Televisione

Addio a Nadia Toffa conduttrice e inviata de #LeIene


Nadia Toffa ha spento il suo sorriso e chiuso gli occhi per sempre nella mattina di oggi 13 settembre. La conduttrice, giornalista e inviata  di #LeIene non ce l’ha fatta, ma si è difesa con grinta, tenacia e forte dignità contro un male, purtroppo inesorabile ancora oggi, che l’aveva colpita circa due anni e mezzo fa.

Da un mese non c’erano più notizie sui social network. Il suo ultimo post su Instagram risale al primo luglio: una foto con la sua cagnolina: «Io e Totò unite contro l’afa.. e dalle vostre parti come va? Vi bacio tutti, tutti, tutti».  » scriveva Nadia ancora una volta  combattiva e sorridente  nonostante tutto.

Poi il silenzio, che nelle ultime settimane aveva allarmato i suoi tantissimi fan e oggi la notizia che mai avremmo voluto leggere.

A darne notizia #LeIene sui profili social della trasmissione televisiva, della quale per anni la Toffa è stata una protagonista:

 “E forse ora qualcuno potrebbe pensare che hai perso, ma chi ha vissuto come te, NON PERDE MAI”

“Hai combattuto a testa alta, col sorriso, con dignità e sfoderando tutta la tua forza, fino all’ultimo, fino a oggi. D’altronde nella vita hai lottato sempre. Hai lottato anche quando sei arrivata da noi, e forse è per questo che ci hai conquistati da subito. È stato un colpo di fulmine con te, Toffa. È stato tanto facile piacersi, inevitabile innamorarsi, ed è proprio per questo che è così difficile lasciarsi”. 

“Il destino, il karma, la sorte, la sfiga ha deciso di colpire proprio te, la NOSTRA Toffa, la più tosta di tutti, mentre qualcuno non credeva alla tua lotta, noi restavamo in silenzio e tu sorridevi”, prosegue il post. “Sei riuscita a perdonare tutti, anche il fato, e forse anche il mostro contro cui hai combattuto senza sosta…il cancro, che fino a poco tempo fa tutti chiamavano timidamente “il male incurabile” e che, anche grazie alla tua battaglia, adesso ha un nome proprio”. “‘Non bisogna vergognarsi di guardarlo in faccia e chiamarlo per nome il bastardo – dicevi – che magari si spaventa un po’ se lo guardi fisso negli occhi'”.

 “E dato che sei stata in grado di perdonare l’imperdonabile, cara Nadia, non ci resta che sperare con tutto il cuore – conclude il post delle Iene – che tu sia riuscita a perdonare anche noi, che non siamo stati in grado di aiutarti quanto avremmo voluto. Ed ecco le Iene che piangono la loro dolce guerriera, inermi davanti a tutto il dolore e alla consapevolezza che solo il tuo sorriso, Nadia, potrebbe consolarci, solo la tua energia e la tua forza potrebbero farci tornare ad essere quelli di sempre. Niente per noi sarà più come prima”.

Grande cordoglio sui social di amici e Vip e anche personalità del mondo politico.

I Funerali il 16 agosto a Brescia sua città natale.

Redazione

 

C.S._Stracult 20 anni Walter Chiari, raccontato da Tatti Sanguineti


(none)
Giovedi 8 agosto, su Rai2 a mezzanotte, “Stracult 20 anni” presenta Tatti Chiari, cioè Walter Chiari visto, raccontato, spiegato dal suo biografo e amico del cuore, Tatti Sanguineti. Un viaggio nella mente e nella storia del primo comico moderno dello spettacolo italiano del dopoguerra. Tatti, già autore di un celebre programma su Walter Chiari, “Storia di un altro italiano” e di  un libro sul comico che sta per uscire, racconta soprattutto un’amicizia fra lui, storico del cinema, e un personaggio stravagante come Walter Chiari e  spiega i meccanismi comici di una serie di suoi celebri sketch.
Redazione

C.S._6 agosto, una giornata per Domenico Modugno


Risultati immagini per domenico modugno

A 25 anni dalla scomparsa l’omaggio Rai al grande interprete della musica italiana Domenico Modugno.

Cantante, attore, presentatore, 230 canzoni, 38 film per il cinema e 7 per la televisione, 13 spettacoli teatrali e alcuni programmi televisivi. Vincitore di quattro Festival di Sanremo, milioni di dischi venduti nel mondo. Per tutti lui, il Mimmo nazionale, è Mr. Volare, per quel verso di Nel blu dipinto di blu, canzone vincente di Sanremo 1958.
Una vita vissuta spavaldamente e “pericolosamente”, quella di Modugno, tra tavole teatrali, grandi arene della canzone e la Tv che tanto amava, ricambiato dall’affetto di milioni di spettatori. A 25 anni dalla sua morte, avvenuta il 6 agosto del 1994, Rai rende omaggio al grande e poliedrico artista pugliese con tante iniziative editoriali per ricordarlo in tv, alla radio e con pagine dedicate di Rai Play.
Grande rilievo sarà dato all’anniversario, martedì 6 agosto, su Rai1 con contributi in Unomattina Estate (dalle 7.10), Io e te (alle 14) e La Vita in Diretta Estate (dalle 16.50) mentre il 10 agosto sarà proposta una puntata di Techetechetè Superstarcon una parte dedicata a Mimmo Il Grande Mattatore (20.35) e a seguire il tv movie Volare (22.30) coprodotto da Rai Fiction.
La storia di un mito con le sue luci e le sue ombre, il ritratto di una società e di un’epoca passata ma indelebile, per la regia di Riccardo Milani e con Beppe Fiorello che dà volto e voce al grande cantante. Con lui, protagonisti nel film Rai Kasia Smutniak, Alessandro Tiberi, Cesare Bocci, Gabriele Cirilli, Michele Placido.
Rai Premium proporrà uno dei suoi Speciali: L’uomo che canta: Domenico Modugno (23.15). Lo raccontano la moglie, l’autore Franco Migliacci e l’amico Gianni Minà. Su Rai Movie, invece, andrà in onda il film del 1959 Volare – Nel blu dipinto di blu (9.45), un classico “musicarello” interpretato dallo stesso Modugno, con la regia di Piero Tellini e la sceneggiatura di Ettore Scola e Cesare Zavattini: Turi, accusato di furto, si salva grazie alla testimonianza di una cameriera, suscitando l’ira della fidanzata. Nel cast con il cantante Giovanna Ralli Vittorio De Sica.
Ampia l’offerta di Rai Storia con Il giorno e la storia (ore 00.10 e in replica alle 5.30, 8.30, 11.30, 14 e alle 20.10). Poi il Falqui Show (ore 13): per ricordare Modugno viene riproposta la terza puntata della seconda edizione di Teatro 10, celebre varietà condotto quell’anno (1971) da Alberto Lupo. La puntata ha tra gli ospiti in studio ‘Mister Volare’, che esegue per il pubblico due dei suoi singoli allora usciti da poco: Come stai e La gabbia. A seguire Ieri e oggi (ore 15): Mike Bongiorno ospita in studio Domenico Modugno e Rosanna Schiaffino. Anche il Portale Rai Culturadedicherà al 25esimo anniversario un ampio focus in Homepage. Il Mimmo nazionale sarà ricordato anche nella sezione dello stesso portale Accadde oggi.
Rilievo all’anniversario anche dalle testate Rai, con servizi all’interno delle varie edizioni dei telegiornali. Tg2 Post dedicherà al tema l’intera puntata del 6 agosto.

Anche tutti i notiziari di Radio Rai daranno ampio spazio al ricordo di Modugno e Radio1 renderà omaggio al cantautore pugliese durante tutta la giornata. Le canzoni, certamente, ma anche il suo contributo al rinnovamento musicale italiano. Si comincia con Il mattino di Radio1 (dalle 6 alle 7), in cui Gian Maurizio Foderarolancerà l’impegno del primo canale Rai. Più avanti nella mattinata, mezz’ora di L’estate di Radio1, con clip audio e di brani, sarà interamente dedicata al musicista. Il rapporto tra Modugno e il mare sarà al centro di Radio di Bordo (dalle 12.30 alle 13). A seguire, in Un giorno da gambero (dalle 13.30 alle 15) si parlerà della sua modernità. Nel primo pomeriggio il ricordo di Dario Salvatori in Un disco per l’esteta (in onda dalle 15.30 alle 17) e, nella parte finale di La Radio in comuneUmberto Broccoli ricorderà Modugno con memorie e racconti. Infine, in Notti d’estate (dalle 21 alle 23) si parlerà del suo rapporto e del suo contributo al mondo del teatro.
Isoradio già a partire dalle 00.30, nello spazio Notte Sicura, proporrà ai suoi ascoltatori una programmazione musicale ad hoc. Ricorderà poi Modugno nel corso di tutta la giornata, con l’ascolto dei suoi brani, testimonianze e interviste a personaggi del mondo della musica e dello spettacolo.
Su Radio1 Sport, l’emittente digitale tematica ascoltabile su RaiPlay Radio, all’interno de Il caffè di Radio1 Sport (dalle 16.05) Mario Pezzolla racconterà Modugno e il suo successo all’estero. Sarà invece Rai Radio Live a proporre Meraviglioso Modugno, la serata in musica dedicata al cittadino più illustre di Polignano a Mare, appuntamento del 6 agosto ormai diventato un classico dell’estate pugliese. La serata sarà riproposta on air da Rai Radio Tutta Italianaall’interno del palinsesto estivo del canale. Radio Classica dedicherà a Modugno uno Speciale di In Sala e proporrà inoltre la commedia musicale Rinaldo in campo, su testi di Pietro Garinei e Sandro Giovannini e musiche di Modugno. Infine Radio Techetè trasmetterà una puntata del programma Professione Cantante, realizzata da Adriano Mazzoletti nel 1994, con interviste ed esecuzioni inedite per conoscere la carriera e le canzoni di questo artista unico.

RaiPlay
La puntata integrale di Blitz con Domenico Modugno è visibile su RaiPlay.

Redazione

C.S._Il cantautore Davide De Marinis da settembre in Tale e Quale Show


Un annuncio che crea nuova attesa: dal 13 settembre il cantautore Davide De Marinis, fresco concorrente di “Ora o mai più”, autore della sigla di Domenica in con Mara Venier, e oggi in diverse piazze d’Italia con il suo “Naturale Tour”, entrerà a far parte del cast di “Tale e Quale Show”, il programma del palinsesto di Rai 1 condotto da Carlo Conti.

Ad affiancare in questa nuova avventura professionale Davide De Marinis c’è Monica Gabetta Tosetti, nota fashion blogger e responsabile marketing della storica boutique Tosetti di Como, che da un anno cura l’immagine e il look di De Marinis.

«È un piacere e un onore lavorare insieme a Davide De Marinis. La nostra è una collaborazione iniziata la scorsa estate, con le t-shirt Tosetti Limited Edition della boutique e che è cresciuta nel tempo, con la cura degli outfit per i suoi video fino a quelli per la sua partecipazione a Ora o Mai più e a Domenica in» ha detto Monica Gabetta Tosetti.

«Insieme a Davide stiamo studiando i nuovi look per la sua partecipazione a Tale Quale Show, il prossimo autunno, con una combinazione di outfit casual, ma dal taglio sartoriale, che rispecchino appieno la sua personalità. In atelier siamo delle vere e proprie autorità in fatto di moda maschile e cerimonia. Abbiamo marchi importanti come Carlo Pignatelli, Andrea Versali, Petrelli Uomo, Rocchini Cerimonia e anche la nuovissima linea Tosetti Uomo, disegnata in atelier. Ed è proprio attingendo ai nostri brand che riusciamo ad ottenere una serie di miseche siano la combinazione di eleganza, vestibilità, ma che soprattutto diano la massima libertà di movimento».

«Un anno davvero intenso questo» afferma Davide De Marinis «pieno di cose belle e incontri significativi. Proprio in questi giorni Carlo Conti ha annunciato il nuovo cast di Tale e Quale Show e insieme ad Agostino Penna, Eva Grimaldi, Gigi e Ross, Jessica Morlacchi, Davide Pratelli e Francesco Pannofino, giusto per citarne qualcuno, ci sarò anch’io e sono certo sarà una nuova ed intensa esperienza. Proprio per questo, per la scelta del look, ho voluto nuovamente accanto a me Monica Gabetta Tosetti, che così bene sa interpretare il mio modo di essere. Sono sicuro che anche questa volta riusciremo a stupire il pubblico con eleganza e con quel “quid” in più di estro».

Redazione

 

C.S._Don Matteo| Due episodi in prima serata per il parroco dei record|


(none)
Ancora un doppio appuntamento in prima serata Rai1 con il parroco più amato delle televisione: “Don Matteo” sarà in onda giovedì 1 agosto alle 21.25 con gli episodi 15 e 16 (11esima serie) dal titolo “Una Questione Personale” e “Una Di Quelle”.
Vedremo il sacerdote detective alle prese con un nuovo caso, che risolverà grazie al suo infallibile intuito. Un giovane avvocato, infatti, è accusato di omicidio e a credere alla sua colpevolezza è il Pm. Ma se Anna scoprisse che quell’uomo è la ragione per cui il matrimonio di Marco è saltato? Il Pm e la “Capana” capiranno di avere entrambi delle ferite nel proprio passato. Intanto Cecchini scopre che Zappavigna non ha mai detto ai suoi genitori di essere un carabiniere e approfitterà della situazione per mettere zizzania tra lui e Assuntina. Sofia, invece, obbligherà Seba a prendere una decisione, ma lui le rivela finalmente la verità sull’incidente di Alice.
Nell’episodio 16 (“Una di quelle”) Oksana, una prostituta ucraina, accusa Barba di averla importunata e aggredita. Don Matteo e i Carabinieri indagano per scagionare l’amico. Intanto una ricca signora lascia in eredità ai Cecchini un ingente patrimonio a patto che si prendano cura del suo amato coniglio. La “capitana” e il Pm, invece, dovranno parlare del bacio che si sono scambiati in un momento di debolezza.
Redazione

#Rai1: Torna Paola Perego con “Non disturbare” 12 nuove interviste senza filtri e fuori dagli schemi in una camera d’albergo


(none)

Da martedì 2 luglio, in seconda serata su Rai1 alle 23.50, prende il via la nuova stagione di “Non disturbare”: Paola Perego, nell’intimità di una camera d’albergo, incontra personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport, della cultura. 12 racconti senza filtri e fuori dagli schemi che rivelano, tra momenti di grande divertimento, ricordi malinconici e confessioni inaspettate, aspetti inediti della vita e del carattere di 12 amati personaggi italiani.
Il format, prodotto da Stand by me per Rai1 e in onda ogni martedì per 6 puntate, porta allo scoperto le storie di Elena Santarelli, Rita Dalla Chiesa, Sabrina Salerno, Marisela Federici, Serena Grandi e Paola Barale e, per la prima volta, aggiunge anche il punto di vista maschile, con Cristiano Malgioglio, Totò Schillaci, Giancarlo Magalli, Marco Masini, Pierluigi Diaco, Guglielmo Mariotto.
Sfondo degli incontri, sempre una camera d’albergo: luogo di passaggio che, per brevi momenti, diventa una casa e un rifugio, soprattutto per chi nella vita deve viaggiare continuamente. Dopo aver messo il cartello “Non disturbare” sulla maniglia della stanza, Paola e l’ospite si lasceranno andare a confidenze, piccole confessioni, tirando fuori dettagli inediti e curiosità sulla loro vita privata e professionale. A scandire il ritmo delle interviste, aggiungendo ulteriori motivi di confronto, due momenti già presenti nella prima stagione del format: l’ispezione del trolley dell’ospite, per capire a cosa non può rinunciare in viaggio, e il “sequestro” del cellulare da parte di Paola Perego, che nel corso della puntata potrà rispondere alle chiamate e leggere messaggi arrivati all’intervistato.
Nella prima puntata, in onda martedì 2 luglio, Paola entra nelle stanze di Cristiano Malgioglio ed Elena Santarelli, trovando due storie umane e professionali differenti ma raccontate entrambe in modo intenso e a cuore aperto. Il cantautore siciliano ripercorre le iniziali difficoltà fino al successo e la genesi delle sue hits evergreen, come “L’importante è finire” e “Gelato al cioccolato”. Momenti di allegria, come la rivelazione di un poco fortunato provino per Federico Fellini per il film “La nave va” o la partecipazione a un videoclip con Fedez (successivamente tagliata), intervallati da parentesi di malinconia: il suo rapporto con la solitudine, la scoperta di un melanoma, fortunatamente preso in tempo, e un periodo di depressione, dopo la scomparsa di sua madre e di quella più recente di sua sorella.

Giovane, bella, bionda: Elena Santarelli combatte contro i cliché da anni. Con Paola racconta il rapporto con il marito, Bernardo Corradi, e il suo essere madre apprensiva, tanto da installare baby monitor nelle stanze dei due figli per controllare che di notte dormano bene. L’intervista, che tocca anche la dolorosa parentesi della malattia del figlio Giacomo, termina con un liberatorio sfogo contro un punching ball, idealmente contro i pregiudizi e “il mostro” che ha rischiato di privarla di suo figlio.
“Non Disturbare” è un programma prodotto da Stand By Me per Rai1. Condotto da Paola Perego. A cura di Davide Acampora, scritto da Annalisa Giaccari e Fabio Luongo. Delegato Rai Gloria Piazzai. Per Stand by Me: produttore esecutivo Alessandro Grillo. Regia di Giorgio Romano.

 

Redazione

 

 

 

C.S._Storie maledette Quel colpo che arriva al cuore


(none)
Torna Franca Leosini, con  il suo Storie Maledette in uno uno Speciale, che prosegue domani martedì 2 luglio alle 21,15 su Rai3, dopo il successo della prima parte trasmessa domenica. L’appuntamento  dal titolo “Quel colpo che arriva al cuore” sarà dedicato a una delle vicende giudiziarie e umane che hanno segnato nel profondo la pubblica opinione e hanno coinvolto le coscienze nella passione del giudizio. Marco Vannini, 20 anni di splendida giovinezza, muore a Ladispoli in una notte di maggio del 2015. A spegnergli il futuro, un colpo di pistola. Con negligenza, la impugna Antonio Ciontoli, sottufficiale di Marina distaccato ai Servizi Segreti, che è il padre di Martina, la bionda fidanzata di Marco Vannini. Condannato a 14 anni di reclusione dalla Corte d’Assise di Roma, pena ridotta in Appello a 5 anni per omicidio colposo, Ciontoli è in attesa che si pronunci la Suprema Corte. Ma cosa accadde quella notte di tragedia, lo racconta, in esclusiva  per Storie Maledette a Franca Leosini, Antonio Ciontoli, chiuso da 4 anni nel silenzio e nell’ombra.
Redazione

C.S._Su Retequattro ultimo appuntamento con “Dritto e rovescio


Giovedì 27 giugno, in prima serata su Retequattro, ultimo appuntamento stagionale con “Dritto e rovescio”, il programma di approfondimento e inchiesta condotto da Paolo Del Debbio.

In apertura, l’intervista al vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini sui temi caldi dell’attualità e della politica: dalle olimpiadi invernali del 2026, assegnate a Milano e Cortina d’Ampezzo, alla pressione fiscale italiana che ha raggiunto livelli record, fino agli ultimi sviluppi della Sea Watch 3 con 42 migranti a bordo.

Con Mariastella Gelmini (Forza Italia), Simona Malpezzi (Partito Democratico), Giovanni Donzelli (Fratelli d’Italia) e Mario Giordano, si torna ad affrontare l’annoso tema dei Rom partendo dal recente caso di violenza a Ostia Antica dove è rimasto ferito un 21enne aggredito nel suo appartamento da una banda di nomadi con un colpo di cacciavite al torace.

E ancora, con le vacanze estive alle porte ci si interroga sul caro-vacanze in Italia: perché soggiornare nella nostra Penisola costa di più rispetto all’estero?
La colpa è degli albergatori troppo cari o del governo?
Se ne parla, tra gli altri, con Gianluigi Paragone (M5S) e il Presidente Indagini3, Rosario Trefiletti.

Con la presenza in studio di Jessica Mazzoli, spazio anche al “caso Morgan”. Il cantautore è stato sfrattato dalla sua abitazione per non aver pagato gli alimenti alla figlia avuta con Asia Argento.

Infine, in occasione della settimana delle apparizioni mariane, continua l’inchiesta sul business della fede. Questa volta, le telecamere del programma si sono recate a Civitavecchia dove c’è una statuetta che raffigura la Madonna che lacrima sangue: realtà o finzione?

Immancabile l’incursione ironica del comico e attore genovese Giovanni Vernia.

Redazione

C.S._Su Retequattro sesto appuntamento con «Freedom – Oltre il confine»


Sesto appuntamento con Roberto Giacobbo e «Freedom – Oltre il confine», in onda su “Retequattro” martedì 25 giugno, in prima serata.

Il museo che ospita la più grande collezione di reperti archeologici dell’Antico Egitto nel mondo è quello de Il Cairo: gli oggetti in mostra sono più di 130.000 e centinaia di migliaia sono conservati in magazzini. Roberto Giacobbo è entrato in questi depositi insieme a Zahi Hawass, per mostrare al pubblico di «Freedom» quello che normalmente non si può vedere. Grazie ad un super permesso speciale le telecamere del programma di Retequattro mostrano senza veli due teche del magnifico tesoro di Tutankhamon: un sarcofago in oro ed un altro oggetto del tesoro del faraone bambino, forse il più misterioso di tutti…

Chi avrebbe ispirato la costruzione della Statua della Libertà, icona di New York e degli Stati Uniti d’America? Due sculture potrebbero esserne state il modello ed entrambe si trovano in Italia: una nella Basilica di Santa Croce a Firenze e un’altra sulla facciata del Duomo di Milano. Ma nuove tracce portano a Cesena, dove pare esista un terzo monumento antecedente agli altri. È alto 2 metri e 30 centimetri e ha una fiaccola in mano…

La Cappella Sansevero e la celebre statua del Cristo Velato, custodita al suo interno, sono una delle meraviglie di Napoli. «Freedom» ne mostra la bellezza, attraverso immagini spettacolari. Ma la Cappella non è solo una chiesa: rappresenta un tempio massonico, voluto dal Principe Raimondo di Sangro, primo Gran Maestro della loggia napoletana.
A tre secoli di distanza, cosa significa essere massoni? Quali segreti custodisce e quali attività svolge la Massoneria? Giacobbo incontra alcuni tra i più importanti esponenti delle logge italiane ed entra all’interno di un vero tempio massonico.

Redazione

Ascolti tv ieri sera 21 giugno 2019 | La Traviata – Zeffirelli | La Sai l’ultima? | Europei 2019 Under 21


'La Traviata' all'Arena di Verona, l'ultimo sogno di Zeffirelli in mondovisioneSono stati 2 milioni e 52mila, con uno share medio del 12,2%, i telespettatori che hanno seguito, ieri, venerdì 21 giugno, su Rai1, “La Traviata”, nell’allestimento di Franco Zeffirelli: il primo atto dell’opera firmata in regia dal maestro fiorentino recentemente scomparso, in particolare, è stato il più visto dei tre, con 2 milioni e 790mila spettatori e uno share del 14,4%.

Su Canale 5 il ritorno di La sai l’ultima? ha totalizzato 3.474.000 spettatori pari al 21.1% di share.

Su Rai 2 la partita valida per l’Europeo Under 21 tra Francia e Croazia ha interessato 1.219.000 spettatori pari al 6.4% di share.

Redazione