggio a Dalla


Conduce Carlo Conti con la partecipazione straordinaria di Fiorella Mannoia

(none)

Una grande festa nel nome della musica di uno dei cantautori più amati di tutti i tempi: Lucio Dalla. Un omaggio in note quello che andrà in onda venerdì 3 giugno alle 21.25 su Rai 1 con “DallArenaLucio”, dove un cast unico, dall’Arena di Verona, onorerà il cantautore bolognese interpretando alcune delle sue più belle canzoni. Conduce Carlo Conti con la partecipazione straordinaria di Fiorella Mannoia: due padroni di casa che accompagneranno il pubblico in quello che si preannuncia come uno degli eventi live più prestigiosi del 2022. 
Marco Mengoni, Alessandra Amoroso, Giuliano Sangiorgi, Samuele Bersani, Ron, Il Volo, Tommaso Paradiso, Brunori Sas, La Rappresentante Di Lista, Gigi D’Alessio, Noemi, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Marco Masini, Stadio, Francesco Gabbani, Tosca, Pierdavide Carone, Ornella Vanoni, Il Piccolo Coro dell’Antoniano: ecco i nomi degli artisti che ricorderanno Dalla, a dieci anni dalla scomparsa. A loro si aggiungono il chitarrista Ricky Portera, collaboratore storico che ha suonato negli album più acclamati del cantautore e la cantante Iskra Menarini, per 25 anni al fianco di Lucio Dalla come corista.
“DallArenaLucio”, quindi, sarà l’occasione non solo di ascoltare gran parte del repertorio di Lucio, ma anche di scoprire aneddoti sulla sua vita. 
Da sempre le canzoni di Lucio Dalla rappresentano uno “spaccato” del nostro Paese, hanno accompagnato intere stagioni influendo sulla cultura e sul modo di pensare: addirittura il Cinema scoprì nelle sue canzoni, nei suoi testi, la capacità di creare emozioni ed ambientazioni quasi fossero sceneggiature, lui che fu “protagonista ex machina” di un cult-movie come “Borotalco” (di e con Carlo Verdone). 
Dalla è stata una figura di riferimento fondamentale nel panorama musicale italiano, forse quella più istrionica e sui generis, sicuramente volàno e modello di ispirazione per molte successive generazioni di artisti. La sua Arte ci ha donato non solo dei capolavori ma anche tantissime perle, nascoste tra le pieghe di un repertorio straordinario e sconfinato, che farà da “colonna sonora” alla serata-evento all’Arena di Verona. Il suo genio, irripetibile, è ancora oggi tra di noi e lo sarà per sempre.
Nel 2013, a Bologna, per festeggiare quello che sarebbe stato il suo 70esimo compleanno, Lucio Dalla venne ricordato con un grande concerto con tanti amici artisti in onda su Rai1 da piazza Maggiore (con ascolti boom pari al 30,2% di share e 6.870.000 telespettatori).
Lo show che andrà in onda venerdì 3 giugno in prima serata sarà la registrazione della serata-evento in programma il giorno prima, giovedì 2 giugno.
L’evento è una co-produzione “Ballandi Multimedia” e “Friends&Partners”. Regia Maurizio Pagnussat. Un programma di Carlo Conti e di Pietro Galeotti, Emanuele Giovannini, Leopoldo Siano, Giovanna Salvatori. Scenografia Marco Calzavara. Direzione musicale Fiorella Mannoia, Carlo Di Francesco. Direzione di Orchestra e Arrangiamento Valerio Chiaravalle. Direttore della fotografia Marco Lucarelli.

redazione

CS_Nuovo appuntamento con “Quarto Grado”: i casi di Lily Resinovich e di Giuseppe Pedrazzini


Venerdì 3 giugno, alle ore 21.25, su Retequattro, nuovo appuntamento con “Quarto Grado”. In conduzione Gianluigi Nuzzi con Alessandra Viero.

Il programma a cura di Siria Magri apre la puntata con il caso di Giuseppe Pedrazzini, il 77enne trovato in un pozzo vicino a casa, a Toano (Reggio Emilia), la sera dell’11 maggio.
I tre familiari indagati per la sua morte sono stati scarcerati: si tratta del genero Riccardo Guida, della figlia Silvia Pedrazzini e della moglie Marta Ghilardini.
Intanto, gli inquirenti stanno investigando per capire come Pedrazzini sia finito nel pozzo: una morte accidentale oppure no?

Al centro della serata anche il mistero ancora irrisolto di Liliana Resinovich, la donna ritrovata senza vita in un bosco vicino casa, a Trieste, il 5 gennaio scorso.
Le indagini sulla sua scomparsa proseguono, anche se gli interrogativi restano gli stessi: omicidio o suicidio?
Gli elementi raccolti sino ad oggi non sono in grado di dirimere il giallo. Gli inquirenti continuano ad indagare per sequestro di persona a carico di ignoti, anche perché sia il marito Sebastiano Visintin, sia l’amico speciale Claudio Sterpin sembrano avere alibi di ferro.

Redazione

CS_”Maurizio Costanzo Show”


Mercoledì 1° giugno in seconda serata su Canale 5 ultimo appuntamento stagionale del “Maurizio Costanzo Show“, il talk più longevo e titolato della televisione italiana, condotto da Maurizio Costanzo, che festeggia quest’anno il suo quarantennale in tv.

Nelle precedenti puntate Maurizio Costanzo ha raccontato e continua a raccontare la storia e la società del nostro Paese. Anche questa settimana sul palco al fianco di Costanzo ci saranno tantissimi ospiti.

Redazione

CS_PACIFICO: DOMANI presenta a Roma (laFeltrinelli di Via Appia – ore 18.00) il suo nuovo romanzo “Io e la mia famiglia di barbari” (edito da La nave di Teseo), insieme a Neri Marcorè.


PACIFICO

DOMANI A LAFELTRINELLI APPIA DI ROMA

insieme a NERI MARCORÈ

PRESENTA IL NUOVO ROMANZO

Io e la mia famiglia di barbari

Immagine 3

Foto di copertina: © Nino Migliori

«Una storia breve, solo la parte lieta, la schiuma in cima, non il torbido in fondo al bicchiere».

Pacifico (al secolo Luigi “Gino” De Crescenzo) è tornato in libreria con il suo nuovo romanzo edito da La nave di Teseo, Io e la mia famiglia di barbari (176 pagine – 18 euro), un sentito commiato da un’epoca, dall’infanzia, dedicato a operai, casalinghe, piccoli faccendieri, che nella memoria dell’autore trovano posto da giganti. E domani –  lunedì 9 maggio – presenta il libro a LaFeltrinelli Appia di Roma insieme a NERI MARCORÈ e al giornalista Stefano Mannucci (ore 18.00 – Via Appia Nuova, 427/a-b).

Il 22 maggio, inoltre, Pacifico presenterà il nuovo romanzo al Salone del Libro di Torino insieme allo scrittore Alessio FORGIONE (ore 12.15 – Via Nizza, 294 – Palco Live, Area Esterna Pad Oval).

In Io e la mia famiglia di barbari Pacifico racconta la storia dei suoi genitori, Pia e Guido, e della sua famiglia – una sorta di armata Brancaleone – che dalla Campania degli anni ’60 si trasferisce a Milano per cercare fortuna e lavoro,fino ad arrivare al suo trasferimento a Parigi. Costruisce a piccoli passi, soffermandosi su particolari momenti, situazioni o gesti, la saga dell’emigrazione, tra umorismo, commozione e amore per la sua stramba famiglia.

«È un libro pieno di sguardi, quelli che i ragazzini indirizzano ai grandi, ai genitori, che sbadigliano, litigano, brindano, fanno acquisti imprudenti, sperano in una promozione, mettono insieme di anno in anno una vacanza –racconta Pacifico– È una raccolta di momenti minimi, ogni tanto una scena madre. Un raduno di fantasmi buoni, di facce amate, di tutti coloro che sono rimasti nel setaccio della mia memoria bucherellata».

Sin dalla copertina, scatto realizzato intorno agli anni ‘50 dal grande interprete della fotografia contemporanea Nino Migliori (classe 1926), ci si immerge immediatamente nell’atmosfera intima e delicata del romanzo, che cattura momenti di una quotidianità fragile e solida, allo stesso tempo

«Io e la mia famiglia di barbari conferma che Pacifico è uno scrittore, un romanziere, capace di uscire dalla forma canzone per distendersi su una misura più ampia. Ma questo libro autobiografico, divertente e commovente, mostra anche quanta vita sta all’origine, magari involontaria, dei suoi bellissimi testi per la musica» commenta ELISABETTA SGARBI, fondatrice e Direttrice Generale ed Editoriale de La nave di Teseo.

Musicista, scrittore, autore e cantautore tra i più stimati del panorama italiano, PACIFICO (all’anagrafe Luigi “Gino” De Crescenzo) ha all’attivo sei dischi e un EP a suo nome (“Pacifico”, “Musica Leggera”, “Dal giardino tropicale”, “Dentro ogni casa”, “Una voce non basta” e “Bastasse il cielo”). Negli anni ha partecipato due volte al Festival di Sanremo e si è aggiudicato prestigiosi riconoscimenti, tra cui il Premio Tenco per la Migliore Opera Prima, la Targa Tenco 2015 come Migliore canzone dell’anno con il brano“Le storie che non conosci”, scritto e interpretato con Samuele Bersani, e il Premio della Miglior Musica al Festival di Sanremo. Il suo primo romanzo, Ti ho dato un bacio mentre dormivi, è stato ripubblicato da La nave di Teseo nel 2020, per Baldini+Castoldi ha pubblicato nel 2019 una breve raccolta di pensieri intitolata Le mosche. Ha lavorato per il cinema e il suo brano “Gli anni davanti” è stato candidato come miglior canzone ai Nastri d’Argento 2021. Per il teatro ha scritto e interpretato un monologo, “Boxe a Milano”. Come autore musicale, oltre al decennale sodalizio con Gianna Nannini, nel corso della sua carriera ha scritto per Andrea Bocelli, Gianni Morandi, Adriano Celentano, Malika Ayane, Eros Ramazzotti, Zucchero, Giorgia, Antonello Venditti, Extraliscio, Claudio Capeo e molti altri.  Ha, inoltre, duettato con alcuni dei più grandi artisti italiani e internazionali, tra cui anche Ivano Fossati, Marisa Monte, Ana Moura.

redazione

CS_Carlo Conti conduce la sesta puntata di “Tale e Quale Show”


Su Rai1, undici protagonisti dello spettacolo nei panni dei big della musica

(none)

Dopo gli ottimi ascolti e le tantissime interazioni social di una settimana fa, il nuovo appuntamento con “Tale e Quale Show”, il varietà di punta di Rai1 condotto da Carlo Conti andrà in onda venerdì 22 ottobre alle 21.25. Anche in questa sesta puntata gli 11 protagonisti (per la precisione 13, tenendo conto del “trio” dei Gemelli di Guidonia) si immedesimeranno nei big della musica nazionale e internazionale, coprendo un arco temporale lungo 60 anni. Sette giorni fa i vincitori di puntata sono stati i Gemelli di Guidonia grazie a una perfetta interpretazione dei New Trolls con ‘Quella carezza della sera’ (per loro si tratta del terzo successo fino a questo momento). Seconda piazza per Dennis Fantina-Brian Johnson, terzi a pari merito Stefania Orlando-Blondie e Pierpaolo Pretelli-Irama. La classifica provvisoria vede ora in testa i Gemelli di Guidonia, seguiti da Deborah Johnson e Dennis Fantina. 
A tre settimane dalla fine del varietà, i punti in palio sono davvero fondamentali. Ecco gli accoppiamenti: Francesca Alotta onorerà il ricordo di Mia Martini, Deborah Johnson avrà le sembianze di Shirley Bassey, Federica Nargi imiterà Romina Power, Stefania Orlando si metterà nei panni di Cher, Alba Parietti sarà Amanda Lear, Dennis Fantina si immedesimerà in Riccardo Cocciante, i Gemelli di Guidonia proveranno il poker con Il Volo, Biagio Izzo interpreterà Angelo Branduardi, Simone Montedoro se la vedrà con Julio Iglesias, Pierpaolo Pretelli si metterà nei panni di Cesare Cremonini e Ciro Priello farà rivivere il mito di Michael Jackson. Chi riuscirà a laurearsi campione di puntata convincendo in primis Loretta Goggi, Giorgio Panariello, Cristiano Malgioglio e il quarto giudice a sorpresa? Ma si dovranno convincere anche i propri compagni d’avventura, visto che come sempre ogni artista avrà la possibilità di arricchire la classifica dando la propria preferenza al collega che vorrà premiare (senza dimenticare la possibilità di ‘auto-votarsi’). Anche il pubblico a casa avrà voce in capitolo, perché quest’anno i telespettatori possono esprimere le proprie preferenze tramite gli account Facebook e Twitter: le tre esibizioni più ‘acclamate’ da casa porteranno ai tre interpreti rispettivamente 5, 3 e 1 punto. Al termine di ciascuna puntata il punteggio complessivo più alto decreterà il vincitore di puntata; la classifica generale, data dalla somma dei voti di ciascuna puntata, porterà invece all’elezione del vincitore finale, che sarà proclamato “Campione di Tale e Quale Show 11”. Come da prassi, tutte le 11 interpretazioni saranno dal vivo accompagnate dall’orchestra diretta dal maestro Pinuccio Pirazzoli.Il dietro le quinte ricopre un ruolo fondamentale per il varietà: un team di professionisti, composto da costumisti, truccatori, parrucchieri, e coreografi, segue per tutta la settimana le “evoluzioni” degli Artisti, insieme ai “vocal coach” Maria Grazia Fontana, Dada Loi, Matteo Becucci, Antonio Mezzancella e alla “actor coach” Emanuela Aureli. È diventato oramai fisso l’appuntamento con gli “imitatori del web” che saranno protagonisti anche in quest’occasione grazie ai video amatoriali che arrivano in redazione. E proprio gli “imitatori del web” (quelli bravissimi, quelli bravi e quelli… un po’ meno bravi) saranno prossimamente protagonisti di ‘Tali e Quali’. “Tale e Quale Show” è su Facebook e Twitter con l’hashtag #taleequaleshow. Il sito ufficiale è www.taleequaleshow.rai.it 

Redazione

CS_”Grande Fratello Vip”


Lunedì 26 settembre in prima serata su Canale 5 nuovo appuntamento con “Grande Fratello Vip”, il reality show, prodotto da Endemol Shine Italy e condotto da Alfonso Signorini. Al suo fianco, una coppia di opinioniste tutta al femminile formata dalla confermatissima Sonia Bruganelli e la new entry Orietta Berti. In studio con loro Giulia Salemi che, in tempo reale, legge tutti i commenti del mondo social. 

Protagonisti indiscussi di questa settima edizione saranno i 23 concorrenti – 12 donne e 11 uomini – pronti a mettersi in gioco e a vivere un’esperienza unica e irripetibile: un viaggio dentro se stessi in compagnia di un gruppo di persone eterogeneo, composto da personaggi appartenenti al mondo dello spettacolo e non solo. 

Ad aggiudicarsi la vittoria e il montepremi finale di 100 mila euro (metà del quale andrà in beneficienza) sarà colui o colei che riuscirà a restare il più a lungo possibile nel loft di Cinecittà, passando indenne tra nomination ed eliminazioni a sorpresa. 

redazione

CS_”Mina Settembre”, la seconda stagione


Ritorna il dramedy ambientato a Napoli

(none)

È in arrivo Mina Settembre 2.Dal 2 Ottobre, in prima serata e in prima visione tv su Rai 1, al via la nuova stagione di avventure dell’assistente sociale del consultorio del Rione Sanità di Napoli, interpretata da Serena Rossi, nella serie in sei serate diretta da Tiziana Aristarco. Scritta da Fabrizio Cestaro, Fabrizia Midulla, Silvia Napolitano e Costanza Durante, e liberamente tratta dai racconti di Maurizio de Giovanni, Mina Settembre 2 è una coproduzione Rai Fiction – Italian International Film, prodotta da Fulvio e Paola Lucisano. Al fianco di Serena Rossi si ritroveranno Giuseppe Zeno, Giorgio Pasotti, Christiane Filangieri, Valentina D’Agostino, Nando Paone, Massimo Wertmuller, Rosalia Porcaro, Francesco Di Napoli, Davide Devenuto, Michele Rosiello, Primo Reggiani, Marina Confalone e – new entry di questa nuova stagione – Marisa Laurito nel ruolo di Rosa, la zia di Mina.

redazione

CS_Arena Suzuki ’60 ’70 ’80 e…’90


Secondo appuntamento con Amadeus e Radio2

(none)

Torna “Arena Suzuki ’60 ’70 ’80 e…’90”, la grande festa della musica condotta da Amadeus dall’Arena di Verona, in onda sabato 24 settembre alle 21.25 su Rai 1. Una vera e propria playlist di successi che hanno segnato quattro decenni iconici della musica internazionale interpretate dagli artisti originali. Domani sera si esibiranno Holly Johnson (Frankie Goes To Hollywood) con “Relax”, The Trammps con “Disco Inferno”, Aqua con “Barbie Girl”, Raf con “Sei la più bella del mondo”, Katrina (Katrina & The Waves) con “Walking on Sunshine”, Haddway con “What is love”, I Cugini di Campagna con “Anima mia”, Nik Kershaw con “The riddle”, Fabio Concato con “Domenica Bestiale“, Rita Pavone con “Il ballo del mattone”, Fools Garden con “Lemon Tree”, Amii Stewart con “Knock on wood”, Dik Dik con “L’isola di Wight”, Double Dee con “Found Love”, Rockets con “On the road again”, Matia Bazar con “Ti sento“, Double You con “Please Don’t Go”.
E tanti altri famosi brani. Come per la prima edizione, Amadeus torna in consolle affiancato da Massimo Alberti e nel corso delle serate farà ascoltare il suo repertorio da dj-vocalist e la sua playlist Anni ’60, ’70, ’80 e…’90. Radio 2 è la radio partner dell’evento.

redazione

CS_”Porta a Porta” in prima serata


Ospiti i leader di partito in campagna elettorale

(none)

Appuntamento giovedì 22 settembre in prima serata, alle 21.30 su Rai 1, per lo speciale “Porta a Porta” con i leader dei partiti che partecipano a questa campagna elettorale. Ospiti di Bruno Vespa, nell’ordine, Luigi Di Maio di Impegno Civico, Silvio Berlusconi di Forza Italia, Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia, Giuseppe Conte del Movimento 5 Stelle, Carlo Calenda di Azione/Italia Viva, Matteo Salvini della Lega ed Enrico Letta del Partito Democratico. 

redazione

CS_LDA: rinviate ad aprile 2023 le 3 date speciali del tour “LDA LIVE”, inizialmente previste a dicembre 2022.



LDA

RINVIATE AD APRILE 2023 LE 3 DATE SPECIALI DEL TOUR “LDA LIVE”

INIZIALMENTE PREVISTE A DICEMBRE 2022

I tre speciali appuntamenti che vedranno LDA protagonista del suo primo tour, “LDA LIVE”, prodotto da Friends & Partners insieme a GGD, sono rinviati al 2023, per poter cantare insieme all’artista anche i brani del suo nuovo progetto discografico, in uscita il prossimo anno. 

Un’occasione da non perdere per ascoltare live i suoi successi da milioni di stream, contenuti nel suo primo omonimo album “LDA” (Columbia Records Italy/Sony Music Italy), incluso il singolo “BANDANA” (certificato di recente disco d’oro – dati diffusi da FIMI/GfK Italia), e il nuovo disco che vedrà la luce nel 2023.

Queste le nuove date, inizialmente programmate per dicembre 2022: 

19 APRILE 2023 – MAGAZZINI GENERALI – MILANO

(precedentemente prevista il 7 dicembre 2022)

21 APRILE 2023 – PALAPARTENOPE – NAPOLI 

(precedentemente prevista il 5 dicembre 2022)

22 APRILE 2023 – ATLANTICO LIVE – ROMA

(precedentemente prevista il 4 dicembre 2022)

I biglietti già acquistati restano validi per le nuove date.

Ulteriori info: www.friendsandpartners.it e www.ticketone.it 

redazione

CS_”Pelè”


Mercoledì 21 settembre, in prima serata su Canale 5, appuntamento con “Pelè”, film biografico del 2016 scritto e diretto dai fratelli Jeff e Michael Zimbalist, incentrato sulla vita dell’ex fuoriclasse brasiliano.

La storia del calciatore Edson Arantes do Nascimento, divenuto celebre in tutto il mondo come Pelé, dall’infanzia difficile nelle favelas di San Paolo fino alla vittoria ai mondiali del 1958.

LO SAPEVATE CHE:

Nell’adattamento italiano del film, si è deciso di far doppiare il cronista della finale del 1958 da un vero cronista sportivo (trattasi di Bruno Pizzul).

In un cameo del pubblico appare anche Luca Toni.

Seu Jorge, uno degli attori del film, nella vita è in realtà un cantante molto noto di bossanova.

Cast: Kevin de Paula, Leonardo Lima Carvalho e Seu Jorge.

redazione

CS_”Mina Settembre”, la seconda stagione


Ritorna il dramedy ambientato a Napoli

(none)

È in arrivo Mina Settembre 2.Dal 2 Ottobre, in prima serata e in prima visione tv su Rai 1, al via la nuova stagione di avventure dell’assistente sociale del consultorio del Rione Sanità di Napoli, interpretata da Serena Rossi, nella serie in sei serate diretta da Tiziana Aristarco. Scritta da Fabrizio Cestaro, Fabrizia Midulla, Silvia Napolitano e Costanza Durante, e liberamente tratta dai racconti di Maurizio de Giovanni, Mina Settembre 2 è una coproduzione Rai Fiction – Italian International Film, prodotta da Fulvio e Paola Lucisano. Al fianco di Serena Rossi si ritroveranno Giuseppe Zeno, Giorgio Pasotti, Christiane Filangieri, Valentina D’Agostino, Nando Paone, Massimo Wertmuller, Rosalia Porcaro, Francesco Di Napoli, Davide Devenuto, Michele Rosiello, Primo Reggiani, Marina Confalone e – new entry di questa nuova stagione – Marisa Laurito nel ruolo di Rosa, la zia di Mina.
redazione

CS_A Chi l’ha visto? aggiornamenti sulla scomparsa  di Andreea 


Conduce Federica Sciarelli

(none)

Il programma Chi l’ha visto?, in onda mercoledì 21 settembre su Rai 3, torna in diretta in prima serata alle 21.20. Aggiornamenti sulla scomparsa di Andreea, la giovane campionessa di tiro con l’arco svanita nel nulla in provincia di Ancona. Il numero dei suoi amici di Facebook è aumentato: è ancora viva? 
E poi la misteriosa scomparsa di Marzia, la ragazza di Milano che era andata a vivere a Pontecagnano: per la procura è stata uccisa. Si parlerà anche della morte di Sara, filmata dal marito mentre era agonizzante. L’uomo, accusato di omicidio colposo, dovrà affrontare un processo. E come sempre gli appelli, le richieste di aiuto e le segnalazioni di persone in difficoltà. 

redazione

CS_”Sophia!”, il mito della Loren, icona italiana 


Una prima serata firmata Rai Documentari nel giorno del suo compleanno 

(none)

Per la prima volta un documentario racconta Sophia Loren come mai prima, mettendo insieme con passione e cura archivi straordinari che mostrano un ritratto inedito dell’attrice nata a Roma. Un viaggio alla scoperta del mito di un’attrice unica, e della sua vita, narrata da lei stessa in prima persona, attraverso materiali di repertorio, foto rarissime, filmati inediti, interviste radiofoniche e televisive, italiane ed internazionali, con il commento di sei attrici italiane che con la Diva hanno un rapporto personale di stima ed amicizia. Diretto da Marco Spagnoli, già candidato tre volte al David di Donatello per il miglior documentario e vincitore di un Nastro d’Argento, scritto da Simona Sparaco e dallo stesso Spagnoli, prodotto da Marco Durante, Presidente di LaPresse, con Rai Documentari e Luce Cinecittà, “Sophia!” andrà in onda, nel giorno del compleanno della Diva, in una prima serata firmata Rai Documentari il 20 settembre alle 21.25 su Rai 1 e sarà contemporaneamente disponibile su Rai Play.
Sophia! sarà inoltre presentato in anteprima nazionale il 19 settembre a Napoli al Galà del Cinema e della Fiction.
“Sono molto orgoglioso che l’avventura de LaPresse nel campo della produzione audiovisiva – ha detto Marco Durante – inizi raccontando la carriera della più grande diva del cinema italiano. Sono contento che in questa avventura abbiamo potuto coniugare la grande tradizione professionale della nostra azienda con l’entusiasmo e la passione del regista, degli sceneggiatori e di tutto il team, in collaborazione con le più importanti realtà dell’industria culturale audiovisiva italiana come Rai Documentari e Luce Cinecittà.” 
Impreziosito dall’archivio fotografico e video de LaPresse, che solo dell’attrice vincitrice di due Oscar possiede 19000 scatti, “Sophia!” è la narrazione intima ed epica della nascita e dell’affermazione di una grande attrice: l’amore per Carlo Ponti, il flirt con Cary Grant, la devozione per Vittorio De Sica, l’amicizia e la complicità professionale con Marcello Mastroianni, la caparbietà con cui ha voluto a tutti costi diventare madre, la vittoria di molti premi internazionali, ne fanno l’ultima grande Diva del cinema internazionale, icona dell’eccellenza italiana amata in tutto il mondo.
Seguendo Sophia Loren nel corso del tempo, il docufilm spazia dall’Italia della Seconda Guerra Mondiale ad oggi, tra miserie e splendori, povertà e ricchezza, vivendo da vicino la favola di una sorta di Cenerentola post moderna, determinata non solo ad essere brava ma perfetta in ogni cosa, al punto di ricevere un premio insieme a Walt Disney, di essere diretta da mostri sacri come Charlie Chaplin, Stanley Donen e Robert Altman e di lavorare al fianco di divi come Marlon Brando, Charlton Heston, Peter Sellers. Un film documentario nato per celebrare la carriera e il mito stesso di questa grande attrice e del suo immenso fascino e talento che si avvale anche della testimonianza di sei attrici che, oltre ad essere cresciute nell’ammirazione della Loren, ne raccontano e analizzano l’eredità artistica e – in un certo senso – spirituale: Claudia Gerini, Matilde Gioli, Margareth Madè, Ludovica Nasti, Lina Sastri e Valeria Solarino. Il tutto in un ‘non luogo’ come gli Studi di Cinecittà, che della giovane Sophia furono, in un certo senso, la culla artistica. E’ qui che la si vede camminare con un abitino rosso, giovanissima, ignota e speranzosa, ed è ancora qui, oltre sessant’anni più tardi, che altre attrici riflettono sulla sua figura, le sue qualità uniche e fuori dal tempo. Bellezza, fascino, rigore, resilienza, senso della famiglia, lealtà, onore, disciplina costituiscono le dimensioni narrative di un racconto unico ed emozionante che ha al centro una grande Diva che ha saputo essere, prima di tutto, una grande donna, insuperata, insuperabile, diventata un’icona italiana del cinema internazionale, cui tutti siamo grati per il fascino e la bellezza con cui ha accompagnato la sua arte.
“Partecipare alla realizzazione di questo riuscito omaggio alla nostra diva più grande – ha detto Fabrizio Zappi, direttore Rai Documentari – è stato per noi un privilegio, oltre che un’iniziativa esemplare sul piano editoriale, poiché sposa il ritratto di una donna italiana amata e stimata in tutto il mondo con la costruzione di un affresco della nostra società, che ripercorre tutta la seconda metà del secolo scorso”.  

relazione

CS_Nudi per la vita, ultimi appuntamenti


Presenta Mara Maionchi, con il coreografo Marcello Sacchetta

(none)

Si chiude con due appuntamenti in onda martedì 20 e giovedì 22 settembre in prima serata su Rai 2, “Nudi per la vita”’, l’inedito docu-reality condotto da Mara Maionchi. Protagoniste sei donne, Corinne Clery, Elisabetta Gregoraci, Valeria Graci, Alessandra Mussolini, Brenda Lodigiani, Maddalena Corvaglia, che hanno accettato di esibirsi in una coreografia con spogliarello, sul palco di un teatro gremito per porre l’attenzione sulla prevenzione per il tumore al seno.  
Ma se l’obiettivo finale è stato ben chiaro a tutte fin dal principio, il percorso per arrivarci è stato più complesso del previsto. Durante le lunghe sessioni di prove guidate dal direttore artistico Marcello Sacchetta, si sono scontrate con la difficoltà di imparare una coreografia da eseguire in modo coordinato, togliendosi gli abiti uno alla volta. Hanno dovuto lavorare sull’interpretazione tirando fuori il loro lato più sensuale, ma anche un po’ di sfrontatezza. Si sono raccontate, sostenute, divertite, a volte abbattute, ma una cosa le ha sempre aiutate a non mollare mai: la forza del gruppo.

redazione