VALERIO SCANU – INTERVISTA SU “NUOVO”: IL TRASFORMISMO, L’INGESTIBILITA’, L’ALBUM IN LAVORAZIONE E … (PIU’ DI) UN PENSIERO A SANREMO


 

Ci voleva una trasmissione come “Tale e quale show” per far riscoprire alla gente la potenza, lo spessore e la flessibilità dello strumento vocale di Valerio Scanu, laureatosi, infine, “Campionissimo 2015” al termine del mini-torneo di quattro puntate che riuniva i sei imitatori risultati i più convincenti dell’edizione scorsa e i sei di quest’anno, ma per quanto innegabilmente all’altezza del loro compito, i “rivali” nulla hanno potuto contro le sue capacità trasformistiche sbalorditive, in grado di restituire non solo la gestualità, gli atteggiamenti, le espressioni facciali dei personaggi resi, ma anche registri, tonalità, colori di voci molto distanti dalla sua, con la sorpresa mozzafiato conclusiva di un Luciano Pavarotti al di là di ogni aspettativa, che ha fornito l’occasione al ragazzo, sul celeberrimo “Vincerò” ( da “Turandot” ndr) ripetuto tre volte, di prodursi in una “performance” da inchiodare il pubblico alla sedia, pur non avendo mai studiato canto lirico, ricevendo, a consacrazione ufficiale, persino i complimenti di Nicoletta Mantovani, vedova dell’indimenticato artista. E la stampa, che finora con Scanu ci andava cauta, quasi con il “dosatore” quando si trattava di aggettivi encomiastici, ora gli sta dedicando, constatandone, si può dire unanimemente, il talento, servizi e interviste, fra tante, quella della rivista “Nuovo” (n. 48 03/12/2015), da cui emerge un suo ritratto più maturo, ironico, concreto, condito, laddove è il caso, di autocritica; fra i passaggi più significativi, la sua, da lui stesso riconosciuta, ingestibilità, a causa della quale “Non ci sono vie di mezzo: molti mi amano e altrettanti mi odiano”, ma è pure vero che ad amarlo devono essere numerosi, dato che a decretare la sua vittoria è stato il televoto, comunque l’esito sembra averlo colto alla sprovvista “Sinceramente non me l’aspettavo … visto che si tratta di una gara vincere fa sempre piacere” e non risparmia parole di stima per i colleghi, Serena Rossi, una Céline Dion “davvero eccezionale” e Francesco Cicchella, già vincitore del “talent” 2015, da lui definito “un bravo professionista”.

Ma Valerio Scanu non vorrebbe essere associato esclusivamente alle apparizioni televisive, sebbene, si ricorderà, caratterizzate da “boom” di ascolti, in qualità di “naufrago” all’”Isola dei famosi”, a cui è pur grato “una bella esperienza di vita” e di “imitatore” nella trasmissione di Carlo Conti, che in un certo senso lo ha rilanciato, svelandone lati artistici inattesi, dove si è sentito “di casa” e a suo agio “è un programma che ti dà tutti i comfort, ti senti coccolato e hai la possibilità di esprimere il tuo talento”, ora, fa sapere, si concentrerà sulla sua occupazione principale, quella di cantante “Voglio terminare il mio nuovo disco di inediti. Ormai ci sto lavorando da un anno: questo album rappresenta la mia crescita personale e il punto di svolta della mia carrieraposso anticiparvi che uscirà nel 2016” e riguardo al prossimo “festival” di Sanremo dice “Ho alcuni pezzi che sarebbero perfetti per questa manifestazione canora. Ne parlerò con Carlo Conti. Vedremo nei prossimi mesi che cosa succederà”, allora auguriamoci che qualcosa “succeda” davvero, per lui, una voce come la sua merita, legittimamente, l’ingresso principale dell’Ariston.

E intanto… il 5 dicembre è ormai prossimo e Valerio dalla sua pagina facebook ricorda l’appuntamento  al Roxy Bar per il primo raduno ufficiale dellInvincibile Armata Scanu !!! (da cliccare) per una serata evento unica ed irripetibile, dalle 18 alle 23 no stop.

Sarà possibile rinnovare la propria iscrizione e prenotare la partecipazione al raduno entro lunedì 30 novembre!

by Fede

 

5 comments

  1. Finalmente gli si riconosce il talento ma non ho potuto fare a meno di notare che finito il programma alla rai non abbiano detto mezza parola sul vincitore o sugli ascolti record ed è la prima volta in 5 anni. Solo il direttore di rai uno ha scritto due tweet. Ospitate? Chissà…….

  2. Bravissimo ha dimostrato una duttilità vocale sorprendente, in Conchita e Mango mi ha commosso, in Pavarotti sbalordito!Pronta per il raduno 😀

  3. Valerio è un Talento puro , non artefatto dalle Major, per questo è ingestibile ! Meglio soli che male accompagnati ! Bravissimo Valerio !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...