CS_”DallArenaLucio”: una grande festa-omaggio a Dalla


Conduce Carlo Conti con la partecipazione straordinaria di Fiorella Mannoia

(none)

Una grande festa nel nome della musica di uno dei cantautori più amati di tutti i tempi: Lucio Dalla. Un omaggio in note quello che andrà in onda venerdì 3 giugno alle 21.25 su Rai 1 con “DallArenaLucio”, dove un cast unico, dall’Arena di Verona, onorerà il cantautore bolognese interpretando alcune delle sue più belle canzoni. Conduce Carlo Conti con la partecipazione straordinaria di Fiorella Mannoia: due padroni di casa che accompagneranno il pubblico in quello che si preannuncia come uno degli eventi live più prestigiosi del 2022. 
Marco Mengoni, Alessandra Amoroso, Giuliano Sangiorgi, Samuele Bersani, Ron, Il Volo, Tommaso Paradiso, Brunori Sas, La Rappresentante Di Lista, Gigi D’Alessio, Noemi, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Marco Masini, Stadio, Francesco Gabbani, Tosca, Pierdavide Carone, Ornella Vanoni, Il Piccolo Coro dell’Antoniano: ecco i nomi degli artisti che ricorderanno Dalla, a dieci anni dalla scomparsa. A loro si aggiungono il chitarrista Ricky Portera, collaboratore storico che ha suonato negli album più acclamati del cantautore e la cantante Iskra Menarini, per 25 anni al fianco di Lucio Dalla come corista.
“DallArenaLucio”, quindi, sarà l’occasione non solo di ascoltare gran parte del repertorio di Lucio, ma anche di scoprire aneddoti sulla sua vita. 
Da sempre le canzoni di Lucio Dalla rappresentano uno “spaccato” del nostro Paese, hanno accompagnato intere stagioni influendo sulla cultura e sul modo di pensare: addirittura il Cinema scoprì nelle sue canzoni, nei suoi testi, la capacità di creare emozioni ed ambientazioni quasi fossero sceneggiature, lui che fu “protagonista ex machina” di un cult-movie come “Borotalco” (di e con Carlo Verdone). 
Dalla è stata una figura di riferimento fondamentale nel panorama musicale italiano, forse quella più istrionica e sui generis, sicuramente volàno e modello di ispirazione per molte successive generazioni di artisti. La sua Arte ci ha donato non solo dei capolavori ma anche tantissime perle, nascoste tra le pieghe di un repertorio straordinario e sconfinato, che farà da “colonna sonora” alla serata-evento all’Arena di Verona. Il suo genio, irripetibile, è ancora oggi tra di noi e lo sarà per sempre.
Nel 2013, a Bologna, per festeggiare quello che sarebbe stato il suo 70esimo compleanno, Lucio Dalla venne ricordato con un grande concerto con tanti amici artisti in onda su Rai1 da piazza Maggiore (con ascolti boom pari al 30,2% di share e 6.870.000 telespettatori).
Lo show che andrà in onda venerdì 3 giugno in prima serata sarà la registrazione della serata-evento in programma il giorno prima, giovedì 2 giugno.
L’evento è una co-produzione “Ballandi Multimedia” e “Friends&Partners”. Regia Maurizio Pagnussat. Un programma di Carlo Conti e di Pietro Galeotti, Emanuele Giovannini, Leopoldo Siano, Giovanna Salvatori. Scenografia Marco Calzavara. Direzione musicale Fiorella Mannoia, Carlo Di Francesco. Direzione di Orchestra e Arrangiamento Valerio Chiaravalle. Direttore della fotografia Marco Lucarelli.

redazione

CS_Nuovo appuntamento con “Quarto Grado”: i casi di Lily Resinovich e di Giuseppe Pedrazzini


Venerdì 3 giugno, alle ore 21.25, su Retequattro, nuovo appuntamento con “Quarto Grado”. In conduzione Gianluigi Nuzzi con Alessandra Viero.

Il programma a cura di Siria Magri apre la puntata con il caso di Giuseppe Pedrazzini, il 77enne trovato in un pozzo vicino a casa, a Toano (Reggio Emilia), la sera dell’11 maggio.
I tre familiari indagati per la sua morte sono stati scarcerati: si tratta del genero Riccardo Guida, della figlia Silvia Pedrazzini e della moglie Marta Ghilardini.
Intanto, gli inquirenti stanno investigando per capire come Pedrazzini sia finito nel pozzo: una morte accidentale oppure no?

Al centro della serata anche il mistero ancora irrisolto di Liliana Resinovich, la donna ritrovata senza vita in un bosco vicino casa, a Trieste, il 5 gennaio scorso.
Le indagini sulla sua scomparsa proseguono, anche se gli interrogativi restano gli stessi: omicidio o suicidio?
Gli elementi raccolti sino ad oggi non sono in grado di dirimere il giallo. Gli inquirenti continuano ad indagare per sequestro di persona a carico di ignoti, anche perché sia il marito Sebastiano Visintin, sia l’amico speciale Claudio Sterpin sembrano avere alibi di ferro.

Redazione

CS_”Maurizio Costanzo Show”


Mercoledì 1° giugno in seconda serata su Canale 5 ultimo appuntamento stagionale del “Maurizio Costanzo Show“, il talk più longevo e titolato della televisione italiana, condotto da Maurizio Costanzo, che festeggia quest’anno il suo quarantennale in tv.

Nelle precedenti puntate Maurizio Costanzo ha raccontato e continua a raccontare la storia e la società del nostro Paese. Anche questa settimana sul palco al fianco di Costanzo ci saranno tantissimi ospiti.

Redazione

CS_PACIFICO: DOMANI presenta a Roma (laFeltrinelli di Via Appia – ore 18.00) il suo nuovo romanzo “Io e la mia famiglia di barbari” (edito da La nave di Teseo), insieme a Neri Marcorè.


PACIFICO

DOMANI A LAFELTRINELLI APPIA DI ROMA

insieme a NERI MARCORÈ

PRESENTA IL NUOVO ROMANZO

Io e la mia famiglia di barbari

Immagine 3

Foto di copertina: © Nino Migliori

«Una storia breve, solo la parte lieta, la schiuma in cima, non il torbido in fondo al bicchiere».

Pacifico (al secolo Luigi “Gino” De Crescenzo) è tornato in libreria con il suo nuovo romanzo edito da La nave di Teseo, Io e la mia famiglia di barbari (176 pagine – 18 euro), un sentito commiato da un’epoca, dall’infanzia, dedicato a operai, casalinghe, piccoli faccendieri, che nella memoria dell’autore trovano posto da giganti. E domani –  lunedì 9 maggio – presenta il libro a LaFeltrinelli Appia di Roma insieme a NERI MARCORÈ e al giornalista Stefano Mannucci (ore 18.00 – Via Appia Nuova, 427/a-b).

Il 22 maggio, inoltre, Pacifico presenterà il nuovo romanzo al Salone del Libro di Torino insieme allo scrittore Alessio FORGIONE (ore 12.15 – Via Nizza, 294 – Palco Live, Area Esterna Pad Oval).

In Io e la mia famiglia di barbari Pacifico racconta la storia dei suoi genitori, Pia e Guido, e della sua famiglia – una sorta di armata Brancaleone – che dalla Campania degli anni ’60 si trasferisce a Milano per cercare fortuna e lavoro,fino ad arrivare al suo trasferimento a Parigi. Costruisce a piccoli passi, soffermandosi su particolari momenti, situazioni o gesti, la saga dell’emigrazione, tra umorismo, commozione e amore per la sua stramba famiglia.

«È un libro pieno di sguardi, quelli che i ragazzini indirizzano ai grandi, ai genitori, che sbadigliano, litigano, brindano, fanno acquisti imprudenti, sperano in una promozione, mettono insieme di anno in anno una vacanza –racconta Pacifico– È una raccolta di momenti minimi, ogni tanto una scena madre. Un raduno di fantasmi buoni, di facce amate, di tutti coloro che sono rimasti nel setaccio della mia memoria bucherellata».

Sin dalla copertina, scatto realizzato intorno agli anni ‘50 dal grande interprete della fotografia contemporanea Nino Migliori (classe 1926), ci si immerge immediatamente nell’atmosfera intima e delicata del romanzo, che cattura momenti di una quotidianità fragile e solida, allo stesso tempo

«Io e la mia famiglia di barbari conferma che Pacifico è uno scrittore, un romanziere, capace di uscire dalla forma canzone per distendersi su una misura più ampia. Ma questo libro autobiografico, divertente e commovente, mostra anche quanta vita sta all’origine, magari involontaria, dei suoi bellissimi testi per la musica» commenta ELISABETTA SGARBI, fondatrice e Direttrice Generale ed Editoriale de La nave di Teseo.

Musicista, scrittore, autore e cantautore tra i più stimati del panorama italiano, PACIFICO (all’anagrafe Luigi “Gino” De Crescenzo) ha all’attivo sei dischi e un EP a suo nome (“Pacifico”, “Musica Leggera”, “Dal giardino tropicale”, “Dentro ogni casa”, “Una voce non basta” e “Bastasse il cielo”). Negli anni ha partecipato due volte al Festival di Sanremo e si è aggiudicato prestigiosi riconoscimenti, tra cui il Premio Tenco per la Migliore Opera Prima, la Targa Tenco 2015 come Migliore canzone dell’anno con il brano“Le storie che non conosci”, scritto e interpretato con Samuele Bersani, e il Premio della Miglior Musica al Festival di Sanremo. Il suo primo romanzo, Ti ho dato un bacio mentre dormivi, è stato ripubblicato da La nave di Teseo nel 2020, per Baldini+Castoldi ha pubblicato nel 2019 una breve raccolta di pensieri intitolata Le mosche. Ha lavorato per il cinema e il suo brano “Gli anni davanti” è stato candidato come miglior canzone ai Nastri d’Argento 2021. Per il teatro ha scritto e interpretato un monologo, “Boxe a Milano”. Come autore musicale, oltre al decennale sodalizio con Gianna Nannini, nel corso della sua carriera ha scritto per Andrea Bocelli, Gianni Morandi, Adriano Celentano, Malika Ayane, Eros Ramazzotti, Zucchero, Giorgia, Antonello Venditti, Extraliscio, Claudio Capeo e molti altri.  Ha, inoltre, duettato con alcuni dei più grandi artisti italiani e internazionali, tra cui anche Ivano Fossati, Marisa Monte, Ana Moura.

redazione

CS_Carlo Conti conduce la sesta puntata di “Tale e Quale Show”


Su Rai1, undici protagonisti dello spettacolo nei panni dei big della musica

(none)

Dopo gli ottimi ascolti e le tantissime interazioni social di una settimana fa, il nuovo appuntamento con “Tale e Quale Show”, il varietà di punta di Rai1 condotto da Carlo Conti andrà in onda venerdì 22 ottobre alle 21.25. Anche in questa sesta puntata gli 11 protagonisti (per la precisione 13, tenendo conto del “trio” dei Gemelli di Guidonia) si immedesimeranno nei big della musica nazionale e internazionale, coprendo un arco temporale lungo 60 anni. Sette giorni fa i vincitori di puntata sono stati i Gemelli di Guidonia grazie a una perfetta interpretazione dei New Trolls con ‘Quella carezza della sera’ (per loro si tratta del terzo successo fino a questo momento). Seconda piazza per Dennis Fantina-Brian Johnson, terzi a pari merito Stefania Orlando-Blondie e Pierpaolo Pretelli-Irama. La classifica provvisoria vede ora in testa i Gemelli di Guidonia, seguiti da Deborah Johnson e Dennis Fantina. 
A tre settimane dalla fine del varietà, i punti in palio sono davvero fondamentali. Ecco gli accoppiamenti: Francesca Alotta onorerà il ricordo di Mia Martini, Deborah Johnson avrà le sembianze di Shirley Bassey, Federica Nargi imiterà Romina Power, Stefania Orlando si metterà nei panni di Cher, Alba Parietti sarà Amanda Lear, Dennis Fantina si immedesimerà in Riccardo Cocciante, i Gemelli di Guidonia proveranno il poker con Il Volo, Biagio Izzo interpreterà Angelo Branduardi, Simone Montedoro se la vedrà con Julio Iglesias, Pierpaolo Pretelli si metterà nei panni di Cesare Cremonini e Ciro Priello farà rivivere il mito di Michael Jackson. Chi riuscirà a laurearsi campione di puntata convincendo in primis Loretta Goggi, Giorgio Panariello, Cristiano Malgioglio e il quarto giudice a sorpresa? Ma si dovranno convincere anche i propri compagni d’avventura, visto che come sempre ogni artista avrà la possibilità di arricchire la classifica dando la propria preferenza al collega che vorrà premiare (senza dimenticare la possibilità di ‘auto-votarsi’). Anche il pubblico a casa avrà voce in capitolo, perché quest’anno i telespettatori possono esprimere le proprie preferenze tramite gli account Facebook e Twitter: le tre esibizioni più ‘acclamate’ da casa porteranno ai tre interpreti rispettivamente 5, 3 e 1 punto. Al termine di ciascuna puntata il punteggio complessivo più alto decreterà il vincitore di puntata; la classifica generale, data dalla somma dei voti di ciascuna puntata, porterà invece all’elezione del vincitore finale, che sarà proclamato “Campione di Tale e Quale Show 11”. Come da prassi, tutte le 11 interpretazioni saranno dal vivo accompagnate dall’orchestra diretta dal maestro Pinuccio Pirazzoli.Il dietro le quinte ricopre un ruolo fondamentale per il varietà: un team di professionisti, composto da costumisti, truccatori, parrucchieri, e coreografi, segue per tutta la settimana le “evoluzioni” degli Artisti, insieme ai “vocal coach” Maria Grazia Fontana, Dada Loi, Matteo Becucci, Antonio Mezzancella e alla “actor coach” Emanuela Aureli. È diventato oramai fisso l’appuntamento con gli “imitatori del web” che saranno protagonisti anche in quest’occasione grazie ai video amatoriali che arrivano in redazione. E proprio gli “imitatori del web” (quelli bravissimi, quelli bravi e quelli… un po’ meno bravi) saranno prossimamente protagonisti di ‘Tali e Quali’. “Tale e Quale Show” è su Facebook e Twitter con l’hashtag #taleequaleshow. Il sito ufficiale è www.taleequaleshow.rai.it 

Redazione

CS_”Viva Rai2…Viva Sanremo!”


Fiorello a sorpresa commenta il Festival, con il suo programma su Rai1

(none)

Quattro scoppiettanti puntate di “Viva Rai2!”, in diretta eccezionalmente su Rai1. Fiorello, Biggio e tutto il cast del suo programma, saranno in diretta dal Glass studio di Via Asiago per commentare  su Rai1 da martedì 7 a venerdì 10 febbraio il Festival della canzone italiana. Quarantacinque minuti di notizie, varietà e curiosità dall’Ariston, subito dopo la puntata di Sanremo,  grazie anche agli scoop e i collegamenti in diretta con l’inviato, Gabriele Vagnato.
Mercoledì, giovedì e venerdì mattina poi,  alle 7.15 su Rai 2, andrà in onda “Viva Rai2…Viva Sanremo! bis”, una replica di quanto mandato in onda la sera precedente su Rai1.

CS_BRUCE SPRINGSTEEN AND THE E STREET BAND: mercoledì ha avuto inizio dagli Stati Uniti il loro tour mondiale!


A 6 ANNI DI DISTANZA DALL’ULTIMO LIVE INSIEME

BRUCE SPRINGSTEEN

AND THE E STREET BAND

MERCOLEDÌ HA AVUTO INIZIO DAGLI STATI UNITI

IL LORO TOUR MONDIALE!

A maggio in Italia con tre date

18 MAGGIO a FERRARA – 21 MAGGIO a ROMA – 25 LUGLIO a MONZA

Ha avuto inizio mercoledì sera, 1° febbraio, dall’Amelie Arena di Tampa in Florida, il tour mondiale di Bruce Springsteen and The E Street Band: uno show che ha fatto scatenare i fan, grazie a una scaletta di 28 brani, che ha spaziato dalle super hit come “Dancing In The Dark” e “Tenth Avenue Freeze-Out”, passando per le canzoni contenute nell’ultimo album in studio, “Letter To You” e “Only The Strong Survive”.

Il concerto ha segnato il ritorno dal vivo insieme di Bruce Springsteen and The E Street Band a 6 anni di distanza dalla conclusione, nel 2017, del loro The River Tour. 

Qui è possibile scaricare alcune foto del concerto di mercoledì 1 febbraio all’Amelie Arena di Tampa, in Florida (credito fotografico obbligatorio: Rob DeMartin): https://drive.google.com/drive/folders/192-RWoY5IvMkv2o8yJGQU-S8bsSsat9-?usp=share_link

Hanno detto dello show:

“È stata una serata che ha saputo riaffermare il potere della musica e dello stare insieme… Springsteen è sempre più senza eguali, e ciò rende ancora più imperdibili i suoi show nel 2023” – SPIN

“Affascinante ed emozionante…Springsteen and The E Street Band erano uniti, sprigionavano gioia, e si nutrivano dell’atmosfera frenetica che c’era tra la folla…godiamoci veramente ogni secondo finché possiamo” – Rolling Stone

“Bruce Springsteen and The E Street band hanno suonato come se le loro vite dipendessero da quello… due ore e 45 minuti di puro rock, soul e ricordi.” – USA Today

“Si potrebbe pensare che siano in viaggio già da mesi… il gruppo è stato esplosivo fin dall’inizio… sono tornati in pista”. – Billboard

Scaletta del concerto di Bruce Springsteen and The E Street Band – Tampa, Florida – 1 febbraio 2023:

1.        No Surrender

2.        Ghosts

3.        Prove It All Night

4.        Letter To You

5.        Promised Land

6.        Out In The Street

7.        Candy’s Room

8.        Kitty’s Back

9.        Brilliant Disguise

10.    Nightshift

11.    Don’t Play That Song

12.    E Street Shuffle

13.    Johnny 99

14.    Last Man Standing

15.    House Of A Thousand Guitars

16.    Backstreets

17.    Because The Night

18.    She’s The One

19.    Wrecking Ball

20.    The Rising

21.    Badlands

22.    Burnin’ Train

23.    Born To Run

24.    Rosalita (Come Out Tonight)

25.    Glory Days

26.    Dancing In The Dark

27.    Tenth Avenue Freeze-Out

28.    I’ll See You In My Dreams

Musicisti sul palco:

Bruce Springsteen

Roy Bittan

Nils Lofgren

Patti Scialfa

Garry Tallent

Stevie Van Zandt

Max Weinberg


Soozie Tyrell

Jake Clemons

Charlie Giordano


Lisa Lowell 

Michelle Moore

Ada Dyer 

Curtis King


Barry Danielian 

Eddie Manion

Ozzie Melendez 

Curt Ramm 

Anthony Almonte 

Bruce Springsteen and The E Street Band si esibiranno anche in Italia in tre date live già SOLD OUT: giovedì 18 maggio 2023 al Parco Urbano Giorgio Bassani di Ferraradomenica 21 maggio 2023 al Circo Massimo di Roma e martedì 25 luglio 2023 al Prato della Gerascia, all’interno dell’Autodromo Nazionale di Monza. Le tre date vedranno la presenza di special guest d’eccezione: a Ferrara Sam Fender e Fantastic Negrito, a Roma Sam Fender e The White Buffalo e a Monza Tash Sultana e The Teskey Brothers.

DEPECHE MODE / al Festival di Sanremo


Tornano sul palco dell’Ariston dopo 33 anni. I Depeche Mode, infatti, sono stati già tre volte ospiti del Festival di Sanremo: la prima volta nel 1986 nei giorni in cui pubblicavano “Stripped”, primo estratto da “Black Celebration”, poi nel 1989 con “Everything Counts” e infine nel 1990 con “Enjoy the Silence”.

Intanto Dave Gahan e Martin Gore hanno annunciato per la primavera del 2023 l’uscita del nuovo album “MEMENTO MORI” (Columbia Records/Sony Music), il loro quindicesimo disco in studio, il primo dopo la prematura scomparsa di Andy “Fletch” Fletcher.

Seguirà un tour mondiale che toccherà l’Italia questa estate. 

CS_ICHIKO AOBA: due imperdibili date in Italia, 10.04 – Arci Bellezza (Milano) e 11.04 – Locomotiv Club (Bologna)


presenta

ICHIKO AOBA

la cantautrice, compositrice e virtuosa chitarrista giapponese annuncia due imperdibili date in Italia

10.04.2023 – Arci Bellezza, Milano
11.04.2023 – Locomotiv Club, Bologna

Biglietti disponibili solo su DICE
Milano: https://link.dice.fm/hcfb87a2922d
Bologna: https://link.dice.fm/kfd91f5926e7

RADAR Concerti presenta Ichiko Aoba. L’acclamata cantante, compositrice e virtuosa chitarrista giapponese ha annunciato 2 imperdibili date in Italia all’interno del suo tour mondiale “SAISON DES FLEURS”: lunedì 10 aprile al Circolo Arci Bellezza di Milano, in collaborazione con Caramello, martedì 11 aprile al Locomotiv Club di Bologna.
I biglietti sono disponibili solo sulla piattaforma di ticketing e discovery DICE.

Il 2022 è stato un anno memorabile per Aoba, con i tour negli Stati Uniti, Regno Unito ed Europa completamente sold out e migliaia di nuovi fan innamorati del suo tocco musicale unico e affascinante, che attraversa i confini del folk ambient, psych, jazz e musica classica impressionistica per ipnotizzare creando un senso di intimità nell’ascoltatore.
Il suo settimo e ultimo concept album, “Windswept Adan”, rappresenta il lavoro più complesso e gratificante della sua carriera, è un pezzo di musica da camera e un’opera orchestrale contemporanea, è la colonna sonora onirica di un film immaginario, un fantasy musicato, è un viaggio sonoro attraverso il Mar Cinese Orientale. Insieme agli spettacoli dal vivo, durante i quali suona brani selezionati dal suo catalogo di 10 anni, ha generato scalpore nella critica e attraverso i social network.
Il lavoro di Ichiko Aoba ha guadagnato la meritata esposizione durante la pandemia, in un momento di solitudine dove il suo sound confortante ha accompagnato le nostre esistenze. Ichiko Aoba ha un raro dono musicale, accompagnato dalla sua raffinata capacità di suonare meticolosamente dal vivo. La sua musica abbraccia ed eleva l’ascoltatore verso spiagge sonore riparate e tranquille. Immergendosi nelle composizioni di Aoba, gli ascoltatori provano un senso di consolazione e possibilità – una sensazione che si riflette perfettamente nelle sue performance dal vivo.

Cresciuta a Kyoto, in Giappone, Ichiko Aoba ha imparato a suonare la chitarra classica a 17 anni. Ha trovato ispirazione nelle colonne sonore della Disney e dello Studio Ghilbi ed è stata affiancata dalla cantautrice giapponese Anmi Yamada. Ichiko ha pubblicato il suo primo album, “Kamisori Otome” nel 2010, a soli 19 anni, e ha continuato a ricevere molti consensi per le sue composizioni folcloristiche e influenzate dal jazz, scritte per chitarra classica e voce, tra cui l’album “0” del 2013 e “qp” del 2018. Ha collaborato con la leggenda giapponese Ryuichi Sakamoto e con il sound artist americano Taylor Deupree; con il collega della Yellow Magic Orchestra di Sakamoto, Haruomi Hosono; con il cantautore canadese Mac DeMarco; e con il produttore e polistrumentista giapponese Cornelius. Si aggiungono le collaborazioni con il produttore hip hop giapponese Sweet William e con la band indie giapponese MahiToThePeople. Il violinista canadese Owen Pallett l’ha citata come fonte d’ispirazione, paragonando le sue composizioni a quelle di Burt Bacharach. Ichiko ha anche lavorato a diverse produzioni teatrali, tra cui una produzione di Cocoon scritta e diretta da Takahiro Fujita e un revival di Lemming di Shuji Terayama.

Ichiko Aoba annuncia le date in Italia: lunedì 10 aprile al Circolo Arci Bellezza di Milano, in collaborazione con Caramello, martedì 11 aprile al Locomotiv Club di Bologna. Due imperdibili appuntamenti per lasciarsi ipnotizzare dalle cascate di suoni tra folk ambient, psych, jazz e musica classica impressionistica della cantautrice, compositrice e virtuosa chitarrista giapponese.

Biglietti solo su DICE.

CS_Da oggi le prevendite per la serata finale di “Una Voce per San Marino”


DAL 3 FEBBRAIO AL VIA LE PREVENDITE

PER LA FINALE DELLA 2^ EDIZIONE DI
UNA VOCE PER SAN MARINO
IL FESTIVAL PROMOSSO DALLA SEGRETERIA DI STATO E ORGANIZZATO CON MEDIA EVOLUTION E SAN MARINO RTV

CHE PREMIA CON LA PARTECIPAZIONE AL PROSSIMOEUROVISION SONG CONTEST

A partire dalle ore 12.00 del 3 febbraio saranno disponibili i biglietti per partecipare alla serata finale della 2^ edizione di “Una voce per San Marino” condotta da Senhit e Jonathan Kashanian che si svolgerà sabato 25 febbraio 2023Presidente di giuria della finale è Albano.

Link prevendita:

https://www.vivaticket.com/it/Ticket/finalissima-festival-una-voce-per-san-marino/202340

Le convocazioni dei primi 80 semifinalisti avvengono in forma privata tramite email e contatto telefonico. I concorrenti che non ricevono comunicazione entro il 3 febbraio non sono inclusi nella fase semifinali.

La comunicazione pubblica avverrà il 20 febbraio durante la conferenza stampa.

“Una voce per San Marino” è il festival nato dalla collaborazione tra Media Evolution srl, la Segreteria di Stato per il Turismo, Poste, Cooperazione ed Expo della Repubblica di San Marino, e San Marino RTV, la Radiotelevisione della Repubblica di San Marino. La selezione sarà in un’unica grande categoria per il Paese più piccolo in gara all’Eurovision Song Contest.

Coniugare la territorialità, la partecipazione di nuove proposte e la presenza di artisti già affermati: il tutto all’insegna della qualità musicale e della capacità di Una Voce per San Marino di rappresentare un trampolino di lancio nel panorama musicale internazionale.

Dichiara il Segretario di Stato della Repubblica di San Marino, Federico Pedini Amati: “In considerazione del successo di partecipazione, immagine e pubblico della prima edizione la Segreteria di Stato per il Turismo ha fortemente voluto la conferma del progetto “Una voce per San Marino”, il concorso musicale che la Repubblica di San Marino organizza con l’obiettivo di trovare la miglior voce possibile per difenderne i colori ad Eurovision Song Contest 2023. Grazie alla partnership con San Marino RTV e Media Evolution riproporremo questa manifestazione che si sviluppa in due momenti, una prima fase di selezione che da quest’anno verrà ospitata (in occasione dei 10 anni dalla sua scomparsa) nell’auditorium che San Marino a dedicato a Little Tony e da una finalissima che, come lo scorso anno, verrà trasmessa in diretta televisiva. La grande novità è rappresentata dall’assenza di categorie, big ed esordienti faranno lo stesso percorso verso l’ultimo atto.”

Le candidature sono state presentate da coloro che abbiano compiuto i 16 anni d’età senza limitazioni di cittadinanza e di scelta della lingua nell’interpretazione del brano presentato per il concorso.È in corso la fase formativa e di casting che si svolgerà nell’arco di due giorni. Nel corso del mese di febbraio 2023 saranno previste 5 semifinali, 4 derivanti dalle selezioni e 1 di ripescaggio, che termineranno con la finalissima del 25 febbraio 2023 dove sarà individuato un soggetto vincitore che parteciperà alla prossima edizione dell’Eurovision Song Contest come rappresentante della Repubblica di San Marino.

Regolamento ufficiale del Festival.

UNA VOCE PER SAN MARINO

Facebook | Instagram | Sito Ufficiale | Email

SEGRETERIA DI STATO PER IL TURISMO

Facebook | Instagram

SAN MARINO RTV

Facebook | Instagram | Sito ufficiale

CS_Ultimo appuntamento con la seconda stagione di “Fosca Innocenti”


Venerdì 3 febbraio, in prima serata su Canale 5, ultimo appuntamento con la seconda stagione di “Fosca Innocenti”, la serie tv che vede protagonisti Vanessa Incontrada e Francesco Arca. 

La fiction, prodotta da Banijay Studios Italy e diretta da Giulio Manfredonia, vedrà nel cast nuovi arrivi, quali Giovanni Scifoni nel ruolo di Lapo Fineschi, Sergio Múniz come José Rodriguez, Maria Chiara Centorami nel ruolo di Greta e Caterina Signorini nelle vesti di Rita Fiorucci, oltre alle grandi conferme dalla prima stagione, come Desirée Noferini, Cecilia Dazzi, Giorgia Trasselli, Francesco Leone, Claudio Bigagli e Irene Ferri. 

La serie è prodotta da Massimo Del Frate, Head of Drama di Banijay Studios Italy per RTI. Soggetto di serie di Dido Castelli e Graziano Diana, sceneggiature di Dido Castelli, Graziano Diana, Francesca Panzarella e Anna Samueli.
Le riprese sono state realizzate in collaborazione con Toscana Film Commission, la Fondazione Arezzo Intour e il Comune di Arezzo. 

Proseguono le indagini del vicequestore di Arezzo, Fosca Innocenti, alle prese con crimini di provincia assieme alla sua squadra investigativa quasi tutta al femminile: Giulia De Falco (Desirée Noferini), Rosa Lulli (Cecilia Dazzi), Pino Ricci (Francesco Leone) e la nuova arrivata, Rita Fiorucci (Caterina Signorini). 

Una nuova stagione, quindi, con una narrazione ancora più avvincente e forte, declinata sui toni della commedia sentimentale con sfumature di elegante melò. Sullo sfondo l’unicità dei paesaggi della Toscana a fare della seconda stagione di Fosca Innocenti un appuntamento imperdibile per i telespettatori di Canale 5.  

Nella vita di Fosca non c’è solo il lavoro, ma anche l’amore per Cosimo, il fascinoso oste rubacuori, interpretato da Francesco Arca: un sentimento che verrà rimesso in discussione e dovrà affrontare nuove prove. La protagonista dovrà, inoltre, misurarsi con tanti colpi di scena e situazioni inaspettate.

Le indagini

Anche in questa stagione, Fosca saprà affrontare con determinazione i momenti più critici e il suo olfatto particolarmente sviluppato continuerà ad aiutarla a risolvere i casi. 
Nella prima puntata, quando una giovane promessa sposa viene ritrovata morta sotto al balcone di un castello a poche ore dal suo matrimonio, Fosca e la sua squadra, per arrivare alla verità, dovranno fare i conti con una leggenda legata al ritratto di una principessa triste. 
Nella seconda puntata, nel laboratorio di un atelier di abiti vintage, il cadavere di una giovane sarta darà del filo da torcere agli agenti, che dovranno districarsi tra false identità e alibi costruiti per sbrogliare una matassa di moventi dietro a cui si nasconde il vero killer. 
Nella terza puntata, le indagini si concentrano sul maneggio della migliore amica di Fosca, dopo che qualcuno ha attentato alla sua vita: ma appena la donna è fuori pericolo, spunta fuori un cadavere, rimescolando le carte in una partita tra vecchie amicizie. 
Nella quarta puntata, in un antico deposito di profumi, i poliziotti trovano il corpo di un giovane talmente talentuoso e fortunato da attirare le invidie di molti, in un mix di relazioni tossiche che rende ancora più complicate le indagini.

Mentre i casi da risolvere si fanno più intricati, le cose per Fosca si complicano anche a livello personale. Proprio quando ha trovato l’amore di Cosimo, Fosca rischia di perdere il casale dove è nata e cresciuta e l’arrivo inaspettato di una vecchia fiamma, Giovanni Scifoni (Lapo Fineschi), complica ancora di più le cose. Cosa ne sarà della sua tata Bice (Giorgia Trasselli), del suo cavallo Sansone, della cagnolina Alice e della gallina Gigliola? 

Intanto l’ispettrice Rosa Lulli, trascurata dal marito, conosce un affascinante maestro di ballo, Sergio Múniz (José Rodriguez), ma tra una piroetta e l’altra ha bisogno di ritrovare il proprio equilibrio. L’agente scelto Giulia De Falco, da che non voleva legarsi a nessuno, ora sembra volere una storia seria, ma è più difficile del previsto. L’agente assistente Pino Ricci è stanco della relazione a distanza con la sua fidanzata storica e l’arrivo di una nuova collega diventa un’ulteriore complicazione. Persino l’algida pm Giuliana Perego deve fare i conti con qualcosa di così inaspettato da farle riconsiderare il proprio stile di vita…

I nuovi arrivati, Lapo Fineschi, José Rodriguez, Greta e Rita Fiorucci, causeranno un po’ di scompiglio nelle vite dei nostri protagonisti.

Con anche la Giostra del Saracino, celebre rievocazione storica aretina, a fare da cornice agli eventi, Fosca Innocenti torna a galoppare tra i girasoli della sua terra, sempre col naso all’erta per trovare soluzioni ai suoi casi: ma riuscirà a risolvere anche quello che più di tutti la tiene sveglia la notte?

CS_FABRIZIO MORO torna in tour da marzo con LIVE 2023 – RACCONTI UNPLUGGED! Un viaggio in musica tra le più belle canzoni del suo repertorio per l’occasione riarrangiate e rivisitate. 


FABRIZIO MORO

TORNA IN TOUR DA MARZO CON

LIVE 2023 – RACCONTI UNPLUGGED

Un viaggio in musica tra le più belle canzoni del suo repertorio

per l’occasione riarrangiate e rivisitate

Biglietti disponibili in prevendita

FABRIZIO MORO torna in tour da marzo nei teatri più importanti d’Italia con LIVE 2023 – RACCONTI UNPLUGGED!

Con il nuovo tour, che prenderà il via da Roma con un’anteprima il 20 di marzo, Fabrizio Moro regalerà al pubblico uno spettacolo unico ed emozionante in una dimensione teatrale intima e coinvolgente.

Un viaggio in musica tra le più belle canzoni del suo repertorio per l’occasione riarrangiate e rivisitate. In scaletta brani tratti da ogni suo disco in ordine cronologico, canzoni che hanno segnato le tappe più importanti del suo percorso dall’inizio della sua carriera fino ad oggi. Il cantautore presenterà inoltre per la prima volta live anche brani che saranno contenuti all’interno del suo nuovo progetto discografico, in uscita in primavera.

Fabrizio Moro ha raccontato con queste parole il nuovo tour sui suoi canali social:

«Il tour di “Racconti Unplugged” partirà da Roma il 20 marzo e proseguirà fino alla fine di maggio, toccando tutte le città più importanti d’Italia. Sarà un concerto completamente diverso da quello che siete abituati a vedere. Sul palco, riproporrò tutti i brani più rappresentativi della mia carriera ma, con un arrangiamento completamente rivisitato e, partendo dal mio primo lavoro discografico “Fabrizio Moro”, ripercorreremo insieme, in ordine cronologico, le canzoni più importanti di ogni album, fino ad arrivare a questo nuovo lavoro in studio: “La mia voce parte 2” che ascolterete dal vivo, prima della sua pubblicazione. Sarà un viaggio raccontato, che seguirà una sceneggiatura scritta, dove la musica sarà protagonista, un live con immagini e filmati inediti, canzone dopo canzone, ricordo dopo ricordo, emozione dopo emozione. Sul palco con me ci saranno Danilo Molinari e Roberto “Red” Maccaroni alle chitarre, Luca Amendola al basso, Alessandro Inolti alla batteria e il Maestro Claudio Junior Bielli al pianoforte. Vi aspetto a “casa”, per questo nuovo viaggio insieme. A fra un po’…grazie».

Queste le date del tour (organizzato e prodotto da Friends & Partners):

20 marzo, Auditorium Parco Della Musica –  ROMA

2 aprile, Auditorium Parco Della Musica – ROMA

4 aprile, Teatro Augusteo – NAPOLI

7 aprile, Teatro degli Arcimboldi – MILANO

13 aprile, Tuscany Hall – FIRENZE

15 aprile, Europauditorium – BOLOGNA

20 aprile, Gran Teatro Geox – PADOVA

28 aprile, Teatro Metropolitan – CATANIA

29 aprile, Teatro Golden – PALERMO

4 maggio, Teatro Colosseo – TORINO

6 maggio, Teatro Team – BARI

7 maggio, Teatro Politeama Greco – LECCE

13 maggio, Teatro Massimo – PESCARA

14 maggio, Teatro delle Muse – ANCONA

I biglietti sono disponibili in prevendita su ticketone.it e nei circuiti di vendita abituali.

Per infowww.friendsandpartners.it

CS_”The Voice Senior”, eccezionalmente di mercoledì


Il talent che premia le più belle voci over 60

(none)

Al centro della puntata di “The Voice Senior”, in onda eccezionalmente mercoledì primo febbraio alle 21.25 su Rai 1 e condotto da Antonella Clerici, ci sarà una nuova sessione di blind auditions, le tradizionali “audizioni al buio”, tipiche del programma. Obiettivo degli aspiranti concorrenti sarà ancora una volta quello di conquistare con la loro voce almeno uno dei giudici, tra Loredana Bertè, Gigi D’Alessio, Clementino e i Ricchi e Poveri. I quattro coach sono girati di spalle e solo quello che deciderà di voltarsi si aggiudicherà il concorrente in squadra, ma se più coach si volteranno la scelta passerà al concorrente, che deciderà a chi affidare il proprio percorso. Cominciano a delinearsi le squadre dei vari coach che, nella seconda puntata si sono aggiudicati complessivamente dieci concorrenti. Gigi D’Alessio è riuscito a portare nel suo team Franco Rangone, cantante e musicista ottantadue anni di Alessandria e Ondina Sannino, insegnante di Castellammare di Stabia con la passione per la bossa nova e il jazz. Angela e Angelo dei Ricchi e Poveri hanno scelto Mario Aiudi, classe 1939, grande fan di Frank Sinatra e Paolo Emilio Piluso, ingegnere di sessantuno anni della provincia di Cosenza. Clementino si aggiudica ben quattro concorrenti: il conduttore televisivo Peppe Quintale, la musicista e insegnante di canto Maria Teresa Reale, da Sora, il cantante salentino Sebastiano Procida e il rocker veneto Alex Sure. Scelgono Loredana Bertè: Rosalba Musolino, sessantaquattrenne di Roma e Rosa Alba Pizzo, insegnate sessantenne di Marsala. Anche in questa puntata ci sarà l’esibizione di un ospite a sorpresa. Il quarto appuntamento con “The Voice Senior” resta confermato per venerdì 3 febbraio.

CS_In prima visione “The Misfits” con Pierce Brosnan


Nel cast anche Tim Roth

(none)

Una grande rapina a fin di bene, con Pierce Brosnan che si reinventa ladro gentiluomo nel film “The Misfits”, in onda, in prima visione, giovedì 2 febbraio su Rai 2 alle 21.20. Richard Pace, genio del furto su grande scala, riesce a evadere da una prigione di massima sicurezza e viene reclutato da una banda piuttosto originale, capitanata da un eccentrico e carismatico personaggio che si fa chiamare Ringo. Del gruppo fa parte, con sorpresa dello stesso Richard, anche sua figlia Hope. Il piano prevede di rubare una grossa quantità di lingotti d’oro destinati a finanziare il terrorismo, e Pace accetta di collaborare al colpo. Ma fra le motivazioni che lo spingono ad accettare ce n’è anche una personale: l’oro infatti appartiene a un uomo che è stato responsabile, in passato, della sua cattura. Pierce Brosnan è misurato e disinvolto nell’interpretare questa versione 2.0 di Simon Templar, non priva di una forte ispirazione a “Ocean’s Eleven”. L’azione non manca e il contrappunto comico riesce a dare il giusto movimento al film, grazie anche alla dialettica presenza di Tim Roth, che è sempre stato a suo agio nei panni del malvivente sui generis. Nel cast oltre a Pierce Brosnan e Tim Roth troviamo Nick Cannon, Rami Jaber e Jamie Chung. La regia è di Renny Harlin. 

CS_LUCIANO LIGABUE: in anteprima solo al cinema il 20, 21 e 22 marzo “30 ANNI IN UN GIORNO”, il film dedicato al grande evento live a Campovolo dello scorso 4 giugno.


LUCIANO LIGABUE 30 ANNI IN UN GIORNO IN ANTEPRIMA SOLO AL CINEMA 20, 21, 22 MARZO Arriva in sala per tre giornate il film dedicato al ritorno alla musica live del Liga con il concerto di Campovolo 2022.Uno straordinario racconto di 30 anni di carriera
Dopo l’evento di Campovolo dello scorso giugno, che ha visto Ligabue tornare sul palco a distanza di due anni dall’ultimo concerto a causa dell’emergenza sanitaria, l’incredibile esperienza di quella serata arriva al cinema.
 
Ligabue. 30 anni in un giorno porta sul grande schermo tutte le emozioni del live del 4 giugno 2022 alla presenza di oltre 100.000 fan. 
Non un semplice film del concerto, ma il racconto di una vera e propria festa a Campovolo, nella nuova RCF Arena di Reggio Emilia, che celebra i 30 anni di carriera del Liga.
I momenti di live, la sua preparazione, i retroscena di quella incredibile giornata si alternano alle parole di Ligabue che ripercorre la sua vita professionale, dagli esordi fino ad oggi, e dei tanti amici che lo hanno accompagnato in questo percorso. 
Non mancano alcuni dei momenti salienti della serata che hanno visto sul palco, accanto al cantautore di Correggio, alcuni degli amici che hanno segnato la sua vita su e giù da un palco: Elisa, Francesco De Gregori, Eugenio Finardi, Loredana Bertè, Gazzelle, Mauro Pagani.
Prodotto da Marco Belardi per Bamboo Production in collaborazione con Claudio Maioli per Riservarossa e Ferdinando Salzano per Friends & Partners, realizzato da Eventidigitali con Crossmediafilms e diretto da Marco Salom, Ligabue. 30 anni in un giorno arriverà in sala per tre giornate esclusive il 20, 21, 22 marzo 2023 distribuito da Vision Distribution.