Giorno: marzo 21, 2017

“Il segreto di Amici? Cambia e cresce insieme ai ragazzi” parola di Maria De Filippi


mariatv.jpg

Amici – Serale: Parte sabato 25 marzo, in prima serata su Canale 5

GiudiciAmbra, Ermal Meta, Daniele Liotti ed Eleonora Abbagnato.

Maria De Filippi su “TvSorrisi e Canzoni“spiega: “Il nostro è un programma longevo perché nasce dai ragazzi e si adegua alle loro esigenze mano a mano che cambiano le generazioni”

E’ il talentshow più longevo perchè in continua evoluzione che in Italia da 16 anni  sforna continuamente nuovi talenti. Anche quest’anno le novità sono poche ma decisive: i ragazzi passati al serale sono 12 (e sono stati ammessi anche giovani sotto i 18 anni), la giuria diventa stabilmente di 4 elementi (mentre l’anno scorso Morgan faceva da battitore libero) e i direttori artistici saranno affiancati dai “co-coach, per i Blu guidati da Elisa ci saranno Veronica Peparini (danza) e Rudy Zerbi (canto), per i Bianchi di Morgan tocca ad Alessandra Celentano (danza) e Boosta (canto).

Al centro di tutto però ci sono i ragazzi. “Il fatto che i ragazzi arrivano qui e ti consegnano in mano un sogno mi fa sentire come se fosse sempre la prima volta – racconta la De Filippi al settimanale -. E mi emoziona sempre tantissimo vedere quando uno alla fine ce la fa”. Nel caso del “Serale” poi è come se il programma, partito a ottobre, si mettesse il vestito da gran galà. “Per i ragazzi accedervi è come aver già vinto – racconta la conduttrice -. La magia è tutta per loro, i ballerini lavorano con Giuliano Peparini, ed è il massimo a cui possono aspirare. Idem per i cantanti, che entrano in contatto con i direttori artistici e iniziano a conoscere un mondo che prima avevano visto solo in tv”.

E non mancheranno alcune sorprese nella prima puntata. A partire dagli ospiti, Luca e Paolo e il commissario Montalbano: Luca Zingaretti

Redazione

 

RAI, EVA HENGER: PROGRAMMA RAI1 SU DONNE EST? DA UNGHERESE NON MI SENTO OFFESA. IN CASA STO CON IL PIGIAMONE CON GLI ORSETTI.


 

un

Dopo la bufera mediatica scoppiata in Rai, a causa dei contenuti sessisti verso le donne dell’est nel programma ‘Parliamone Sabato’, l’attrice ungherese Eva Henger è intervenuta ad Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, per dare il punto di vista di una delle donne geograficamente tirate in ballo in quella trasmissione. “Ho letto di quanto accaduto, è veramente ridicolo. Ma non mi sono sentita offesa, anzi non capisco il clamore suscitato”, ha detto la Henger a Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Quanto c’era di vero nella tabella grafica sulle donne dell’est andata in onda a Rai1? “Non è vero niente di quanto scritto. Ad esempio non è vero che noi perdoneremmo i tradimenti: mio marito ancora sta ridendo. Lui sa che se mi tradisse farebbe una brutta fine..:” Cosa pensa degli altri ‘punti’? “Tutto il mondo è paese – ha detto l’ungherese a Rai Radio1 -, non c’è differenza tra italiane, donne dell’est oppure latino americane. Anzi, a dirla tutta le donne dell’est sono passate anche un po’ di moda rispetto a 15 anni fa…” In che senso? “Prima andavano di moda le ragazze dell’est, ora vanno più le latino americane”. Tra gli altri presunti pregi, ci sarebbe anche quello che vorrebbe le donne dell’est vestite sexy anche dentro casa. “Io a casa sto col pigiamone con gli orsetti..” Insomma, non si è sentita per nulla offesa. “No, assolutamente, ognuno dica quel che vuole. Non capisco questo grandissimo clamore – ha concluso la Henger a Un Giorno da Pecora -, mi pare che questa lista sia più offensiva per le donne italiane”

Da Redazione UnGiornoDaPecora

RENATO ZERO presenta “ZEROVSKIJ… solo per amore”, un innovativo progetto tra musica dal vivo e recitazione …Date


RENATO ZERO

zeroski.jpg

PRESENTA

“ZEROVSKIJ… solo per amore”

Un innovativo progetto tra musica dal vivo e recitazione con

61 elementi d’orchestra sinfonica, 30 coristi, 7 attori

IN SCENA SU ALCUNI DEI PALCHI PIÙ PRESTIGIOSI D’ITALIA:

1, 2, 4, 5 e 6 luglio a IL CENTRALE LIVE -FORO ITALICO di ROMA

29 luglio al TEATRO DEL SILENZIO di LAJATICO (PI)

1 e 2 settembre all’ARENA di VERONA

7 e 9 settembre al TEATRO ANTICO di TAORMINA

Da martedì 28 marzo alle ore 11.00 biglietti disponibili in prevendita

ZEROVSKIJ… solo per amore è il progetto più ambizioso e nobile fin qui concepito da RENATO ZERO, una sorta di teatro totale che vivrà sui palcoscenici più suggestivi del nostro Paese attraverso un eccezionale dispiegamento di forze artistiche, fondendo in un abbraccio appassionato musica alta, prosa e cultura pop. Un’operazione artistica e sociale che intende illuminare tante risorse del nostro Paese sempre più delegittimato nei suoi pilastri fondanti: l’arte e la cultura.

Incorniciata da una grande orchestra e un sontuoso coro, una stazione improbabile, diretta da un misterioso Zerovskij si accenderà sotto i nostri occhi e vedrà transitare Amore, Odio, Tempo, Morte e  Vita non più come astratti concetti ma finalmente umanizzati, pronti al confronto amaro, ironico, tenero e spietato, con i due viaggiatori di sempre, Adamo ed Eva. Realtà? Surrealtà? Iperrealtà? Sarà Zerovskij ad illuminarci tra grandi successi e tanti brani inediti, magiche luci e straordinari effetti speciali, confessioni, sentimenti e rivelazioni che appartengono alla natura più profonda di ognuno di noi.
Un’orchestra di 61 elementi, 30 coristi e 7 attori per uno spettacolo senza precedenti che consacra 50 anni di carriera del nostro artista più rappresentativo e più illuminato.

Un progetto arricchito dall’importanza artistica e culturale delle location scelte.ZEROVSKIJ… solo per amore” partirà infatti da ROMA a luglio con ben 5 appuntamenti dal vivo IL CENTRALE LIVE – FORO ITALICO, per poi proseguire su altri prestigiosi palchi estivi italiani: dal TEATRO DEL SILENZIO di LAJATICO (PI) all’ARENA di VERONA, per concludere nel suggestivo TEATRO ANTICO di TAORMINA.

Queste tutte le date ad ora confermate:

1, 2, 4, 5 e 6 luglio a IL CENTRALE LIVE – FORO ITALICO di ROMA;

29 luglio al TEATRO DEL SILENZIO di LAJATICO (PI);

1 e 2 settembre all’ARENA di VERONA;

7 e 9 settembre al TEATRO ANTICO di TAORMINA.

Dalle ore 11.00 di martedì 28 marzo sarà possibile acquistare i biglietti in prevendita su vivaticket.it, renatozero.com e nei punti vendita Vivaticket.

Era il 1967 quando un allora diciassettenne Renato Zero pubblicava il suo primo 45 giri: “Non basta sai”/“In mezzo ai guai”. A distanza di 50 anni, Zero non smette di stupire e rinnovarsi, presentando al proprio pubblico progetti sempre innovativi e stimolanti e mantenendo il suo sguardo attento alla società attuale e al mondo che lo circonda.

Redazione