LASTANZADIGRETA: si aggiudica la TARGA TENCO OPERA PRIMA con il disco d’esordio “CREATURE SELVAGGE”


LASTANZADIGRETA

Il discoCREATURE SELVAGGE

Lastanzadigreta_cover

Vince la
TARGA TENCO OPERA PRIMA

Il primo album in studio del collettivo artistico torinese

si aggiudica il riconoscimento assegnato ai migliori dischi italiani di canzone d’autore

usciti nel corso dell’anno trascorso

“CREATURE SELVAGGE” (Sciopero Records / Self), primo album in studio del collettivo artistico torinese LASTANZADIGRETA, vince la TARGA TENCO OPERA PRIMA.

La targa verrà consegnata nell’ambito della RASSEGNA DELLA CANZONE D’AUTORE (Premio Tenco 2017) organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, SIAE, Casinò di Sanremo, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, Coop Liguria e Royal Hotel,in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 19 al 21 ottobre.

«”Creature selvagge” ha vinto la Targa Opera prima – Club Tenco – Premio Tenco. Siamo senza parole e sopraffatti dai messaggi di felicitazioni. Gli altri dischi in gara erano bellissimi, e a noi tremano le gambe – dice Lastanzadigreta – “Creature selvagge” è un’opera prima, ma che viene da lontano – da anni, letteralmente. Anni passati a suonare in giro, a scrivere, a scazzare, a insultare promoter e fonici, a farsi insultare da promoter e fonici, a scazzare, a mandare mail, a scazzare. Abbiamo già detto “scazzare”? “Creature selvagge” ha raccolto pezzi e amici lungo la strada. Ora è più di un disco, è un “album” di persone e incontri. Il ringraziamento più grosso va a Sciopero Records e agli Yo Yo Mundi, che hanno creduto nel progetto e lo hanno spinto quando ce n’era più bisogno. E poi Parole & Dintorni che ci ha seguito per l’ufficio stampa, Cinzia Ghigliano illustration & comics per la copertina e la grafica, altreArti JAM, Attimo Recording e Dario Mecca Aleina che ha fatto la produzione. E poi chi? Tanti che ce ne dimentichiamo. Chi fa musica propria non dovrebbe vivere dell’apprezzamento altrui, e noi ci abbiamo rinunciato tempo fa. Ma ogni tanto, una pacca sulla spalla fa davvero bene. A voi tutti: grazie. IL MONDO È VOSTRO, LA SITUAZIONE È ECCELLENTE, Lastanzadigreta è con voi».

Per Lastanzadigreta le canzoni sono creature selvagge: sfuggono, si nascondono, saltano, all’inizio sono piccine ma poi crescono e sporcano tutto in giro. A volte sono piccole e dolci, altre volte mostruosamente abnormi. A volte hanno suoni da cameretta, altre volte di un’orchestra rock. A volte usano strumenti veri, a volte strumenti strani e dimenticati in qualche solaio. Dodici di questa canzoni hanno finalmente trovato casa nel disco, uscito per la storica etichetta Sciopero Records degli Yo Yo Mundi.

La band, composta da Leonardo Laviano, Alan Brunetta, Umberto Poli, Jacopo Tomatis e Flavio Rubatto, si distingue per l’organico anomalo dal vivo: nessun basso, nessuna batteria, nessun ruolo predefinito fra i componenti.

Dal 2011 i componenti della band sono anche il cuore dell’Associazione Culturale altreArti, che ha sede a Torino e propone una vera e propria rivoluzione didattica nell’insegnamento della musica. Il progetto JAM, nello specifico, porta avanti la filosofia della “musica bambina”: un modo di fare e pensare la musica mettendosi in gioco, stupendosi, sapendo gioire, imparando ad essere bambini “permanenti”, indipendentemente dall’età e sviluppando l’ascolto, l’interplay, la collaborazione e la capacità di risolvere problemi. Per info e iscrizione ai corsi: www.altreartijam.com/ – https://www.facebook.com/altreartijam/

Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...