Ai Confini tra Sardegna e Jazz XXIX EDIZIONE – Mississippi, il viaggio musicale della Bandakadabra


banda

Inizierà domani Mississippi, il viaggio musicale della marching band Bandakadabra,progetto originale ideato dall’Associazione Culturale Punta Giara e parte integrante della ventinovesima edizione del festival ‘Ai Confini tra Sardegna e Jazz’.

Con Mississippi la Bandakadabra ripercorrerà in sette giornate la storia e l’evoluzione del jazz, esplorando ogni giorno una corrente musicale differente, dalle radici a New Orleans sino alle avanguardie di New York. accompagnando il pubblico a riscoprire i grandi musicisti e gli stili musicali che si svilupparono in sette delle maggiori città Americane.

L’apertura dei concerti itineranti avverrà alle ore 18 di sabato per le strade e le piazze del comune di San Giovanni Suergiu, per poi spostarsi a Sant’Anna Arresi, dove la band animerà alle ore 22 la Notte delle Nieddittas, cenone a base di pesce organizzato da Punta Giara in collaborazione con la Proloco di Sant’Anna Arresi e la Cantina Mesa.

Dal 28 sino 2 gennaio la band si esibirà tutti i giorni per le strade di Sant’Anna Arresi, alle ore 19 e di nuovo al termine dei concerti del Palanuraghe. Sono previste escursioni estemporanee, in orari non definiti, in qualsiasi occasione e vie del paese.

Durante il viaggio lungo il Mississippi, la Bandakadabra si vedrà impegnata nell’esplorazione dei brani classici della tradizione americana, partendo dalle correntiSecond Line e Dixieland tipiche di New Orleans, alla foce del grande fiume, o quelli classici di Chicago, città che vide l’esplosione artistica di Louis Armstrong, per passare al jazz di Washington, egregiamente interpretato dalle composizioni di Duke Ellington, quello di Kansas City con Count Basie, il bepop di Charlie Parker e Dizzie Gillespie, e infine le avanguardie di New York con le musiche di Coltrane, Davis e Mungus. La Bandakadabra dedicherà anche un po’ di spazio ad una grande figura italiana che, anche se non originario delle rive del Mississippi ma quelle dell’Orco, torrente del canavese, ha saputo distinguersi per la sua creatività musicale: Carlo Actis Dato, uno dei jazzisti italiani più interessanti degli ultimi trentanni.

Tutti gli spettacoli della Bandakadabra saranno guidati dall’istrionico front-man e percussionista Gipo Di Napoli, e caratterizzati da una forte componente comica e teatrale.

D’altra parte, secondo noi, il gusto per l’ironia dovrebbe essere “materia scolastica” perché in fondo è impossibile suonare prendendosi troppo sul serio.”

‘Ai confini tra Sardegna e Jazz’ è organizzato dall’Associazione Culturale Punta Giara con il patrocinio di Regione Sardegna, assessorati al Turismo e Pubblica Istruzione, Ministero dei Beni Culturali, Gestione Commissariale ex-provincia di Carbonia-Iglesias, Fondazione Banco di Sardegna, amministrazioni di Sant’Anna Arresi e San Giovanni Suergiu e la sponsorizzazione di Cantina Mesa di Sant’Anna Arresi e Cooperativa Pescatori di Arborea.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...