Festival di Sanremo

CS_#RAI116 GEN 2020, 21:25 "Don Matteo 12" Non nominare il nome di Dio invano


Nuovo appuntamento con la dodicesima stagione di “Don Matteo”, in onda su Rai1 giovedì 16 gennaio alle 21.25, con un episodio dal titolo “Non nominare il nome di Dio invano
Don Matteo accoglie in canonica la piccola Ines, una bambina di sei anni che vive a Spoleto insieme alla nonna, che non riesce più a occuparsi dì lei. Sofia, invece, dovrà fare i conti con un evento più grande di lei e che la legherà indissolubilmente a Jordi, un suo compagno di classe emarginato da tutti che sembra trovare se stesso solo quando balia. Nel frattempo, dopo aver scontato sei anni in carcere, si presenta in città Sergio La Cava, un affascinante e misterioso trentenne dal passato oscuro, tornato a
Spoleto per un motivo ben preciso…

Redazione

CS_RAI 1, RAI RADIO 2 E RAIPLAY 70° Festival della canzone italiana di Sanremo In diretta dal Teatro Ariston dal 4 all’8 febbraio


(none)
L’imprevedibilità è al primo posto, vorrei che ogni serata del Festival fosse diversa dalle altre.
Rispettando la liturgia della kermesse ma con sorprese.
Sarà una grande festa pop, all’insegna del nazionalpopolare, grazie al supporto della Rai
e al lavoro di squadra che ormai prosegue da mesi.
La 70a edizione di Sanremo per essere celebrata deve essere di ognuno di noi, aperta a tutti.
Il Festival appartiene alle persone che lo seguono e a quelli che se ne occupano.”

Amadeus
Sanremo fa 70 e Rai1 lo festeggia insieme ad Amadeus, direttore artistico e conduttore del Festival della Canzone Italiana e delle cinque prime serate dal Teatro Ariston, in diretta dal 4 all’8 febbraio su Rai1, Radio2 e RaiPlay. Con lui sul palcoscenico si alterneranno 10 “madrine” – due per sera – che contribuiranno a dare un tocco personale al racconto di Sanremo 2020. Un racconto del quale fa parte anche la scenografia disegnata da Gaetano Castelli.
Il 70° Festival della Canzone Italiana, inoltre, torna alla doppia gara: a sfidarsi nelle rispettive sezioni, 24 Campioni e 8 Nuove Proposte. Tra le novità alcune riguardano il regolamento. Riflettori puntati poi sulla serata speciale di giovedì 6 febbraio, parte integrante della gara, pensata per celebrare i 70 anni del Festival. Una serata durante la quale ogni Campione interpreterà un brano che ha segnato la storia della kermesse: a giudicarli l’Orchestra del Festival.
Dopo la gara, tutti a L’AltroFestival su RaiPlay, con Nicola Savino che ospita, al Palafiori, giornalisti, influencer, cantanti per riavvolgere il nastro della serata appena conclusa e dare spazio alle voci dei Social.
I cinque giorni sanremesi saranno “celebrati” anche da Rai Radio2 che, oltre a trasmettere in diretta la gara, con il commento di Ema Stokholma, Gino Castaldo e Andrea Delogu, proporrà un palinsesto quotidiano di sedici ore tutte dedicate a Sanremo, con le voci di Caterpillar AM, di Luca Barbarossa e Andrea Perroni, di Silvia Boschero, di Mara Venier, del Trio Casciari – Nuzzo Di Biase e dei Lunatici, con le incursioni, social e non solo, di M¥SS KETA.
Ma il Festival dei 70 anni sarà anche il più accessibile di sempre: per la prima volta in assoluto le cinque serate di Sanremo saranno in diretta nella lingua dei segni italiana e andranno in onda su un canale dedicato di Rai Play, in contemporanea con la diretta di Rai1. Primo Festival veramente inclusivo nella storia della Rai, dunque, con il potenziamento delle attività di comunicazione per sordi e ciechi per renderlo pienamente fruibile, aggiungendo agli ormai consolidati sottotitoli, l’audio-descrizione in diretta e l’interpretazione in lingua dei segni italiana (LIS) dell’intera manifestazione.
Il 70° Festival della Canzone Italiana è firmato da Paolo Biamonte, Barbara Cappi, Martino Clericetti, Ludovico Gullifa, Massimo Martelli, Max Novaresi, Pasquale Romano, Sergio Rubino, Ivana Sabatini. La scenografia è firmata da Gaetano Castelli. Direttore della Fotografia Mario Catapano. La regia è di Stefano Vicario.
Redazione

CS_La cantautrice italo-francese GIORDANA ANGI in gara al 70° Festival di Sanremo con il brano “COME MIA MADRE”.


La cantautrice italo-francese

vincitrice del premio della Critica ad Amici 2019

con tre dischi d’Oro all’attivo

JROL3769_Jamie Robert Othieno_b

Prima donna ad arrivare in vetta alla classifica album nel 2019

e coautrice di 4 brani dell’ultimo album di Tiziano Ferro

GIORDANA ANGI

 

Partecipa al 70° Festival di Sanremo con l’inedito

“COME MIA MADRE”

  

Dopo aver chiuso un 2019 pieno di grandi soddisfazioni, il nuovo anno di GIORDANA ANGI si apre con un’attesa notizia: la cantautrice italo-francese sarà tra gli artisti protagonisti del prossimo Festival della Canzone italiana (4-8 febbraio). Sul palco del Teatro Ariston di Sanremo la Angi presenterà il brano inedito “Come mia Madre” di cui firma con Manuel Finotti testo e musica.

Il Festival di Sanremo sarà una nuova occasione per Giordana Angi di dimostrare il suo straordinario talento di autrice e di interprete, talento che questa giovane 26enne sta continuando a coltivare giorno dopo giorno senza mai perdere di vista il suo obiettivo.

Non ha infatti voglia di fermarsi Giordana, nonostante il successo ottenuto in questi ultimi mesi prima con la sua partecipazione ad Amici (dove arriva in finale e riceve il premio della Critica assegnato dalle principali testate giornalistiche), poi con la pubblicazione del suo primo album “CASA” che ottiene il disco d’ORO (ORO anche la title track “Casa) e in chiusura dell’anno con la pubblicazione del suo secondo album “VOGLIO ESSERE TUA” che contiene il singolo certificato Oro “STRINGIMI PIÙ FORTE”.

VOGLIO ESSERE TUA” ha regalato a Giordana un grande e significativo risultato: è stato infatti il primo album di una artista donna ad arrivare al 1mo posto della classifica di vendita degli album nel 2019 (fonte Fimi-GFK).

Risultati questi che hanno trovato conferma anche nel suo primo vero tour che ha fatto registrare il tutto esaurito sia a Roma (Atlantico) che a Milano (Alcatraz) segnando in totale 13 tappe e oltre 27 mila paganti.

Sarà possibile rivedere Giordana dal vivo il prossimo 23 maggio al Palazzo dello Sport di Roma, prima tappa annunciata del suo prossimo tour (per informazioni www.colorsound.com).

Nata a Vannes in Bretagna nel gennaio 1994, Giordana si trasferisce successivamente in Italia (ad Aprilia) e passa la sua adolescenza tra Italia e Francia, periodo in cui inizia a coltivare la sua passione per la musica. Una passione che cresce con il tempo ma che già ad 11 anni le fa scrivere le sue prime canzoni (in tre lingue: Italiano, francese e inglese).

Nel 2012 viene scelta per partecipare a Sanremo Giovani e passa direttamente dalla sua camera al palco dell’Ariston dove presenta il suo inedito “Incognita Poesia”. L’occasione le permette di mettersi alla prova e continuare a cercare la sua strada ricominciando, una volta finita la Kermesse, a scrivere e studiare.

Nel 2018 torna, questa volta da autrice, a Sanremo firmando il brano di Nina Zilli “Senza Appartenere”.

Nello stesso anno partecipa ai provini per Amici e inizia la sua avventura nel talent di Maria De Filippi, esperienza che le permette di continuare a studiare e mettersi alla prova come autrice e come cantante.

Il percorso all’interno del programma la porta alle fasi finali e ad aggiudicarsi il premio della Critica.

Dentro la casetta mette a punto alcuni brani scritti negli anni precedenti pubblicando poi il 19 aprile 2019 il primo album “CASA”, album prodotto da Carlo Avarello che contiene 6 brani inediti (tra cui uno in francese) scritti da Giordana e una cover di “Formidable” del cantautore belga Stromae.

Il disco rimane per 8 settimane nella Top10 degli album più venduti e ascoltati in Italia totalizzando oltre 9 milioni di stream).

Durante l’estate continua a scrivere nonostante gli impegni promozionali e live e pubblica l’11 ottobre 2019 il suo secondo album “VOGLIO ESSERE TUA”, 10 tracce inedite (di cui due in lingua francese) prodotte da Carlo Avarello in cui Giordana racconta e si racconta nel suo modo unico e distintivo.

A chiudere il 2019 il grande successo ottenuto da Tiziano Ferro con il suo ultimo album “Accetto Miracoli” a cui Giordana ha collaborato in veste di autrice in 4 brani inediti tra cui il primo singolo “Buona (Cattiva) Sorte” e la title track “Accetto miracoli.

Redazione

CS_ LE VIBRAZIONI in gara al Festival di Sanremo con il brano “Dov’è”, da marzo in tour con gli arrangiamenti di Peppe Vessicchio


LA BAND CHE SI È IMPOSTA NELLA SCENA POP ROCK ITALIANA

20 ANNI DI CARRIERA, PIÙ DI 1 MILIONE DI COPIE VENDUTE

LE VIBRAZIONI

Le Vibrazioni_foto di Chiara Mirelli_3 b.jpg

TORNA PER IL TERZO ANNO SUL PALCO DEL FESTIVAL DI SANREMO

IN GARA CON IL BRANO “DOV’È

DA MARZO IN TOUR NEI TEATRI CON UN’ORCHESTRA DI 20 ELEMENTI

“LE VIBRAZIONI IN ORCHESTRA

DI E CON PEPPE VESSICCHIO

Il rock della band milanese incontra per la prima volta la musica classica

Dopo il successo del tour del ventennale, LE VIBRAZIONI tornano per il terzo anno al Festival di Sanremo, in gara nella sezione Campioni con il brano “Dov’è”.

Le Vibrazioni, formate da Francesco Sarcina, Stefano Verderi, Marco Castellani Garrincha e Alessandro Deidda, sono una delle band italiane più longeve con i loro 20 anni di carriera, in cui si sono imposti nella scena pop rock italiana conquistando le classifiche radiofoniche con i loro singoli.

Hanno all’attivo 5 album che contano complessivamente più di un milione di copie vendute. Nel 2019 hanno girato l’Italia con 80 concerti, davanti a un totale di oltre 600 mila persone, compreso un live speciale al Mediolanum Forum di Assago, Milano.

Partirà il 17 marzo dal Teatro Golden di Palermo LE VIBRAZIONI IN ORCHESTRA DI E CON PEPPE VESSICCHIO”, il nuovo tour de Le Vibrazioni nei più importanti teatri d’Italia. Uno spettacolo unico, in cui presenteranno tutti i loro più grandi successi in una chiave inedita, accompagnati da un’orchestra di 20 elementi, con nuovi arrangiamenti ideati e realizzati per l’occasione dal Maestro PEPPE VESSICCHIO.

Queste le date:

17 marzo – Teatro Golden, PALERMO

18 marzo – Teatro Impero, MARSALA (Trapani)

19 marzo – Teatro Metropolitan, CATANIA

23 marzo – Teatro Alfonso Rendano, COSENZA

24 marzo – Teatro Apollo, LECCE  

25 marzo – Teatro Team, BARI

30 marzo – Teatro Massimo, PESCARA

2 aprile – Teatro Augusteo, NAPOLI

3 aprile – Gran Teatro Geox, PADOVA

7 aprile – Teatro Tuscanyhall, FIRENZE

8 aprile – Teatro Nazionale, MILANO

15 aprile – Teatro Politeama Genovese, GENOVA

16 aprile – Teatro Europauditorium, BOLOGNA

17 aprile – Teatro Colosseo, TORINO

20 aprile – Auditorium Parco Della Musica – Sala Sinopoli, ROMA

I biglietti dei concerti sono disponibili in prevendita su Ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati. I biglietti per la data di Cosenza sono disponibili in prevendita su InPrimaFila (www.inprimafila.net), mentre quelli per la data di Padova su Ticketmaster (www.ticketmaster.it).

Il tour è prodotto da 432, Color Sound e Therea Omnis.

Redazione

CS_Nuove rivelazioni di Roberta Faccani su Franco Ciani candidato a Sanremo e poi suicida


01. Faccani e Ciani
Sono profondamente rattristata, sconcertata e attonita; di lui conservo un ricordo di uomo buono, gentile e simpatico. Niente di lui, nemmeno un istante, ci ha fatto subodorare un così forte disagio, un momento di cotanta fragilità evidentemente pregressa e maturata per altre circostanze. Siamo tutti senza parole, profondamente dispiaciuti, ma Franco fino a pochi giorni prima del suo gesto era allegro, ironico, dolce e pieno di progetti per il futuro” racconta Roberta Faccani (ex Matia Bazar) dopo il tragico evento

L’autore e musicista Franco Ciani, ex marito di Anna Oxa (autore di grandi successi tra cui “Ti lascerò“, brano interpretato dalla stessa Oxa e Fausto Leali, vincitore dell’edizione del Festival 1989), suicida il 2 gennaio in un hotel di Fidenza in provincia di Parma, aveva forse tentato un’ultima carta per tirarsi fuori dai debiti che lo stavano perseguitando da tempo, proponendo ad Amadeus il duo Faccani – De Santis per il Festival di Sanremo 2020.

Prosegue la Faccani: “Franco Ciani mi ha contattato qualche settimana fa tramite un nostro caro comune amico, Nando Sepe, per prestare la mia voce a un duetto con la giovane cantante lirica Barbara De Santis da lui prodotta. Entusiasti del risultato abbiamo deciso di candidare il brano a Sanremo Big in vista anche di una mia nuova progettualità artistica con il produttore Gianni Testa“.

Redazione

CS_Rai, Sanremo 2020: I 24 Big e i titoli dei brani in gara


(none)

Il 6 gennaio svelata in diretta all’interno della trasmissione “I soliti ignoti” la lista dei Big in gara a Sanremo 2020.
Rai1 e il direttore artistico Amadeus dopo la modifica apportata al regolamento del Festival hanno allargato la presenza dei Big da 22 a 24.
I Campioni parteciperanno con 24 canzoni inedite: 12 si esibiranno nella prima serata del Festival, gli altri 12 nella seconda. La serata del giovedì vedrà invece
la partecipazione di tutti i 24 campioni impegnati nella gara “Sanremo 70”.
Nelle 2 successive interpreteranno, di nuovo, i propri brani tutti e 24 i Campioni in gara.
Questi i nomi selezionati da Amadeus nella veste di Direttore Artistico che prenderanno parte alle 5 serate in programma dal 4 all’8 febbraio 2020.

I 24 CAMPIONI IN GARA

ACHILLE LAURO Me ne frego
ALBERTO URSO Il sole a est
ANASTASIO Rosso di rabbia
BUGO e MORGAN Sincero
DIODATO Fai rumore
ELETTRA LAMBORGHINI Musica (E il resto scompare)
ELODIE Andromeda
ENRICO NIGIOTTI Baciami adesso
FRANCESCO GABBANI Viceversa
GIORDANA ANGI Come mia madre
IRENE GRANDI Finalmente io
JUNIOR CALLY No grazie
LE VIBRAZIONI Dov’è
LEVANTE Tiki Bom Bom
MARCO MASINI Il confronto
MICHELE ZARRILLO Nell’estasi o nel fango
PAOLO JANNACCI Voglio parlarti adesso
PIERO PELÙ Gigante
PINGUINI TATTICI NUCLEARI Ringo Starr
RANCORE Eden
RAPHAEL GUALAZZI Carioca
RIKI Lo sappiamo entrambi
RITA PAVONE Niente (Resilienza 74)
TOSCA Ho amato tutto

 

Redazione

CS_Area Sanremo 2019: annunciati i nomi degli 8 vincitori


AREA SANREMO 2019

ANNUNCIATI GLI 8 VINCITORI
Si è tenuta oggi, sabato 9 novembre, la cerimonia di proclamazione presso il Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo.

Dopo la giornata di audizioni in cui i 63 finalisti sono stati ascoltati dal vivo con il brano nella versione integrale, la commissione, sotto la direzione artistica di Massimo Cotto, presieduta da Vittorio De Scalzi e composta da Teresa De SioPetra MagoniAndy Bluvertigo e Gianni Testa, ha decretato gli 8 vincitori per questa edizione di Area Sanremo.

Branciforte Jaqueline – Game over

Faustini Matteo – Nel bene e nel male

Gabriella Martinelli e Lula – Il gigante d’acciaio

Gerardi Alessia – Atipica 

Leo Alex – A cuore fermo

Magli Camilla – Eterno rosso

Manca Arianna – Andarsi bene 

Riso Andrea “Messya” – T.S.O.

Le schede di valutazione verranno pubblicate sul sito ufficiale dopo la selezione dei due artisti prescelti per il Festival, affinché i giudizi di Area Sanremo non vadano ad influenzare quelli della commissione Rai.

CS_SANREMO, AL BANO: AMADEUS MI VUOLE AL FESTIVAL CON ROMINA, DOMANI LO INCONTRO; NON SONO PIU’ NELLA BLACK LIST UCRAINA (video)


Al Bano verso Sanremo 2020: 'Da solo o con Romina Power'

Se andrò a Sanremo? Non ho ancora deciso, domani ho un appuntamento con Amadeus per vedere di che si tratta, io non vorrei più andare in gara, mi piacerebbe fare l’ospite d’onore, o da solo o con Romina…Ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, oggi Al Bano Carrisi ha spiegato così la sua possibile partecipazione al prossimo Festival di Sanremo.

L’idea per la partecipazione al Festival è partita da lei? “Mi hanno chiamato, e mi fa molto piacere che lo abbiano fatto”.

E’ stato contattato solo lei o anche la sua storica partner Romina? “Onestamente hanno chiamato Al Bano e Romina Power. Io vado ‘in rappresentanza’ e poi riferirò a Romina di che si tratta”.

Sarebbe straordinario rivedervi insieme sul palco dell’Ariston. “Io avevo proposto Al Bano, con Romina Power e Loredana Lecciso. Ma la three voices non è contemplata”, ha scherzato il cantante a Un Giorno da Pecora.

Lei avrebbe fatto una cosa del genere? “No, non ci starei neanche io. Ognuno fa il suo mestiere”.

Che tipo di rapporto ha con le sue due ex? “Tutte e due sono madri dei miei figli. E io rispetto questa realtà senza stare lì a creare un derby in casa, un Milan Inter. E grazie a Dio tutto funziona bene”.

E’ vero che aveva chiesto alla Lecciso di sposarla? “Quando le cose le hai fatte una volta basta. E’stato un piacevolissimo e sacrosanto errore, ed è stato anche un piacevolissimo e sacrosanto percorso di vita molto interessante”.

A Rai Radio1, poi, Al Bano ha rivelato di non esser più sulla ‘lista nera’ dell’Ucraina:”ieri mi hanno cancellato dalla black list Ucraina, me lo ha comunicato ieri l’ambasciatore: ora sono sulla lista bianca. E dopo nemmeno un’ora da questa notizia, sono iniziate ad arrivarmi da lì le prime richieste di concerti”.

VIDEO / CLICCA QUI PER AL BANO A RAI RADIO1: https://we.tl/t-zq4Y65bkrx

f.t.e Redazione@ungiornodapecora

C.S._Sanremo 70 : Coralità, Celebrazione e Innovazione con Amadeus padrone di casa


(none)

Un Festival di Sanremo all’insegna della coralità e della celebrazione, un Festival con sorprese, un Festival nel segno della storia della Rai che vedrà impegnata l’intera l’Azienda. Sarà questo SANREMO 70, un ambizioso evento multipiattaforma ideato e costruito dalla Rai che culminerà con le 5 serate al Teatro Ariston e che partirà da un’edizione di Sanremo Giovani che avrà  un’apertura ancora maggiore alle nuove tendenze grazie anche alle sollecitazioni emerse dalla filiera musicale nel Tavolo di lavoro tenutosi martedì scorso in Rai, e proseguirà con una serie di altri appuntamenti durante il 2020. Padrone di casa di SANREMO 70 sarà Amadeus, volto Rai, esperto di musica, storico dj, che sarà anche Direttore Artistico dell’edizione. Assieme a lui, nel corso delle 5 serate, volti che hanno costruito la storia del Festival, per un racconto che si intreccerà con quello di compagni di viaggio di Amadeus, sorprese e un DopoFestival che sarà costruito all’insegna dell’innovazione.

Redazione

ACHILLE LAURO ANNUNCIA SUI SUOI SOCIAL LE DATE DELL’INSTORE TOUR DI PRESENTAZIONE DEL NUOVO DISCO “1969”!


ACHILLE LAURO_1969 instore_b

ACHILLE LAURO,il discusso rapper e cantante lanciato dal 69° Festival di Sanremo con il singolo “Rolls Royce”,  ha  annunciato sui suoi social le date dell’instore tour nel corso del quale presenterà il suo nuovo disco “1969”, in uscita il 12 aprile per Sony Music Italy.

Di seguito tutte le date ad oggi confermate:

Venerdì 12 aprile

Ore 17:00 a Milano – Mondadori Megastore (Piazza Duomo, 1)

Sabato 13 aprile

Ore 14:30 a Genova – La Feltrinelli (Via Ceccardi, 16)

Ore 18:00 a Torino – Mondadori Bookstore (Via Monte di Pietà, 2 ang. Via Roma)

Domenica 14 aprile

Ore 14:30 a Verona – La Feltrinelli (Via Quattro Spade, 2)

Ore 18:00 a Stezzano (BG) – Media World c/o CC Le Due Torri (Via Guzzanica, 62/64)

Lunedì 15 aprile

Ore 15:00 a Firenze – Galleria Del Disco (sottopassaggio Stazione Santa Maria Novella)

Ore 18:00 a Lucca – Sky Stone & Songs (Piazza Napoleone, 22)

Martedì 16 aprile

Ore 15:00 a Roma – Discoteca Laziale (Via Mamiani, 62)

Ore 18:30 a Napoli – La Feltrinelli (Stazione Centrale Piazza Garibaldi)

Mercoledì 17 aprile

Ore 14:30 a Bari – La Feltrinelli (Via Melo, 119)

Ore 18:00 a Foggia – Mondadori Bookstore (Via Guglielmo Oberdan, 9-11)

Venerdì 19 aprile

Ore 15:00 a Forlì – Mondadori Bookstore c/o CC Mega (Corso della Repubblica, 144)

Ore 18:00 a Bologna – Semm Music Store & More (Via Oberdan, 24F)

Sabato 20 aprile

Ore 14:30 a Varese – Varese Dischi (Galleria Manzoni, 3)

Ore 18:00 a Como – F.lli Frigerio Dischi (Via Garibaldi, 38)

Redazione