RAI3: GIORGIO ALBERTAZZI. VITA, MORTE E MIRACOLI – Milly Carlucci racconta l’ultimo “imperatore” del teatro


31/10/2016 – 23:10

“Il testamento spirituale dell’ ultimo “imperatore” del teatro italiano”. Così Milly Carlucci sintetizza il reportage “Giorgio Albertazzi. Vita, Morte e Miracoli”, che Rai Cultura propone lunedì 31 ottobre alle 23.10 su Rai3. Non è un documentario, ma un racconto personale del Maestro sulla sua vita e sul suo mondo artistico, tra teatro, televisione, cinema e regia: Milly Carlucci e Maddalena De Panfilis lo hanno scritto con lui, limitandosi a completarlo dal punto in cui lui lo aveva lasciato il 28 maggio 2016. E non è neppure un “ritratto” di Albertazzi, piuttosto un viaggio nel tempo, quasi un secolo, e nello spazio, di un uomo che crede nella poesia, nell’arte del teatro come esaltazione dell’oralità rispetto alla scrittura, nella bellezza. Anche per questo il racconto si snoda tra i luoghi della sua vita – la Maremma, Firenze, Roma – toccando i temi più cari al Maestro anche attraverso le testimonianze dei suoi amici e immagini provenienti anche dal suo e da vari altri archivi  privati.
Protagonista della prima puntata è l’amore: per il teatro, per la bellezza, per le donne, per la natura. Riappaiono così, in una storia che si dipana tra pubblico e privato, le sue prime muse ispiratrici e compagne di vita, Bianca Toccafondi e Anna Proclemer, mentre di Albertazzi parlano Mariangela D’Abbraccio e Elisabetta Pozzi. La moglie Pia de’ Tolomei ne traccia, invece, un ritratto inedito ed esclusivo. E, ancora, le testimonianze di amici e colleghi come Oliviero Beha ed Amii Stewart.
Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...