Video

L’8 dicembre 2014 moriva a 60 anni Mango – I suoi successi – VIDEO


mango

Nella notte tra il 7 e l’8 dicembre 2014, moriva Pino Mango, stroncato da un infarto alla fine del concerto che stava tenendo al Pala Ercole di Policoro, in provincia di Matera. Stava cantando Oro, uno dei suoi più grandi successi, quando aveva interrotto l’esibizione scusandosi con il pubblico, per poi accasciarsi. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime e inutli sono stati i soccorsi.  Aaveva 60 anni. Ecco alcuni scatti per ricordarlo.


NICCOLÒ FABI

 “DIVENTI INVENTI 1997 – 2017”

DOMENICA al PALALOTTOMATICA di ROMA

CON UNO CONCERTO UNICO PER FESTEGGIARE 20 ANNI DI MUSICA

Online il video de “IL PRIMO DELLA LISTA”

http://vevo.ly/spjbUm

PROVINO inedito estratto dal doppio CD

“DIVENTI INVENTI 1997 – 2017”

Mancano pochi giorni al concerto che NICCOLÒ FABI terrà al PALALOTTOMATICA di ROMA per festeggiare i suoi 20 anni di musica. Dopo un lungo periodo di grandi successi e soddisfazioni, il live di domenica, 26 novembre, sarà un’occasione unica per riunire nel luogo simbolo della sua città il pubblico che da sempre lo segue e tante persone che hanno condiviso il suo percorso artistico in questi primi vent’anni (Piazzale Pier Luigi Nervi, 1 – apertura porte ore 19.00 – inizio concerto ore 21.00).

Il progetto-racconto “DIVENTI INVENTI 1997-2017” non è solo un concerto… ma è anche 1 DOPPIO CD e 1 COFANETTO in edizione limitata: una raccolta interamente prodotta, arrangiata e registrata in totale autonomia da Niccolò Fabi a Campagnano di Roma.

È online il video de “Il Primo della Lista, provino inedito estratto dal doppio CD “DIVENTI INVENTI 1997-2017 di NICCOLÒ FABI che sarà in rotazione radiofonica da venerdì 10 novembre. Il video del brano è visibile al seguente link: http://vevo.ly/spjbUm.

Di seguito la tracklist del doppio cd “DIVENTI INVENTI 1997-2017”: CD1 DIVENTI INVENTI: Il Giardiniere 2017 – È non è 2017 – Una somma di piccole cose – La promessa 2017 – La bellezza 2017 – Facciamo finta – Ecco 2017 – Filosofia agricola – Rosso 2017 – Il mio stato 2017 – Una mano sugli occhi – Una buona idea 2017 – Solo un uomo 2017 – Lasciarsi un giorno a Roma 2017 – Costruire 2017 – Diventi inventi.Cd2 RARITIES: Senza capelli Demo – Dieci centimetri Demo – Elementare Demo – La mia fortuna Demo – Come sarà salvare il mondo Demo – Soltanto uno sguardo Demo – Il primo della lista Demo – Un passo alla volta Demo – Attesa e inaspettata Live.

Oltre al DOPPIO CD è disponibile anche, in edizione limitata e in esclusiva solo su Amazon, il cofanetto “DIVENTI INVENTI 1997 – 2017” contenente il doppio CD, un doppio LP in vinile (contenente i brani del primo CD), un 45 giri, un CD Live con una selezione dei brani interni alla scaletta del tour estivo 2017, e un libro-intervista inedito, “Solo un uomo, scritto da Martina Neri. Il libro, una chiacchierata con Niccolò lunga 9 anni, è suddiviso in capitoli che raccontano i singoli dischi e i progetti del cantautore. Fanno da contrappunto alla chiacchierata con Niccolò gli interventi di alcuni musicisti e collaboratori che lo hanno affiancato in questi 20 anni di percorso musicale.

Di seguito la tracklist del CD LIVE (contenuto solo nel cofanetto): Una somma di piccole cose – Non vale più – 10 centimetri – È non è – Ecco – Le chiavi di casa –  Il negozio di antiquariato – Una buona idea – Costruire – Vento d’estate – Offeso –  Lasciarsi un giorno a Roma – Capelli – Lontano da me.

Più di 80 canzoni, 8 dischi di inediti, 1 raccolta ufficiale, 1 progetto sperimentale come produttore, 1 disco di inediti con la super band FabiSilvestriGazzè, 2 Targhe Tenco per “Miglior Disco in Assoluto” (vinte per i suoi ultimi due album) e dopo 20 anni di musica Niccolò Fabi è oggi considerato uno dei più importanti cantautori italiani. Tanta musica nel percorso del cantautore, tanta sperimentazione e un avvicinamento sempre più evidente alla musica d’oltreoceano. È un percorso artistico incentrato sulla ricerca della libertà espressiva quello che in questi anni ha inseguito il cantautore romano e ne è dimostrazione il più recente “Una somma di piccole cose”, che da lui stesso è stato definito il disco che avrebbe sempre voluto scrivere.

 

Redazione

 

STEF BURNS: PARTE DA ROMA IL 13 DICEMBRE LA NUOVA SERIE DI CONCERTI DEL CHITARRISTA AMERICANO


STEF BURNS

Stef Burns Italian Job Tour the reprise

PARTE IL 13 DICEMBRE DA ROMA

“ITALIAN JOB TOUR 2017 – THE REPRISE”

STEF BURNSdopo il tour negli Stati Uniti e in Giappone con Huey Lewis & the News, tornerà in Italia per una breve serie di date che partendo da Roma, toccherà la provincia diPistoia, Brescia, Como, Mantova, e si chiuderà in Friuli con due concerti a Udine e Pordenone.

Si tratta della ripresa del suo “The Italian Job Tour”, che in primavera l’aveva visto esibirsi con successo un po’ in tutta Italia, prima del tour estivo con BGH, trio con Claudio Gallo Golinelli e Will Hunt. Il chitarrista, che da anni incanta i fan con la sua Fender Stratocaster, suonerà in qualità di special guest alcuni classici rock con l’energia e l’entusiasmo che da sempre lo contraddistingue.

Questi gli appuntamenti previsti:  13 dicembre Roma, L’asino che vola; 14 dicembre Agliana (PT), Birreria HB; 15 dicembre Cazzago S. Martino (BS), Rockout; 16 dicembre Cantù (CO), All’Una e35 circa; 17 dicembre Castelgoffredo (MN), Sala Civica; 22 dicembre Udine, Centro Storico; 23 dicembre Pordenone, Piazza XX Settembre.

I biglietti sono in vendita da domani. Per info e prenotazioni visitare la pagina Facebook: www.facebook.com/ulivebooking

L’ultimo album di inediti è Roots&Wings (etichetta Ultratempo) un disco rock sincero e sentito che lo vede nella triplice veste di autore chitarrista e interprete, disponibile nei migliori negozi in versione digitale, CD e Vinile. (Itunes -> https://itunes.apple.com/it/album/roots-wings/id796351493)

 Contiene la ballad Home Again, l’ultimo singolo estratto dall’album, il cui videoclip è ambientato nel deserto californiano con suggestive immagini  diretto da Andrea Jako Giacomini. (Youtube -> https://www.youtube.com/watch?v=3dUddbJWxwA)

Tracklist di Roots & Wings: What doesn’t kill us, Something Beautiful, Miracle Days, Home Again, Paper Cup, Cover You, Sky Angel, Heaven is Blue, Roots & Wings, Us, Patience

STEF BURNS è un chitarrista e cantautore californiano, nato a Oakland, nel 1959. La sua carriera è ricca di collaborazioni con numerosi artisti tra i quali  Sheila E, Berlin (quelli di Top Gun), Narada Michael Walden, Michael Bolton, Y&T, Alice Cooper. Nel 1993 inizia una collaborazione con Vasco Rossi, dal 1995 anche per il live, in occasione dell’evento Rock Sotto l’Assedio. Dal 2000 entra a far parte della band Huey Lewis & the News con cui tuttora suona incessantemente negli Stati Uniti ed in giro per il mondo. Da qualche annoStef Burns ha anche intrapreso una carriera solista ed ha all’attivo quattro album in studio: Swamp TeaBayshore Road (scritto con il chitarrista acustico Peppino D’AgostinoWorld Universe Infinity (e il dvd World Universe Infinity Live) che segna la svolta rock dell’artista ed il recente Roots & Wings, uscito anche nella versione vinile + cd completo con l’aggiunta di 3 bonus tracks (Ultratempo/Self)con il quale si presenta per la prima volta nella triplice veste di autore, chitarrista e interprete.

Video:

What doesn’t kill us https://www.youtube.com/watch?v=PlVCaivYy2c

Miracle Days https://www.youtube.com/watch?v=BipQ5nCRxNs

Heaven is blue  https://www.youtube.com/watch?v=AM6_3XqnR2g

Home Again https://www.youtube.com/watch?v=3dUddbJWxwA

CALENDARIO

 13/12    ROMA                                              L’ASINO CHE VOLA

14/12    AGLIANA (PT)                                BIRRERIA HB

15/12    CAZZAGO S. MARTINO (BS)       ROCKOUT

16/12    CANTÙ (CO)                                     ALL’UNA E35 CIRCA

17/12    CASTELGOFFREDO (MN)             SALA CIVICA

22/12    UDINE                                                CENTRO STORICO

23/12    PORDENONE                                    PIAZZA XX SETTEMBRE

Redazione

 

EX OTAGO – il 9 dicembre all’Alcatraz di Milano la data di chiusura del Super Marassi Tour


EX-OTAGO

LA GRANDE FESTA PER L’ULTIMA DATA DEL

“SUPER MARASSI TOUR”

9 DICEMBRE

MILANO – ALCATRAZ

UN IMPERDIBILE CONCERTO EVENTO

PER LA INDIE BAND RIVELAZIONE DELL’ANNO 

Prevendite a questo link: www.mailticket.it/evento/11638

Guarda “La Nostra Pelle” ft. Willie Peyotehttps://youtu.be/yrJsU07Iyxs

Marassi è stato il disco che ha portato gli Ex-Otago in tutta Italia registrando un gran numero di sold out ed un entusiasmo crescente da parte del pubblico. Un susseguirsi di date e città fino al concertone di Piazza San Giovanni a Roma del 1 maggio.  Dopo il lungo tour estivo con oltre 50 date in 3 mesi, che li ha visti passare anche all’I-Days, sullo stesso palco dei Radiohead e all’Home Festival, eccoli di nuovo live per una grande festa, il 9 dicembre all’Alcatraz di Milano per concludere il SUPER MARASSI TOUR, ultimo giro di boa nei principali club italiani che culminerà proprio nella data milanese. Per quello che sembra già un party da non perdere saranno previsti special guest e opening d’eccezione, già annunciati: PollioManitoba e l’aftershow di Tilt.

La Nostra Pelle” è il singolo degli Ex-Otago conclusivo della saga di Marassi. Il video del brano è stato girato tra il concerto all’Arena del mare della scorsa estate a Genova e le date del tour estivo. Ospite speciale Willie Peyote che ha realizzato il featuring contenuto in Marassi Deluxe uscito la scorsa primavera. Novità dell’ultim’ora il singolo “Quando sono con te” è stato certificato Oro da FIMI/JFK, ed è la prima etichetta che la band porta a casa dopo 10 anni di dischi, concerti e fatiche.

BIO
Gli Ex-Otago si formano a Genova nel 2002 come trio acustico composto da Maurizio Carucci, Alberto “Pernazza” Argentesi e Simone Bertuccini. Nel 2004 si unisce al gruppo il batterista Simone Fallani. Pubblicano il primo album nel 2002, “The chestnuts time” e nel 2007 il secondo “Tanti Saluti”. Seguono nel 2011 “Mezze stagioni” e nel 2014 l’album “In capo al mondo”; in questi anni si aggiungono agli Ex Otago il chitarrista Francesco Bacci e il poli-strumentista Olmo Martellacci mentre Alberto Pernazza dice addio dalla band. Il 2016 è l’anno che sancisce la collaborazione degli Ex-Otago con l’etichetta bolognese Garrincha Dischi e con l’etichetta torinese INRI. Nel 2016 arriva poi come nuovo batterista Rachid Bouchambla. “Cinghiali incazzati“, “I giovani d’oggi” “Quando sono con te” sono singoli estratti dall’album “Marassi”, a cui hanno seguito “Gli occhi della luna” feat. Jake La Furia e “Ci vuole molto coraggio” con Caparezza. Tutti brani entrati negli air play dei principali network radiofonici e radio locali.
Marassi” è stato il disco che ha portato gli Ex-Otago su e giù per l’Italia registrando un gran numero di sold out. Partiti per un lungo tour estivo con oltre 50 date in 3 mesi, hanno partecipato agli I-Days all’Autodromo di Monza in apertura ai Radiohead. Hanno suonato allo Sherwood Festival davanti a oltre 9000 persone e la Biografilm Festival di Bologna per la data finale. All’Arena del mare nella loro Genova hanno fatta la data con più pubblico di tutta la rassegna portando sul palco con loro: DardustWillie PeyoteJake la Furia, i Keaton e molti altri amici e musicisti. Sono stati ospiti sul palco di “Meraviglioso Modugno” a Polignano a Mare e a Riccione per “Deejay on stage” organizzata da Radio Deejay. A settembre gli Ex-Otago sono giunti alle battute finali del lungo tour estivo con date altrettanto belle tra cui il Festival della Letteratura di Mantova, l’Home Festival di Treviso e la chiusura al Carroponte di Milano insieme a Lo Stato Sociale davanti ad oltre 5000 persone nonostante la pioggia battente ed il freddo invernale. Un’estate quella degli Ex-Otago con più di 50 date in 3 mesi e oltre 20.000 chilometri percorsi in lungo e largo in tutta la penisola isole comprese.

Redazione

Da oggi online “STASERA” il nuovo videoclip di ULTIMO


Oggi online il video di “STASERA”   settimo clip

estratto dall’album di ULTIMO “PIANETI” 

L’album è disponibile, dal 6 ottobre scorso, nei digital store (Honiro distr. Believe Digital)

e in copia fisica ordinabile nello storewww.honiro.bigcartel.com

Con il suo album d’esordio “Pianeti”, Ultimo ha debutta direttamente alla posizione #2 della classifica di iTunes ed è uno dei 65 finalisti di Sanremo giovani 2018

“STASERA” 

Il brano più intimo del disco. Non a casa l’outro. L’ho scritto immaginando come vorrei che fosse la persona che voglio vicino. Analizzo i particolari di lei, è un pezzo che illumina le sfumature che amo della donna. “Tutto quello che chiedo è avere te che detesti litigarci il cuscino, mentre di notte calpesti.” Non c’è cosa più bella di vedere una donna dormire, e vedere finalmente le sue mille angosce spegnersi sul viso… vederla chiusa in se stessa e sentirla respirare piano; sdraiarsi vicino a lei rivolendo il tuo cuscino che nel sonno lei sta abbracciando, e mentre lo riprendi lei si oppone tenendoselo stretto ma cedendo alla fine… “lamentandosi” con un tenero capriccio calpestando le lenzuola per aver sfiorato il suo sonno. Tutto questo dopo averle chiesto a fine cena “Resti stasera? Fuori piove e non ho voglia di altro…” 

“Nel mio primo album ci sono più cose che avrei voluto vivere che cose che ho vissuto ed il bello è proprio qui: la musica è amica della fantasia, ed io le porto sempre in tasca con me. Non credere a niente che non sia fantasia. Il mondo è un posto misero se lo guardi con gli occhi di tutti. Distinguiti, vola alto – continua ULTIMO – Ognuno di noi ha passato, passa e passerà momenti in cui guardandosi allo specchio non vedrà altro che una persona, ed è in quel momento che tu devi prendere in mano un sasso e trasformarlo con la fantasia in un pianeta”.   

ULTIMO è un giovane musicista appartenente alla scuderia di HONIRO, una delle label indipendente più attive nel panorama hip hop italiano,  che ha nel suo cast artisti quali Briga, Mostro, Sercho, Schiva.

Niccolò Moriconi, in arte Ultimo, nasce a Roma il 27 Gennaio 1996. Studia pianoforte dall’età di 8 anni presso il conservatorio di musica S.Cecilia di Roma. Inizia a scrivere le sue prime canzoni dai 14 anni: il suo stile nel corso degli anni si evolve in un connubio fra la musica cantautoriale e quella hip hop. Nel 2016 vince il contest più importante per gruppi e solisti emergenti di musica hip hop italiana promosso dalla Honiro, vince e inizia, nel marzo 2017, la sua collaborazione con la Honiro con il singolo d’esordio intitolato “Chiave”

A maggio 2017, Ultimo, ha aperto, con grande successo di pubblico e critica, il concerto di Fabrizio Moro al Palalottomatica di Roma, mentre a settembre si è esibito al MACRO – Museo di Arte Contemporanea di Roma – nel corso dell’ Honiro Label Party.

 Redazione

ZIBBA: QUELLO CHE VUOI è il nuovo singolo e video. Il tour parte dall’ALCATRAZ


zibba“Quello che vuoi”rappresenta l’inizio di un nuovo percorso per Zibba, anticipando la pubblicazione di “Le Cose”, ottavo album del cantautore

Una canzone d’autore dai toni scuri, con un sound assolutamente black e un mantra da ripetere all’infinito.

Questa canzone è quella che mi ha dato l’idea del disco. L’idea del suono che avrebbe dovuto avere. Racconta molte cose dietro poche semplici frasi. Racconta la malinconia e l’amore come se fossero la stessa cosa”. Zibba

Presentazione del nuovo album “Le Cose” / Prima data del tour
1 MARZO 2018 @ ALCATRAZ – MILANO
Prodotto da Zibba e Simone Sproccati, “Le Cose” prevede alcune grandi collaborazioni con artisti e producers, che saranno svelati nel corso dei prossimi mesi. Con questo singolo Zibba inizia anche la collaborazione con SONY, che diventa distributore del nuovo disco e del catalogo completo.
La regia del video di “Quello che vuoi” è affidata a Federico Merlo, indiscusso talento che ha saputo interpretare al meglio la fotografia di questa canzone. Protagonista del video la splendida Siria De Fazio, ink model molto seguita sul web e copertina di Playboy di questo mese.
Redazione

 

“VOODOO LOVE” DI ERMAL META feat.JARABE DE PALO è il terzo singolo estratto da “Vietato Morire” – VIDEO E TESTO


 

Ermal-meta-748x748

Il 2017 è decisamente l’anno di Ermal Meta che è letteralmente esploso artisticamente dopo il terzo posto conquistato con il brano Vietato Morire alla 67a edizione del Festival di Sanremo, sicuramente  una delle canzoni più belle e significative della kermesse che l’ha rivelato alla vasta platea del pubblico di Sanremo e non solo.

Vietato morire è anche il titolo del  pluripremiato album che vanta il fatto di essere    il più venduto tra le proposte sanremesi e dal quale è stato estratto il nuovo singolo dal titolo «Voodoo Love» in duetto con Pau degli  Jarabe de Palo, in rotazione radiofonica e su Vevo dal 15 di settembre,  una collaborazione nata dalla stima reciproca che lega i due artisti e che nella versione originale è presente nel disco, mentre la versione in duetto è stato inserita  esclusivamente nel triplo vinile a edizione limitata.

TESTO

E io posso stare senza te,

Ma non senza il tuo sorriso

Che come una cometa cancella il buio dal mio viso.

E sono stato senza te,

Ma tu c’eri sempre

Seppellita nel mio domani

Come fossi un seme.

Sei cresciuta lentamente,

Era Agosto e ti ho sentita,

Avevo sabbia nelle mani,

Il tuo nome fra le dita

Per sentirmi ancora vivo.

Tu sei come il mare,

Volevo dirtelo.

Ti amo Voodoo Love.

È bello volersi bene

E ogni tanto dirselo.

Danziamo al buio insieme,

Insieme, Voodoo Love.

Ti cercavo nei tuoi luoghi,

Quelli in cui andavi sempre,

Ma l’amore non usa gli occhi,

Ma l’odore della mia vita

E di cose da scoprire.

Mille notti a stare svegli

E poi buonanotte al sole

Tu sei come il mare,

Volevo dirtelo.

Ti amo Voodoo Love.

È bello volersi bene

E ogni tanto dirselo.

Danziamo al buio insieme,

Insieme, Voodoo Love

E senza difese

Il tuo respiro indosserò.

Che bel rumore fanno le cose quando iniziano.

Tu sei come il mare.

È bello volersi bene

E ogni tanto dirselo.

Danziamo al buio insieme,

Insieme, Voodoo Love, my Voodoo Love.

My Voodoo Love,

My Voodoo Love,

My Voodoo Love.

Tu sei come il mare,

Volevo dirtelo.

My Voodoo Love.

È bello volersi bene,

Il futuro non lo so.

My Voodoo Love.

My Voodoo Love.

 Ermal Meta, nei mesi di settembre e ottobre, sarà ancora in giro per l’Italia mentre dal 1 al 19 novembre partirà alla volta di Europa, USA e Canada con 11 tappe come headliner del Hit Week, il più importante festival di musica italiana nel mondo.

Queste le tappe di Hit Week 2017: 1 novembre a Lugano (Club Foce); 2 a Berlino (Maschinehaus); 4 ad Amsterdam (Melkweg); 6 a Bruxelles (Le Botanique); 8 a Parigi (Pop In); 9 a Londra (93 Feet East); 10 a Dublino (Grand Social); 12 a Barcellona (Sala Boveda); 13 a Madrid (Sala Caracol); 17 a Miami (North Beach Bandshell); 19 a Toronto (Mod Club).

Redazione

31/08/2017   ELISA   L’1 settembre esce ”Soundtrack 97-17”, best of antologico per celebrare i 20 anni di carriera


Esce venerdì 1 settembre per Sugar “Soundtrack 97-17”, il Best of di Elisa che racchiude i primi 20 anni della sua carriera, costellata di successi e impreziosita da 23 dischi di Platino, 1 Disco di Diamante, 1 Premio Tenco, 1 MTV Europe Music Awards, oltre 2,5 milioni di dischi venduti. Un’opera antologica che uscirà in due versioni: una standard con 3 Cd (”97-’07”, ”07-’17” e ”The covers”) e una deluxe con 4 Cd (”97-’07”, ”07-’17”, ”The Covers” e ”Rarities”) e 4 Dvd. Il cd 1 e il cd 2 raccolgono tutti i singoli usciti dal debutto al 2017. Il cd 3 è dedicato alle cover, grandissime canzoni italiane e internazionali che Elisa ha interpretato, da ”Halleluja” di Leonard Cohen a ”(Sittin’ On) The Dock Of The Bay” di Otis Redding, da ”Almeno tu nell’universo” di Mia Martini a ”Wild Horses” dei Rolling Stones. Nella versione deluxe il quarto cd contiene versioni live e remix di alcuni dei suoi brani più celebri. Elisa festeggerà i 20 anni anche con 4 concerti all’Arena di Verona, a partire dal 12 settembre.

Redazione

POVIA: “Questa è mafia e dittatura” in un VIDEO la replica al Presidente dell’Anpi che gli negare il patrocino per un suo concerto a Trezzano sul Naviglio


povia

Tema: Concerto/Festa 23 settembre a Trezzano (Milano), Video rivolto al presidente dell’ANPI Provinciale di Milano Roberto Cenati, il Neo Fascio Comunista è LEI! Si dimetta.

I COMUNISTI dell’ANPI VOGLIONO ANNULLARMI IL CONCERTO DEL 23/9, MINACCIANDO E INSULTANDO LA CHIESA! QUESTA È MAFIA E DITTATURA! ASCOLTATE CON LE VOSTRE ORECCHIE, POI DIFFONDETE E AIUTATEMI A SMASCHERARLI! Tanto lavorerò ancora per poco. È bello essere libero ma è costoso, faticoso e spesso come oggi, mi rende triste. CARI “PARTIGIANI”, I NEO-NAZI(comun)ISTI, SIETE VOI.

Il concerto (in acustica) di Povia previsto per il 23 di settembre nella parrocchia di San Lorenzo Martire a Trezzano sul Naviglio forse non si farà!   Il Sindaco del Comune di Trezzano, infatti,  accogliendo l’invito del Presidente dell’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), della provincia di Milano,  ha deciso di non sostenere l’evento  accogliendo le motivazioni dell’Associazione.

Questi i fatti:

Nei giorni scorsi, il presidente dell’Anpi, Roberto Cenati,  aveva invitato il Comune “a dissociarsi in qualsiasi modo dall’evento”, auspicando “un ripensamento da parte del parroco” poichè il cantautore   “rappresenta una figura profondamente divisiva su molteplici temi tra i quali l’accoglienza, la solidarietà, l’unità del nostro Paese e le problematiche relative alle vaccinazioni”.

L’appello è stato accolto dal sindaco di Trezzano, Fabio Bottero, che su Facebook ha annunciato: “Il Comune ha deciso di non concedere il patrocinio all’evento organizzato il 23 settembre dalla parrocchia: non ci sarà quindi alcun sostegno. Ringrazio l’Anpi per avermi dato informazioni sul signor Giuseppe Povia: non rientrava nei miei cantanti di riferimento in passato e sinceramente pensavo che ora si fosse ritirato – ha spiegato – Ho parlato personalmente con il parroco spiegando che l’amministrazione non sostiene questo concerto e non condivide le posizioni espresse pubblicamente dal cantautore. Di certo non intendo chiedere e non ho chiesto alla parrocchia di non tenere l’evento”.

Ma Povia non ci sta e si difende dalla sua pagina Facebook con un video (postato in apertura articolo) di risposta al Presidente dell’Anpi Roberto Ceriani   smontandogli le accuse e poi risponde anche al Sindaco di Trezzano  sul  Naviglio con un nuovo video, pubblicato sempre su Facebook di cui si riporta il testo:

PER IL SINDACO DI TREZZANO (Mi) FABIO BOTTERO CHE..
non darà il patrocinio per il concerto del 23 (sempre se non verrà annullato), che dice che non gli piace Povia, che credeva mi fossi “ritirato”, che crede all’ANPI, che dice che io sono esagerato e altro.. MA IL SINDACO DI TREZZANO, SUL DIFENDERSI QUANDO SI VIENE ATTACCATI, È D’ACCORDO CON ME. Per esempio sull’ospitalità ai 12 immigrati che sono costati a Trezzano 350 mila euro in un anno. Cliccate Ascoltate Diffondete. P.s. Mancherebbe 1 mese al concerto, se la smettete di offendermi, per me è #PACE.

 A questo punto non resta che la decisione del Parroco della Chiesa San Lorenzo Martire!

Povia ha comunque un calendario ricco di date che lo vede impegnato fino a Gennaio 2018  per ulteriori informazioni questo il link della pagina social del cantautore: https://www.facebook.com/Giuseppe.Povia/

 Redazione

Timperi litiga col sindaco di Ischia e lascia lo studio di UNO MATTINA ESTATE – VIDEO


TIMPERITiberio Timperi litiga con  il sindaco di Ischia,  Vincenzo Ferrandinoche è intervenuto in collegamento  sul terremoto, argomento che sta tenendo banco in questi giorni e su cui a suo parere è stata data una informazione inadeguata ed eccessivamente catastrofica dai media e da pochi contenitori informativi Tv :“Siamo 60mila operatori economici seri che con dignità stanno cercando di portare avanti un’economia che è un fiore all’occhiello dell’Italia intera e non è giusto che si travisino i fatti. Si parla di 4mila pratiche di condono nel comune di Ischia, è vero, ma non sono 4mila case abusive. Sono pratiche inerenti balconi, finestre, tettoie, perché abbiamo una normativa giustamente stringente da un punto di vista paesaggistico, per cui a volte delle piccole modifiche sulle facciate dei fabbricate devono essere condonate, allorquando realizzate senza i parametri” .

Il sindaco è un fiume in piena e Timperi fatica ad intervenire quando improvvisamente esclama: “Vabbè, non mi fa parlare? Prego… faccia lei! Arrivederci”.

Ma poco dopo il conduttore è rientrato, chiedendo alla regia di chiudere l’audio per proseguire con gli ospiti in studio.

Redazione